QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

giovedì 23 giugno 2016

IL MOVIMENTO CINQUE STELLE INTERROGA SINDACO E GIUNTA SUL BURCHIO E SUL MARCIAPIEDE

Interrogazione del Movimento Cinque Stelle:

Al Sig. Sindaco del Comune di Porto Recanati
all'Assessore all'Urbanistica
al Responsabile dell'Unità Organizzativa

Oggetto: interrogazione a risposta scritta su marciapiede in località Burchio realizzato dalla società Coneroblu s.r.l.

Premesso:
Che con sentenza del Consiglio di Stato del 19 gennaio 2016, è stato definitivamente respinto il ricorso con il quale è stata impugnata la delibera del Consiglio comunale che ha deciso di non approvare la variante urbanistica denominata “Parco del Burchio”;
rilevato:
che da parte di alcuni organi di stampa si continua a ventilare, oltre che di un improbabile e giuridicamente fantasioso ricorso avverso la decisione del Consiglio di Stato, anche di un non ben quantificato risarcimento da riconoscere alla Coneroblu s.r.l., per la costruzione di un tratto di marciapiede e relativa illuminazione realizzata dalla stessa ditta in base a non ben definite richieste ed autorizzazioni comunali;
che la variante per la lottizzazione in questione è risultata essere un argomento tra i più dibattuti in città ed anche oltre i confini cittadini;
che, come detto, per quel che riguarda la variante urbanistica, la sentenza del Consiglio di Stato, con chiarezza, ha respinto il ricorso della Coneroblu s.r.l. affermando che legittimamente la delibera impugnata aveva ritenuto di non approvare definitivamente tale variante, in quanto il Comune nelle precedenti delibere che avevano dato il via al procedimento (salvo la definitiva approvazione del Consiglio) aveva “del tutto omesso di considerare il gravissimo, negativo impatto che l’opera avrebbe avuto sul delicato equilibrio del proprio territorio”;
che il Consiglio di Stato ha, inoltre, affermato che “Così facendo, il Comune ha esercitato male la propria pur ampia discrezionalità in materia urbanistica e ha adottato una delibera illegittima, esposta come tale al rischio di quell’annullamento in autotutela che - al variare della situazione politica -si è appunto verificato”;
che per quel che riguarda il marciapiede realizzato dalla Coneroblu ha lasciato invece una ipotetica possibilità di rimborso a favore della società Coneroblu o a chi per essa, tuttavia ancorandola e contenendola nei limiti di cui agli artt. 1337 e 1338 c.c.;

il Sottoscritto Consigliere Sauro Pigini, capogruppo del Gruppo Consiliare del Movimento 5Stelle
interroga il Sindaco per conoscere:

-l’intero iter procedurale adottato dall’amministrazione comunale in relazione alla realizzazione di detto marciapiede, atteso che, sempre da notizie acquisite da organi di stampa, detto marciapiede risulterebbe anche realizzato, in parte, su terreni riconducibili a proprietà di terzi;

-chi ha progettato detta opera ed in base a quali deliberazioni, atti, normative nazionali o internazionali si è proceduto ad attivare opere di urbanizzazione ancor prima della definitiva e completa chiusura procedurale della proposta di variante;

-se, da parte degli uffici preposti, siano stati presi in considerazione e portati a conoscenza della Coneroblu i rilievi/obblighi della Soprintendenza Ambientale, in particolare quelli relativi all’obbligo di rispetto dell’area antistante i manufatti esistenti nell’area, che di fatto rendevano non collegabile il Resort cinque stelle con la strada di accesso all’area;

-quale documentazione è stata presentata dalla Conerblu, o da chi per essa, per chiedere il rimborso dell’opera realizzata;

-quali uffici comunali dovranno valutare le richieste avanzate dalla Coneroblu o da chi per essa, verificando l’esecuzione a regola d’arte delle opere e se esse effettivamente siano state erroneamente eseguite su terreni di terzi;

-se vi sia incompatibilità o conflitto di interessi tra chi dovrà eseguire le verifiche e chi ha dato impulso e seguito i lavori nella fase della loro esecuzione.

Sauro Pigini, Capo Gruppo Consiliare Movimento 5Stelle
Porto Recanati, 23 giugno 2016

18 commenti:

  1. Qual è la tempistica e l'iter delle interrogazioni?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. basta leggere sul sito del Comune il nuovo Regolamento Comunale

      Elimina
  2. Clamoroso ! 5* per fare la mozione copiano l'intervento della zoppi sulla questione del conflitto di interessi! Ma dai! In consiglio cazzeggiate con le telenovelas poi per fare le mozioni scopiazzate! almeno pagategli i diritti d`autore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Coglione: La differenza sostanziale è che all'intervento della Zoppi il sindaco non deve rispondere alla interrogazione si. E poi sei doppiamente coglione perchè il Burchio è una battaglia che appartiene alla Porto Recanati degli onest

      Elimina
    2. "pagatele"....non "pagategli"
      se vuoi commentare almeno utilizza l'Italiano

      Elimina
  3. io non ti ho votato, ma ti faccio i miei complimenti continua così mi piaci un bel po!

    RispondiElimina
  4. ecco l'opposizione a tutto campo che ci fa credere ancora si possa amministrare la cosa pubblica
    avanti cosi e chi fa solo stupide battute di scopiazzamenti non ci ha capito una mazza perchè dai banchi dell'opposizione tutta ci deve essere un martello pneumatico che deve smantellare e chiarire
    devono finire i tempi del ci penso io ,faccio tutto io ed i cittadini non si rendono manco conto di quanto viene operato sulle nostre teste
    è ora di finirla con le stupide polemiche e che maggioranza ed opposizione trovino le soluzioni per il bene comune da tempo dimenticato
    che sia zoppi , che sia pigini , che sia rovazzani avanti, avanti , avanti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Occhio al trucco dialettico del "bene comune". Maggioranza e opposizione non possono avere visioni identiche dei problemi e delle soluzioni. Altrimenti non si tratta di politica, ma di affari.

      Elimina
  5. Preferisco leggere L'ARGANO, se lo sai rispondi sennò risparmiati la lezioni.

    RispondiElimina
  6. Lanfranco Picchio24 giugno 2016 11:27

    Strana ironia dell'anonimo 21.28,come se a lui non importasse niente dei soldi da risarcire per il marciapiede del Burchìo.Le cose sono due:il tizio e' uno stronzo oppure e'molto dentro l'affair e magari che ne so lui ha provveduto a stipulare qualche polizza a tutela del danno da risarcire....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A Lanfranco Picchio monsignor Della Casa fa un baffo!

      P.S.- Spiegategli pure chi era il presule in questione perchè dibito molto che lo sappia.

      Elimina
  7. Lo scopiazzamento sarebbe quello di dire le cose come stanno?? Ma perche la Zoppi se era cosi convinta non ha fatto un'interrogazione? Smettiamola con queste stupidaggini e facciamo valere il 77% della popolazione che é la vera maggioranza!!!

    RispondiElimina
  8. Spiace assistere a sterili discussioni su chi copia o ci mette del suo. Ho riletto l'intervento della Zoppi e mi sembra che abbia messo a fuoco problemi seri e importanti. Ho riletto l'interrogazione e mi pare che, focalizzando l'attenzione sul Burchio, abbia evidenziato aspetti particolari nuovi e delicati, che meritano di essere portati a conoscenza dei cittadini e di avere risposte dall'Amministrazione. Non credo che l'importante sia "fare i primi della classe". Semmai sarà importante fare attenzione alle risposte che verranno date e verificarle. Ognuno dia pure il suo contributo nell'interesse di tutti i cittadini e ben vengano le idee e i fatti come quelli avviati dall'interrogazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non a caso è stata richiesta una risposta scritta!

      Elimina
  9. Lanfranco Picchio24 giugno 2016 19:21

    Non "dibitare" che il presule che ha scritto per primo le norme di galateo lo conosco.Non conosco pero' quello che ha scritto per primo sugli stronzi come te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A questo punto il complimento è reciproco!

      Elimina
  10. Di chiacchiere se ne sono fatte e se ne stanno facendo tante. Da parte dell'opposizione l'unico che concretamente al momento si fa sentire è Pigini. Quindi avanti così....

    RispondiElimina