QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

martedì 29 luglio 2014

PER LE CIURME, IL PALIO NON SI FARA'

Riceviamo e pubblichiamo:

I rappresentanti delle squadre che hanno partecipato all'edizione 2013 del Palio Storico di San Giovanni Battista hanno deciso di fornire l'allegato comunicato stampa (basato sui verbali delle numerose riunioni intrattenute nell’ultimo triennio sull’argomento, sottoscritti dalle parti) al fine di non indurre i cronisti in errori nella rappresentazione dei fatti e di spiegare all’opinione pubblica le reali e sofferte motivazioni che non permetteranno lo svolgimento del Palio Storico di San Giovanni Battista per l’anno 2014.


Si coglie l'occasione per ringraziare l’Amministrazione Comunale per l’impegno profuso al fine di garantire lo svolgimento della manifestazione per il c.a. anche in presenza delle irrisolte problematiche meglio descritte nel comunicato.

Giacomo Caporaletti, rappresentante della Squadra per il Comitato di Quartiere Sammarì e membro del Comitato Squadre Palio Storico di San Giovanni Battista di Porto Recanati  

 COMITATO DEI RAPPRESENTANTI DELLE SQUADRE DI QUARTIERE PARTECIPANTI AL PALIO STORICO DI SAN GIOVANNI
COMUNICATO STAMPA PER L'EDIZIONE DEL PALIO STORICO 2014
In data 28.07.2014 alle ore 23.30 presso la sala consiliare del Municipio di Porto Recanati, si sono riuniti i rappresentanti della neo eletta Amministrazione Comunale, dell’Ente Palio Storico San Giovanni Battista e delle squadre che hanno partecipato all’edizione 2013 del Palio Storico di Porto Recanati, per definire le posizioni divergenti circa le istanze di modifiche regolamentari e statutarie sia dell’organizzazione della corsa storica che dell’Ente organizzatore.

La controversia tra squadre/quartieri ed Ente Palio nasce da numerose istanze di modifica regolamentare e statutaria proposte dalle ciurme da due anni a questa parte (nelle date del 09.02.2013 e del 28.05.2013 per l’edizione 2013 ed in data 26.10.2013 per l’edizione 2014, ribadite durante quest’estate) rimaste in buona parte inascoltate dall’Ente organizzatore. In estrema sintesi, le proposte delle ciurme tendono ad apportare pochi e semplici accorgimenti / miglioramenti delle fasi organizzative e di gara (che, immancabilmente, ogni anno portano a querelle e controversie pre e post premiazione):
1) chiedere che il controllo sui requisiti di partecipazione degli atleti avvenga nei giorni precedenti la gara e non prima della premiazione (come è accaduto con la mancanza del numero minimo di residenti per Europa l'anno scorso);
2) chiedere che il Regolamento di corsa sia fruibile sul sito dell'Ente Palio prima della stessa (cosa che non è accaduta la scorsa edizione);
3) chiedere che i risultati di gara (tempo, Kg. e penalità) siano tempestivamente pubblicati su tabellone elettronico e conoscibili da tutti i partecipanti ed al pubblico (lgs. ad esempio quanto accaduto l'anno scorso alla ciurma Scossicci-DelSole, che ha appreso di aver ricevuto una penalità - che le telecamere hanno poi mostrato essere inesistente - solo dopo alcuni giorni dal Palio, quando su www.portorecanatesi.it sono stati pubblicati i risultati della gara);
4) pretendere arbitri "preparati" sulle norme di condotta della corsa ed in "congruo numero" per garantire il rispetto delle regole;
5) ribadire la richiesta presentata nel 2012 di anticipare la data della manifestazione ad un periodo "più caldo" dal punto di vista turistico, permettendo la degna cornice di pubblico al principale evento estivo del paese;
infine, pretendere un coinvolgimento decisionale nell’Ente organizzatore del Palio sia dei quartieri che, di conseguenza, delle ciurme. Per le ciurme la manifestazione è intesa come la sfida sportiva tra quartieri al culmine degli eventi rievocativi e d’intrattenimento estivi che non possono non vedere nell’organizzazione quali parti attive i quartieri.
Per l’edizione 2014 del Palio, l’Ente - scaduto dal 31.03.2014 ed auto-prorogatosi sine die - è rimasto colposamente inerte alle istanze delle squadre sino alla seconda metà del mese di giugno, rendendo inattuabile per mancanza dei tempi tecnici qualsivoglia serio intervento regolamentare e statutario sull’organizzazione della manifestazione.

Agli inizi del mese di luglio le ciurme adivano il primo cittadino sia per mettere a conoscenza dell’Amministrazione Comunale (importante finanziatore della manifestazione) della situazione di stallo che stava compromettendo lo svolgimento della stessa sia per richiederne un intervento risolutore.
Nelle date del 17, 24 e 28 luglio si sono verificati degli incontri tra i rappresentanti dell’Amministrazione Comunale, dell’Ente Palio Storico e delle squadre che hanno partecipato all’edizione 2013 del Palio che non hanno permesso di addivenire a soluzioni condivise. In particolare, le ciurme (ad eccezione di quella del quartiere Europa) hanno ritenuto che l’Ente Palio abbia avuto dal mese di ottobre un’ampia tempistica per considerare le proposte delle squadre e per valutare possibili modifiche/integrazioni regolamentari e statutarie; hanno considerato aleatoria la proposta formulata dall’Ente Palio (scaduto dal 31.03.2014 ed auto-prorogatosi sine die) di impegnarsi per recepire dall’edizione 2015 alcune delle istanze delle squadre, anche in considerazione dell’intempestiva recentissima convocazione dell’Assemblea dei soci per la data del 31.07.2014 per provvedere – tra l’altro – al rinnovo delle cariche sociali,  ritenuta quantomeno inopportuna a 3 settimane dalla manifestazione ed a pochi giorni dai primi eventi ad essa prodromici, poiché non garantirebbe ad un'eventuale nuovo direttivo eletto a posto dell'attuale tempi congrui per organizzare al meglio la manifestazione (n.d.a.: proprio la necessità di tempi congrui per organizzare l'evento era stato il motivo addotto dall’attuale  Presidente dell'Ente per la prorogatio autoproclamata del suo direttivo scaduto il 31/3/14).
Le aspettative delle squadre più volte disattese dall’Ente organizzatore ed il recente comportamento difficilmente decifrabile di quest’ultimo, hanno minato il rapporto di affidamento che gli sciabbegotti nutrivano nei confronti dell’Ente ed hanno reso indispensabile – per il futuro - una diretta rappresentanza dei quartieri e/o delle ciurme all’interno del comitato direttivo addetto all’organizzazione e la previsione di una posizione di garanzia svolta dal Sindaco nell’Ente.

Nel ringraziare l’Amministrazione Comunale per l’impegno profuso al fine di garantire lo svolgimento della manifestazione per il c.a. anche in presenza delle irrisolte problematiche suddette, i rappresentanti delle squadre hanno deciso di fornire questo comunicato stampa (basato sui verbali delle numerose riunioni intrattenute nell’ultimo triennio sull’argomento, sottoscritti dalle parti) al fine di non indurre i cronisti in errori nella rappresentazione dei fatti e di spiegare all’opinione pubblica le reali e sofferte motivazioni che non permetteranno lo svolgimento del Palio Storico di San Giovanni Battista per l’anno 2014, per cui le squadre sono fortemente rammaricate. 

63 commenti:

  1. ma come non era un questione politica? corriere adriatico? bravi ragazzi il palio siete voi e da voi deve ripartire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E infatti è una questione politica. 15.34, svegliati.

      Elimina
    2. illuminaci tu allora.......

      Elimina
  2. Ma quali bravi ragazzi? Tutti vorrebbero correre tanto che stanno tutti preparandosi ma poi non hanno il coraggio di contraddire Reboli e dallo stesso sono stati strumentalizzati. E il comunicato è stato fatto dallo stesso Reboli, poi firmato dalle ciurme. La lotta è tutta interna alla maggioranzaa. Montali pro attuale Ente Palio, Riccetti pro Specchio e presidente Reboli. Come volevate che fosse andata a finire?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vorrei solo dire che il comunicato l'ho scritto io e che sono di Scossicci-DelSole.
      Sarebbe gradita un po' d'informazione prima di emettere giudizi su una scelta che è stata molto sofferta da tutti gli sciabbegotti.
      Grazia.

      Elimina
    2. Non farneticare. Nessuno ha strumentalizzato nessuno, dopo 3 anni di prese in giro abbiamo deciso di farci sentire. Perchè vogliamo che il Palio sia una festa, non un evento mal gestito per giustificarne altri........

      Elimina
    3. Ma che c...o di pianta ti sei fatto dare dallo sciamano!
      SPIEGACELO.

      Elimina
  3. Così, per capire: ci spieghi che ci azzecca Lo Specchio con il Palio che non si fa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come che ci azzecca?
      La lotta sarà Montali/Canaletti pro Sisti contro Riccetti/Sampaolesi-Reboli pro Vanni Semplici.
      Tutto chiaro?

      Elimina
    2. Non fare l'ingenuo, Argano, il problema non è il palio che non si fa ma l'Ente palio che vogliono appropriarsene. Il Corriere ha detto un sacco di cose ma nessuno sembra voler capire. E quello che c'è da capire di tutta questa storia è l'interessamento delle ciurme per lo statuto dell'Ente palio (che c'entra con le regole e ele date?) e il fatto che il più accanito tra gli oppositori dell'Ente Palio sia Sampaolesi, un rebo-riccettiano doc. Lo Specchio? Se non mi sbaglio il presidente è Vanni Semplici. Non vi dice niente questo nome?

      Elimina
    3. ci spieghino perchè un direttivo che è sfiduciato dagli attori che motivano l'esistenza stessa dell'ente non abbiano la dignità, l'onorabilità di rimettere il proprio mandato in mano alla città.
      La politica deve intervenire per tutelare l'immagine, per quanto vituperata, di una manifestazione popolare.

      Elimina
  4. Per corretteza e per doverosa informazione il comunicato è stato scritto da Flavio Massucci, componente del Comitato del Quartiere Scossicci-Del Sole, rappresentante della squadra del Quartiere omonimo e segretario del Comitato Squadre Palio Storico di San Giovanni Battista di Porto Recanati.
    Giacomo Caporaletti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ispirato da chi? Caporaletti, non prenderci in giro. Abbiamo letto che Reboli (un vero e proprio bulldozer) era presente all'ultima riunione delle ciurme: a che titolo? E perché solo lui e non anche gli altri. Non risulta infatti che siano stati invitati. Viva il quartiere Europa, con Del Sole Scossicci il più serio, a parte le ciurma.

      Elimina
    2. Mi permetto di rispondere per Caporaletti in quanto ero presente.
      Le riunioni del Comitato Squadre Palio sono, com'è noto, tenute tra i rappresentanti delle squadre e sono aperte anche ad altri sciabbegotti che volessero intervenire personalmente.
      Tuttavia, va ricordato che le squadre sono un'emanazione dei Comitati di Quartiere i cui presidenti sono constantemente informati di ciò che accade nelle riunioni.
      Ovviamente se i Presidenti voglio intervenire per apportare contributi costruttivi alla discussione ne hanno la piena facoltà.
      A scanso di equivoci preciso che alla riunione di domenica sera erano presenti per i Comitati di Quartiere: il Pres. di Montarice in persona, il Pres. di Sammarì in persona, il membro del Comitato di Quartiere Scossicci-DelSole delegato dal Presidente per il Palio. Considerando che Centru, Castennou e Santa Maria in Potenza non hanno ancora eletto il Comitato di Quartiere, di fatto solo Europa non presentava il rappresentante di quartiere.

      Elimina
    3. Massucci, la pezza è peggio del buco. Meraviglia che tu venga considerato un moderato. Proprio perché ci sono tre quartieri non rappresentati, e uno che non vuole essere rappresentato, nemmeno gli altri (che poi è uno, tant'è vero che di Ettorre non si è saputo proprio niente e il delegato di del Sole Scossicci probabilmente sei tu stesso) avrebbero dovuto presenziare alla riunione. Dicci, Massucci, chi è stato il protagonista della serata? Il presidente di Montarice per caso? E come la pensa a proposito del palio? Quella linea non è esattamente quella fatta propria dalle sei ciurme? Massucci, ci hai preso tutti per fessi?

      Elimina
    4. Salve ANONIMO. Noto che hai citato 3 volte il mio nome (1 volta ogni 3 righe). Ciò denota una tranquillità ed un coraggio di far camminare le mie idee sulle mie gambe, caratteristica che non ritrovo negli altri "innominati" commentatori.
      Nel Comitato Squadre Palio non ci sono protagonisti nè della serata nè in senso assoluto. Vi sono diverse ottiche di come affrontare i problemi la cui sintesi aumenta la possibilità di adottare una posizone ragionata e, soprattutto, condivisa.
      A mio parere il comunicato stampa è abbastanza chiaro e definitivo, nonchè condiviso dai rappresentati di 6 ciurme su 7, o meglio circa 70 ragazzi su 84, i quali - in quanto sportivi - continuano ad allenarsi chi per le gare ciclistiche, chi per la podistica, chi per il triathlon, chi per il calcio o la pallacanestro. Continuare a praticare il proprio sport preferito non reputo sia indice di alto tradimento.
      Mi auguro che a breve possano essere eletti anche i Comitati di Quartiere mancanti, per dare voce alla vita dei rispettivi rioni, dei quali le squadre sono solo uno delle espressioni.

      Elimina
  5. Lo specchio ci azzecca perché vuole spodestato l'attuale ente per "riprendersi" quello che era "suo".....la politica la politica quello che tocca rovina!!!! PC i danari che il comune risparmia per il palio speriamo vengano spesi meglio !!!!

    RispondiElimina
  6. ma ve sete fissati tutti Co sto reboli, avrà detto mezza parola si è no una volta con le squadre , ma per favore, siete solo dei chiacchieroni il palio 2014 non si correrà per volontà di sei quartieri e per demerito dell'ente palio. se si fosse trovata una comune intesa parecchio tempo fa' non si sarebbe arrivati a tanto e lo sapete tutti. andatevi a leggere gli stati personali su Facebook di chi corre il palio che sono incavolati neri già dagli scorsi anni e adesso si è arrivati al punto di rottura. poi prima il palio non fregava a nessuno ora che non verrà disputato si riscopre un paese che non può vivere senza il palio . I primi incoerenti siete voi. criticoni e quaquaraqua'

    RispondiElimina
  7. un ex sciabbegotto29 luglio 2014 18:58

    Mi piacciono da morire le(sofferte motivazioni), almeno il 90% dei concorrenti non sa cosa e' una sciabbega e nessuno ha mai neanche visto i sciabbegotti portare le coffe di pesce in spalla con la stanga. Di storico non c'e' proprio niente perche' cosi come si svolge la competizione niente ha a che vedere con quello che si vorrebbe rappresentare. Abbiate il coraggio di eliminare questa manifestazione se sopratutto si vuole mettere a presidente dell'ente palio Reboli che con Porto Recanati ci azzecca poco o niente.

    RispondiElimina
  8. un ex sciabbegotto29 luglio 2014 19:02

    Perche' ogni quartiere tanto per cominciare a cambiare qualcosa non prende il nome di una sciabbega famosa dei tempi che furono. Es. Pacchio', geri', pumi', pippetto, cittadi', cuciniero etc

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella idea.
      Se vuoi inviarmi il Tuo indirizzo mail a Palio.scossicci@gmail.com Ti invito alla prossima riunione come membro esterno qualificato e verbalizziamo il Tuo spunto.
      Grazie.

      Elimina
    2. Per ex sciabbegotto: mi fa molto piacere la tua critica in parte veritiera però ti dico, prova a domandare a qualsiasi ragazzo del porto dai 16 ai 25 anni cos'è la sciabbega o la Stanga, penso che il problema non è se chi si presta con voglia e partecipazione al palio sappia andare a sciabbega ma che i giovani di porto recanati hanno carenze dal punto di vista della tradizione marinara, dispiace sentirti polemico perché in un mondo perfetto chi ne sa più degli altri potrebbe condividere o partecipare attivamente ma come dicono in Ancona "a parla né fatiga" e mi ricollego al discorso palio di questo anno che qualcuno a parlare è stato buono ma nessuno ha visto i fatti e di fatto nessuno ha corso. dopo chi c'è so dei personaggi oscuri che secondo me è uno massimo due che scrivono sempre quello reboli Sampaolesi o pure lo specchio la pro loco manca Sant 'andre' della Mugello poi semo tutti. Mi dispiace però che reputi le sofferte motivazioni come una cavolata ti posso assicurare che non è così ma d'altronde io sono 8 no sciabbegotto tu un ex quindi se non ci capiamo noi come puoi pensare che si siano capiti loro squadre e ente che de corsa Co le Coffe bo' , non lu so quanto se ne pole intende. come dice fla mass ci hai dato buone idee mettile al servizio del palio che c'è bisogno di tutti. Ciao cugio

      Elimina
  9. E anke il palio nn c è +! Ke bello Porto Recanati quest'anno!!! Nn c è proprio un ciufolo!!! Sicuramente un altr'anno i turisti faranno a cazzotti x venire!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dopo tale notizia ,sicuramente si!

      Elimina
  10. Ancora una volta le capacità di mediazione del Sindaco risolvono la questione:
    - palio: annullato !!
    - ripascimento a sud: sospeso !!
    - ripascimento a nord: sospeso !!
    - apertura nuova azienda zona ind.le: pare contrario! (Con il commento di Canaletti "Questa è competenza", di cosa???evita che fai più bella figura!!!)
    - Burchio: parere contrario !!
    Se non volete fare nulla cosa vi siete candidati a fare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa ti rispondo solo per la questione palio perché stai facendo politica e il palio non lo è. sono state diverse le riunioni alle quali le ciurme hanno esposto i problemi al sindaco, il quale è stato chiamato in causa proprio di ragazzi in quanto il vostro mitico e intoccabile ente palio fino a un mese e mezzo prima della gara non si è fatto vivo ed è grazie all intervento dell amministrazione comunale che ora il 31 luglio stranamente saranno fatte le votazione dell ente palio. per farti capire il sindaco fino all ultimo ha cercato di stimolare i ragazzi a correre per il bene di porto recanati ecc.... ma il giocattolino di qualcuno oramai si è rotto come si sono rotti le palle (perdona il termine ) chi ne fanno parte. questo per la parte palio. per il resto stai mettendo benzina sul fuoco perché l argomento era il palio.

      Elimina
    2. secondo te devono e dobbiamo continuare con la solita solfa?

      Elimina
    3. ano. delle 11 e 50 con solfa cosa intendi?

      Elimina
    4. Dalle esperienze di questi primi due mesi sarebbe meglio che il sindaco rinunciasse a mediare perché altrimenti Porto Recanati va in rovina, visti i risultati.

      Elimina
  11. tranquillo i turisti c'è so è vengono sempre guarda che vengono pure se non c'emo le spiagge quelli che piagne sono quelli che te dicono che i turisti non c'è so' che stanno be pure pe n'altro inverno.

    RispondiElimina
  12. Anonimo 29 Luglio 18:54 non ti permettere di mancare di rispetto e mettere in dubbio la serietà del Comitato del Quartiere Sammari', hai capito?! Almeno se hai le palle firmati!.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho le tue stesse palle, che minacci senza firmarti. Va be' che su questo blog è tutta una burla, ma c'è un limite a tutto, vivaddio!

      Elimina
  13. Complimenti RAGAZZI ! era ora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. era pure tardi secondo me, lo dovevano fare da due anni sta cosa

      Elimina
    2. FINALMENTE UNA " STORICA " NOTIZIA !

      Elimina
  14. Premetto che non sono un grande ammiratore del palio, però in questa vicenda c'è qualche cosa che non quadra, come mai uno come Sampaolesi consiglere comunale con delega allo sport che dovrebbe essere interessato allo svolgimento della competizione e quindi dovrebbe vestire gli abiti del paciere è uno dei più acerrimi sostenitori del no alla corsa. Sarà un caso che Sampaolesi è diretta espressione di UPP e di REBOLI, la storia puzza tanto di tentativo di colpo di stato nei confronti dell'attuale consiglio di amministrazione dell'Ente Palio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. scusami partiamo dal principio di ciò che hai scritto; il palio è una partita di calcio? oppure una maratona? il palio è una rievocazione storica e chi partecipa viene considerato figurante, allora ti chiedi perché mai tutto questo accanimento con un ragazzo che ad ogni riunione ha sempre partecipato come rappresentante e capitano della ciurma del quartiere montarice? allora mi chiedo: perché tentare un colpo all'ente palio quando proprio lo stesso ente è scaduto e si è auto "riproclamato" da solo? mi sembrano strane queste frecciate dirette a persone mirate, almeno aspettate fino a giovedì 31 quando sarà riformato il prossimo ente palio per farle, sempre che qualcuno decida di non ricandidarsi........

      Elimina
  15. cioè voi siete molto fantasiosi, ve siete fissati con questa storia di reboli Sampaolesi e del complotto al palio, quando invece hanno firmato per non correre il palio 6 (sei) quartieri su 7 (sette). se proprio dovete dire che c'è stato un colpo di stato date a esso i degni artefici, le ciurme ossia i ragazzi stufi che non si fanno più prendere in giro. e finitela con questa storia della politica a tutti i costi che non ve se pò più sentire vi state inventando di tutto.

    RispondiElimina
  16. sig.anonimo 9.02 : non ci ha capito proprio nulla , una mescolanza di concetti che puzza di pregiudizio e nulla più

    RispondiElimina
  17. Non siamo a Siena. il palio ha fatto sempre schifo. Solo voglia di protagonismo, per inventarsi una cosa storica che altro non è che una corsa ridicola e male organizzata. Una buffonata. Porto Recanati non ha tradizioni medievali. La sciabbega non c'entra niente con un Palio degno di chiamarsi tale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai perfettamente ragione non siamo a Siena e il mescolare il concetto di corsa con il peso (cosa che non vedi da altre parti ) con sfilate e scenate di rievocazione puramente storica le vedo anche io come pesce e vino rosso. ti posso garantire che è una corsa molto pesante e impegnativa perché l ho fatta sia con il vecchio che con il nuovo (a me non piace ) percorso di gara. se hai delle proposte dato che a te il palio non piace ma a molti si, sei il benvenuto nelle prossime riunioni per renderlo migliore. ti dico personalmente che il palio deve essere inteso come festa della città dei sette quartieri quindi la gara dovrebbe essere contornata da una festa piena di eventi e molto movimentata. il fatto che ha perso di interesse è proprio perché diventata noiosa e monotona con la solita sfilata e il solito copione, si potrebbe arricchire l'evento, ci sono le proposte ma potrebbero servire altre idee. non essere inamovibile sul palio aiutaci anche tu a migliorarlo. bastano le idee. forse la gente parla di mosse politiche e colpi di potere ma nessuno ha realizzato che qui si è dato un segnale importante per il futuro è mi dispiace che le persone (alcune) abbiamo i sardo' davanti agli occhi e non vedano ciò che è realmente accaduto.

      Elimina
  18. W il palio! .....io però li farei andare in bici. chi vince sarà maglia gialla :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. commento molto costruttivo il tuo. ......

      Elimina
  19. la realtà è una sola: i giovani di Porto Recanati si rivoltano contro chi non rispetta le regole, regole che l'ente palio si è fatto da solo. Era ora!

    RispondiElimina
  20. l'idea della bici potrebbe essere una variante! scherzo....Però -e sono quello che ha detto che il palio fa schifo perché non siamo a Siena - aggiungo che si potrebbe almeno tentare di migliorarlo togliendo il discorso del peso del pesce....come mi è stato fatto notare. Tornando a Siena, infatti, non credo che i cavalli pesino tutti perfettamente uguali! E anche al Palio di Ferrara (che ho visto personalmente) non c'è la pesa finale. Propongo questo: visto che di corsa si tratta, e quindi l'elemento tempo/velocità è il più importante, che partano tutti con lo stesso peso di pesce. Pesce che verrà bloccato e fissato in modo che sia impossibile che cada! Inoltre, così facendo, tutto il pubblico saprà istantaneamente chi ha vinto! Come in tutte le corse di questo mondo!! infine, poiché, storicamente a Porto Recanati l'importante era appunto consegnare il pesce nel più breve tempo possibile, io darei come unica priorità quella di arrivare per primi. Così almeno la penso io.

    RispondiElimina
  21. appunto perché bisognava consegnarlo nel più breve tempo possibile doveva essere un buon numero de pescato se ce ndacei Co Du sardo' non te dava gnie'. per come la stai ragionando diventa solo una corsa senza più tecnica ne furbizia. nel corso degli anni abbiamo visto che ci sono squadre più tecniche e squadre più potenti, pensa al calcio per esempio molte squadre sono più forti a livello tecnico altre sono Scarpari ma fisicamente più forti. il bello è quello riuscire a vedere come ogni squadra gestisce il proprio pescato nel corso della gara. non dovrebbe esser fissato il pescio ma dovria esse tutte uguali le Coffe perché se un quartiere chiamasse a esempio Bolt, sarebbe forte a livello atletico ma perderebbe un sacco de pescio proprio perché non tecnicamente preparato per una corsa completamente diversa dalla corsa tradizionale. poi se come è successo a montarice anni passati arrivi primo e porti tutto il pescato uno cosa te deve di' brao i vinto tè .la corsa è particolare non ne trovi altre così dure e con il discorso peso -posizione, basti pensare che il tuo famoso palio de Siena se casca il fantino il cavallo può continuare a correre e addiruttura vincere, lu sacei que'??

    RispondiElimina
  22. A tutti quelli che criticano la decisione delle ciurme e giudicano questo e quello, dico questo: presentatevi per correre il palio con coffe in spalla,vediamo quanti siete!

    RispondiElimina
  23. Bravi ragazzi! E a tutti quelli che vi criticano invitateli a iscriversi per correre loro il palio....coffe in spalla!.....vediamo quanti anonimi si presentano!

    RispondiElimina
  24. ovvio che il cavallo a Siena vince anche senza fantino. Ma ora ti chiedo: chi ha visto la regola del palio di Siena su Google? io oppure tu? Buonanotte :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non facciamo i saputo che non è luogo questo non è servito Google per informarmi in quanto sono andato a vedere ben due edizioni del palio di Siena e li te lo spiegano

      Elimina
  25. Evidentemente c'è qualche anonimo (probabilmente sempre quello) che tira in ballo la politica e usa strumentalmente il Palio contro qualche politico di Porto Recanati. Io credo che se il Palio è ridotto cosi è proprio perche c'è entrata di mezzo la politica. Il Palio deve essere dei Quartieri e dei sciabbegotti. E se c'è qualcuno che ha il dente avvelenato e vuole usare il palio per questioni personali, se vada a fa' na nuotata.
    Che è meglio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E perché deve essere dei quartieri e dei sciabbegotti? Di quartieri che bene o male funzionano ce ne sono due: Europa e Del Sole-Scossicci. I sciabbegotti non ce n'è uno che funziona perché da bambini quali sono si sono messi in mano a gente ambiziosa e avida di potere. Abbasso il Palio? Va bene, Ma abbasso soprattutto i quartieri e i sciabbegotti.

      Elimina
    2. complimenti, bel ragionamento allora il prossimo anno corrilo tu il palio per il tuo beneamato paese, te daremo una medaglia. ps io lo corro e non sono un bambino, penso con la mia testa ciò famiglia e responsabilità quando lavoro, così come glia loro che lo corrono e penso anche tu ( ma ho dei grandi dubbi al riguardo) fatevela finita con la storia del palio strumentalizzato che non c'è state a prende Con le teorie di Pitagora, anzi vai ad apparecchia' pel cozzaro nero che è ora tanto emo capito chi sai! !!!

      Elimina
  26. LA FESTA DEL PALIO HA FATTO QUESTA FINE PERCHE' SONO STATI AZZERATI I QUARTIERI, PERCHE' I RAGAZZI DELLE SQUADRE SONO STATI CONSIDERATI GIOCATTOLI NELLE MANI DI FANATICI DELLA TRADIZIONE ,CHE HANNO RESO storico CIO' CHE NON E'

    RispondiElimina
  27. In conclusione,era la giusta fine di un evento che non è mai appartenuto alla nostra storia,e di STORICO non aveva proprio nulla.Ci siamo inventati di tutto,a cominciare dai 7 Quartieri che mai hanno fatto parte del paese,i quartieri erano e sono 3,CHIUSO!!!!Abbiamo iniziato nel 1995 con una corsetta a staffetta,creata dal buon Antonio Monaldi,per Via Garibaldi,e poi anno dopo anno si sono inventate di sana pianta tradizioni senza senso.Come quando si andò in pellegrinaggio a Loreto,portando gli scogli su di una lancetta e raccontando che la Santa Casa era fatta con le pietre del mare di Porto Recanati.Abbiamo fatto ridere mezza provincia.Ma può essere STORICO,una cosa che è stata creata nel 1995,e che ogni anno si arricchiva di regole,percorsi,sfilate con soldati romani,etc.etc.?Verissimo quello che dice Ex Sciabegotto,è meglio chiudere su tutto,chi partecipa lo fa senza passione,senza interesse,e soprattutto senza una minima conoscenza della nostra storia,degli usi,della tradizione.E quando le scabbeghe tornavano a riva,la gente era così stremata,che l'ultima cosa era quella di correre con le coffe di pesce verso la pescheria.La nostra unica e vera tradizione è La Bara De Notte!!!!Basta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è che puoi dire questa cosa dei 3 Quartieri all'Ufficio Tributi così che smettono di applicare le tue stesse aliquote agli altri 4 (tra i quali penso ci sia il mio)?
      Per tutto ciò che dici non posso affermare che hai ragione o torto, è una tua asserzione e la rispetto anche se non la condivido.Tuttavia se non vedi la PASSIONE in ragazzi che gratuitamente si danno da fare tutta l'estate (e non solo) per qualcosa che abbellisce il nostro paese, reputo tu abbia bisogno dell'oculista.

      Elimina
  28. I ragazzi delle ciurme stanno subendo pressioni indecenti. Vista la presenza del magnifico Avvocato Coppi a Porto Recanati , propongo che essi si rivolgano a lui per le eventuali denunce.

    RispondiElimina
  29. Se dobbiamo rivolgerci all'avvocato Coppi, allora la Montali, la Zoppi, e Riccetti cosa ci stanno a fare?
    Mi piacerebbe sapere quali pressioni indecenti si possono fare ai ragazzi delle ciurme

    RispondiElimina
  30. Che schifo. Dopo 20 anni denza palio !!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fatela qualche domanda dopo vent'anni

      Elimina
  31. Ma lo volete capire che i turisti il palio non se lo cag...minimamente???chiedete a quanti ristoratori vengono annullate le prenotazioni come vengono a sapere che quel sabato si effettuerà il palio.... Lo si vuole spostare in una data in cui siamo comunque pieni di presenze per farci credere così che è stato l'evento a portare gente. Ma in realtà chiunque ne sa qualcosa delle dinamiche del palazzo conosce perfettamente il motivo di questo braccio di ferro: un neo consigliere comunale ha una cambiale da pagare ad un presidente di quartiere che lo ha aiutato ad essere eletto. Con un colpo solo restituirebbe il favore e nello stesso tempo permetterebbe al partito di accaparrarsi un'altra poltrona. La sinistra....,.

    RispondiElimina
  32. Giusto Anonimo del 01 agosto ore 7:04. Sono anni che da turisti deridiamo quel vostro "palio"...che non ha niente di storico che è ridicolo e grezzo e veramente brutto. Vengo a Porto Recanati da 30 anni e l'unica cosa che ricordo da bambina era la corsa di biciclette per il patrono. Spero solo che finisca davvero così...

    RispondiElimina
  33. Sono d'accordo con anonimo del primo agosto: quel Palio era ridicolo e non aveva nulla di storico. Sono anni che noi turisti lo deridiamo...puzza e non è affatto bello e coinvolgente. Di storico Porto Recanati ha la corsa di biciclette del Patrono (oggi dedicata a Ballerini) e i fuochi d'artificio...oltre alla bara di notte.

    RispondiElimina