QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

giovedì 23 giugno 2016

UPP: "IL PD LOCALE TRA MASOCHISMO E SINDROME DI STOCCOLMA"

Nota di UPP sulle dichiarazioni rilasciate ieri al Corriere Adriatico da Antonella Cicconi:


 Chiunque militi in un movimento politico sa che le elezioni si possono vincere o meno, ma se si perdono i valori fondanti si perde la propria identità.

E così accade che, a distanza di quindici giorni dalle elezioni, si svelino non solo gli altarini, ma cadano anche gli ideali dei “rottamatori per eccellenza.

Da un’intervista rilasciata a un giornale locale si scopre che dall’ottobre 2013, la segretaria PD, quella delle maggioranze bulgare, ingoiava rospi e subiva.

Subiva la debolezza del candidato sindaco” Montali, apparentemente imposto al partito e alla  coalizione, ma in realtà, scopriamo oggi,accettato perché  non c’era nessun altro  disponibile tra i nostri”.

Eppure alternative ce n’erano: aprirsi alla società civile, ai giovani, al gruppo consiliare di opposizione in carica, alle amate primarie richieste da 12 “saggi”, oppure creare tavoli programmatici sui temi calddel paese (Burchio, ditte insalubri, difesa della costa ecc…).

Subiva il progetto UPP, definito inconsistente, ma in realtà l’unico presente sul tavolo e verosimilmente antitetico ai piani segreti del Partito.

Ingoiava rospi perché i voti di Uniti per Porto Recanati facevano comodo per vincere, e vittoria fu. 

Abbiamo vinto - prosegue Cicconi - “ma dopo pochi mesi siamo andati a casa”.

Ebbene la correggiamo, illustre Segretaria, dopo pochi mesi avete scelto di mandare a casa la Montaliufficialmente perché troppo spigolosa o troppo poco deferente, ma in realtà perché il piano era cambiato

La verità non l’avete spiegata in Consiglio Comunale e vi siete affidati al notaio e alla delazione.

La colpa, ancora una volta, era  degli altri.

Il perché lo avete fatto lo sapete solo voi, ma di certo c’è che avete condotto l’operazione “mezzogiorno di fuoco” con un doppio profilo di ambiguità, complottando assieme alla Ubaldi e servendovi di quelle “piccole liste civiche” (Paese Vero di Canaletti e Alternativa Civica di Fiaschetti) che oggi disdegnate, attribuendo loro la colpa dei vostri insuccessi.

In realtà i numeri dicono che la classe dirigente PD ha consensi da prefisso telefonico.

Subiva persino il progetto Città Mia, che doveva coronare il sogno di una candidatura di un dirigente PD. 

Insomma, un triennio da masochisti.

Sin qui gli altarini ed i giochi di potere, ma la cosa che stupisce è vedere rivelato il sogno nel cassetto dei “renziani, un sogno che somiglia piuttosto ad un incubo.

La segreteria e i suoi strateghi volevano sposare l’UDC e continuare nel solco di una politica che per 15 anni ha visto il loro partito opporsi ad esso apertamente, prima con Giri, poi con Riccetti.

Sono rimasti folgorati da una vera e propria sindrome di Stoccolma,quella in cui la vittima dei maltrattamenti alla fine prova un sentimento positivo nei confronti del proprio aggressore, che può spingersi fino all'amore e alla totale sottomissione volontaria, instaurando in questo modo una sorta di alleanza e solidarietà tra vittima e carnefice.

A questo punto ci domandiamo se i rappresentanti in Consiglio della rinnegata “Città Mia” rottameranno la segretaria “mantide” o se, per far piacere al carnefice, sarà di nuovo lei a rottamare loro

 

UNITI PER PORTO RECANATI

 

 

27 commenti:

  1. Potreste pensare all'impeachment o al l'interdizione dai pubblici uffici,ma toglietela di lì!

    RispondiElimina
  2. Leggere le note di Upp ogni volta è uno spasso senza fine. Sono sempre li a puntare il dito contro il PD (eterna ossessione di Riccetti), ma non sono mai stati capaci di fare una ben che minima autocritica, anche solo di facciata. Il Pd ha sbagliato, il pd è asservito, la segretaria è rimbambita ecc. Scusate cari Probiviri di Upp, ma sul vostro operato non avete mai nulla da dire? Protezione Civile, piano antenne stile area metropolitana, comunicato contro giunta Montali mentre eravate in maggioranza, mozione burla contro Ubaldi, disperato tentativo di rimpastino con i 5stelle prima della caduta, sputacchi dal balcone del sindaco (e non continuate a negare, perché ci sono ancora i video), nomina diretta Ing. Piemontese (altro che bando come fanno gli amministratori trasparenti). Senza contare che tra i vostri militanti di spicco, c'è chi fino al giorno prima di entrare con voi, si era proposta come candidata sindaco dei 5stelle; chi nel 2009 faceva campagna elettorale per la Ubaldi e Pagano; chi nel 95 si candidava con il tanto da voi odiato Giampaoli; chi è una vita che vuole tentare la scalata al PD ma non ha mai preso la tessera. Evidentemente si sente l'unto del Signore. Peccato che quando si è messo a tirare le fila è sempre andato a casa con la coda tra le gambe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lorenzo Riccetti23 giugno 2016 11:31

      Coraggio, trovalo il coraggio di firmarti, usciamo finalmente da questo modo di fare codardo e vigliacco, confrontati, mettici la faccia, la delazione non ha portato nulla di buono al PD, quanto meno in termini di consensi elettorali, ridotti ormai ad un prefisso telefonico!
      Pubblicalo questo famoso filmino con i presunti sputi, rendilo noto alla cittadinanza, fallo te ne prego, diamo un volto al novello “lama”, fallo con orgoglio, non ti limitare a riportare calunnie!
      Quanto alle tue affermazioni, documentati a modo prima di parlare; fino a prova contraria l’Assessore alla Protezione Civile si chiamava Dezi, allora in quota PD ed oggi Insieme alla Gente.
      Sul piano antenne, che definisci “da città metropolitana”, sappiamo che il PD non intendeva spendere denaro sul quello strumento urbanistico, che preferiva l’anarchia, ma almeno abbi il coraggio di dirlo.
      Il comunicato contro la Montali sulla farmacia censurava la nomina a Presidente della stessa del leader di quella “listina civica” che avete usato per disarcionare la Montali, e che avete appena buttato dalla finestra, assieme al progetto “Città Mia”, nonostante non rispondesse ai criteri della delibera approvata all’unanimità dalla maggioranza consiliare; mancavano le competenze ed i titoli.
      Titoli e competenze che hanno guidato la selezione per la nomina ex art, 110 del T.U.E.L. dell’Ing. Piemontese, fatta con invito inoltrato a tutti gli ordini professionali fra oltre 40 candidati. Piemontese aveva i titoli, caro amico, e non le solite raccomandazioni, Piemontese non era figlio d’arte, né di ex assessori, né di ex Sindaci: 110 all’università, esperienza pregressa nelle pubbliche amministrazioni, pubblicazioni, dottorato di ricerca e specifiche competenze e collaborazioni in materia di pianificazione urbanistica.
      Parliamo di temi di cose concrete, liberati dai rancori! dovunque un centro sinistra moderno ed “illuminato” parla di green economy, di sviluppo sostenibile, di salute, di acqua pubblica, di cultura, di turismo a basso impatto ambientale, di smart city, di riqualificazione urbana; nel tempo il tuo caro PD ha dato sostegno alle peggiori politiche dell’ultimo ventennio: trivelle, rigassificatori, speculazioni edilizie sul 2% del territorio comunale, il peggio del peggio del peggio. Il tuo amato PD ha in testa solo gli accordi di potere, le “scalate”, come se il partito fosse una società quotata in borsa; purtroppo non ti rendi conto che te la spassi giocando a dadi con il futuro di un paese allo stremo e che le azioni del partito s.p.a. stanno diventando come quelle di Banca Marche e di Aerdorica, nessuno le vuole più ma, nonostante questo, ne faranno pagare il prezzo anche a chi non le ha acquistate.
      Il Presidente di Uniti per Porto Recanati
      Lorenzo Riccetti

      Elimina
    2. Tu sentì che robba uno che fa 5 commenti anonimi al giorno e poi quando lo tocchi nel vivo dice di firmati,
      hai preso la meta dei voti dell'ultima volta tra un po cadrai nell'oblio.
      Se avessi fatto meno lo spiritoso in tempi remoti oggi non saresti stato qui a rosicarti il fegato

      Elimina
  3. Lanfranco Picchio23 giugno 2016 09:53

    Chissa'se la Cicconi conosce l'antica filastrocca del porto"c'era na olta pizza ricotta che cagava sulla sporta..."

    RispondiElimina
  4. Argano tra le varie analisi del dopo voto dove è andato a finire il vice cordinatore regionale del psi,il vice segretario provinciale del psi,segretario del psi comunale,membro della direzione nazionale del psi Pierini ???? Con tutti quei voti che ha portato (40)......sic. ... sicuramente gli daranno un altro incarico......ohhh Nanni !!!!!Ahahahahah

    RispondiElimina
  5. L'anonimo delle 9:48 ha riportato cose vere. UPP, PD e Fiaschetti (con i vari Canaletti e Dezi) hanno fatto resuscitare la Ubaldi. Fra qualche hanno busseranno a tutte le porte per dirci che bisogna allearci tutti contro donna francisca ...

    RispondiElimina
  6. Caro Upp i veri " renziani" nel 2014 si sono opposti fino all'ultimo per l'entrata del vostro gruppo in Npp.
    Per quanto riguarda il "rivolgersi al gruppo consiliare di opposizione uscente" vi ricordo che nel 2009 voi faceste la stessa cosa !
    MEMORIA CORTA?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Facci pure lo svelto. Senza i voti di Upp col piffero che entravate a Palazzo Volpini.
      Nel 2009 ci furono le primarie, che ebbero un vincitore, il cui risultato non fu rispettato perché non fu votato dall'intera coalizione. Siete maestri nel girare la frittata come vi conviene, ma non vi accorgete di non avere più alcuna credibilità? Chi è che ha la memoria corta?

      Elimina
    2. Vedi che fine fanno adesso "i veri renziani"...
      Ma bada mpo' a caminà tu e i veri renziani!

      Elimina
    3. Idem anche per voi,senno' andavate da soli.
      E comunque per quello che vi siete rivelati meglio soli che mal accompagnati.
      Ma avere vinto ?
      Ah ah ah

      Elimina
  7. Facciamo a capirci: se qualcuno argomenta e ci mette nome e cognome, se volete assolutamente rispondergli dovete fare una di queste due cose:

    a) argomentare a vostra volta
    b) scrivere quello che volete mettendoci nome e cognome

    Altre opzioni non sono ammesse.

    RispondiElimina
  8. Ecco, argomentare. E' esattamente ciò che manca nel comunicato di Riccetti. Ancora una volta il nostro non ha saputo dare una lettura plausibile della situazione politica a Porto Recanati, di cui lui e il suo gruppo sono stati purtroppo protagonisti negativi. La segretaria Ciccon ha avuto il grande merito di aver scoperto tutti gli altarini possibili, compreso quello di UPP. All'analisi della Cicconi Riccetti oppone battute da cabaret. Le vera sindrome di Stoccolma l'ha sofferta il PD mettendosi con UPP dopo gli stracci della sconfitta contro la Ubaldi. Oggi UPP ci viene a dire che tra i possibili alleati del PD c'erano anche loro. E già. Si sarebbe ricomposta quella malefica alleanza che ha fatto saltare la Montali dopo un anno. Perché non penserete che UPP non ha avuto nessuna parte circa il fallimento della Montali. Il dramma di Porto Recanati sono i portorecanatesi, che hanno dato oltre duemila voti ai responsabili del commissariamento. Sarebbero dovuti sparire dalla faccia della terra, dopo quello che hanno combinato, invece sono ancora qui a farci la lezione. Oggi possiamo solo ringraziare la Cicconi per aver avuto il coraggio di scoperchiare il vaso di Pandora di una certa politica di casa nostra. La prossima tornata speriamo siano tutti fuori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi domando che droga hai preso... passala!

      Elimina
    2. Che per essere un attivista del PD locale non fosse necessario saper scrivere lo avevamo (senza h mi raccomando) capito, ma del fatto che non fosse neanche necessario saper leggere ce me accorgiamo ora!

      Elimina
    3. secondo me la sindrome di Stoccolma ce l'ha una sola persona al porto: Riccetti. Da quando è stato sfanculato dal PD dopo il 2009 e a seguire sino alla caduta della giunta Montali, Riccetti è rimasto sempre fatalmente attratto dal Palazzo del Popolo. Sono 7 anni che sta cercando di rientrarci ed appropriarsene. Che sia la volta buona di un'OPA ostile da parte di quelli di Upp?

      Elimina
  9. Fare mea culpa sarebbe sempre meglio, nei vari scritti o detti da Antonella di mea culpa,mea maxima culpa c'nè benpoco.
    E vero il problema è degli altri il nostro mai.Vedi Antonella di aggettivi ed epiteti te ne potremmo dire tanti, mal'aggettivo che ti meriti è la stoltezza,si la stoltezza di aver imbarcato soggetti non adatti , la stoltezza di esserti creduta una che conosce le cose, la stoltezza di non avere dato retta a chi più di te conosce la politica, sopratutto quella locale, la stoltezza di non aver avuto l'esatto polso della situazione sin dal giorno stesso delle dimissioni dalla Famigerata Giunta Montali, che al grido Vengemo non hai saputo minimamente rapportartici, anzi ogni volta che vi radunavate era una dura battaglia,la stoltezza di non essersi dimessa e magari ripresentata ad un Assemblea nel immediato alle dimissioni .
    Ma non sei l'unica ad avere sbagliato, con te il direttivo intero ,che per paura di perdere avete perpretrato nel voler essere i protagonisti assoluti di una campagna elettorale che, con le decisioni malefiche prese, avete ne avuto un risultato da veri coglioni.
    Cosa aspetti a lasciare il passo ad altri , non sei neanche riuscita a farti eleggere ed al tuo posto side oggi una donna che ha veramente i coglioni ed i sentimenti interpretativi di un popolo di centro sinistra.
    Vai al mare che è meglio , tu Magnaterra e quel povero Perna.
    Oggi , il PD dovrà rassegnarsi ad un ruolo di minoranza a vita se continua ad essere governato da certi elementi, rinnovamento e capacità di organizzare un partito che sia all'altezza delle aspettative future.
    E questo vale anche per quelle prefiche tipo Lambertucci e Biagiola, che da trombati ancora pensano di dire qualcosa.
    Oggi più che mai il PD locale dovrà recuperare la sintonia di Centro Sinistra unito e sopratutto propositivo e non arroccato su castelli che sono crollati alla base.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma stoltezza è un aggettivo o qualcosa di altro?

      Elimina
    2. Ma stoltezza è un aggettivo o qualcosa di altro?

      Elimina
    3. Anonimo 18.34 l'insulto" coglioni" certifica che tipo sei.
      Argano togli il commento per favore dell'anonimo 18.34 che questi insulti non li leggiamo mai mi pare su questo blog.Grazie

      Elimina
    4. e tu anonimo delle 18:34 pensi che per recuperare il centro sinistra unito, si doveva seguire il modello marche, con la Ubaldi a braccetto del PD? Se così fosse l'unico vero stolto sei tu!

      Elimina
    5. Io di coglioni ne conosco tanti ma tu ano delle 18,34 li batti proprio tutti, vedi tu probabilmente credi che con la tua analisi che non dice assolutamente nulla di percepire il sentore dell'opinione pubblica dando anche del pavero a persone che sicuramente non hanno mai mangiato alla tua mensa.Ma è proprio questo il fatto, probabilmente tu hai perso di più di quelle povere persone a cui ti riferisci, poichè si evince facile che non votato ne città mia ne insieme alla gente.Allora prima di invitare altri a fare mea culpa,dimostrami cosa hai fatto tu di tanto eclatante poi ne riparliamo.

      Elimina
    6. caro ano delle 19,15 si ripeto coglioni e siccome rispondi stizzito ,probabilmente ho fatto centro .
      <però se leggi sul post di 5S ,anche loro lo usano e quindi coglioni ancora.

      Elimina
    7. ti riempi la bocca di leccornie...

      Elimina
    8. Insisti con le parolacce bene.
      Quelli come te per la loro ignoranza ( e tu ne trasudi abbastanza da come ti esprimi)sono la rovina dell'Italia.Peggio ancora perché la tua non e' un'ignoranza dovuta a sfortune di vita, ma un'ignoranza maliziosa, consapevole e recidiva!
      Datti una calmata e sfoga le tue depressioni in altre maniere,fatti un bagno in mare.
      Attento però che la pesantezza della tua ignoranza non ti affoghi!
      Ciao.

      Elimina
  10. Psicologo/psichiatra disposto lavorare H24, festivi compresi, con esperienza anche non specifica, cercasi per risolvere conflitti di personalità politici portorecanatesi.
    Offresi: appartamento residenziale vista mare (per quel che è possibile), convenzione con enti pubblici, parcheggio gratuito.
    Compenso da concordare secondo singole patologie rilevate.
    Astenersi praticoni e ciarlatani televisivi.

    RispondiElimina
  11. UPP,PD,Agostinacchio,Fiaschetti,PSI,Canaletti che botta che ete preso e quando ver piate. Scusate me so scordato la Leonardi. Che botta che ete preso.

    RispondiElimina