QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

venerdì 5 agosto 2016

UNITI PER PORTO RECANATI INTERVIENE SULLA LIBERTÀ DI CRITICA ALL'OPERATO DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNALE

Nota di UPP

LA LIBERTA’ DI DENUNCIARE I PROBLEMI DELLA CITTA’ NON PUO’ ANDARE IN VACANZA


Ci ha molto colpito un articolo apparso alcuni giorni fa sulle pagine del Corriere Adriatico nel quale senza mezzi termini il Sindaco Mozzicafreddo minaccia di querela chiunque diffonda notizie false e tendenziose riguardo la pulizia dell’acqua del mare.

Detta così la cosa genera una sorta di ilarità, sia per il fatto che il termine di paragone usato è l’acqua del rubinetto, di cui sono note le qualità, sia per il fatto che le dichiarazioni vengono rese da un Sindaco che, a pochi mesi dall’inizio del mandato, ha già emanato ordinanze, seppur temporanee, di divieto di balneazione.

Se non fosse che, nella parte finale dell'articolo, la parola viene data all'avvocato Camiciola il quale, in un virgolettato, ci ricorda due importanti concetti: l'amore verso il proprio paese deve essere una fede incondizionata; in un paese turistico bisogna avere particolare cura dell’immagine.

A meno che non si tratti di un’infelice abbinamento giornalistico, ci interessa capire se il noto avvocato si sia pronunciato come legale dell’Amministrazione, con lo scopo di rafforzare col dogma gli intenti preannunciati da Mozzicafreddo, oppure se abbia parlato come portorecanatese “innamorato” della propria città. 

Il dubbio sulla prima ipotesi è del tutto fondato, in quanto, circa cinque anni fa, fu il medesimo professionista a rappresentare gli interessi dell'allora sindaco Ubaldi in un procedimento penale per diffamazione nei confronti dei consiglieri di minoranza Riccetti e Paccamiccio, che si erano “permessi” di criticare le politiche in materia di difesa della costa delle Giunte Fabbracci – Ubaldi.

Per la cronaca, il procedimento fu archiviato per infondatezza, venne opposto senza preventiva delega della Giunta  dall’allora primo cittadino e quindi di nuovo archiviato dal G.I.P..

Se così fosse, il messaggio finale, per quanto non voluto, apparirebbe come una sorta di velata intimidazione rivolta, non solo alle opposizioni, ma anche ad ogni singolo cittadino che in futuro intendesse in qualche modo criticare l'operato della nuova amministrazione.

In questo caso, il tentativo di censura preventiva dell’opinione pubblica porrebbe la nostra piccola cittadina nella lista nera dell’oscurantismo tecnologico prefigurato da paesi come l’Iran, e la Corea del Nord.

Nel secondo caso, invece, non si può fare a meno di ricordare che l’amore per Porto Recanati si può e si deve manifestare anche con nuove politiche di rispetto dell’ambiente; di salvaguardia del territorio e di riqualificazione delle aree interessate dal degrado e dal disordine generato dalle incompiute.

In ogni caso, la sensazione che nutriamo è che né i consiglieri di minoranza, né i concittadini rinunceranno a dire la loro dopo  questa brutta pagina di comunicazione.

Uniti per Porto Recanati

27 commenti:

  1. Ha completato la mission l'assessora Sabbatini criticando i social network,se potessero usare i bavagli...

    RispondiElimina
  2. Mozzicafreddo come Kim Yong un !!!! Rivolgiamo all'ONU, alla corte di Giustizia Europea. Convochiamo il segretario generale dell"ONU per mettere l'ING. Mozzicafreddo al bando come pericoloso dittatore. Poi per finire chiediamo "l'inpicment" così ce lo togliamo definitivamente di torno
    Signora Zoppi, Sig. Riccetti, vi posso dare confidenzialmente del tu?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo 5 agosto 19:56, non riesci a fare un commento più intelligente?
      Fare critica è il sale della politica, immaginare un consiglio comunale con un'opposizione silente significa non voler bene alla comunità.
      Usiamo questo forum per confrontare le diverse opinioni e lasciamo la becera faziosità nei bar dello sport.

      Elimina
    2. Li farei anche dei commenti più intelligenti ma se sollecitati da inervenoi, in questo caso da UPP, più intelligenti. Paragonare Mozzicafreddo ai dittatori di Iran e Corea del Nord mi pare un tantino azzardato e chi ha fatto questi paragoni merita di essere trattato con un confidenziale tu!!!!. Stare all'opposizione non significa scrivere o dire tutto quello che ti passa per la testa. Prima di scrivere certe stupidaggini bisogna pensarci non una ma cento volte

      Elimina
    3. io ti do del Lei:...ma me te lei dai co.....i!

      Elimina
    4. Io ti do del tu....ma te vai a fa da in quel posto

      Elimina
    5. Non sei originsle,ma fai ridere lo stesso!

      Elimina
  3. Ba ,che dire,UPP essendosi svegliata il 4 Agosto probabilmente da un sonno letale è già un miracolo che riesca a parlare.E quello che dice non è altro che un ritornello che in pratica fa capire che non hanno nulla da dire e se dicono qualcosa è solo per far vedere che sono vivi e soprattutto che il loro vero nemico è Città Mia e solo in minima parte l' attuale amministrazione.
    Si confermo Giri ha centrato il bersaglio con l'ultima interrogazione e se il Sindaco non risponde si saranno denuncie , ma non sull implicito diffamatorio ,bensì sull occultamento di atti ed allora saranno cazzi.
    Dell Avvocato non mene può fregare un emerito cippo,il suo amore se lo sbatta dove vuole lui è sua meno ipocrita.

    RispondiElimina
  4. Il Mozzica-gate è definitivamente scoppiato!

    RispondiElimina
  5. Mozzicafreddo rilascia dichiarazioni e voi tirare fuori come sempre l'Ubaldi!? Con il vostro astio e rancore con cui avete (per poco) governato, avete rovinato lo spirito sociale di questo paese! E basta! Fate una opposizione seria e costruttiva e rassegnatevi perche stavolta il sindaco e' Mozzicafreddo

    RispondiElimina
  6. L'autore dello scempio delle torri di avvistamento parla di immagine tutistica di portorecanati? Ma non si vergogna nemmeno un po?

    RispondiElimina
  7. Pietà, mi arrendo!
    F.to Lingua italiana

    RispondiElimina
  8. Forse il sindaco non sa che la libertà di opinione è tutelata dalla Costituzione e non dal comune di Portorecanati. Denuncerà anche quelli che dicono che corso Matteotti affoga nello smog? E anche quelli che dicono che la sicurezza in città è scarsa? E quelli che pensano che la città in estate sprofonda nel caos li fucilerà? Perché i turisti vanno sempre più a Sirolo , Numana e addirittura a Porto Potenza? E il sindaco purtroppo non può neanche dire che la colpa è delle amministrazioni precedenti. La cosa è veramente comica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è una famiglia,almeno, "storica" che va al mare a portopote ,chiaramente per l'acqua "troppo pulita " del nostro mare

      Elimina
  9. Non credo che volesse intendere di querelare chi non la pensa in quel modo ma chi mette in giro falsi allarmi senza avere delle certezze! Appena c'è una minima cosa subito tutti a scrivere per denigrare l'altro, così facendo si fa fare brutta figura al paese perché il social è mondiale non solo circoscritto a porto recanati! Siete stati su 11 mesi avete avuto il tempo di fare qualcosa e questo qualcosa non è stato fatto anzi state tirando fuori problemi che c'erano anche nella vostra amministrazione durante la quale non avete risolto nulla...fate un'opposizione costruttiva invece di pubblicare due ciuffi d'erba messi male o altre cose dove basterebbe una telefonata...a è vero poi non sareste in primo piano!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. urca !! non ho capito quali sono le false notizie....

      Elimina
    2. Difendersi attaccando, senza argomenti, chi c'era prima è davvero penoso!chi critica non è necessariamente del partito avverso, la politica non è più solo dei partiti, cambiate disco!siete patetici!

      Elimina
  10. Certi sindaci sono portati a comportarsi come piccoli dittatorelli di provincia. E' storia vecchia, che fa leva principalmente sul sentimento di asservimento di certi "giornalisti" e dei loro organi d'informazione, poi sul fatto che esiste sempre una fascia di cittadini aggrappati al vecchio campanilismo per il quale il proprio paese è il migliore del mondo e che chi rivela manchevolezze ed errori lo fa solo per malevolenza. Un segno è anche il paragone con nazioni che hanno, loro sì, problemi più seri di quello dell'acqua del mare.
    Questa tendenza "dittatoriale" è presente soprattutto nelle località che hanno un po' di turismo, di vacanzieri che vengono per stare al mare qualche giorno. Allora gli amministratori sono capaci di tirar fuori il "danno d'immagine", semplicemente perchè qualcuno ha detto che i marciapiedi sono sporchi o i cestini della spazzatura non vengono svuotati regolarmente o l'erosione si mangia la spiaggia.

    RispondiElimina
  11. Se tutto fosse a posto non ci sarebbero questi problemi. Darsi da fare no? Invece di sbrigarsi a modificare la Peep non potevano imbiancare il kursaal e sistemare i bagni pubblici? Così, tanto per far vedere che gliene frega davvero qualcosa del turismo e dell'immagine di Porto Recanati. Coi proclami sui giornali è boni tutti...

    RispondiElimina
  12. Come ho scritto a commento dell'articolo di "Guardare a Porto Recanati con occhi nuovi" che va a braccetto con questo delle querele: Il paese non va valorizzato o guardato con occhi nuovi, diversi o bendati, il paese va ripulito, non solo dalla mondezza ma anche dai disservizi o dai furbetti!
    E' inutile promuovere eventi se poi il paese ne soffre in termini di sporcizia od organizzazione. E' inutile minacciare di querela chi dice che l'acqua è sporca, perché l'acqua E' sporca (magari non tutti i giorni e non in tutti i tratti?!?!) e le ordinanze di inizio stagione ne danno conferma. Chi pubblica foto della situazione certo non si può dire che faccia della diffamazione, una foto ritrae perfettamente ciò che c'è, se fosse pulito ritrarrebbe il pulito, per esempio...
    Concordo sul fatto che poi magari le didascalie ed commenti alle foto a volte sono un po' pesanti e soprattutto inutili, ma la gente è stufa e comunque "chi di dovere" non può avere occhi ovunque, quindi ben venga la collaborazione dei cittadini.
    Da quando le persone non hanno paura di sbattere la realtà su Fb, qualcosa ogni tanto si risolve ed in tempi anche brevi, probabilmente proprio perché più la denuncia fa clamore e prima viene presa in considerazione, quindi viva le pagine di denuncia e Sdrogio Santo Subito!!!
    Fare finta che va tutto bene non può servire a migliorare le cose e comunque mi ripeto, se le cose nella realtà andassero meglio, digitando Porto Recanti su Fb o su Google, uscirebbero le foto della terrazza sul mare e non della nutria...che poi...pora bestiola!!!
    Detto questo, a me personalmente non importa di chi sia la colpa o non ho interesse ad incolpare la giunta comunale di come il paese è ridotto, ma vorrei che fosse fatto qualcosa e subito!
    C'è da ripartire da 0, dalle cose fondamentali : igiene, sicurezza, servizi, decoro... Meno impegno a minacciare, meno mercatini inutili e più azioni concrete nel miglioramento di quello che già c'è, più che aggiungere eventi, c'è da ripulire!!!

    RispondiElimina
  13. brava Elena, diagnosi attenta e puntuale. Ottimo.

    RispondiElimina
  14. Commentatori lecca c..o di questa maggioranza provate a commentare ciò che propone Elena.Aver vinto le elezioni con il 23%dei consensi non li esonera dal fare e programmare interventi di cui Porto Recanati ha veramente bisogno.

    RispondiElimina
  15. Ci si mettono pure quei comunisti della goletta verde a pubblicare le analisi del nostro mare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa,lo dici in senso ironico o pensi davvero che i dati delle analisi sul nostro mare dovevano essere non pubblicati da Goletta Verde? Io non l'ho capito.

      Elimina
    2. Tu che dici?
      Vogliamo querelare Goletta verde?

      Elimina
  16. fiaschetti attilio7 agosto 2016 17:32

    personalmente nella mia pagina facebook non mi sono mai permesso di postare notizie vere o false del mare inquinato o di divieti di balneazione. Quello che però non si può leggere sono comunicati dove si chiede di vedere il paese con occhi nuovi o minacciare querele.
    Chissà cosa ne pensano i nostri amministratori di questo articolo: http://www.cronachemaceratesi.it/2016/08/06/monitoraggio-di-goletta-verde-il-nostro-mare-e-fortemente-inquinato/843720/
    oppure cosa ne pensano di due pesi e due misure da parte del cronista locale del C.A https://www.facebook.com/largano.portorecanati/photos/a.299743776871402.1073741827.299743653538081/602746213237822/?type=3&theater
    Insomma mettetela come vi pare, ma la stampa locale ha due modi di informare,una volta va tutto male e una volta va tutto bene. SICURAMENTE RIPORTANO LA VERITA'

    RispondiElimina
  17. Dare ancora credibilità al CA è come affidare nuovamente una nave al comando di schettino

    RispondiElimina