QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

domenica 15 marzo 2015

MA CRISTO E' MORTO DI FREDDO? (PER UPP NO....)

Un intero paese a parlare di Protezione Civile, di decaloghi, di norma cambiata ad hoc.

Un intero paese a parlare di Associazionismo sfrattato, di nuovi sedi che non si capisce se saranno a disposizione, di un centro per anziani sbattuto in mezzo alla strada.

Un intero paese a parlare di un assessore in Cina. Ma anche in giunta. Ubiquo.

Un intero paese a parlare di una sorta di "accorato consiglio" che il presidente della Pro Loco Marco Pacella lascia in bella evidenza, su Facebook, all'assessore Canaletti, nel quale sembra dettare l'agenda di come un bando debba essere redatto.

Tutto non in cinque anni di consiliatura. No, tutto in 20 giorni, senza soluzione di continuità. Tutto d'un fiato.

Non ci fanno mancare nulla il Sindaco Montali, e la sua giunta. E, soprattutto, non ci consentono neppure un giorno di respiro. Ti distrai un attimo e sei fregato: ne esce un'altra....

In questo blog si parlava di Pro Loco, Plen Air, domande di accesso agli atti per vederci chiaro nella materia, un mese fa. Non so se ve lo ricordate. Ora, forse, avete capito perchè...

Ad ogni modo stamane il Sindaco Sabrina Montali ha risposto alla richiesta di chiarimento che gli abbiamo inviato tramite questo blog. Da queste parti il comunicato non è arrivato, per cui attingiamo a piene mani dal sito IL CITTADINO DI RECANATI, che ha pubblicato i chiarimenti del nostro primo cittadino.

In merito al post apparso su Facebook (che pubblichiamo sotto), il Sindaco Sabrina Montali precisa:

"Non so quale sia la motivazione o la finalità, che ha spinto il Presidente Pacella all'invio del post. Tenendo conto delle modalità della comunicazione "pubblica" e non riservata posso ritenere che abbia voluto esternare un suo personale punto di vista circa la gestione del Plain Air i cui proventi, a suo dire, andrebbero destinati al circuito produttivo locale. Con assoluta certezza escludo qualsiasi interferenza con l'attività dell'Assessore Canaletti e con la delibera approvata ieri dalla Giunta, che a proposito di detta area stabilisce i punti fondamentali del futuro bando che è atto squisitamente tecnico di competenza del Responsabile del Settore Affari Generali"

Sindaco, le vogliamo bene. E capiamo il suo tentativo di strenua difesa dell'indifendibile. Ma Marco Pacella ad un certo punto, nel post su Facebook, scrive in un italiano dubbio a Italo Canaletti: "L'accordo è comune lo possiamo onorare soltanto con la gestione del Palain Aire"
A lei sembra che stia "esternando un suo personale punto di vista"?? . Usa un pluralis majestatis: "Lo possiamo onorare". Intende dire NOI, o meglio VOI. Non so se lo ha capito. Perché "noi" siamo inermi spettatori di questo spettacolo un po' triste e penoso.

Lei con assoluta certezza, ora esclude. Da queste parti, dopo aver letto quel post, ci creda, non si esclude più nulla. Perchè è del tono amichevole e fraterno con il quale il presidente della Proloco vi detta l'agenda, tramite il suo assessore di riferimento, che deve rispondere. Di questa intromissione che è pubblica, non perchè contenente una esternazione da diffondere ai quattro punti cardinali, ma perchè, confessiamocelo, è stata fatta una grande cazzata dal Presidente della Proloco. Che molto probabilmente non conosce i meccanismi di Facebook. E che scrive in pubblico pensando di scrivere in privato. E che mai avrebbe pensato di finire al centro dell'attenzione in questo modo.

Preferiremmo ci dica le cose con onestà, insomma. Perchè il suo è un evidente tentativo di arrampicarsi sugli specchi. E' così evidente il suo tentativo di arrampicarsi sugli specchi che il suo più grande sostenitore della coalizione, il gruppo di UPP guidato dal suo vice sindaco Lorenzo Riccetti, per la prima volta, non si allinea alle sue posizioni. E prende nettamente le distanze con il comunicato di questa sera. Stringato, feroce. Una lama al cuore per lei, caro Sindaco. Un bagno di illuminante realtà. Quella che lei sembra clamorosamente negare:

Ma proseguiamo nell'aprirle gli occhi, caro Sindaco.

Dal bando del quale ci fornisce anticipazioni, apprendiamo inoltre al punto 3), che le Pro Loco potranno partecipare ovviamente senza problemi. Ergo anche quella di Porto Recanati. Lei ci dirà che al punto 4 si riporta che " i partecipanti devono possedere i requisiti previsti dalla legge per avere capacità nello stipulare contratti con la P.A., tra cui l'assenza di debiti nei confronti del Comune. E che questo potrebbe escludere il Sig. Marco Pacella e la sua Pro Loco.
Proviamo a fare uno più uno caro Sindaco Montali

a) la Pro Loco di Porto Recanati potrà partecipare al bando. Altrimenti non si capisce perchè Marco Pacella sia tanto interessato ad inviare quei messaggi all'Assessore Canaletti
b) la questione dei debiti si può risolvere, nel caso in questione, come già specificato nella delibera del patrimonio pubblico che lei cita nel suo comunicato. Ovvero, la Proloco, nella persona di Marco Pacella, vi dichiara di avere effettuato una serie di lavori nel sito Plain Air (che voi stimerete non si capisce come perchè nella delibera non c'è scritto) pari alla percentuale di incassi che avrebbe dovuto versare alle casse comunali negli ultimi anni. O giù di lì. Ergo, potrà sostenere di non avere debiti verso le P.A. e verso il Comune.

Pertanto potrebbe avere tutti i requisiti per partecipare alla gara pubblica per ottenere nuovamente quello spazio in gestione. Del resto, non ci vorrà mica far credere che Marco Pacella si interessa in quel modo allo Spazio Plain Air quando sa che non potrà partecipare comunque al bando? Se così fosse, che cosa dobbiamo credere? Che il presidente della Pro Loco é divenuto un suo consulente per gli affari giuridici generali e vi consiglia a mezzo Facebook?

Sindaco, ci dica se quello che le prospettiamo sopra può realizzarsi o meno. Perchè a questo punto non ci fidiamo più. E perchè la frittata è stata fatta. E, a nostro modo di pensare, farebbe meglio a rimescolare le carte. Faccia un rimpasto di governo. E cambi incarichi e deleghe. Canaletti va tolto da quel settore. Perchè magari suo malgrado, la sua posizione è turbata da un fatto che lei non può sottovalutare in questo modo. E' una macchia indelebile. Un condizionamento dal quale lo dovrebbe liberare anche per il suo bene.

Se la chiarezza e la trasparenza sbandierate in campagna elettorale comunque erano queste, cioè di mostrarci come i presidenti della Pro Loco le consigliano amorevolmente la linea tramite bacheca aperta agli amici di Facebook, e dunque godibile in trasparenza a chiunque, forse era meglio che sul programma lei avesse scritto: "torbidità e tutto di nascosto"
Avrebbe fatto migliore figura.

Sindaco, si arrenda all'evidenza. E la smetta di difendere quello che non si può difendere. Non glie lo dico io. Glie lo stanno dicendo tutti. Ne prenda atto.












37 commenti:

  1. Un post memorabile per l'acuta e puntuale lettura di quanto accaduto che fa dell'Argano uno dei migliori analisti e giornalisti in giro altro che... E grazie anche per aver chiesto a nome di tantissimi un atto conseguente all'Amministrazione...
    Da incorniciare davvero!
    Un lettore ex (ormai) elettore della Montali

    RispondiElimina
  2. Allucinante, vomitevole... ma a chi caxxo volete prendere per il culo! Chi vi credete di essere?! ... è palese il coinvolgimento diretto e duraturo. Ma credete proprio che chi vi ha votato e non è così coglione?! Sabrì come avv difensore non dei un granché a dirla tutta, ma ovvio di fronte a tanta evidenza gli specchi sono sempre più scivolosi e senza appiglio! Ora andrete a casa, vero?!... o cos'altro in altri 15 giorni creerete per rafforzare ancor più la cosa?!

    RispondiElimina
  3. Caro Argano ti devo fare i complimenti!!! Hai fatto la sintesi di questo mal governo...in pratica gli hai fatto il favore di preparargli le dimissioni....soluzione ideale sarebbe anche quella di andare a vivere a Montecanepino!!! Anzi consigliata....

    RispondiElimina
  4. E quali sarebbero questi eventuali lavori fatta dallla pro loco? Un area sporca vecchie docce vecchi lavandini!

    RispondiElimina
  5. 98 minuti di applausi all'ARGANO. STANDING OVATION.
    Post di anaisi sopraffina. Complimenti vivissimi.

    RispondiElimina
  6. E il Pd in tempi non sospetti fu crocifisso pubblicamente accusato di complotto per aver chiesto meno pressappochismo e superficialità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Quirino.

      Elimina
    2. E tu chi sei la montali ?

      Elimina
    3. No hai fatto fiasco!

      Elimina
  7. Ma sicuramente quella di Pacella è una battuta teatrale che Canaletti doveva recitare nelle rappresentazioni alle quali periodicamente si presta sui palcoscenici di mezza regione... ahahahahaahahaaha. ...quasi vicini al patetico tutti gli attori di questa farsa politica!

    RispondiElimina
  8. Argano oramai è pra di scrivere il necrologio dell'amministrazione montali. La peggiore della storia di porto recanati.

    Un sindaco incapace e manovrato circandata da gente altrettanto incapace e manovrata come è evodente da questa vicenda.

    Il momento per mandarla a casa è propizio così si vota con le regionali.

    RispondiElimina
  9. Vi ho votato e mannaggia a me quando ho fatto sta stronzata! Volevo il cambiamento ma a sto punto rimpiango la Tatcher,almeno qualcosa faceva di bene. Ma come c ho pensato!!

    RispondiElimina
  10. Dormi bene.......pure!!!!..... non ci posso credere!!!!!!!!

    RispondiElimina
  11. Il sindaco sull articolo del Cittadino sostiene di aver affidato agli affari generali la compilazione del bando perche e stato tolto al turismo perche l assessore al turismo non si opposto? Perche i contatti li aveva ancora l assessore al turismo se non era piu di sua compenza?

    RispondiElimina
  12. Sabrina, per favore smettila di considerarci come tutti rimbecilliti. Non é che ci puoi far passare impunemente queste ridicole spiegazioni. Da te ci si aspettava un pizzico in più di serietà. E invece ti diverti a prenderci in giro. Con una faccia di bronzo che non ha eguali. Forse Argano, ha ragione. Per rimediare, o ti dimetti tu, o fai dimettere Canaletti.

    RispondiElimina
  13. Ogni popolo ha il governo che merita.

    RispondiElimina
  14. si è svegliato UPP alle luglia alle luglia se Riccetti crede in questo modo di salvarsi sbaglia di grosso i cittadini ormai hanno capito, quando cadrà Sansone cadranno anche i filistei.

    RispondiElimina
  15. Dal contenuto del messaggio di Pacella, si intuisce o meglio sembrerebbe evidente che lo stesso fosse a conoscenza del contenuto del bando e, al fine di calzarselo su misura voleva far aggiungere la POSTILLA DEGLI INVESTIMENTI, spendendoci poche parole, il resto era noto a tutti loro, inoltre, lo stesso passa all'affare Kursaal e chiama in causa un assessore, chi?, già conosce la proposta, tanto da chiedere un incontro in giunta, chi è il padrone?, e dulcis in fundo detta la regola per il nuovo ufficio ATP, sarà ora di vivere in questo paese senza Pacella?, concludendo, tutti sanno e sapevano, ma agiscono al coperto senza un minimo di trasparenza, infine, Canaletti, deve pagare la cambiale elettorale, ricordatevi chi lo ha proposto.
    Buona Notte, Sindaco........., bello schifo........

    RispondiElimina
  16. La cosa veramente nuova e grave in tutta questa vicenda è il comunicato di Ricetta. .......la guerra è scoppiata ....il primo a cadere è il presidente della Pro loco....si salvi chi può! !!!! Feliciotti SINDACO! !!!!

    RispondiElimina
  17. Ed il 5 stelle tutto tace... Sono ancora vivi ?

    Antipolitica , la politica è dire e fare qualcosa , la sua antitesi appunto è il non fare nulla.

    RispondiElimina
  18. Per risolvere i problemi di PortoRecanati facciamo sindaco l'anonimo delle 23.53\54 e la sua palla di vetro!

    RispondiElimina
  19. In ossequio al buon governo e alla tanto sbandierata trasparenza da parte del sindaco e di UPP, l'assessore Canaletti si dovrebbe dimettere prima che qualcuno in maggioranza chieda la sua testa, così facendo probabilmente salverebbe Sabrina, mi meraviglia però il contenuto di alcuni post che mi è capitato ieri di vedere su facebok, Palestrini e De Chellis inneggiavano al comunicato del sindaco sul caso in questione, non è che la farmacia ha fatto perdere la testa a qualcuno?, bella figura ha fatto la sinistra di Sipras, scavalcata pure da Riccetti e UPP.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto i post in questione su Facebook e sinceramente li ho trovati fuori luogo. Anzi, decisamente inopportuni. Da molto tempo, quelli di SEL rilanciano ossequiosamente ogni spiffero proveniente dalle parti di Palazzo Volpini in maniera acritica. Comprano sulla fiducia. Sono divenuti dei fedeli scodinzolanti servitori che non capiscono quando una certa questione ha una sua insita gravità che richiederebbe un approfondimento serio e ponderato. Sinceramente questa perdita totale e incondizionata di capacità di analisi mi ha deluso moltissimo. Non so se aspettano di vedere cosa. So solo che ad un certo punto, come anche ieri i ragazzi di UPP hanno fatto, bisognerebbe prendere le distanze da comunicati che sono delle prese in giro per l'elettorato e tutta la popolazione. Sabrina Montali non può trattarci come se avessimo tutti gli anelli al naso.
      Se quelli di SEL vogliono rimanere gli unici cagnolini scodinzolanti rimasti al suo cospetto, facciano pure.
      Da queste parti, per certe cose, non si guarda in faccia a nessuno.

      Elimina
    2. C'è da fare solo una cosa con semplice dignità : TAGLIARE I RAMI SECCHI !

      Elimina
    3. Attento Cesare che Bruto è alle spalle e ha tirato fuori il coltello per farti la festa!!!
      Ho letto il messaggio di UPP e mi pare che Uniti sta cercando di prendere cinque piccioni con una fava. Distrae l'attenzione dal caso "protezione civile" e dalla nomina del nuovo coordinatore voluto proprio dai Riccettiani. Distrae l'attenzione dall'assessore fantasma con le giunte presiedute dal vicesindaco. Punisce e ridimensiona il trio Canaletti-Fiaschetti e Dezi che finora sono i soli ad aver fatto qualcosa a fronte del niente (a parte i selfie) degli assessori e consiglieri UPP. Chiede un rimescolamento delle deleghe per far posto ai suoi e togliere la Zoppi dal Bilancio (i selfie con il libro di ragioneria non sono il massimo) prima che ce la ricordiamo solo per le nuove tasse e i tagli che ci regalerà a breve. Da una lezione al sindaco che ultimamente non si fa più i selfie con i 5/6 riccettiani cosi impara e poi male che vada se cade tutto può ripresentarsi come la verginella innocente raggirata dai cattivi socialisti e piddini sicura che quattro boccaloni che continuano a crederle li trova sempre.

      Elimina
    4. Bravo anonimo, non ti dimenticare i tempi dell'opposizione con una mozione di sfiducia presentata con 5 firme ed in maggioranza una campagna contro la contraffazione che non sappiamo che numeri ha portato. Distrarre per sedersi sulla poltrona ambita. Ricordiamoci pure che, se dovessimo pagare più tasse, il comune però risparmia i soldi per la raccolta del sacchetto giallo il venerdì.

      Elimina
  20. Il silenzio dei Cinque Stelle nella materia è inspiegabile.
    Qualcosa deve avere colpito Poeta.
    Se non è in grado di fare opposizione si dimetta e lasci il posto ad altri.

    RispondiElimina
  21. per la dabbenaggine di uno sprovveduto è venuto a galla il modo solito di manovrare e condizionare messo in atto dai partiti,socialista stavolta come il pd alla regione o la dc,udc maestri degli imbrogli.
    fra di loro si proteggono per non affondare,si nascondono e continuano a tramare sempre al limite della legalità.Devono chiudere e scomparire,chi si tessera deve avere la stella scarlatta stampata in fronte,vergogna vergogna vergogna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro 8.29 la stella scarlatta e' stata inventata da quelli che ragionavano come te!

      Elimina
  22. Caro argano, l'upp fino ad oggi con i loro numeri hanno fatto il bello e il cattivo tempo (più quest'ultimo ovviamente) in questa amministrazione, ma il fatto che abbiano scritto quattro righe di dissenso non può pulirli di tutte le scelte discutibili fatte fin d'ora.
    Casomai visto l'alta percentuale di ca.....te in così pochi giorni hanno intravisto l'apocalisse e tentano di sganciare una scialuppa di salvataggio.Ma ormai è tardi!

    RispondiElimina
  23. ANNUNCIO

    Capisco la rabbia di molti cittadini. Ma stanno arrivando troppi commenti contenenti impropri ed insulti. Con parolacce di un certo peso dentro. Vi prego di esprimere gli stessi concetti senza esagerare. Sto facendo il censore più che il moderatore. E la cosa non è bella.

    RispondiElimina
  24. Pacella vai a casa!!!!!! tra l'altro la Pro Loco è gestita in maniera indegna, vergognosa...

    RispondiElimina
  25. Quanto vorrei esser li in quella stanza per ascoltare le vostre spiegazioni...........!!!!!! SE volete un
    consiglio per pulire bene gli specchi usate il grasso di balena. IATEVENNE!!!!!!!!!!
    POLITICAMENTE Non siete piu' credibili, AVETE TOPPATO, potete raccontarci qualsiasi cosa non vi crederemo PIU', avete fatto la fine dell'uccellino storia tanto reclamata su fb , ora tocca a noi farci 4 belle risate.......!!!!!!

    RispondiElimina
  26. Falaschini Quirino16 marzo 2015 20:25

    Io piccolo e nero che non conto niente.....eppure ogni tanto c'è qualcuno che mi tira in mezzo......mah!

    RispondiElimina
  27. L.onga sta chiaccherata, non se po' sapè il fine de stà storia?
    Siamo in attesa, fanne orecchie da mercante? VOGLIAMO SPIEGAZIONI.

    RispondiElimina