QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

mercoledì 13 luglio 2016

STRISCE BLU E BANCOMAT: FACCIAMO CHIAREZZA?

La notizia è stata rilanciata per primo dall'autorevole sito Studio Cataldi. Secondo il quale dal 1° Luglio 2016, i cittadini alle prese con i parcheggi sulle strisce blu, possono sentirsi legittimati a sostare gratuitamente se il parchimetro non è adeguatamente attrezzato per i pagamenti tramite POS-Bancomat. Il tutto senza incorrere in alcuna sanzione per il mancato pagamento della sosta.

TgCom e molti altri siti (anche l'agenzia di stampa adkronos)  riprendono la news:



Quello sotto fotografato  è uno dei parchimetri presenti in città in prossimità delle strisce blu:





Da quanto si evince accetta solo monete e non è munito di POS.

Pertanto:  l'Amministrazione Comunale, interessando la Società concessionaria del servizio, potrebbe fare chiarezza? Come ci si deve comportare nei nostri parcheggi a strisce blu in assenza di parchimetri muniti di POS? 
Sono fuorilegge?

Aspettiamo un comunicato in merito.


11 commenti:

  1. Complimenti a chi ha fatto il bando lo scorso anno e che ha inserito l'obbligo di rinnovare i parcometri omettendo di inserire il pagamento POS.

    Complimenti vivissimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E perché i complimenti per l'aumento delle strisce blu e delle tariffe non glielo fai?
      Penso che upp sia peggio della grandine di agosto

      Elimina
    2. Aumenti della tariffa parcheggio veramente irrisori.dovevano raddoppiarla e farla pagare puntualmente come dappertutto.

      Elimina
    3. Lorenzo Riccetti13 luglio 2016 22:01

      caro anonimo delle 14:10 per sua sfortuna sono colui che nel marzo del 2015 ha elaborato le linee guida del bando per la gestione dei parcheggi della durata di 18 mesi. Purtroppo il suo sarcasmo è direttamente proporzionale alla sua ignoranza. L'obbligo di munire i parchimetri di sistemi di pagamento elettronico è stato introdotto con la legge di stabilità 2016 (precisalmente la L. 208/2015) pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 30/12/2015 ed entrata in vigore il 30/01/2016. Il bando è addirittura del luglio 2015. Ciò precisato tiri da solo le sue conclusioni.

      Elimina
    4. Si che UPP non guarda oltre un palmo dal suo naso! Già in molti comuni si può pagare il parcheggio con bancomat, cellulare ecc ecc

      Neanche sapete copiare quello che fanno di buono gli altri! Un buon amministratore si distingue quando riesce un minimo ad anticipare i tempi , altri lo hanno fatto !

      Elimina
    5. riccetti si cominciano a sentire le sue unghie sugli specchi. I parcometri con il POS esistono da almeno 5 anni. In tante città della fascia costiera sono presenti e funzionanti da un pezzo. Poca lungimiranza la vostra. E comunque anche volessimo considerare che non potevate essere così preveggenti, quantomeno prevedere dei parcometri con il cambiamonete come oramai esiste ovunque. Li siete stati davvero deficitari, visto che i parcometri presenti ricevono solo monete e ogni volta tocca rompere le scatole al negoziante di turno per chiedere di spicciare. Dai Ricce' stacce

      Elimina
    6. Un saggio amministratore visto il nuovo bando avrebbe provato ad inserire comunque elementi che facilitassero la vita a cittadini e turisti , visto che eravamo nel 2015 l'idea del bancomat carta di credito certamente non è considerabile fantasicenza.

      ma come al solito la politica non guarda oltre un palmo dal proprio naso!

      Elimina
  2. ahahhahahah sarebbe forte che te dicono che puoi anche non pagare!!!!! ahahahah moro...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente il post è stato scritto per evitare futuri contenziosi e per fare chiarezza....

      Elimina
  3. ma si certo, l'avevo capito! Parlavo per assurdo... sarebbe davvero esilarante

    RispondiElimina
  4. Falaschini Quirino13 luglio 2016 21:05

    Penso che la ditta che ha l'appalto per i parcheggi cercherà di provare l' " oggettiva impossibilità tecnica" a modificare i parcometri. Che poi è la stessa che usarono molti commercianti tempo fa quando usci l'obbligo a tutti di mettere il POS.

    RispondiElimina