QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

venerdì 8 aprile 2016

IL BURCHIO E LA SENTENZA DEL CONSIGLIO DI STATO: LA PAROLA A SABRINA MONTALI

Nota di Sabrina Montali


I sostenitori della lottizzazione del Burchio si arrabattano a negare l'evidenza di una pronuncia, del Supremo Organo della Giustizia Amministrativa, che ha legittimato la decisione della Giunta Montali di annullare la nota variante e la conseguente lottizzazione del Burchio.  Questo è il punto principale della novità arrivata da Palazzo Spada in Roma. E allora si affannano a creare un po' di polverone nella speranza di confondere le idee.  Infatti il risarcimento invocato dalla Coneroblu è cosa diversa da quello riconosciuto dal Consiglio di Stato, che riguarda il solo danno emergente.
In tale ambito pare che debba essere considerata la parte di lavori effettuati, ovvero i marciapiedi (il famoso "dono" della Coneroblu ai portorecanatesi durante la campagna elettorale 2014), o le somme versate all'Ente per l'iter amministrativo comunale. Cioè la Coneroblu potrebbe - previamente dimostrando la propria buona fede - pretendere il rimborso di tali somme, che per il Comune rappresentano non una perdita ma la controprestazione o restituzione di opere acquisite o di somme incassate. Oltre ovviamente ad altri oneri per fatti da dimostrare rigorosamente come riassumibili nel danno emergente. Ed ecco i tifosi del Burchio agitare ancora una volta l'ormai consunto spauracchio del risarcimento milionario alla Coneroblu che, al contrario, dovrà rinunciare a  Porto Recanati ed andarsene a mani vuote. Del resto non solo avevano intenzione di fare i loro affari a scapito del territorio, ma non si erano accorti della mediocrità degli interlocutori. I quali, anche in questa occasione in cui hanno avuto una tremenda mazzata in testa, si servono di difensori che enfatizzano il risarcimento del danno, pur dovendo capire che il presupposto sta, come dice la sentenza, nell'affidamento avuto dal Comune. Il che significa che i responsabili sono la Ubaldi e la sua maggioranza ai quali, in caso di esborsi, il Comune dovrà presentare il conto.

Avv. Sabrina Montali



23 commenti:

  1. ...risalgono in disordine e senza speranza le valli che avevano disceso con orgogliosa sicurezza.

    RispondiElimina
  2. Ripeto.....col cais che paga la Signora Uby!!!!

    RispondiElimina
  3. Solo per ricordare che il Burchio è stato votato a novembre e avevi una solida maggioranza,a maggio Dezi e canaletti t'hanno mandato a casa per una delibera di un funzionario ,che tu a dicembre avevi promosso.Non sei andata a casa per il burchio... sei andata a casa perché i tuoi amici upp t'hanno logorato per 12 mesi....Il burchio era passato quando capirai il giochetto di riccetti sarà sempre tardi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che te de fantasia ce n'hai eh?!?

      Elimina
    2. Giusto, hai colto nel segno ! il nemico era in famiglia..

      Elimina
    3. Ottima analisi ! UPP il burchio è finito adesso cosa ti inventi ?

      Elimina
  4. Bene, il Burchio e' andato?
    Forse ha sotterrato qualcuno ma ha fatto uscire come zombie alcuni che stavano rinchiusi da mesi.
    Allora , possiamo ricominciare a parlare del futuro del paese oppure anche questa campagna elettorale sarà vuota?
    Argano tu cosa ne pensi della dinamica politica e dei flussi elettorali daadesso in poi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che fretta c è ,parliamo del burchio,delle implicazioni sulle elezioni e s
      ulle alleanze,sei già stanco,hai capito tutto?

      Elimina
  5. Bravissima Sabrina!!!

    RispondiElimina
  6. Mannoio, tu annoi pure gli altri.
    Per la prima volta nella storia del nostro paesuncolo una lottizzazione speculativa avviata viene annullata da dei coraggiosi consiglieri comunali, i quali vincono anche la battaglia giudiziaria in secondo grado di giudizio.
    Tu ti preoccupi dei flussi elettorali?Della dimanica politica?
    I problemi del paese no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando io scrivo" possiamo ricominciare a parlare del futuro del paese" il tuo cervello e' in ferie?

      Elimina
    2. La battaglia giudiziaria in secondo gradi l'ha vinta il commissario sentendo anche altri pareri.I tuoi ex consiglieri avevano perso pesantemente la prima e forse se ci fossero stati loro sarebbe stato un macello visti anche gli altri risultati( cosa che per voi è in secondo piano ma rimangono).
      Quindi date a Cesare quel che è di Cesare .W Passerotti e chi ha voluto la sua venuta!

      Elimina
    3. Ahahahahhahahahahahahhahahahahagahhagahahahahhagaag
      Cesare in questo caso è Upp e il segretario comunale che hanno voluto l'avvocato Berti, altro che. Il commissario Passerotti ha solo il merito di aver ascoltato quello che ha proposto l'avvocato. Caro il mio anonimo, lo so che scotta, ma la vittoria la devi riconoscere a chi davvero ha i meriti!

      Elimina
    4. Anonimo delle 15:20 ti conviene stare zitto che quello che scrivi sono solo inesattezze dammi retta .....

      Elimina
  7. Complimenti Montali...
    Pochi hanno capito che rappresenti la legalita'.
    Non mollare che la gente ti rivuole Sindaco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma chi? dove abiti a Vaccarile di Ostra? ahahahahahahahah

      Elimina
    2. Di certo il tuo...se lo puo sognare.
      Stiamo parlando di persone serie e cooerenti non persone come te che sa solo insultare.

      Elimina
    3. Siiiii la gente la rivuole.....ma x favore!! Ma come ve ne va.....ma cosa ha fatto de bono? Ma suuuu

      Elimina
  8. Ribadisco, qualora non lo abbiate ancora capito, che se volete attaccare pesantemente le persone (da destra, passando per il centro e virando a sinistra) tramite i commenti, dovete metterci cognome e nome.
    Altrimenti cestino

    RispondiElimina
  9. Ribadisco, qualora non lo abbiate ancora capito, che se volete attaccare pesantemente le persone (da destra, passando per il centro e virando a sinistra) tramite i commenti, dovete metterci cognome e nome.
    Altrimenti cestino

    RispondiElimina
  10. Leggendo i vari commenti mi sembra di capire che c'e'qualcumo che tenta di minimizzare l'importanza di questa sentenza.Non verra' consegnato un 'ulteriore
    scempio edilizio alle prossime generazioni.A me non sembra cosa da poco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avete minimizzato 10 mesi di disastri che pagheremo per i prossimi 10 anni, se va bene! Il Burchio comunque non è stato fatto e non ha comunque creato alcun danno, anche se forse avrebbe portato vantaggi! Pensate ai vostri pizzini, fiumarelle, farmacie, protezioni civili, associazioni, eccetera, che nessuno ha ancora dimenticato!

      Elimina
    2. fai tarare la tua bilancia o comprala nuova

      Elimina