QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

martedì 16 giugno 2015

L'ASSEMBLEA DI UPP


Rompo il break per aggiornare i lettori sull'assemblea UPP tenutasi ieri sera presso la palestra Diaz. Piccola premessa: l'incontro, da quanto si è capito, è durato tre ore abbondanti. E chi vi scrive si è perso l'ultima ora. Per cui non so che cosa sia stato riferito dai ragazzi di UPP e dal Sindaco Sabrina Montali dalle 23,20 (ora in cui me ne sono andato)  alle 00,30.

Premessa: c'era tantissima gente. Le foto sotto lo documentano. La Palestra Diaz era gremitissima come quasi mai successo in passato. Difficile stimare le presenze. Se dovessi dare un numero opterei per circa 200 persone. Che alla palestra Diaz fanno il tutto esaurito in ogni ordine di posto e negli spazi in piedi. Per cui dal punto di vista della presenza dei nostri concittadini la manifestazione è stata un successo. Sarebbe assolutamente scorretto testimoniare il contrario.

L'imprinting dato alla serata avrebbe dovuto seguire i temi da trattare che hanno riguardato l'anno di vita dell'amministrazione Montali attraverso delle slides. Che, dettando l'agenda, avrebbero dovuto fornire lo spunto per gli approfondimenti. Ben presto però si è capito che dalle slides si fuorisusciva, come successo, ad esempio un paio di volte, per dare la parola ad un applauditissimo ex sindaco.

Chi erano i presenti? Difficile fare una analisi in proposito. C'era il popolo e l'elettorato storico di UPP. C'erano dei cittadini semplicemente curiosi. C'erano degli appartenenti ad altre forze politiche o movimenti che non hanno resistito alla curiosità che l'evento comunque suscitava. Il risultato è stato che c'era il pienone.

A parere di chi vi scrive, queste serate, nel loro interesse, sono ovviamente fortemente viziate dal fatto di "giocare in casa". A testimonianza di ciò gli applausi spesso partono a seguito di notizie date e (parere personale, sia chiaro) non proprio rispondenti alla verità dei fatti. Perchè come è fisiologico che sia, in questo c'è l'abilità del politico nel suscitare il classico "sdegno da approvazione e applauso" che in una circostanza del genere fa fisiologicamente e ovviamente parte del gioco. E così è stato.

Dopo una piccola introduzione curata da Giampiero Cappetti, ha preso la parola Lorenzo Riccetti. Il quale ha inizialmente ripercorso la genesi della coalizione "Noi Per Porto Recanati". E' stata mostrata la slide che rappresentava infatti una sorta di vero e proprio "contratto" con la quale le forze che componevano la coalizione si impegnavano ad assumere determinati impegni e a rispettarli. In questa sorta di accordo scritto vi era riportato, ad esempio, che in caso di vittoria alle elezioni, l'assessorato all'urbanistica doveva spettare di diritto a persona di UPP.  Lorenzo Riccetti ha spiegato il perchè di quella "pretesa". Solo con la garanzia di quell'assessorato, a suo modo di pensare, poteva essere garantita una politica di rispetto dell'ambiente e di non cementificazione del territorio (facendo chiaramente riferimento al "caso Burchio"). L'accordo prevedeva altresì che ai primi 5 consiglieri che avrebbero preso più preferenze sarebbe spettato di diritto l'assessorato. Cosa che come noto, non è successa perchè, sempre a quanto riferito da Riccetti, anche se Maria Elena Fermanelli, stando all'accordo, avrebbe dovuto essere premiata con un assessorato (rientrando per preferenze tra le prime 5 elette), di fatto, per garantire un maggiore equilibrio alla coalizione, si decise di premiare con l'incarico di Assessore al Commercio, Attilio Fiaschetti.
In questo passaggio Lorenzo Riccetti ha ricordato come Loredana Zoppi fosse inizialmente contraria a voler accettare l'incarico di Assessore al Bilancio. Ribadendo poi come la stessa Dottoressa Bianchini (la funzionaria comunale che storicamente da sempre a Porto Recanati si occupa di redigere il bilancio del nostro ente pubblico) abbia dichiarato che la stessa Zoppi si sia rilevata assolutamente preparatissima per quell'incarico (è stato riferito che è stata appellata dalla stessa Bianchini come la "migliore assessore al bilancio" degli ultimi anni).

L'ex vice sindaco ha poi riportato una serie di cose che aveva già enunciato nella famosa conferenza stampa del Bar Emma. Come il fatto di ribadire quanto sia stato incoerente il Partito Democratico nello scegliersi il candidato Sindaco (la Montali) per poi, di fatto, far mancare per primi (sul caso Burchio) l'appoggio allo stesso sindaco. In questo frangente Lorenzo Riccetti si è rivolto, microfono in mano, all'ex Sindaco Sabrina Montali e le ha riconosciuto una forza straordinaria per tutto il comportamento tenuto durante i duri mesi della vicenda Burchio. E' partito ovviamente un grande applauso dalla platea presente.  Lorenzo, forse riprendendo le tesi più volte ribadite in questo blog, ha ammesso in un certo senso che proprio quell'atteggiamento tenuto dalla Montali nel famoso consiglio comunale del Burchio (allorchè la Montali si scagliò con una certa violenza verbale contro i due consiglieri del PD) forse era stato politicamente inadeguato. Ma comunque ha riconosciuto, per quell'occasione, una straordinaria forza a Sabrina Montali. Per questo, l'ha ringraziata pubblicamente al cospetto della cospicua platea di ieri sera che ovviamente ha sonoramente apprezzato.

Non sono mancate ovviamente le critiche ai dimissionari Dezi e Canaletti. Riccetti ha raccontato come dopo le prime dimissioni (quelle della famosa conferenza stampa del Deep Blue) i due di fatto hanno continuato a lavorare presenziando riunioni quello stesso pomeriggio. A testimonianza che quelle dimissioni furono rese per il solo voler dimostrare solidarietà a Sabrina Montali.

Ecco, in questo frangente (e qui è il blogger che vi parla), ovviamente Lorenzo Riccetti ha avuto l'intelligenza di non approfondire questa (e altre) vicenda. Perchè di fatto quelle dimissioni furono date per "dare una lezione ai cattivoni di UPP". Ma queste cose, in una pubblica assemblea di elettori fidelizzati, non si possono dire. Pertanto non si sono dette. Come non si è posto l'accento sul fatto che proprio in quei giorni, Sabrina Montali e Lorenzo Riccetti che ieri sera erano seduti l'uno a fianco dell'altra, erano all'apice dell'asprezza dei loro rapporti. 

Per cui si è proseguito il racconto. Si è narrato dell'importanza di Giuliano Paccamiccio che ha saputo ricomporre, caldeggiare il rimpasto di giunta, tentare di proseguire in una giunta rinnovata (Palestrini che aveva preso il posto di Fiaschetti). Il tutto con lo scopo di provare a portare a compimento il programma che un anno fa si era presentato agli elettori.

L'intervento di Lorenzo Riccetti è stato interrotto due volte da interventi di Sabrina Montali. La Sabrina di ieri sera era una Sabrina diversa. Viso piuttosto pallido e voce sempre roca. A volte sembrava colpita da una profonda emozione, forse dettata dalle enorme delusione di quanto accaduto che ancora non era stato del tutto metabolizzato. In ogni caso il suo eloquio era diverso dal solito. La voce tradiva un turbamento interiore abbastanza evidente. A volte sembrava quasi parlare ed essere al limite dall'abbandonarsi in un liberatorio pianto. 

Sabrina Montali ha parlato di quanto non si sia compreso il progetto di Noi Per Porto Recanati di voler tentare di cambiare le cose nel nostro paese. Ha parlato abbondantemente di Burchio e di come il Burchio abbia influenzato ogni azione e comportamento della sua amministrazione. Ha urlato la sua delusione per essere caduta (a suo dire assurdamente) sulla scelta di accorpare degli uffici e consegnarli nelle mani di un funzionario assolutamente competente (l'Ing. Piemontese).
Si è abbandonata ad un paio di considerazioni che hanno scatenato scroscianti applausi. Considerazioni forse dettate dalla forte emozione del momento. Ma forse non perfettamente corrispondenti alla verità.
Ha infatti prima sostenuto che è stata attaccata dal presidente dell'Ordine degli avvocati per essersi schierata contro il Burchio. Cosa non vera perchè il Presidente dell'Ordine degli Avvocati non la criticò per il Burchio ma per la scelta di rivolgersi all'avvocatura di stato scegliendo un avvocato di Gabicce. In quel famoso consiglio comunale infatti la Montali disse che il fatto di scegliere un avvocato così distante dal nostro paese le dava garanzie maggiori rispetto allo scegliere un avvocato delle nostre parti, che, a suo dire, poteva essere "negativamente influenzato" nelle sue azioni professionali. La cosa suscitò lo sdegno del presidente dell'Ordine degli Avvocati di Macerata che a mezzo stampa la criticò.

Poi ha sostenuto che è stato assurdo commissariare un Comune alla vigilia della stagione estiva e che, testuale, "I Comuni vengono commissariati per mafia e camorra, non perchè c'è qualcuno che vi opera nel rispetto della legalità". A questa affermazione è venuta giù, per gli applausi, la Palestra Diaz.
Forse però la vasta platea di ieri, o una parte di essa, non era a conoscenza del fatto che in Italia i Comuni attualmente commissariati sono circa 200. E molti di essi sono commissariati perchè le coalizioni che li governavano, come a Porto Recanati, si sono dissolte. E sono venute giù a colpi di mozioni di sfiducia. Per fare un esempio sono commissariati 9 Comuni del Trentino Alto Adige: Faedo, Cavalese, Castelfondo, Breguzzo, Malosco, San Lorenzo Dorsino, Predaia, Valdaone. E francamente mi sembra inopportuno poter asserire che in Trentino la mafia o la camorra abbiano fatto sì che si commissariassero 9 Comuni.....

Poi ha preso la parola Loredana Zoppi. Ha parlato 20 minuti. Il mio livello di attenzione, lo confesso, era molto sceso. Posso riferirvi che ha specificato come c'era l'intenzione di voler prossimamente procedere con il Bilancio Partecipato. Ha specificato che con il suo assessorato avrebbe voluto procedere ad efficientare alcuni servizi e ci è riuscita solo in parte. Ha raccontato come con l'amministrazione Ubaldi, i fondi alle famiglie disagiate erano utilizzati per indennizzare coloro che avevano subito danni dalle mareggiate. Ha parlato di risparmi nella gestione del sociale.

Io me ne sono andato alle 23,20. Mentre parlava Maria Elena Fermanelli e riportava il suo apprezzamento per il coraggio avuto dall'amministrazione Montali di voler istituire la delega alla integrazione.  Non so cosa sia successo dopo. So che l'evento è stato registrato e se quelli di UPP lo ritengono opportuno possono fornirmi la registrazione in maniera da potervi rendere edotti sull'ultima ora di pubblica assemblea.

Questa riapertura straordinaria del Blog la ritenevo doverosa per il fatto che nella serata di ieri sono stati discussi abbondantemente argomenti dei quali nell'Argano si è abbondantemente parlato. Come al solito il blog è aperto a interventi e suggerimenti.

Per quello che mi/ci riguarda, il prossimo appuntamento è con la sentenza Burchio/TAR. Tenete presente che il Tar si riunirà il 2 Luglio. Ma le camere dello stesso Tar sentenzieranno forse solo una settimana dopo. Pertanto sapremo qualcosa e potremo leggere i dispositivi della sentenza tra l'8 e il 10 Luglio.

Buon continuo di estate di estate a tutti. Sotto pubblico delle foto che mostrano le presenze di ieri sera alla Palestra Diaz.




55 commenti:

  1. Se la cantano e se la suonano, tutto come prima più di prima. Il Bilancio il commissario ha detto che è sanissimo a contrario di quanto sbandierato da questi qua. Non ha parlato dei continui litigi con gli enti preposti (Regione, Arpam, Provincia, Dicearco etc) e la questione scogliera e Lido delle Nazioni ??

    SOLO FUFFA

    Mi ricordano un gruppo di musica italiana : GLI ZERO ASSOLUTO

    RispondiElimina
  2. Riccetti dovrebbe fare mea culpa e ammettere che la fine è iniziata con i suoi comunicati contro il Sindaco, dovrebbe ricordare che l'assemblea era stata annunciata per incontrare i suoi elettori per spiegare i fatti contestati alla Montali. Bla bla bla bla bla bla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riccetti ha ripetuto che sulla farmacia non ha capito la Montali. La crisi scoppiò perché Upp voleva essere avvertita x tempo dell'eventuale nomina del presidente di Farmacia.
      Infine: ci sono cose che si fanno per errore e altre che si fanno apposta. Dove mettiamo le dimissioni ripetute di due assessori?

      Elimina
  3. Di la verita', non ti aspettavi cosi' tanta gentee questo e solo l' assaggio.Un consiglio cambiate strada per il bene del PD.

    RispondiElimina
  4. "è solo un assaggio" e non "e solo l'assaggio". Cambia scuola

    RispondiElimina
  5. Anonimo 12.36 ma dove stavi?
    Hai letto l'articolo dell'argano?
    Hai capito chi era presente?
    L'assemblea di ieri sera e' stata la fotocopia del vostro anno di potere.
    All'inizio grande entusiasmo e curiosità poi già dopo mezz'ora la gente cominciava ad andarsene.Alle 23 già la metà era scomparsa.
    Alle 23.30 c'erano solo i fans seduti con varie sedie già vuote anzi non tutti erano ultras.
    La delusione degli " attori" dopo le 23 si leggeva sulle facce vedendo che la gente andava via per aver sentito l'ennesimo disco stridente.
    Il salasso e' aumentato quando ha preso la parola l'ex consigliere allo sport che non riusciva nemmeno a leggere un foglio!
    Comunque stiamo ancora aspettando il "sommerso".
    E grazie all'ex sindaco per aver incolpato anche i cittadini.( l'abbiamo sentito tutti increduli)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'era più gente alla fine che all'inizio della presentazione della lista Ubaldi un anno fa stesso posto.

      Elimina
  6. Caro Argano, ma tu le cose le vedi e le ascolti come ti pare? O avevi sonno e non hai cpt? tant'è che te ne sei andato via prima, ti perdono avevi sonno. Ti invito a riguardarti il video e a rettificare i tuoi commenti, seppur liberi, ma piuttosto furvianti. Si il numeroso pubblico non erano tutti sostenitori UPP diciamo il 50% ma non devi ritenerli di parte a prescindere, forse non la pensano come te, ammesso e concesso che hai un tuo pensiero, ma hanno una loro idea di una nuova Porto Recanati, quindi se applaudivano rispetta il loro pensiero, senza ironizzare e comunque anche il 50% di ieri, sono tanti. Poi riguartati bene il video, Sabrina non ha parlato della sua diatriba con gli organi degli avv. di Macerata per la questione Burchio, sii più obiettivo se ti ritieni un buono e onesto giornalista.
    Comunque invito UPP e la Montali a non mollare, anzi raddoppiare, l'affluenza di ieri vi deve confortare, anzi bastava anche il 50%...........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a) non sono un giornalista
      b) è ovvio che io le cose le vedo dal mio punto di vista. Se le vedessi dal tuo è probabile che il blog sarebbe seguito da 3/4 persone...
      c) più di una persona ha sentito quello che ho riportato
      d) stamane qualcuno mi ha chiamato dicendo che all'assemblea di UPP "non c'era nessuno". Io ho risposto e ho scritto che la Palestra Diaz era piena, gremita, in ogni ordine di posto e pure in piedi
      e) se non ti piace quello che scrivo, vale quello che ho sempre detto a tutti: cambia aria
      f) stammi bene

      Elimina
    2. ...parole dette dalla moglie di "un'oratore" di ieri sera, a mio dire, sono più di parte che quelle dette dal blogger.

      Elimina
    3. Concordo in pieno con l'anonimo 14:05 il resoconto dell'Argano è molto stiracchiato e traspare in maniera evidente lo spirito di parte.
      Che è molto diverso dall'avere un'opinione, quella viene dopo il resoconto il più possibile imparziale.
      Non sei un giornalista, è vero, ma fai comunque informazione.
      Te ne sei andato proprio nel momento clou della conferenza,e questo non va bene.
      Se fossi rimasto avresti avuto cose molto serie da commentare,ma la strategia è quella solita:eclissarsi al momento giusto.
      E poi la solita affermazione da campione di democrazia: se non ti piace quello che ho scritto cambia aria.
      No,caro Argano, scrivi pubblicamente e pubblicamente devi ricevere le critiche, altrimenti il blog è aperto ai tuoi soliloqui ed agli elogi di chi è d'accordo con te.
      Sarebbe il tutto un po' squallido,non trovi?
      Quindi non dire agli altri di cambiar aria, cambia atteggiamento tu accettando il confronto con le buone maniere consone a chi amministra un sito che comunque è pubblico.

      Elimina
    4. Apri bene le orecchie. Perchè queste cose le dico ora e non le ripeto più. La differenza tra essere un giornalista e essere un blogger, prima di tutto consta nel fatto che il blogger non è pagato. Ha una famiglia. Ha esigenze. La mattina si sveglia alle 06,00 per andare a lavorare. Il giornalista è tenuto a stare li'. Perchè il suo capo redattore e/o editore gli hanno ordinato di stare li'. A me di stare lì non lo ordina nessuno. E devo fare 6 ore di sonno per tirare avanti. Perchè le mie giornate sono pesanti e lunghissime. Proprio per questo io non obbligo nessuno a frequentare questo blog. Ma se qualcuno lo frequenta e mi spara che non sono obbiettivo mi girano i coglioni. Io sono stato lì dentro e ho raccontato quello che ho visto. A me i cori da stadio, gli oohhh, o le battutine sarcastiche del "popolo amico" rimbalzano. Scrivo quello che percepisco. E racconto quello che ascolto. E che ovviamente non può non essere condizionato da quello che so. Per cui non accetto che mi si accusi di non essere obbiettivo. Come a dire che io possa scrivere su comando di qualcuno.
      Io non scrivo su comando di nessuno. La sala è piena? Scrivo che è piena. Anche se i nemici di UPP continuano ad asserire che c'era poca gente e molta se ne è andata subito. A me non me ne frega una cippa dei nemici di UPP. Come non me ne frega una cippa degli amici di UPP. Questo mi consente di far si che se, a mio modo di vedere, Sabrina Montali pronuncia cazzate, io le POSSO RIPORTARE. Ma ovviamente, altresì, tu non sei obbligato a leggere che io scrivo che Sabrina Montali ha detto cazzate. Si chiama libertà. Mettila in pratica.
      E ricordati. Questo è uno spazio pubblico. Ma è un blog. E blog deriva dalla fusione di WEB LOG ovvero DIARIO PERSONALE.
      Ergo, e concludo, sei in uno spazio pubblico che è il mio DIARIO PERSONALE.
      E sul diario personale non mi faccio dare lezioni da nessuno su cosa e come debbo scrivere. Ti dico solo una cosa: se questo diario personale è arrivato a collezionare 600 contatti al giorno, ovvero il pubblico di tre palestre Diaz piene zeppe di gente tutti i santi giorni, significa che ha una sua credibilità.
      Perché puoi prendere in giro tanti per un giorno. O uno per tanti giorni. Ma tanti per tanti giorni è impossibile. Il lettore ti mollerebbe. Si chiama credibilità. Conosci il termine?

      Elimina
    5. La differenza tra un giornalista ed un blogger è la paga?!?!?
      Boh!
      Non sono obbligato a leggere ma tu non sei obbligato a mettere pubblicamente ciò che ti viene in mente,magari dettato da sentimenti che nulla hanno a che fare con l'informazione.
      Non fai informazione (anche se distorta)?
      A me pare di si, se scrivi ( a malincuore) che nella sala c'erano duecento persone, informati meglio.
      Le sedie erano duecento,così mi ha detto uno che le ha portate.
      Bastava domandare agli organizzatori.
      Cosa significa Blog è cosa di interesse di altre discipline, la gente legge e percepisce la cosa come informazione,questo è il punto e tu lo sai.
      Questo blog ha collezionato 600 presenze giornaliere per la credibilità?
      Può darsi, ma è anche vero che soddisfa il gusto voyeuristico di leggere gli interventi anonimi dove nessuno ci mette la faccia.
      Comunque quando leggo i tuoi commenti mi viene sempre in mente il detto che a "discore nun è fadiga".

      Elimina
    6. É arrivato il moltiplicatore dei pani e dei pesci....
      Tra Argano e Cronache Maceratesi ci sono pubblicate 7/8 foto. Prova a compiere un esercizio che dovrebbe risultare semplice anche ad uno stolto come te. Conta le teste sedute. E vedrai che a duecento non ci arrivi neppure con la sciarpa da ultras di UPP che hai al collo. Per tutto il resto, confermo quello che ti ho già scritto.
      Qui é casa mia. Non ti piace? Cambia aria.

      Elimina
    7. P.S. Si, la differenza tra blogger e giornalista consta anche nel fatto che il blogger può fare come cazzo gli pare. Il giornalista é un dipendente. Dipende da una testata, un editore, un capo redattore. Io non dipendo da nessuno. E l'ora in cui voglio andare a dormire, ti piaccia o no, non la faccio stabilire a te.

      Elimina
    8. 7.56 già il fatto che tu chieda agli organizzatori ( come chiedere al fruttivendolose e'fresca l'insalata) per sapere quante seggiole ci sono vuol dire che non eri presente oppure che non sai contare nemmeno fino a 100 .(mia figlia all'ultimo anno di asilo lo sa già fare).
      Perché come ha detto l'argano, quelle circa erano!
      Tolti i curiosi e gli avversi sarebbero anche avanzate, ste sedie!
      E comunque se vi siete ridotti a contare le sedie siete messi proprio male!

      Elimina
  7. Meno male, hanno fatto l'assemblea, sono tutti contenti evviva uno torna a Sirolo uno a Loreto almeno lasciano in pace i portorecanatesi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A proposito mi spiegate come mai ieri Paccamiccio ha detto di essere residente a P.to Recanati anche se tutti sanno che abita a Montorso?

      Elimina
    2. Bella domanda! E Riccetti ha la residenza a Sirolo o a Porto Recanati? Se a Sirolo, da quanto tempo? Non è per caso che i "furbetti" delle residenze erano proprio i nostri amministratori?

      Elimina
  8. Non hanno capito un cavolo non dovevano dare spiegazioni quelle gli elettori le hanno capito da soli ma bensì dovevamo chiedere SCUSA per tutto cio che hanno fatto e fra il male ci sta anche tanta CATTIVERIA VERGOGNOSI fino all'incredibile !!

    RispondiElimina
  9. Se il pd indice un'assemblea pubblica si devono portare le zie e le nonne che fanno la caletta per occupare i posti a sedere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro ossessionto de zio, porta rispetto per le nonne e le zie di cui anche ieri sera era piena la sala!
      La maggioranza e' venuta perché era stato pubblicizzato qualcosa di nuovo.
      Invece dopo un po' ha iniziato ad uscire per non sentire la solita musica monotona
      E ANCHE DI VOI MI SONO LIBERATO!

      Elimina
  10. Vergognosi solo livore umano e poca analisi politica , bravo Canaletti e Dezi e Fiaschietti persone con le palle che hanno saputo staccare la spina a queste persone insignificanti. Ieri si è spento definitivamente UPP e con loro la signora Montali !

    RispondiElimina
  11. Italspurgo la merda la porta via qs fanno l'esatto opposto. Da sempre.

    RispondiElimina
  12. Sono totalmente d'accordo con l'analisi fatta dal Sig.ore o ra delle ore 15,21 e aggiungo anche che i danni fatti dalla ex Amministrazione durata circa un anno i nostri concittadini se la ricorderanno per Numerosi Anni quando si vedranno aumentare tasse di ogni genere per risanare gli ERRORI fatti per INCOMPETENZA , ARROGANZA,e PIGNOLERIA .

    RispondiElimina
  13. L assemblea di ieri ha dimostrato che la gente vuole essere governata da persone oneste.
    Bravi tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quale gente?

      Elimina
    2. Per questo se ne sono andati tutti prima che finisse questa farsa di assemblea

      Elimina
  14. Voglio cambiare obiettivo, e ti chiedo, Argano:, come giudichi il tuo fabulous free journalist Alessandro Trevisani? Quello è il tuo modello di giornalismo?

    RispondiElimina
  15. L'assemblea di ieri ha dimostrato la
    Boriosità di Riccetti e della falsità della Montali la quale fino a ieri non lo sopportava e adesso gli si incolla come l'ultimo treno.

    RispondiElimina
  16. Ma perché nessuno ha detto che il verde si tagliava solo a Montarice Via Ulivi etc indovinate perché ? Ci abita Reboli e il resto invece incurato

    RispondiElimina
  17. In un Anno si è visto solo il buon Canaletti a lavorare , Fiaschietti idem e Dezi per i lavori pubblici , Paccamiccio grande lettore di giornali, Riccetti evitava gli appuntamenti chiedetelo alle persone che lo stanno ancora aspettando, la Zoppi e la Fermanelli a capire dove stavano ......

    RispondiElimina
  18. Ma la stefanelli? Ha abbandonato upp?

    Cambia più partiti che magliette...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La signora Stefanelli e' in un paese estero per un corso, insieme ad altre maestre dell'asilo.
      Non mi sta simpatica, ma la verità va detta sempre.

      Elimina
    2. Era all'estero anche nelle altre conferenze di upp?

      Viaggia più di dezi
      ..

      Elimina
  19. Da quello che ho capito la montali ha avuto in questa assemblea il ruolo della bella statuina.

    Ora può gentilmente tornare dal nulla da dove è venuta.

    Che a riparare 11 mesi di mal governo ci vorranno anni.

    Ps ma il commissario è vero che ha sospeso le indennità di fine mandato?

    RispondiElimina
  20. Ma riccetti ancora parla la prima volta fece perdere le elezioni a Gaetini facendo votare per altri perché il candidato del centro sinistra doveva essere lui la seconda volta l'ubaldi l ha trombato finalmente viene eletto il suo governo dura otto mesi perché gli scappano tutti e litiga pure con i suoi e questo ancora parla!!maaaaa

    RispondiElimina
  21. I soliti discorsi ripetitivi e ridondanti. Tra un anno quando si andrà a votare si dimenticheranno tutti della Montali. L'arroganza nella vita non ha mai portato bene. Persone oneste? Ma se la Montali ha detto che ha nominato Agostinacchio alla farmacia non per competenze ma per rimostranza verso una persona che l'ha aiutata in campagna elettorale.

    RispondiElimina
  22. rimostranza o riconoscenza?non è uguale.il vocabolario è utile,anche per le ''acca''

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha ragione, la ringrazio della correzione.

      Elimina
  23. Riccetti si indigna se il PD chiede nomine ...

    Ma lui ha chiesto la nomina a vicesindaco ed assessore all'urbanistica? Il bello che ha pure la faccia tosta di dirlo pubblicamente e ci si fa pure bello nel dire che quello che gli fregava erano solo le poltrone.

    Sti caxxi!

    RispondiElimina
  24. Guardate le foto, sempre le solite facce....standing ovation al pensiero unico senza contraddittorio

    RispondiElimina
  25. La Giorgi ha detto la verità , " Chi è Riccetti? " in un anno non si è visto mai .....

    RispondiElimina
  26. Se Canaletti ha avuto le mestruazioni è perché il Ciclo Riccetti e Montali era finito , e gli ha messo un bel assorbente alla loro attività , grazie Italo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ci vuole un bel coraggio a ringraziare canaletti:
      è rimasto li finchè gli faceva comodo ed ha avvallato tutte le loro decisioni con molta determinazione, ma quando hanno messo mano a quello che stava facendo si è risentitto ed ha deciso di fare un atto di forza che gli si è ritorto contro.
      In tutto ciò, canaletti, si comporta come se fosse ancora assessore e come se potesse ancora decide qualcosa, rassicurando e promettendo alla gente cose che non può portare avanti....ed ancora qualcuno gli crede!!!!
      sveglia

      Elimina
    2. Allora non hai capito che Canaletti, Dezi, e Fiaschetti hanno sempre lavorato e portato avanti progetti sotto la visione di tutti e Riccetti & co. gli hanno messo sempre i bastoni tra le ruote perché il loro compito era solo quello mandando avanti l'ispettore Paccamiccio e Sampaolesi ad indagare invece di pensare di produrre qualcosa. Alla fine hanno sbottato ed hanno interrotto questa agonia, ed ho trovato giusto dirlo perché invece di prendere la Diaz per fare un assemblea poteva
      UPP prenotare il confessionale e confessarsi dei loro peccati.
      La gente non è stupida e si sapeva che delle 200 persone presenti 50 erano la loro clack il resto curiosi e alla fine come sempre viene fuori il nulla più assuto.

      Elimina
  27. Dico solo una cosa Argano: non si sentiva la tua mancanza. Sei tornato a scrivere quando ovviamente ti ha fatto comodo. Complimenti! Ora prego, vai pure col pippone del "quantoseibravoesaggio" così vivrò l'ennesimo deja-vù.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cioé fammi capire: tu hai perso mezz'ora del tuo tempo per leggere quello che ho scritto e scrivere questa cagata qua sopra?
      Ma scusa, se non sentivi la mia mancanza, sarebbe bastato non visitare più il blog.
      Cosa che ti invito a fare.

      Elimina
    2. Quindi tu puoi criticare i miei commenti ma io non posso criticare i tuoi post? Ottima tattica! 😉

      Elimina
    3. Tu non critichi i miei commenti. Tu scrivi "non si sentiva la tua mancanza". Pertanto ne deduco che sei decisamente interdetto. Vai a sprecare tempo leggendo uno del quale non sentivi la mancanza. Perdi il tuo prezioso tempo prima a leggerlo e poi a commentarlo. Io, ad uno di cui non sento la sua mancanza, non dedico neanche due secondi della mia giornata. Se ne deriva che tu stai qui a rompere i coglioni. E pertanto vieni trattato come meriti.

      Elimina
  28. Perché all'Assemblea non era presente la segretaria comunale la lunga mano di UPP?

    RispondiElimina
  29. Ci fosse un messaggio a favore de stì ragazzi ! Evidentemente ............

    RispondiElimina
  30. Perché nell'Assemblea non hanno detto dell'incontro con Poeta ! Rinnovamento della Politica con un offerta di assessorato

    RispondiElimina
  31. Hanno offerto l'assessorato a Poeta ancor prima che Dezi si dimettesse.....che doveva fare Dezi? Continuare a convivere con le serpi? Bravo Andrea, sei un ragazzo serio e per quel che può valere ti vedo bene come futuro sindaco di Porto Recanati, se non altro a Porto Recanati ci vivi e la vivi a differenza dei tuoi ex compagni di consiglio upp di cui tre risiedono fuori il paese

    RispondiElimina