QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

lunedì 11 luglio 2016

IL BISOGNO DI NORMALITA'

Forse chi è stato chiamato a governare il nostro paesello, dovrebbe capire una cosa molto semplice: il bisogno di normalità della popolazione.
Dove per normalità si intende il rispetto delle regole, la pulizia, un ordine che dovrebbe scaturire da consoni atteggiamenti civici.
Forse è giunto il momento di mettere da parte sogni di porticcioli turistici o villaggi extra lusso. E concentrare ogni sforzo economico e di risorse umane alla lotta alle diffuse forme di maleducazione e totale assenza di senso civico di alcuni balordi che inquinano la nostra città con i loro incivili comportamenti.

Forse dobbiamo smetterla di rassegnarci ad essere quel posto dove le modalità della raccolta differenziata dei rifiuti sta  divenendo optional, dove i cartelli di divieto di sosta si stanno trasformando in inutili suppellettili ornamentali alle pubbliche strade, dove le deiezioni canine tra un pò si sostituiranno alle fiorere del lungomare e dei nostri parchi e diventeranno attrattive fotografiche.

Forse, prima che sia troppo tardi, la normalità dovrà divenire una noiosa abitudine. Dove chi sbaglia, paga. Perchè è così, piaccia o no, che deve funzionare.

Per fare questo serve la volontà di combatterli certi fenomeni. Di non accettarli "sopportandoli" in nome di un lassismo tendente a favorire il benvenuto, costi quel che costi, del turista-visitatore della nostra cittadina.

Perchè poi alla fine, piaccia o no, il discorso e la scelta politica da compiere è  tutta lì: sopportare imbarbarendoci o combattere con fermezza.

La sensazione diffusa, allo stato attuale delle cose, è che ci si stia dirigendo verso la prima opzione.

Con le conseguenze nefaste del caso.



49 commenti:

  1. Cristian Buffarini11 luglio 2016 15:22

    92 minuti di applausi!

    RispondiElimina
  2. Unica precisazione e che i primi che non rispettano le regole sono i purtannari "il paese cosa nostra e' "....per il resto sono d'accordo con il post

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I primi sono i purtannari? Per prim cosa si dice portulotto. Poi, visto che si denota chiaramente che non sei 'nato chi ma ce si enuto da per te e nun te c.hanne mannato.." Direi che i primi senza regolo sono proprio...gli importati come te che giudicano noi, poi i turisti che pretendono di comandare l porto perché tanto "semo de un paesetto e semo tonti" e infine, naturalmente, qualche indigeno. La tolleranza ha un limite

      Elimina
  3. Valutazioni che non fanno una piega e che la dicono lunga sullo... spessore di coloro che siedono in Consiglio comunale, più di ogni altra cosa. Il paese va curato e migliorato a prescindere dagli ipotetici turisti-vacanzieri, che non hanno più diritti al decoro di coloro che qui, sulle sponde dell'Adriatico, vivono tutto l'anno. Com'è normale, appunto.

    RispondiElimina
  4. Condivido ma i residenti sono quelli che x primi non tispettano le regole .... In inverno dei escrementi dri cani é pieno il paese e i turisti non ci sono bastano le prime dieci multe poi vedrai come andrá migliorando.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dubito. I residenti sono più civili proprio perché ci abitano sempre e "la cagata" la raccolgono. Vai a riprendere un turista di raccogliere la cacca del cane e senti che botta...poi sta a noi del porto controllare e vigilare

      Elimina
  5. I Turisti sono abituati,girando il mondo,ad adeguarsi alle abitudini e a rispettare le regole dei paesi che visitano.Basta con questo atteggiamento di servilismo, i leccapiedi non piacciono a nessuno e i turisti che vogliamo non sono maleducati e vandali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I turisti di qui se ne approfittano, nontuttima molti

      Elimina
    2. Se rimproveri chi commette un illecito rischi la salute fisica,se i vigili gli fanno la multa la pagano e se poi non ci vengono più a sporcare tanto meglio!

      Elimina
  6. ragionamento ineccepibile se non fosse che a mettere in pratica queste buone regole del vivere civile dobbiamo essere noi e non solo i consiglieri comunali.
    Smettiamola di giocare a scaricabarile.
    Continuo a pensare che se a Porto Rev fosse garantita in tutti gli ambiti l' ordinaria amministrazione/manutenzione faremmo un salto in avanti di almeno vent' anni.

    RispondiElimina
  7. Parcheggi riservati residenti: nessun controllo ...auto in sosta sprovviste di autorizzazione.
    Forse sarebbe opportuna una qualche presenza, non saltuaria, della Polizia Municipale. Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma questa storia dei parcheggi riservati ai residenti, quant'è regolare? Perchè alla fine se non è a pagamento, il parcheggio a Porto Recanati è "riservato ai residenti". E gli altri dell'automobile che fanno? Se la mettono in saccoccia?

      Elimina
    2. Per legge e' regolare!
      Informati!

      Elimina
    3. A beh, se tutto è regolare, ma proprio tutto, allora le persone andranno sempre altrove.

      Elimina
    4. Parcheggiano negli spazi a pagamento o in quelli liberi leciti, come faccio io quando non sono a Porto Recanati. Se, poi, la macchina e' piccola e la saccoccia e' grande ...

      Elimina
    5. Ano 15, 44 : è ora che certa gente se ne vada altrove o se ne resti a casa.bisogna governare il flusso dei pendolari disciplinandolo
      I turisti si accolgono con il decoro urbano in primi, con il mare pulito e la tranquillità della permanenza, chi spende i soldi pretende questo e noi non ne abbiamo granché da offrire.

      Elimina
  8. Lanfranco Picchio11 luglio 2016 19:37

    Andiamoci a rileggere il post satirico di Sdrogio sui vigili urbani.Il buon funzionamento di una citta' si vede proprio dall'efficenza della polizia locale e a Portorecanati e' decisamente carente da troppi anni.

    RispondiElimina
  9. Spero che il primo a smerdarsi le scarpe co na balla cagata de un ca' sia l'anonimo delle 16.02. Ovviamente, ad un mese dall'insediamento del nuovo consiglio comunale, l'inciviltá della gente dipende dallo spessore di chi siede in consiglio...
    ... podessi smerdatte cola cagata de un elefante davanti casa tua

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu,da come scrivi,devi essere un consulente del sindaco per le pubbliche relazioni ed il Bon Ton!

      Elimina
  10. Un esempio. Questa sera ore 22.30 una pattuglia dei nostri amati vigili, basta controllate chi era di turno, non ha nemmeno notato che all'altezza del malibu' c'erano delle persone su ben due attraversamenti pedonali e non si sono fermati per farli passare. E sono loro che dovrebbero pure multare... Vergognatevi! E se volete vi dico pure chi guidava...

    RispondiElimina
  11. SIG. Sindaco, mi permetto di intervenire su quanto riportato dall'argano per puntualizzare alcune cose. Durante la campagna elettorale aveva promesso che avrebbe continuato sulla falsariga degli ultimi due anni quando tutto funzionava a meraviglia. La gente parcheggiava correttamente, i tappetini erano spariti, la raccolta differenziata dei rifiuti funzionava alla perfezione, la prostituzione era stata debellaTa e tutto procedeva a meraviglia. Sembrava di vivere in un paese della Svizzera tedesca. Adesso dopo neanche un mese dal suo insediamento tutto sta andando a rotoli. A causa dei suoi ordini per agevolare il turismo il paese si sta imbarbarendo. I turisti parcheggiano a pene di alano, la raccolta differenziata è un bordello, i cani hanno ricominciato a farla dappertutto, la prostituzione è tornata nelle nostre strade e chi più ne ha più ne metta. In una situazione disastrata come questa sembra che lei abbia ordinato ai vigili di chiudere non un occhio ma addirittura tutti due così che quando guidano non vedono neanche le persone che devono attraversare la strada sulle zebre. Sig. Sindaco io l'ho votata per le sue promesse che però stanno venendo meno. Però a pensarci bene forse la colpa di questo imbarbarimento non è tutta dei turisti ma forse anche dei suoi concittadini perché, mi corregga se sbaglio, tutto quello che riporta l'argano succedeva anche prima che i turisti barbari invadessero la nostra città. Non sarà per caso che alcuni dei suoi concittadini sono un po incivili? La prego Sindaco intervenga con forza, entri a gamba tesa come si suol dire e faccia cambiare rotta alla barca altrimenti affonderemo tutti. Dia ordine ai vigili di essere inflessibili anzi di più. Io suggerirei che oltre fare le multe bucassero le ruote a chi parcheggia male, prendessero a calci nelle palle i proprietari dei cani che la fanno dappertutto (se sono donne magari le obblighi a pulire le strade), per chi poi non rispetta la raccolta differenziata procedere con delle pene corporali da stabilire di volta in volta. Mi raccomando sindaco si faccia sentire, non mi faccia più leggere che c'è gente che applaude per 92 minuti i post dell'argano, di gente che passerà tutto il tempo disponibile a fotografare le cose che non vanno, o che definisce e burattini i portorecanatesi. Se lei mi promette che farà tutto questo fra 5 anni la rivotero' ancora altrimenti si scordi il mio voto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto spiritoso. E molto poco anonimo, almeno per me.
      Ti rispondo in questo modo: è partita la campagna "facciamo le multe a chi compra dai venditori abusivi" - Titoloni sui giornali e siti di informazione con ammende da 7 mila euro a chi si comprerà la borsa contraffatta dall'espositore abusivo di turno.
      Bene. Aspettiamo fine Agosto.
      Poi chiederemo conto di quante multe saranno state fatte. Non perchè non mi fido. Ma solo per sapere quanta differenza c'è tra le parole e i fatti.
      Per tutto il resto caro anonimo ARCINOTO, su questo blog ti sei sempre firmato.
      É triste constatare che ora con una amministrazione a te così FAMILIARE, tu abbia perso il coraggio per continuare a farlo.

      Elimina
    2. Quindi?non disturbare il manovratore? Pseudo - satira da quattro soldi che non fa ridere nessuno!

      Elimina
    3. Ridicolo combattere il commercio abusivo dei vu' cumprà. Chi compra da loro lo fa SAPENDO BENE ciò che compra e di che qualità. Piuttosto un mio amico mi ricorda, in queste occasione, un'operazione di controllo della polizia municipale di Cervia, che scoprì borse e cinture "taroccate" da un negociante ufficiale, noto per vendere grandi marchi a cifre irraggiungibili dai comuni... vacanzieri.
      Forse sarebbe meglio porre attenzione su altre cose più... ordinarie: l'occupazione di marciapiedi con tavolini e piattaforme varie (un metro autorizzato, tre realizzati?), le insegne commerciali, la raccolta dei rifiuti e via elencando. Senza chiudere gli occhi, però.

      Elimina
    4. Eh no! Dillo ai commercianti regolari se è un problema così da poco la contraffazione! È un racket di cui i "vucumpra' " come li chiamo tu sono l'ultimo tassello e che fa fior di soldi sfruttandoli. Ha ragione Argano: vedremo se ai proclami seguiranno i fatti!

      Elimina
  12. Parcheggi riservati residenti dietro borgo marinaro: ieri, ore 18.30, una sola auto aveva il regolare permesso. La mia. ....i vigili erano a 50 metri, ma ...

    RispondiElimina
  13. una volta qualcuno disse "COLPISCINE UNO PER EDUCARNE 100" Penso che sia proprio ora di iniziare a colpire chi lascia i sacchi dell'immondizia fuori dai giorni stabiliti, chi parcheggia a "pene di alano" (che poi sono sempre i soliti noti che tutti conoscono), chi abbandona i mobili in strada. Avrei piacere di rivedere il vigile appiedato lungo il corso con il blocchetto in mano CHE SCRIVE. E' solo un sogno??

    RispondiElimina
  14. C'è uno scontento generale, che pare sia senza ritorno. Parli con la gente del Porto, tutti sanno dei problemi che ci sono...ma la gente sembra ormai rassegnata al fatto che questo paese sta andando a rotoli. E' un vero peccato e ferisce dover leggere nei vari social, commenti negativi sul nostro paese da parte di persone dei paesi limitrofi. Io credo Argano, che sia anche ora di partire dall'ammissione, se non delle colpe (che poco hanno rilevanza oggi, allo stato delle cose), almeno dei fatti. Insomma far finta di niente serve solo a peggiorare la situazione. Purtroppo il nostro mare è sporco (parlano le ordinanze di divieto) ma se il sindaco mi vuole denunciare lo faccia. Purtroppo il nostro paese è sporco (di tutto e di tutti) e sembra abbandonato e poco curato. Purtroppo di delinquenza, prostituzione e spaccio se ne sente una al giorno e la situazione sembra peggiorare, come se il paese fosse diventato un porto sicuro dove fare quel che si vole.
    Ripeto, ad oggi è un'inutile perdita di tempo stare a dire di chi è o no la colpa, ci vuole un punto e a capo.
    Ci vuole mano fermissima, tolleranza zero e sono molto d'accordo sul fatto che prima di pensare a cos'altro costruire, c'è bisogno di riparare, rivalutare quello che già abbiamo...che il nostro, sotto sotto, è un paese bellissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo quello che è stato scritto e descritto sopra dire che il nostro paese sotto sotto è bellissimo mi sembra che qualcosa non quadri. Ma tant'è. Mi sembra che i miei compaesani vorrebbero essere tanti Alice nel paese delle meraviglie. Invece di criticare sempre andate a chidere al sindaco quante risorse ha a disposizione per tenere pulito il paese, per mantenere l'ordine pubblico, per correre dietro a tutte le richieste anche legittime che fanno i cittadini. Nel giro di pochi anni le risorse sia in termini di soldi che di personale sono calate vertiginosamente con le conseguenze che tutti possono vedere.Domandate al sindaco quanti vigli urbani ha a disposizione per correre dietro a tutte le esigenze che un paese turistico presenta.Ho poi letto dell'incidente dove per avere i cc si è aspettato circa un' ora. Tempo fa mi è capitato un incidente in prossimità del casello autostradale di P R ho avuto la macchina semi distrutta e personalmente me la sono vista brutta. Volete sapere quanto tempo ho aspettato l'intervento della polizia stradale? Non sono mai intervenuti perché quando hanno appurato che non c'erano feriti ci hanno detto di arrangiarci.
      Scusate il disturbo
      Antonio Piangerelli

      Elimina
    2. Proprio per questo ho scritto nel post che a mio modo di vedere bisogna mettere da parte sogni impossibili e concentrarsi sull'essenziale.

      Elimina
    3. Sarà che sono giovane e c'ho ancora speranza, oppure so abbastanza grande da vedere ancora il paese per quello che era e non per quello che è diventato! Se sapevo come fare mi candidavo... il compito della giunta quello è, trovare le risorse e evitare di spendere soldi per progetti inutili e "impossibili".

      Elimina
  15. Argano, se pensi che ieri sera in occasione dell'incidente lungo il Corso non si è visto neanche un Vigile ed i rilievi li ha fatti dopo circa un'ora i CC. che vengono da Civitanova marche, solo prechè erano le 19,45 ed è l'ora fatidica del cambio turno sia dei locali Vigili che dei CC. locali.Ma transeat , anche loro sono normali lavoratori turnisti.
    Però tutto in barba al coordinamento sperato e non effettuato se non in occasione di eventi da giornale,vedi lotta ai vù cumprà ecc.
    Non faccio un diniego ai miei amici Vigili o CC. ma chi sostiene che c'è un coordinamento, e che poi perchè l'eta media dei nostri Vigili è alta , alcuni servizi essenziali di controllo non vengono effettuati mai,ti quello clamoroso ed all'evidenza di tutti dell'occupazione di marciapiedi con vasi piante ,mto parcheggiate su di esso, davanti a negozi case e quant'altro sia desiderato dai nostri benamati concittadini.
    Oppure , l'abbandono di aree di cantiere limitrofe alla carreggiata ,senza la minima segnalazione con alto potenziale di pericolosità per l'icolumita dei mezzi che dei cittadini stessi,vedasi cantiere A14 sotto il ponte dell' Autostarda che porta alla zona Industriale e vari cantieri lungo le vie interne al Paese.
    Per non parlare dell'abuso delle piattaforme davanti ai Bar o ristoranti , che debordano eccessivamente nella carreggiata, senza segnali catarifrangenti di segnalazione notturna con grave danno di pericolo alla circolazione,o l'uso indiscriminato di molti di questi esercizi con sedie poste lungo il marciapiede.
    Se riuscirà ,questa Amministrazione Garantista, a fare solo la metà di quello detto e richiesto dai precedenti interventi, sarà una buona Amministrazione.
    Altrimenti, rimaniamo quello che siamo.

    RispondiElimina
  16. Residenti, ribellatevi, nessuno controlla le zone Gialle riservate, dove il parcheggio è letteralmente selvaggio e senza autorizzazione.

    RispondiElimina
  17. Gli eletti in Consiglio che leggono il blog, praticamente tutti, si facciano carico responsabilmente del problema. Grazie. A proposito, c'è un assessore specifico preposto?

    RispondiElimina
  18. Sono contento che l'Argano abbia sollevato questa querelle.
    Durante la passata campagna elettorale, mi ero convinto che l'unico problema di questo paese fosse dove sistemare il mercato del giovedì, con i bancarellari vittime di una deportazione giá programmata in caso di vittoria di "altri". Mi dicevo, allora sono io che vedo storture dove non ci sono, sono io che vedo i miei concittadini che se ne fregano di qualsiasi regola e che ti "invitano" a farti gli affari tuoi se soltanto osi riprenderli. E sono sempre io che soffro di disturbi da senso civico. Deve essere così, in fondo si tratta di uniformarsi al modo di vivere di buona parte dei cittadini portorecanatesi e dei pendolari turistici dei dintorni. E temo che forse, la polemica sui guasti del turismo disordinato, sozzo e caciarone, serva solo per evitare che si scopra, alla fine, che ci piace vivere così. Tanto qualcuno ci penserá, chissenefrega!

    RispondiElimina
  19. Io penso nvece che se Porto Recanati è rappresentata sinteticamente da quello che si legge qui sopra, addio città mia.

    RispondiElimina
  20. ma se stamattina alle ore 8,00 davanti a Giorgio , è successo il finimondo per due camion ed un pulman della troup dello spettacolo di questa sera. ed il buon Gaspari , incazzandosi, con i vigili a cui era stata promessa la presenza per veicola il traffico , gli rispondono I vigili sono a fare le strisce al Bivi Rgina,quando basta due men con paletta rosso verde a derimere
    il traffico al Bivio.
    E sapete che oggi mattina quanti ne erano in servizio esterno 2 e gli alrti?
    in ufficio .
    Ma di che vogliamo parlare.
    Che non ci sono i soldi ? no qui non c'è coordinamento.
    A casa Angelica & Co.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma allora se non sei a conoscenza di quanti vigili ci sono in tutto e come sono divisi per turno che cavolo parli a vanvera?

      Elimina
    2. visto che sei esperta ed interessata , pubblica il n° dei vigili, i compiti e la turnazione,considera le ferie.
      Cosi fai bella figura e non dare risposte stizzite,Assessore!!!!!

      Elimina
    3. 18.31 ma quale assessore! Io sono un cittadino normale che non sopporta più i disfattisti come te!E neanche l'ho votato l'assessore!

      Elimina
  21. Speriamo anche che finisca la brutta abitudine di usare i marciapiedi come piste ciclabili!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  22. In giro per il mondo ci sono tanti esempi di marciapiedi divisi a metà tra pedoni e pista ciclabile e tutto funziona bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ma sono larghi e senza porfido , poi ci sono sedie ,piante , moto sportive parcheggiate e quant'altro.
      Forse sei quello della MOTO ?

      Elimina
    2. MAGARE SEI QUELLO DELLA MOTO IN vIA bIAGIO bIAGETTI

      Elimina
    3. Il porfido non pregiudica niente,ci sono marciapiedi più piccoli dei nostri divisi a metà. Se non si vuole fare mai niente si accampano scuse ridicole

      Elimina
  23. Ridicolo è lei che vorrebbe ciclabile su marciapiede di corso Matteotti unico marciapiede divisibile .o magari prende esempio dalla sua testa per dividere le recchie

    RispondiElimina
  24. Con amministratori illuminati al punto che non sanno neanche copiare quello che funziona in altri centri turistici ,non c'è da meravigliarsi se a portorecanati si espone l'immondizia in prima fila e in bella vista davanti a ristoranti,gelaterie e chalet sul mare,ok degrado impera in mare ed in terra,cosa vuoi che conti la ciclabile che gli altri hanno già da decenni?

    RispondiElimina
  25. Abbandonare all'anarchia gli aspetti della convivenza civile è un metodo sottile per poter badare ai soliti "grandi affari" senza che il popolo bue ci faccia caso. Voilà! Così si "amministra" un paese che è "cosa nostra".

    RispondiElimina
  26. ma si che ce frega facciamo il porto e tutto passa.-DAJE JOOOOO

    RispondiElimina