QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

venerdì 20 settembre 2013

SEL, IL SINDACO E LE NOSTRE SCUOLE

C'é stata una accesa polemica, nei giorni scorsi tra il locale SEL e il nostro primo cittadino. Il tutto é nato con questo comunicato, che vi estendiamo:

L’anno scolastico è già iniziato, ma i lavori sono ancora in corso. Ci riferiamo, in particolare, agli edifici del plesso E. Medi di via Dante nel Quartiere Europa. Per la primaria (elementari) i di manutenzione che riguardano il tetto di una scuola con pochi anni di vita, ma già danneggiato.Le insegne delle due strutture che cadono a pezzi, tanto che manca persino il cognome “MEDI”, intestatario dell’Istituto Comprensivo. L’interno dell’edificio in quali condizioni sarà??Il plesso delle Medie risulta assolutamente di ogni ben chè minima manutenzione. Basterebbe osservare il “cornicione”, posto all’entrata, cadente dallo scorso anno, e sempre dallo scorso anno transennato maldestramente, e pericoloso per il personale e per gli alunni che vi transitano.I lavori, tardivi o inesistenti, si stanno prolungando ad anno scolastico già iniziato.È questa l’attenzione politica e sociale che si ha per le scuole pubbliche? E aggiungiamo, il consiglio d’istituto non ha nulla da dire a riguardo? Ha fatto sentire la sua voce? Il problema diventa ancora più serio, quando arriva il buio, illuminazione ZERO! In barba ai grandi proclami sulla sicurezza.,Il marciapiede davanti alla scuola, a causa dei bisogni lasciati dai padroni dei cani, diventa impraticabile e poco igienico. Signor Sindaco, lei, che giustamente raccomanda ai ragazzi la cura e il rispetto del materiale e degli arredi scolastici, è sicuro di aver fatto la propria parte?
SEL - Porto Recanati
Non si é fatta attendere la risposta del nostro primo cittadino a mezzo stampa:

A voi impressioni e commenti.....

30 commenti:

  1. Ma sulla questione sicurezza sollevata dal 5 stelle delle aule-pollai con 28 alunni per classe non ha risposto? Risponde solo a quello che le fa comodo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un sindaco non risponde su un argomento su cui da anni sono state spese tante parole e per il quale il movimento si è appena svegliato .

      Elimina
    2. Anni fa alcuni cittadini raccolsero firme per rifiutare una classe in più che il provveditorato ci aveva dato,solo per una questione psicologica.il consiglio di istituto si dimise per questo.quindi per qualcuno le aule pollaio vanno bene!di cosa stiamo ancora parlando dopo quella figuraccia?

      Elimina
  2. articolo sbalorditivo per le bugie che vi sono scritte......che poi risponda solo a quello che le pare sono anni che va avanti così.........ci sono richieste di lavori fatte dalla scuola vecchie come il cucco e mai ascoltate.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bugie da parte di chi? Non si capisce bene a chi è riferito.

      Elimina
  3. il sindaco puo dire quello che vuole, quello che si vede da fuori e un complesso in stato di abbandono, come anche l illuminazione scarsa di conseguenza il viale e peno di bisogni di cani, devi stare attento a dove cammini . un saluto ai ragazzi dell argano-

    RispondiElimina
  4. è iniziata la campagna elettorale. tutti a sparare a zero contro tutti . Vedremo chi verra' dopo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. De Chellis Emanuele21 settembre 2013 12:58

      non è nessuna campagna elettorale, siamo da diversi mesi che diciamo che quelle scuole non sono decenti e a norma per ospitare dei bambini che DEVONO andare a scuola e che secondo noi DEVONO avere delle strutture idonee e che permettano di lavorare anche il personale (maestri, professori, impiegati e bidelli) in serenità e in sicurezza. C'è poco di campagna elettorale!

      Elimina
  5. Scusate, ma cosa significa "lo stato delle cose non si manifesta sempre in modo chiaro ed evidente"? Sembra che si stia parlando di eventi sovrannaturali. Purtroppo lo stato della scuola Medi si era manifestato in modo chiaro ed evidente a tutti. Nel comunicato di Sel si chiedeva una maggiore attenzione e manutenzione dell'edificio prima dell'inizio dell'anno scolastico.Una cosa che noi genitori e cittadini dovremmo pretendere per la sicurezza dei nostri figli. Non servono articoli di botta e risposta per far vedere chi e' più bravo, su argomenti cosi' delicati. La decenza e le opere di manutenzione sono visibili oltre ogni proclama.

    RispondiElimina
  6. Caro Sindaco,nonostante la non più giovane età,la vista ancora ci assiste e con essa la realtà delle cose.

    RispondiElimina
  7. La casa del sindaco dove sta? Davanti alle scuola in via Alighieri. Tutti giorni esce di casa e la vede. Ma al nostro sindaco interessa lo stato delle scuole,delle strade,dei rifiuti,delle ciclabili,dell'argine del Potenza? No.
    ADESSO PERO' BISOGNA FARE UNA DOMANDA AL PD , AI 5 STELLE, A SEL, A RIFONDAZIONE, ALLA LEGA: - A VOI SIGNORI INTERESSANO QUELLE COSE DI CUI SOPRA? SE LA RISPOSTA E' SI, SCORDATEVI DI BATTERLA, SE NON VI ALLEATE. SCORDATEVELO!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A cosa dovrebbero interessarsi le forze politiche porto recanatesi se non alla sicurezza degli edifici pubblici, dove i nostri figli trascorrono meta' della loro giornata? I problemi della nostra città sono molti e complessi ma ad onor del vero bisogna ammettere che Uniti per Porto Recanati, Sel, il movimento 5 stelle e le varie liste come Portorecanati a cuore, hanno segnalato, in tempi non sospetti, problematiche e anomalie della nostra citta'. Di coda dovrebbero occuparsi per battere il nostro Sindaco? Di public relations??

      Elimina
    2. hai fatto un bell'elenco, Emanuela. ce ne fossero di oppositori come quelli che hai nominato, la Ubaldi vivrebbe di rendita vita natural durante.

      Elimina
    3. Il nostro Sindaco può vivere di rendita vita natural durante perché il più delle volte i Porto Recanatesi sono bravi a lanciare il sasso e a tirare indietro la mano, a criticare senza mai mettersi in gioco. Le forse politiche o i movimenti non vengono da Marte, sono portorecanatesi!!

      Elimina
  8. Vorrei sottolineare che cio che non si vede è più grave di qualche lettera caduta o di un nastro bianco e rosso. A chi sta a cuore le sorti del paese cerca e si informa . A breve ne avrete la prova. Sia chiaro che la denuncia fatta è leggittima ma sembra più una ricerca di consenso

    RispondiElimina
  9. ciò che non si vede nemmeno esiste perchè altrimenti si possono dire tutte le cose che si vuole senza mostrarne le prove. dicci dunque che cosa è ciò che non si vede. è vero che fino ad ora abbiamo visto soltanto fumo come quello sollevato da sel, ma quello che non si vede è meno ancora del fumo.

    RispondiElimina
  10. Oggi, sul sito del Comune di Porto Recanati si legge la risposta del Sindaco. http://www.comune.porto-recanati.mc.it/?p=4662

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto apprezzabile la risposta e la spiegazione del Sindaco su un sito istituzionale anziché su un giornale. Anche la lettera inviata dal Sindaco agli insegnanti e agli studenti all'inizio dell'anno scolastico, avrebbe dovuto essere pubblicata. Era veramente molto bella e significativa.

      Elimina
    2. Parole parole parole,
      Parole parole parole,
      Parole parole parole,
      Parole soltanto parole, ci sono le elezion...

      Elimina
  11. Il Sindaco e' in campagna elettorale dal giorno dopo la sua elezione! E' presente ovunque. "L'isolazionismo" dalla cittadinanza e' forse stato uno degli errori più gravi commessi dall'opposizione. Anonimo dici che sono tutte parole. Forse e' vero. Pero', tra tante parole senza senso che si sentono in giro, il messaggio agli studenti e agli insegnanti ne riportava alcune di un certo valore civico. Quando poi il sito istituzionale del comune viene usato come strumento di comunicazione alla cittadinanza e non come strumento di attacco agli oppositori, e' certamente un fattore positivo. Questo naturalmente e' il mio parere.

    RispondiElimina
  12. Emanuele De Chellis26 settembre 2013 23:52

    alcune cose dette e non vere del Sindaco nel sito del comune che, mi dispiace Emanuela, credo proprio sia fuori luogo. Le cose dette e non vere sono queste: le foto risalgono a a molto tempo fa, falso, nelle foto stesse si vede la data e la data riporta il giorno di quando è stata scattata e cioè il 05-09-13.
    Secondo, le lettere delle due scuole non sono cadute a seguito delle intemperie, non facciamo ridere ai polli, sono cadute (nelle scuole elementari) perché istallate male e ripeto, con il rischio di cadere in testa a chi vi passa sotto, mentre alle medie è venuto giù parte dell'intonaco e della struttura, nella foto si vede molto bene (vedi foto su www.cronachemaceratesi.it).
    terzo: nessuno ha criticato il fatto che il sindaco si premurasse di ricordare che i strumenti dati debbono essere tenuti bene, ma semplicemente viene ricordato che anche lei come responsabile della salute dei cittadini in quanto sindaco non ha molto da fare romanzine, vedendo come sono messe le nostre scuole.
    Proporrei in fine di, come dice un proverbio, chi rompe paga e i cocci sono suoi...... applichiamolo, vediamo se i tavoli e le sedie si rompono come prima. Io dico di no.....

    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi trovo nell'inconsueto ruolo di condividere alcune cose dette dal Sindaco. Il Sindaco nella sua lettera non ha fatto romanzine, ha espresso un concetto di rispetto della cosa pubblica. Sono estremamente contraria al concetto:" siccome la scuola è ridotta male, allora rompiamo e non abbiamo cura di quello che c'è dentro!". Certo, ognuno deve svolgere il proprio ruolo. Se in Italia sono tutti ladri ed evasori, io comunque non ritengo di essere autorizzata a rubare. Giusto per far capire quello che intendevo, nell'apprezzare la lettera del Sindaco. Se poi ha detto cose non vere nel messaggio pubblicato sul sito, scrivetele direttamente.

      Elimina
    2. Emanuele De Chellis28 settembre 2013 14:53

      nessuno ha detto siccome la scuola è rotta rompiamo tutto. Si è frainteso qualche passaggio.
      Quello che voglio far capire e che nel comunicato si vuole far capire è che, d'accordo con il discorso che le cose vanno tenute bene e anche perché le paghiamo non con le nostre tasse, non ce le regala nessuno, ma anche che l'amministrazione in questo caso il sindaco, deve far in modo che le scuole sia agibili e sicure. E' più importante la sicurezza di una sedia rotta... che dici?
      E poi, proprio a dimostrazione che non ci siamo inventati niente noi di SEL, oggi sul corriere adriatico c'è scritto "lavori urgenti alle Medi, accolte le richieste del consiglio d'istituto"....... poi la Sindaca dice che è tutto apposto......

      Elimina
    3. Emanuele, vorrei riportare questi "botta e risposta" nei giusti binari, sia perché non sono la portavoce del Sindaco, sia perché rivendico il mio diritto di poter esprimere il mio pensiero anche quando non e' eccessivamente critico nei confronti del primo cittadino. Non ho mai detto che le segnalazioni di Sel erano prive di fondamento e non credo ci sarebbe stato bisogno di far riferimento all'articolo del Corriere Adriatico (bugiardo' solo quando ci fa comodo?) per dimostrarlo. Sel ha sempre fatto segnalazioni sulla mal politica e sulle carenze del nostro paese e nessuno può negare questo. Credo pero' che io sia libera di esprimere la mia approvazione a una lettera scritta dal Sindaco alla scuola, o al fatto che abbia deciso di scrivere una lettera aperta alla cittadinanza con toni pacati. Sono sicura che non sottovaluta l'importanza della sicurezza nella scuola ma, come tutti gli amministratori, non ammetterebbe mai apertamente le carenze e i problemi. Nessuno vive nel mondo delle fiabe, per aspettarsi un mea culpa pubblico. Quello che conta e' che, dietro la pressione pubblica, intervenga. A me personalmente importano i fatti.

      Elimina
    4. De Chellis Emanuele30 settembre 2013 17:50

      infatti concordo su tutto quello che hai detto, tranne sul fatto che il Sindaco abbia fatto bene a rispondere sul sito del comune, dicendo poi diverse baggianate. Tutto qua.

      Elimina
    5. De Chellis, proprio tu parli di baggianate? Ogni volta che parli l'Argano ti dovrebbe censurare per quante ne racconti.

      Elimina
  13. A me sembra solo che il sindaco abbia detto cose giuste e faccia semplicemente il suo dovere e bene. Conosco le nostre scuole e vorrei che tutte fossero nelle stesse condizioni, ma così non è e non bisogna fare tanti kilometri per rendereste conto. E bisogna guardarsi i propri figli che sfasciano tutto, evidentemente anche l'educazione che gli abbiamo dato fa qualche falla se ogni anno debbono essere ricomprate sedie e banchi

    RispondiElimina
  14. Emaniela, tu devi essere una donna molto paziente e gentile se consideri degno di attenzione l'anonimo delle 17.53. Lui forse voleva cantare quella famosa canzone di Mina e tu hai creduto volesse dire veramente qualcosa. Come donna non dovresti disprezzare la Ubaldi, che se non altro ha mostrato di avere quegli attributi che ai maschi portorecanatesi mancano quasi del tutto. E allora pigolano e piangono, fanno le vittime e non concludono niente di buono. Vai a trovare un altro sindaco con gli attributi della Ubaldi, cara Emanuela, anche se sono del parere che abbia qualche grave e insuperabile difetto. Ma tu queste cose le sai: il problema è che parlando ad una piazza come quella dell'Argano ne subisci un po' il condizionamento. Non è un rimprovero, questo, ma anzi uno stimilo a dare ulteriore impulso alla tua indipendenza di giudizio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non sono una persona paziente né una che si fa influenzare dalla massa. Soprattutto non sono una che critica "a prescindere".
      Che il Sindaco abbia attributi è evidente a tutti. Quando ci sono cose che non approvo, le dico. Se ci sono delle cose che apprezzo, lo dico. Se poi le cose che non condivido sono maggiori di quelle che apprezzo, non dipende certo dal fatto che io sia condizionata o impaurita dai post degli altri commentatori dell'Argano.

      Elimina
  15. il problma delle scuole non è di . quando andavo io alle medie 1973/1976 già si avevano problemi di infiltrazioni. Da allora si sono succedute varie amministrazioni (anche di sinistra ) ed il problema è ancora lì. con questo voglio dire che non mi sembra giusto scaricare le colpe solo sulla sindaca. anche perchè l'anno prossimo avremo le elezioni e come si dice chi sputa in alto prima o poi gli cade addosso...

    RispondiElimina