QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

giovedì 18 febbraio 2016

GUARDIA MEDICA: LE PRECISAZIONI DI ELENA LEONARDI

Ringrazio Elena Leonardi per avere accolto il mio invito e pubblico quanto mi ha fatto pervenire:

Caro Argano, nella Regione Marche per mano del PD e delle altre forze di governo, è in atto una pesante riorganizzazione del sistema sanitario che personalmente sto contestando da mesi sia nel merito che nel metodo con il quale viene portata avanti. Ho chiesto in varie sedi, formalmente ed informalmente, di riportare la discussione ad un tavolo di concertazione con i territori, i Sindaci ed i rappresentanti dei cittadini oltre che con gli esponenti del mondo sanitario (medici, infermieri ma anche rappresentanti del volontariato che si occupa di trasporto ed emergenza) poiché ho toccato con mano in questi mesi come una riforma basata sul mero soddisfacimento di cifre e percentuali male si adatta alle realtà ed alle problematiche dei diversi territori. Purtroppo assieme ad una continuità rispetto a scelte partite nella scorsa legislatura regionale si percepisce anche una certa "confusione" in materia di programmazione sanitaria, le recenti dichiarazioni e successive correzioni o smentite sul futuro degli ospedali di Civitanova e Macerata ne sono un esempio. In merito alla riorganizzazione del sistema dell'emergenza-urgenza, nel quale ricade anche la problematica della Guardia medica di Porto Recanati, a seguito della mia prima Mozione presentata nel mese di luglio per il riassetto nei territori dell'entroterra maceratese ho più volte richiesto che la trattazione di tutta questa riorganizzazione potesse essere discussa in sede di Commissione Sanità proprio per poter intervenire in maniera organica sul tema senza creare vuoti o disservizi. Il governo regionale ha scelto purtroppo una strada diversa negando quel confronto. Durante una visita all'ospedale di Camerino ho avuto l'opportunità di parlare personalmente col Direttore dell'Area Vasta 3 (quella in cui ricade Porto Recanati) Dott. Maccioni chiedendo spiegazioni in merito all'ipotesi di trasferimento della nostra Guardia Medica e spiegando quali siano le caratteristiche del nostro Comune per cui tale ipotesi, se realmente attuata, avrebbe comportato concreti disagi e problemi. Nell'occasione mi è stato garantito il mantenimento durante i mesi estivi, soluzione che ovviamente non ho ritenuto sufficiente. Quando ieri ho letto della chiusura prevista addirittura per lunedì ho ricontattato attraverso la mia segreteria il Dott. Maccioni che ha garantito che quanto riportato dalla stampa non corrisponde al vero, la determina non è ancora operativa e la Guardia Medica non se ne andrà lunedì. Non ho motivo per dubitare delle affermazioni del Dott. Maccioni, so che è in essere una riflessione attenta sulla materia da parte degli uffici competenti ed ho voluto rappresentare non tanto la difesa campanilistica del mio paese ma la complessità della realtà territoriale in cui viviamo che a volte i numeri e i dati ufficiali non possono cogliere mentre la conoscenza diretta di chi vive un territorio sa. Ovviamente sono soddisfatta che il servizio della Guardia medica non termini lunedì ma continuerò a seguire direttamente la questione finchè non verrà presa una decisione definitiva in merito, rappresentando l'importanza di mantenere il presidio a Porto Recanati.

Elena Leonardi - Consigliere Regione Marche - FDI

13 commenti:

  1. complimenti alla Leonardi brava Elena!!!

    RispondiElimina
  2. In pratica l'allarme non è affatto rientrato,ma questi tagli non si faranno fino a dopo elezioni per non perdere voti e perché si pensa che gli elettori siano stupidi.

    RispondiElimina
  3. complimenti alla Leonardi brava Elena!!!

    RispondiElimina
  4. Ma quelli del PD locale che dicono delle scelte regionali sulla nostra sanità? Se la sentono di esprimere una posizione esplicitamente? Non è che possono provare a far ragionare Ceriscioli? Glielo possono spiegare che le Marche non finiscono ad Ancona? Oppure come dice l'anonimo delle 14:26, tutto tacerà fino a dopo le elezioni? Ditecelo prima se ci tenete più agli amici in Regione o a Porto Recanati, così decidiamo se votarvi o no.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so se sei abbastanza informato, ma in ambiti politici si sa'che le persone che stanno nel Pd locale, l'anno scorso nonostante i richiami e le minacce subite dai vertici regionali di far cadere la giunta Montali solo dopo le elezioni,per il bene del paese tirarono fuori i cosiddetti e andarono dritti per la loro strada.

      Elimina
    2. a passeggio lungo il corso! Siate seri!

      Elimina
  5. fiaschetti attilio18 febbraio 2016 20:20

    Mi scusi Leonardi ma il documento che prevede la chiusura del servizio a Porto Recanati è stato annullato? se la risposta è negativa credo che se non sarà lunedì sarà mercoledì oppure la settimana prossima, ma prima o poi la tagliola arriverà. Inoltre, lei era informata di questa situazione? se si,perchè non ha informato la cittadinanza su questa cosa? Buon Lavoro

    RispondiElimina
  6. Brava brava Mariarosa quanti dolci sai far tu... Solo manovre politichi per tagliare i costi da una parte e manovre politiche per mettersi la coscienza a posto dicendo di essersi interessati al problema. Perché noi cittadini sappiamo a cose fatte o presunte tali o in procinto di essere deliberate? Visto che lei sapeva, sig. Leonard, era suo compito avvertire la cittadinanza. La malattia non ha colore politico e la gente avrebbe risposto anche se rossa, verde o pentastellata o nera sfumata d.azzurro come lei. La ringrazio

    RispondiElimina
  7. La guardia medica di portorecanati non chiuderà lunedì,ma lo farà nei prossimi mesi perché la delibera non è stata annullata, e non è assolutamente prevista l'istituzione della guardia medica turistica. Prima di parlare sarebbe meglio leggere la delibera 735 e capire cosa prevede...

    RispondiElimina
  8. Prevede tagli. Visto che la politica ora e' prerogativa di pochi, chi la fa persegue i propri scopi e in un caso significa risparmio e in un altro un modo per farsi notare, solo a giochi fatti, senza avvertire la cittadina a di quel che stava accadendo. Chi da deve informare poi saranno i cittadini a decidere diverse cose per quanto possibile come rivotare un candidato o tentare una petizione. Ma come detto sopra ognuno guarda il proprio tornaconto

    RispondiElimina
  9. Cos'altro occorre per smettere di votare pd?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che Fiaschetti raccolga firme con le motivazioni x non votare + il PD

      Elimina
    2. Finché ci saranno persone come te,il problema non sussiste!

      Elimina