QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

martedì 19 maggio 2015

PERCHE' POETA NON SI E' DIMESSO

Riceviamo e pubblichiamo dal Movimento 5 Stelle Porto Recanati:

La sede istituzionale

I consiglieri comunali dell’opposizione, riunitisi in privato il 19 maggio mattina, hanno deciso di rassegnare le dimissioni, determinando la crisi politica dell’attuale amministrazione.
Il consigliere del Movimento Cinque Stelle Giammario Poeta, pur condividendo il fine, ha ritenuto doveroso declinare l'invito dei dimissionari ad unirsi alla loro decisione. Pur esprimendo con chiarezza il suo dissenso nei confronti della giunta Montali dopo questo anno inconcludente, ha ritenuto di non potersi dimettere per non tradire il vincolo di mandato con gli elettori che lo hanno scelto e perché il Movimento è in netto contrasto con la politica da corridoio. Principio imprescindibile del M5S è che la politica si fa negli organi preposti, non al bar e in privato. Il Consigliere Poeta era da subito pronto a presentare una mozione di sfiducia, ad esporla e a votarla in Consiglio Comunale, perché quella è la sede istituzionale.
La decisione di non dimettersi è stata presa dietro precise indicazioni dei nostri Senatori della Repubblica e dello staff di Milano, che hanno seguito passo passo l'attività del nostro consigliere e la crisi comunale in atto, e che ci hanno promesso che verranno da noi a giugno per fa comprendere alla cittadinanza quanto la politica stia cambiando e sia fatta dai cittadini per i cittadini.
Ci piace ricordare che quei consiglieri dimissionari che avevano sostenuto la maggioranza potrebbero osservare che il sindaco Montali avrebbe comunque continuato a firmare atti e delibere; per questo hanno preferito operare in base all'ex art. 141 TUEL. Ricordiamo però che quella maggioranza l'hanno voluta loro e se la città, dopo appena un anno dal voto, si trova ora senza riferimento, è anche responsabilità loro.
L'implosione è avvenuta, l'alternativa c'è ed è il M5S.

21 commenti:

  1. Il Tuel contiene tanti articoli fra cui quello che ha permesso la cacciata della Montali da Palazzo Volpini. Siete delle sole e meritate di sparire, altro che politica di corridoio o altro. Però come incontrate i vari Reboli per parlare di politica amministrativa.

    RispondiElimina
  2. La politica si fa negli organi preposti e non in privato? Lei dove l'ha fatto il suo incontro con upp? "A studio Poeta" mi pare. Non ha voluto tradire il mandato con i suoi elettori? Perché con la mozione di sfiducia non avrebbe fatto cadere la giunta e un progetto per il quale a giugno ha votato la fiducia a scatola chiusa? Non è che il m5s si adegua alle logiche dei partiti di non disturbare le elezioni?

    RispondiElimina
  3. L'alternativa sarebbe M5S magari con Poeta sindaco. Ma non fatemi sorridere. Ha votato più del 50% delle volte come la ex maggioranza, ha votato la fiducia all'amministrazione durante l'insediamento, ha incontrato rappresentanti della maggioranza per ascoltare le loro offerte e o richieste. Neanche i peggiori democristiani della prima repubblica si comportavano così. Se voi siete il cambiamento ben vengano la Ubaldi e la Montali. Poeta sparisci dalla scena politica portorecanatese ne avremo tutti da guadagnare.

    RispondiElimina
  4. "Il movimento è in netto contrasto con la politica di corridoio...."
    Infatti per andare nel salone di Reboli sono passati dalla finestra.

    RispondiElimina
  5. Che uno dai cinque stelle si aspettava la rivoluzione.
    Invece sono dei burocrati che si devono far dire cosa fare da Milano o Roma.
    Da gente che non sa nulla di Porto Recanati.
    Poeta è stato insignificante per un anno.
    Uno che sembra avere paura pure della sua ombra.
    Spero che il movimento a Porto Recanati sparisca.

    RispondiElimina
  6. Quanto è facile spargere il fango su persone che neache si conoscono realmente, cosi come le loro azioni reali. Abbiate almeno l'onore di firmarvi e di fare precise considerazioni. Scrivere commenti come i vostri, qualunquistici e di "parito preso" la dice molto lunga sulla vostra ottusita'. La stessa che ha permesso lo sfacelo di questi undici mesi. Il movimento 5 stelle e' fatto da semplici cittadini ATTIVI, che senza finanziamenti di regime e togliendo il tempo alle proprie attivita' private ed alla famiglia, provano a portare le idee di tutti. Si miei cari detrattori, le riunioni M5S sono sempre aperte a tutti, basta venire e proporre le vostre idee, le porte sono sempre aperte!!!. Si vota per alzata di mano e se la maggioranza le approva .... diventano le proposte del movimento intero. Dove altro schieramento e' cosi aperto e disponibile? Troppo per voi che non avete voglia di mettervi in gioco? Talmente pigri da riuscire solo a digitare sulla tastiera per scrivere banalità'? Il movimento non appoggia nessuno, Montali o Ubaldi che sia! Si appoggia solo chiunque porti in consiglio idee compatibili con il programma M5S, ampiamente pubblicato e diffuso. La prossima volta, a volto scoperto, andate alle riunioni M5S (si svolgono ordinariamente ogni 15 giorni), prendete la parola ed esponente di come, con le vs. Proposte, vorreste migliorare Porto Recanati. Il resto è solo fuffa... Quella che contraddistingue gli ottusi di regime....buona notte a tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se solo ti fossi firmato!
      Invece.........da anonimo hai dato degli ottusi agli altri , passando da ottuso anche tu!
      Ti meriti lo stesso trattamento da un anonimo

      Elimina
    2. ogni 15 giorni, quindi in 11 mesi ne avrete fatte una ventina, giusto? Però, vi siete camuffati bene...

      Elimina
    3. In realtà è come se si fosse firmata l'anonima delle 23:16. È una dei 5 superstiti dei 5s a Porto Recanati. Immagino le riunioni su argomenti fuori dal mondo di questo gruppo. Quando a P.R. si parla di "A" loro parlano di "Z".....

      Elimina
    4. A dimenticavo: l'hai detto a Guidi che commenti da anonima?

      Elimina
  7. I più rivoluzionari sono stati PD ed Assessore Don Bosco ... pensa come state messi...

    RispondiElimina
  8. Dalle 5 stelle alle stalle20 maggio 2015 00:50

    Poeta siete ridicoli ...

    e voi sareste quelli del tutti a casa? La Citaroni è più rivoluzionaria di voi!

    RispondiElimina
  9. Solo una persona ha fatto peggio della combriccola Montali in questa consiliatura: POETA!!!!

    RispondiElimina
  10. forza 5stelle siete il primo partito fra i giovani,apritevi di più ai giovani e portateli a governare porto recanati,al bravo ed integerrimo Poeta riserverei i lavori pubblici e l'urbanistica ma ci vuole un candidato sindaco factotum più rappresentativo,forza l'occasione è unica,i partiti sono in sfacelo prendetevi il futuro!

    RispondiElimina
  11. ano M5S 23:16 mi hai incuriosita mi dici dove tenete le riunioni se avete una sede dove sta o un recapito?

    RispondiElimina
  12. 08:34 sai in anno quante assemblee di ascolto ha fatto poeta?
    0 quindi regolati con le minchiate che dici....

    RispondiElimina
  13. POETA NON SI È DIMESSO PERCHÉ PER REGOLAMENTO DEI 5 STALLE NON SI POTEVA RICANDIDARE ALLE PROSSIME ELEZIONI.
    E BASTA DIRE C....E!

    RispondiElimina
  14. Qualcuno - non a torto - ha detto cosa è il 5 stalle a livello nazionale, pubblicando pure l'atto notarile del partito. No comment, sui rappresentanti locali del MO' - VI - MENTO.......

    RispondiElimina
  15. Invito l'Argano a farsi dare il calendario di queste riunioni aperte, oltre che il luogo in cui si tengono

    RispondiElimina
  16. Comportamento del M5S e di Poeta impeccabile, fatto bene a ricordare il rispetto delle sedi istituzionali

    RispondiElimina
  17. L'anonimo del 20 maggio ore 12.09 ha detto la sacrosanta verità. Nessuna direttiva dall'alto (che nel movimento non esiste), solo un tentativo di salvare (inutilmente visti i commenti precedenti) la faccia. Il movimento se si guarda bene, è ben altro. Riunioni pubbliche del movimento a porto recanati non ne ho mai viste in un anno, figurarsi ogni 15gg...

    RispondiElimina