QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

mercoledì 23 luglio 2014

MA SOPRATTUTTO... PERCHE'?

Nei giorni scorsi abbiamo assistito a un "teatrino" abbastanza desolante da parte della politica locale. Ve lo illustriamo con l'articolo pubblicato sulle pagine del "Corriere Adriatico" di qualche giorno fa.

A quanto ci è parso di capire, la situazione è la seguente: la presidentessa del Quartiere Europa Citaroni è stata eletta in Consiglio comunale. Secondo il regolamento dei quartieri, la carica di presidente è incompatibile con il ruolo di consigliere comunale, pertanto (come riteniamo giusto) la signora Citaroni dovrebbe dimettersi dalla guida del Comitato di quartiere.

Ora, nella prima seduta di Consiglio comunale, non è stata fatta rilevare alcuna causa di incompatibilità concernente l'eleggibilità dei consiglieri.

 

Il problemino è che l'incompatibilità è sancita dal regolamento dei quartieri, e non da quello del Consiglio comunale.

 

Quel che ci chiediamo noi è:

 

- è così difficile dimettersi anche da un semplice comitato di quartiere?

- a prescindere da cavilli, cavilletti e cavillini, la Citaroni non farebbe meglio a presentare le dimissioni da presidente (o, qualora desiderasse restare presidente del quartiere, da consigliere comunale)?

Ai nostri occhi, tutto questo "teatrino" non pare molto entusiasmante...Basta poco, che ce vo'?

 

31 commenti:

  1. Me la ricordo come una maestra molto intelligente,ma come se dice al porti;
    sarà l'annite!

    RispondiElimina
  2. Dimettiti Pina!!!!!

    RispondiElimina
  3. il teatrino lo stanno facendo i media e i blog. se la Citaroni non va contro la legge lasciatela in pace nel suo doppio ruolo. se poi vogliamo parlare di comportamento etico allora altri presidenti o componenti dei vari Comitati si sarebbero dovuti dimettere da anni.

    RispondiElimina
  4. Ma il Vicepresidente che dice a riguardo?

    RispondiElimina
  5. C'è lo zampino di Pierpaolo Fabbracci per caso.

    RispondiElimina
  6. Se dice che non possono essere eletti membri dei comitati di quartiere sindaci e consiglieri ... E se cosi è scritto nel regolamento , parla di incompatibilita nel momento di assunzione della carica , cio non vieterebbe una volta entrati nel comitato di quartiere di potersi far eleggere a consigliere comunale ...

    È ul duale di quanto accade a sindaco e deputato ... Vedi quella volta il caso di Cammarata sindaco di palermo .
    Capitava che un sindaco poteva diventare senatore ma un senatore non poteva candidarsi a sindaco...

    W l'itaglia

    RispondiElimina
  7. Per il bene di Porto Recanati, Pina ti prego di continuare il tuo ottimo lavoro di Presidente di quartiere. Ce ne fossero di persone per bene e piene di entusiasmo come te. Buon lavoro Presidente

    RispondiElimina
  8. Non si faccia strumentalizzare dall'essere a tutti i costi all'opposizione,non si faccia usare per squallidi scopi o agguati all'amministrazione,lei ci mette la faccia e molti la stimano nonostante...

    RispondiElimina
  9. E pensare che l'ex Sindaco Ubaldi ha sempre affermato che i rappresentanti di quartiere non avrebbero dovuto far politica... a meno questa non sia fatta, ovviamente contro, contro di Lei.
    saluti
    Piripicchio09

    RispondiElimina
  10. Dimettiti e lascia il quartiere a persone che vogliono cambiarlo non solo farci le cene...... È uno dei quartiere più desolati e abbandonati che ci sia.........

    RispondiElimina
  11. Sono un elettore di Pina Citaroni e vorrei tanto dare una lezione a questo falso profeta delle 13.03. Ma penso sia più utile parlare di Pina. Se solo aveste seguito la vicenda sin dal suo nascere e non fermare l'attenzione soltanto sull'ultimo articolo del Corriere (che c'è da dire la storia l'ha raccontata tutta in diversi articoli), sapreste che non è questione di tenere il piede in due scarpe. Giustamente viene fatto osservare che non sta scritto da nessuna parte che un membro di un comitato di quartiere non possa diventare consigliere comunale. Il regolamento infatti inverte l'ordine dei fattori. Ma nemmeno questo è il punto perché alla base della resistenza di Pina ci sono impegni pregressi di quartiere che i suoi eventuali successori non garantiscono di voler portare avanti. E siccome le garanzie economiche per talune manifestazioni le ha date lei, giusto è che si occupi di tali manifestazioni in prima persona e che lasci magari a metà agosto. Non penso sia un sacrificio per qualcuno se starà al suo posto per un altro paio di settimane. Spero che Pina non legga questo post, ma riterrei sbagliato non far luce sulla vicenda dopo tutte le calunnie che vergognosamente le stanno piovendo addosso. .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i quartieri non dovrebbero essere monopolio di nessuno. Cosa significa che " Pina ha preso impegni economici personali per pregresse manifestazioni..." ?
      Queste cariche sono considerate servizio o qualcos'altro?

      Elimina
    2. Quindi sai già che l'eventuale Vicepresidente, De Chellis Emanuele numericamente di diritto il nuovo presidente non porterà avanti le iniziative già in programma?? Sarebbero le messe o la cena di quartiere?? Ammiseria che eventi.......

      Elimina
    3. 17.15, per organizzare certe manifestazioni devi prendere impegni qualche mese prima con gli eventuali ospiti o complessi o cuochi o mettici quello che vuoi. E se hanno preso impegni con te, difficile vadano a cercare altri se gli impegni non vengono mantenuti. Di solito in una associazione (un quartiere è assimilabile) è il presidente a garantire per tutti. Ma non vuol dire che il presidente abbia deciso da solo di fare quella manifestazione. Che nella fattispecie è la festa del quartiere Europa e che come sai comporta un notevole sforzo economico. Claro?

      Elimina
    4. 17.35, sei degno di De Chellis.

      Elimina
    5. Grazie è un complimento.....

      Elimina
  12. Questione palio i quartiri scrivono al sindaco, qui sotto riporto l'ultimo pezzo della lettera con le firme dei presidenti di quartiere.
    Spicca nel pezzo qui sotto che non firma il quartiere Europa, e guardate bene al posto di Reboli presidente di Montarice , chi ha firmato!!!
    Perchè non ha detto una parola nessuno?

    Di comune accordo, viste le problematiche sopraelencate e come ultima ed unica soluzione, chiediamo l’intercessione alla S.V. Ill.ma al fine di procedere con l’ordinaria amministrazione, che potrà scaturire in nuove elezioni nel mese di settembre, le quali sicuramente porteranno nuovi elementi in grado di valorizzare nel giusto modo la il Palio Storico di San Giovanni Battista e la Città di Porto Recanati.

    F.to
    Quartiere Castennou Romolo Attaccalite
    Quartiere Montarice Alessio Sampaolesi
    Quartiere Sammarì Giacomo Caporaletti
    Quartiere Centru Leonardo Giacchè
    Quartiere Scossicci-Del Sole Massucci Flavio
    Quartiere S.Maria in Potenza Nicolas Sampaolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pasquino 5 bellezze, come al solito non hai capito niente. Questi signori che hanno firmato non sono i presidenti ma i capitani delle ciurme. Che vuoi fare ...non è per tutti.

      Elimina
    2. Ma il paradosso non è tanto in questa lettera bensì nella volontà dei rappresentanti delle Ciurme (consigliere Sampaolesi COMPRESO!) di non aderire al Palio se continuano a sussistere determinate condizioni. Ciò "cozza" in maniera imbarazzante con il volere dell'Amministrazione di cui fa parte appunto Sampaolesi! bohohohoho??????

      Elimina
  13. Oppure l'icompatibilità esiste a secondo che sei maggioranza o opposizione?

    RispondiElimina
  14. chiedo a 8.21: che c'entra Fabbracci? ci puoi illuminare?

    RispondiElimina
  15. Ma cosa c'entra il palio con la Citaroni che si deve dimettere?

    RispondiElimina
  16. Ma possibile che le poltrone fanno così gola!

    RispondiElimina
  17. Caro Pasquino, l'hai fatta bassa. Quella lettera e quelle firme non sono dei presidenti dei quartieri ma dei rappresentanti delle ciurme. Ma capisco il senso del tuo fervore. La cosa su cui riflettere è la mancanza della firma della ciurma di Europa, che avendo subodorato un tentativo doi far fuori gli attuali dirigenti dell'Ente Palio da parte di un determinato quartiere ha daciso di non aggregarsi ai golpisti. Isomma, l'Ente Palio dovrebbe tornare sotto un'altra ala politica, e intuire quale non è difficile.

    RispondiElimina
  18. Io ricordo che Giancarla Grilli e Maria Grazia Pantone quando sono state elette in consiglio comunale lasciarono la carica di presidente del quartiere centro per incompatibilità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma puoi lasciare una carica per qualsiasi motivo o anche senza un motivo. Che lezione ci stai dando, amico delle 8.45? La questione Citaroni non è nemmeno tale, per quel che comporta, e se non ci fossero i Reboli e i Fiaschetti - due ostinati contro - nemmeno se ne parlerebbe. Lasciatela lì fino a metà agosto e poi se ne andrà dove preferisce. Se parliamo di questioni di opportunità, il signor Reboli non dovrebbe fare il presidente del quartiere autonomo di Montarice (ma vi rendete conto!) dato che non è quello che ha preso più voti. Gli piace stare all'apice e l'hanno accontentato. Peggio lui che Pina Citaroni. Vuoi mettere infatti la quantità e anche la qualità delle iniziative del quartiere Europa? Gli hanno scippato anche ghos talent per ridurne l'importanza, ma ciò che questo quartiere ha fatto per i suoi residenti è sotto gli occhi di tutti. Se Pina resta in carica una settimana ancora avrà da guadagnarne soprattutto il quartiere.

      Elimina
  19. Questo blog è frequentato da una massa di teste dure che nemmeno l'Isola di Pasqua può vantare. La questione Citaroni è stata spiegata da 14.47, ma a nessuno gliene frega niente perché ciò che si vuole è parlar male di qualcuno a tutti i costi. E questo popolo ha il diritto di voto.Ecco lo scandalo.

    RispondiElimina
  20. sono d'accordo ,il diritto di voto universale è troppo ,la democrazia è troppo per questi talenti,per questi elettori che eleggono Cesaro,Razzi eScilipoti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. O anche Maroni Berlusconi ecc ecc.....

      Elimina
  21. Er batman,er trota a chi li ha votati si toglie il diritto di voto per sette generazioni...

    RispondiElimina