QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

venerdì 4 luglio 2014

INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA

Riceviamo e pubblichiamo da Rosalba Ubaldi, capogruppo consiliare di Grande Futuro per Porto Recanati:

INTERROGAZIONE URGENTE A RISPOSTA SCRITTA

Al Sindaco di Porto Recanati

Gentile Sindaco,

in merito all'Ordinanza che stabilisce il divieto di utilizzo dell'acqua potabile su tutto il territorio comunale desidero esprimere tutto il disappunto mio e della cittadinanza ed in questo periodo anche dei turisti, non tanto in merito a quanto successo che immagino e spero ci verrà comunicato in tempi rapidi, e chiedo che ufficialmente mi venga data una risposta in merito a :

1- perchè l'ASUR e l'ARPAM abbiano impiegato circa un mese per comunicare dati allarmanti e fortemente incidenti sulla salute dei concittadini.

2- poichè è a mia conoscenza che l'ASTEA, che gestisce il nostro ciclo delle acque, effettua quotidianamente i prelievi e li analizza privatamente, chiedo come mai non abbia provveduto - qualora non lo abbia fatto - a comunicare, sia pure a scopo precauzionale, i valori riscontrati di cui sicuramente erano in possesso

3- perchè l'ASTEA in possesso di dati così poco rassicuranti non abbia - se non lo ha fatto - sollecitato gli organi pubblici Comune, ASUR, ARPAM per una risposta immediata;

4 - quali provvedimenti intende mettere in atto per tranquillizzare la popolazione in merito all'utilizzo fatto nei giorni compresi tra il 9 giugno ed il 3 luglio 2014 ? Quali aiuti concreti ha previsto per la fornitura a campeggi, hotel, bar e ristoranti del luogo ?

5- Stamane i supermercati locali avevano esaurito tutte le scorte di acqua minerale. Intende incrementare il numero di autobotti presenti sul territorio considerato che molti - soprattutto anziani - le hanno lontane dalla loro residenza ?

6- ha provveduto ad informare gli anziani soli a casa magari tramite gli assistenti domicialiari che li hanno in cura ? E' stato investito il nostro Gruppo Comunale di Protezione Civile per la comunicazione capillare ed eventualmente la fornitura di acqua a coloro che sono più lontani o in situazioni di maggiore disabilità?

7- come intende tutelare i concittadini ed i turisti nei confronti dei responsabili del ritardo nella comunicazione dei dati clinici delle nostre acque ?

5- perchè non ha risposto alla richiesta fatta ieri sera su questo argomento , in occasione del Consiglio Comunale, a nome dei cittadini formulatale dal consigliere Poeta ? E' vero che l'argomento non era all' OdG, ma è altrettanto vero che - trattandosi di una "emergenza" sanitaria dello stesso giorno, lei AVREBBE DOVUTO aprire il Consiglio con sue comunicazioni urgenti in merito, cosa che puntualmente NON HA FATTO.

La trasparenza che tanto evoca in ogni occasione, al momento, è solo una parola vuota di ogni significato, se non la applica neanche nella situazione più grave che incide o potrebbe incidere (preferisco usare il condizionale per non incrementare l'allarmismo) sulla salute dei cittadini, di cui lei è il massimo referente. L'accesso indistinto ad internet ha favorito la ricerca personale delle informazioni inserite nell'ordinanza ed ha incrementato le preoccupazioni

Chiedo che a tali domande lei risponsa in forma scritta entro il più breve tempo possibile stante l'emergenza in corso che non consente di attendere il prossimo Consiglio Comunale.

In attesa di quanto richiesto, formulo distinti saluti

Rosalba Ubaldi

Capogruppo Grande Futuro per Porto Recanati

 

NOSTRA NOTA

Qualcuno potrebbe spiegarci perché per le analisi effettuate il 9 giugno ci sono vokuti 24 giorni per avere risposta, mentre ora, tra ieri e oggi, hanno analizzato nuovamente l'acqua, e ci hanno dato risposta in 24 ore????

Precisato ciò, teniamo a ribadire che in presenza di una emergenza del genere, casualmente concomitante con una seduta del consiglio comunale convocato per altri motivi, il sindaco DEVE dare la giusta priorità a questo problema, rispondendo sulla materia al parlamento cittadino. Ovvero a tutti noi. Senza attaccarsi a banali scuse come quella di ricordare che la "problematica acqua" non era all'ordine del giorno. Se non c'era, chissenefrega. L'urgenza é urgenza. E le cose vanno spiegate.

14 commenti:

  1. Se non ha tutto scritto e concordato non puó o non sa parlare ormai è più che chiaro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. invidia, solo invidia con un pizzico di cattiveria che si potrebbe risparmiare perchè ormai bisogna solo guardare avanti e fare in modo che sia il sindaco di tutti, piaccia o no.

      Elimina
  2. La prevenzione e la salute della cittadinanza ha la precedenza su tutto. Spero che venga fatta dettagliata chiarezza su quanto accaduto e che chi eventualmente ha sbagliato sia assuma la propria responsabilità nei confronti della cittadinanza, pagandone anche personalmente eventuali conseguenze

    RispondiElimina
  3. Oh e nà miseria quanto je rode ancora alla Ubaldi!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahhahahahaha fa troppo ridere

      Elimina
  4. Giannetto de ciurli5 luglio 2014 00:58

    Te rode ate piccolo uomo anonimo delle 22.02.Giusto afatto la ubaldi afarel interrogazione visto la scarsa informazione avuta dagliborgani competenti.
    Questa è la prima toppata e ha preso la Sindaca Boldrini ops volevo dire Montali.
    E questo è solo l inizio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e tu stai lì ad aspettare e vedere ogni piccola mossa per puro spirito critico propositivo o per spirito avvelenato di vendetta?

      Elimina
    2. Giannetto de ciurli', prima de criticà mpara a scrie perchè< non se capisce una cippa de quello che scrii.

      Pasquino

      Elimina
  5. La ubaldi tutela i suoi elettori se fosse stato il contrario la ubaldi sarebbe stata lapidata smettetela di voler coprire a prescindere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la ubaldi fa il suo lavoro perchè all'opposizione , il sindaco riceve quello che le spetta come primo punto di riferimento di una comunità.
      o dobbiamo fare una gara per stabilire chi è più bravo ?
      viviamo il presente e diamoci da fare non solo con tanto fiato al vento.

      Elimina
    2. Non ha messo più cloro la Montali nell'acqua dell'Astra,o sbaglio.
      Allora non sparate c......e

      Elimina
  6. Basta con le battute stupide che rimpallano rosichii di qua e di là :l'amministrazione in carica ,il sindaco in primis , risponda ai cittadini ,l'opposizione fa bene a fare opposizione, i cittadini tutti e gli ospiti pure, siano parte attiva alle cose della città. Tenere alta la guardia è importante per il bene comune , le chiacchiere , le maldicenze , il solito lanciare il sasso tirando indietro il braccio alimenta solo veleno, alla faccia di ogni tipo di analisi chimica.

    RispondiElimina
  7. e basta no ! dobbiamo farla santa ?

    RispondiElimina
  8. Io non capisco tutti sti commenti. Se quella sta all'opposizione cosa deve dire, sei stata tanto brava? dire che non si parla dell'acqua perchè non è all'ordine del giorno è una cavolata megagalattica, (e poi negli odg non c'è sempre anche Varie ed eventuali?), inutile girarci intorno. Pensiamo alla sostanza, o meglio ai liquidi, che ci siamo bevuti per un mese e che ognuno faccia la propria parte.
    e basta parlare ancora di "rosiconi" e di "diamo loro tempo di dimostrare". è passato un mese e mezzo dalle elezioni. prendiamone atto e ripartiamo da lì!

    RispondiElimina