QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

venerdì 2 maggio 2014

ASSENZE

Ci siamo sempre chiesti per quale motivo, nelle ultime sedute, la consigliera Pantone non si sia più presentata ai Consigli Comunali. E non sarebbe male se magari l'interessata ce lo spiegasse. Per coloro che hanno memoria corta, ricordiamo che Maria Grazia Pantone, con le sue circa 250 preferenze, è stata la candidata più votata nel 2009 tra i candidati di Uniti per Porto Recanati.

Da anni è membro del direttivo Pd. Di lei si era vociferato come ipotetica candidata sindaco per le prossime elezioni per la coalizione di centrosinistra. Insomma, parliamo di un personaggio di spicco dell'area progressista portorecanatese. Perché la Pantone, ultimamente, si è assentata in occasione di sedute consiliari in cui si decidevano le sorti di importanti opere (Burchio)? Perché la stessa Pantone non si è ricandidata tra le fila di "Noi per Porto Recanati", nonostante gran parte del gruppo abbia deciso di proseguire l'esperienza politica? Del resto la vediamo molto presente nell'ambito di altre attività politiche di area Pd. Stasera, ad esempio, sarà la coordinatrice di un incontro di presentazione delle candidate Pd alle europee Simona Bonafé e Manuela Bora (ore 19 presso balneare Attilio). Insomma, il suo impegno politico continua a pieni ritmi e domenica scorsa l'abbiamo vista alla presentazione della lista "Noi per Porto Recanati" presso la palestra Diaz. E' proprio per questo che le sue ultime assenze in Consiglio comunale ci hanno colpito. Anche in considerazione del fatto che, da dipendente pubblica, può usufruire di permessi retribuiti.

Senza contare che spesso, visti i numeri risicati, la maggioranza consiliare avrebbe potuto rischiare di andare sotto.

UPDATE: ci hanno fatto notare, nei commenti, che abbiamo scritto una inesattezza. La Pantone non é stata assente negli ultimi tre consigli comunali. Il 24 Febbraio, giorno di consiglio comunale, era presente. Chiediamo scusa soprattutto all'interessata. É corretto dunque dire che la Pantone é stata assente in 3 degli ultimi 4 consigli comunali. E due di queste sue assenze erano concomitanti a dibattiti e voti su questioni fondamentali come il Burchio. Purtroppo il sito internet del Comune non fornisce un database aggiornato sulle presenze dei consiglieri ai Consigli comunali. E ciò non ha reso possibile un controllo accurato del dato. Chiediamo venia.

 

 

 

 

 

23 commenti:

  1. Chi conosce la storia del PD di Portorecanati non può dubitare della lealtà di Maria Grazia Pantone al partito, si è prodigatà sempre per la ricomposizione di tutte le componenti facendo anche diversi tentativi di mediazione, se esiste noi per Portorecanati lo si deve ance a lei, le assense al consiglio comunale sono dovute a malattie o a impegni pregressi, Maria Grazia gode della fiducia di tutto il PD che la ringrazia per il suo operato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Ettore, nel post non mettiamo in dubbio la fedeltà della Pantone al PD. Quelle, del resto, sono cose vostre. Non capiamo, molto semplicemente, perché una consigliera (solo lei) diserta 3 consigli comunali consecutivi senza fornire spiegazioni. Se fossi uno dei 250 elettori che l'hanno votata, in nome della chiarezza che auspicate nei rapporti tra cittadino e istituzioni, ci rimarrei molto male. Perché si, forse ti sfugge che la Pantone, essendo consigliere comunale, rappresenta "le istituzioni". Tutto qua.

      Elimina
    2. Faccio un osservazione di carattere generale, applicabile a tutti coloro che hanno ottenuto dei voti e partecipano al governo del paese, sia come maggioranza che come opposizione. Come fa un cittadino a capire se ha riposto bene la propria fiducia? A capire se colui che siede in un consiglio comunale sta svolgendo il proprio compito? Penso che uno dei criteri possa essere proprio la presenza ai consigli comunali, perché chi prende un impegno politico sa a quali sacrifici deve sottoporsi. Capisco l'importanza di chi lavora "dietro le quinte" ma l'impegno politico e' fatto anche di presenza tra la gente, di interventi, di comunicati. P.S: Approvo sempre che ci si firmi a difesa di qualcuno, ma non posso non rilevare come non si sia usato lo stesso metro, nei confronti di un'altra persona che ha dedicato sempre molto del suo tempo al Pd. Su questo Blog, hanno parlato solo gli anonimi diffamatori (ben informati).

      Elimina
  2. Non me viene parente2 maggio 2014 11:30

    Lecito chiederselo.
    Ma anche scontate alcune risposte.
    Forse perché non sempre il datore di lavoro ti concede il permesso.
    Forse perché a Natale se tu hai prenotato una vacanza e ti indicono un consiglio a tradimento dall'esito scontato preferisci farti la vacanza con la tua famiglia.
    Per giunta in un consiglio dove l'opposizione esce dall'aula senza votare,facendolo approvare all'unanimità?
    Forse per motivi familiari.
    Forse perché quando è stata proposta come sindaco ha ricevuto apprezzamenti da chi là conosceva poco e sta ancora aspettando una telefonata d'appoggio da chi conosce da anni.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppi forse per giustificare l'ingiustificabile, caro non parente delle 11.30. Ma in chiusura di post hai fatto baluginare una una grande verità. Sarebbe da approfondire.

      Elimina
    2. Forse perché la sua candidatura a sindaco è stata sostenuta da tutti, ma proprio tutti, tranne dai suoi colleghi di Upp e dai più fedeli amici/amiche del PD?!

      Elimina
    3. Sì, esattamente per questo motivo, caro 22.33. Tant'è che la Pantone prima si è candidata nella lista elettorale per il Pd e poi si è ritirata sbattendo anche la porta. E ha fatto bene perché quello che ha messo in piedi il Pd è un obbrobrio politico.

      Elimina
    4. Tu lo sai perché forse hai sentito il rumore della porta,o fa più rumore la tua c...?
      C'è il marito in lista svegliate!

      Elimina
  3. Finalmente cari due dell'argano ce l:avete fatta a prendervela con Pantone dopo anni che avete covato sotto sotto. 30 dicembre la Pantone era alla'estero, penultimo consiglio era a lavoro (e non interferite con i permessi degli altri....che ve frega?) e non poteva mancare,ultimo consiglio malata ( chiedete il certificato). E'tutto documentato. Perché ce l'avete con la Pantone? Invidia o rapporti pregressi finiti male!?

    RispondiElimina
  4. Caro anonimo, da queste parti non si invidia proprio nessuno. Solo un consiglio: riferisci alla Pantone, che ti é così cara, che per motivi di correttezza verso il suo elettorato che rappresenta, come consigliere comunale di opposizione, non sarebbe stato male se avesse provveduto ad emettere una piccola nota stampa nella quale forniva spiegazioni sul perché ha disertato 6 mesi di consigli comunali. Del resto appoggia un partito ed una coalizione che hanno detto di fare della chiarezza dei rapporti tra cittadino ed istituzioni una ragione di vita. Ecco, in conformità di questa chiarezza, se un consigliere non partecipa a tre consigli comunali consecutivi (non ci risulta che nessuno degli altri 15 consiglieri abbia mai fatto una cosa del genere) é tenuto a motivarlo. Nel rispetto di una eventuale privacy, sia chiaro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Argano, hai posto una bella domanda. Adesso ti chiediamo di andare oltre e di dare una spiegazione plausibile su questo fatto.

      Elimina
  5. Chi si erge a fare cronaca, dovrebbe essere informato in merito a quello che scrive. infatti la Pantone e' mancata a due e non tre consigli comunali consecutivi, inoltre il motivo e' stato reso noto dal sindaco ad inizio seduta. Quando poi si decideva del Burchio ha anche mandato una missiva a sostegno del NO. Quanto alla candidatura neanche Maggini ha deciso di ricandidarsi, forse i motivi potrebbero essere intimi e personali e non piace renderli pubblici

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una lettera contro il Burchio in consiglio comunale? Allora la Ubaldi è andata sotto dse è vero che una lettera vale due consiglieri comunali. La Pantone ha fatto bene quello che a fatto e i motivi è giusto che li tenga per sé. Maria Grazia ha amato sin troppo il suo partito, ma ora dovrebbe digli addio, a livello locale. Non può stare con Mangiaterra, che l'ha portata con Fiaschetti, Anna Rombini e Roberto Attaccalite.

      Elimina
  6. A noi risulta essere stata sicuramente assente nel Consiglio Comunale del 30/12 (Burchio), in quello di inizio Aprile (ratifica provvedimento Burchio), e in quello del 29 Aprile (approvazione bilancio). Non ricordiamo, sinceramente, se temporalmente, tra i consigli comunali sopra citati ce ne sia stato un altro.

    RispondiElimina
  7. Informatevi prima di scrivere.

    RispondiElimina
  8. Consiglio comunale 24 febbraio Pantone presente.... Ad onor del vero modificate il post perché avete scritto una cosa non esatta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo provveduto a fare un update del post. Chiediamo scusa per l'inesattezza.

      Elimina
    2. Caro Argano, mi sembra di aver inviato un post a proposito della vicenda Pantone. Non penso di aver detto cose offensive contro qualcuno, per cui mi sorprende di non vederlo pubblicato. E poi non credete che ci sia da meditare su quanto scritto? Non voglio pensare che siate propensi a proteggere qualcuno, per cui di nuovo vi chiedo una spiegazione. C'è qualche problema tecnico?

      Elimina
    3. Approfittiamo di questo commento per estendervi una serie di precisazioni. Negli ultimi giorni abbiamo cancellato un 40 per cento dei commenti arrivati. Contenevano pesanti allusioni e/o ingiurie. Altri erano al limite del poter essere pubblicati. Ma abbiamo deciso di usare una linea molto severa, anche in considerazione del fatto che siamo in campagna elettorale.
      Inoltre, vorremmo dire a quei simpaticoni che oggi hanno deciso di perpetrare con commenti di insulti contro i gestori di questo blog che non ci fanno certamente paura. Non li pubblichiamo per il semplice motivo che queste beghe tra privati che non rivestono nessun tipo di pubblica carica non interessino nessuno. Ma siccome non siamo abituati a tirarci indietro, li invitiamo a porre le stesse disgustose domande e/o osservazioni al nostro indirizzo mail. In maniera tale da poter rispondere punto su punto.
      Cosicché le loro curiosità possano essere soddisfatte.
      Solo una ultima aggiunta: ci accusano da più parti di gestire il blog sotto forma anonima. La qual cosa, dopo esserci esibiti in tutte le conferenze stampa svolte nel ruolo cittadino, ci suona un po' di comico. Abbiamo contatti quotidiani con gli staff elettorali delle tre liste. Che ci telefonano. Avete mai telefonato ad un anonimo?

      Elimina
    4. Precauzioni a tutela di qualcuno ma non di altri, considerato il modo in cui viene trattato il nostro sindaco e le ributtanti falsità che si dicono su di lei e sul suo operato. Anche lei è in campagna elettorale e non solo la Montali, delle quale avete pubblicato una evidente messinscena come quella del contratto d'affitto. E chi ha mai dubitato che un tale contratto esistesse? Altre erano le richieste di trasparenza che erano state fatte e voi in quanto blog avreste dovuto buttarvici a capofitto. Non vi biasimo per la prudenza, ma per il fatto che la stessa non venga usata quando c'è di mezzo il sindaco di Porto Recanati. Vi ricordate quando la si accusò di prendere soldi dal rigassificatore per il giro d'Italia? Che anche se fosse stato vero sarebbero stati usati per un evento che era ed è nel cuore del popolo e non a vantaggio di un gruppo politico. Riccetti ci sguazzò e Agostinacchio nè soffrì. Ma oggi tutto va bene e guai a parlare di trasparenza a sinistra.

      Elimina
    5. Datti una calmata caro anonimo. Vorremmo solo. He questa campagna elettorale si svolga con chiarezza. Stiamo chiedendo a tutti come si finanziano la campagna elettorale. E continueremo a vigilare su questo settore. Sabrina Montali ci ha inviato quel documento e quella nota. E noi l'abbiamo pubblicata perchè propedeutica alla auspicata chiarezza sui fondi della campagna elettorale. Tutto qua.

      Elimina
    6. E' finito già qui? Tu credi che il documento presentato dalla Montali dica tutto? Che delusione!

      Elimina
  9. Non capisco perche in questo momento di campagna elettorale, nel quale si potrebbero approfondire sia i programmi che le alleanze, oltre che qualche argomento caldo come Hotel House e Burchio, voi tirate fuori l'argomento Pantone. Francamente mi sa che non lo abbiamo capito in molti.

    RispondiElimina