QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

lunedì 23 dicembre 2013

TARES

Riceviamo e pubblichiamo da SEL:

Dopo giorni e giorni che parliamo di Tares, nessuno dell’Amministrazione ha fatto luce sui problemi che tutti, dai Bagnini ai Commercianti hanno sollevato e cioè, che dopo l’arrivo dell’ultima rata, la più salata, nessuno è riuscito ad avere una rassicurazione e una garanzia per quanto riguarda la possibile rateizzazione dell’importo Comunale. Mi sembra semplicemente fuori dal mondo, per balneari come La Rotonda, che già ha tante difficoltà con le mareggiate (gli scogli dove sono?), con la zona che molto centrale non è, deve anche pagare quasi 4.000 € di rifiuti! O per non parlare dei commercianti del centro, che già con le scarse iniziative che il comune organizza, e della poca possibilità delle persone di spendere hanno incassi sempre più irrisori, le tasse che debbono pagare sono sempre più alte.

Chiediamo assolutamente che l’amministrazione dia la possibilità a tutti i commercianti e proprietari di Balneari di poter rateizzare l’importo della TARES, in modo da non rendere difficile il pagamento della tassa in questione, se non vogliamo che altri negozi chiudano i battenti, come già qualcuno ha fatto nel corso di quest’anno!

16 commenti:

  1. rateizzare è già possibile

    RispondiElimina
  2. I negozi chiudono a ritmo serrato , come non accorgersi che le insegne variano ogni sei mesi.
    La situazione diventa sempre più insostenibile, ma l'amministrazione se ne frega e pensa solo a mantenere i proprii orticelli salva voti.
    Paghiamo una scelta del porta a porta che invece di diminuire i costi , come ci era stato promesso , foraggia le assunzioni tramite coop. che servono solo a mantenere amici e amici degli amici.
    Come non capire che tutti quei camion che passano in continuazione per il paese a raccogliere anche un solo sacco di immondizia sono pagati da noi.
    Ma all'amministrazione non importa di risparmiare,tanto poi il conto lo paghiamo noi.
    Ricordiamo , al momento del voto , chi ha voluto questo.
    I commercianti , stavolta non perdoneranno gli approfittatori.
    Una seria amministrazione avrebbe cercato di ridurre i costi in questo momento di crisi , ma siccome la crisi è a carico dei commercianti (notoriamente disonesti ed evasori) che spesso non votano in paese , lasciamo che paghino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo delle 9.56, sarebbe bello sapere chi sei. Ci piacerebbe sapere che cosa c'entra l'amministrazione comunale con il fatto che i negozi chiudono. Se stai nel commercio vuol dire che ne cerchi i vantaggi e che ne assumi i rischi. Facile fare i soldi e andarseli a godere a Courmayeur. Ma se le cose vanno male devi starci, amico, e non prendertela con gli altri. Nei fine settimana Porto Recanati è piena come un uovo e se tu non riesci a sfruttare questo vantaggio, unico nelle Marche, cambia mestiere. Ma io penso che tu sei un politico: un birbaccione, in pratica.

      Elimina
    2. Se non lo capisci vuol dire che ti meriti questa amministrazione

      Elimina
  3. UN GESTO EROICO

    In questo periodo di crisi profonda il mio pensiero va a coloro che sono costretti a pagare l'affitto delle case in cui abitano o dei locali in cui gestiscono la propria attività. Nel nostro paese le cifre sono esorbitanti e non so come facciano questi poveri cristi ad andare avanti. Invoco un'opera di moralizzazione che abbia compassione delle vittime e ancor più dei carnefici perché sono loro a rischiare l'osso del collo...con Dio non si scherza!

    Il fatto che i prezzi di mercato siano quelli che sono è un alibi che può accampare solo chi ha il cuore da usuraio...e visto che i proprietari degli immobili sono quasi sempre benestanti non credo usciranno dissanguati dal piccolo salasso mensile. Così invito questi signori ad andare incontro a chi arranca ed abbassare l'affitto almeno del venti per cento...di loro iniziativa frutto di uno slancio di squisita delicatezza e carità cristiana. Con i tempi che corrono e gli elementi che circolano sarebbe un gesto eroico che Dio non mancherebbe di ricompensare...spero non in denaro, ma in luce per vedere la via della salvezza. E garantisco che si sentiranno meravigliosamente meglio!

    Invito il sindaco a sposare questa causa e farsene portavoce attraverso tutti i canali possibili...che sia un imponente squillo di tromba per le coscienze sprofondate nel torpore della morte. Lot per salvare Sodoma e Gomorra riuscì a strappare a Dio la promessa che se fossero stati trovati dieci giusti nelle due città non le avrebbe distrutte. Io ne conosco uno qui a Portorecanati...vediamo se almeno altri nove alzano la mano.

    RispondiElimina
  4. Anche un disoccupato,un cassaintegrato,un pensionato vorrebbe rateizzare se parliamo di giustizia sociale.eppoi,senza nulla togliere ai problemi che il periodo attuale dà a tutti,perché deve essere sempre colpa del comune che non fa iniziative,della gente che non può spendere,delle tasse troppo alte insomma sempre colpa di qualcuno o qualcos'altro se gli incassi sono irrisori,lo spirito imprenditoriale scarso dove lo mettiamo?penso,ma posso sbagliarmi!

    RispondiElimina
  5. Emanuele De Chellis23 dicembre 2013 15:54

    vedi Quirino a volte nn ti capisco. Nell articolo cosa noti di nn esatto!? Pensi che sia uguale parlare di rateizzare 4000€ di rifiuti e rateizzare 200€ di rifiuti. Ovviamernte farebbe comodo a tutti rateizzare ma credo proprio che ora sia molto ma molto difficoltoso per molti commercianti e bagnini pagare queste cifre esagerate! a loreto per esempio e' possibile rateizzare cn 4 rate, per tutti. Piccole differenze con la nostra amministrazione, che spero proprio tu nn voglia difendere!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non difendo nessuno,dico solo per esempio che i 200euro in percentuale pesano come 4000per un commerciante o un balneare,sono il 30%della mesata di un cassintegrato,il 40% di una pensione minima,figuriamoci poi per un disoccupato.Tutto qui.

      Elimina
  6. fiaschetti attilio23 dicembre 2013 19:43

    De Chellis,si può chiedere la rateizzazione, forse non ci crederai ma lo capiscono che pagare quelle cifre è difficile.

    RispondiElimina
  7. De Chellis, tutto già fatto, arrivi come sempre troppo tardi.

    RispondiElimina
  8. Emanuele De Chellis24 dicembre 2013 10:02

    Arrivo tardi, nn c crederai che l articolo l avevo mandato ben 4 giorni fa. Tutti sveltoni siete!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vedi De Chellis da uno che non sa fare neanche i conti cosa ci si può aspettare. Da quandi scrivi su questo blog hai detto più cavolate tu che tutti gli altri frequentatori messi insieme. Non ne indovini una, arrivi sempre una settimana dopo e pretenderesti che gente come te possa avere una credibilità politica? Ritirati in buon ordine e vedrai che la sinistra avrà più probabilità di vittoria alle prossime elezioni. Ma siccome gente come te non impara mai la lezione riuscirai a convincere gli elettori che tutto è meglio di quello che tu rappresenti.
      A proposito mi sembrava che una volta il tuo partito fosse il difensore dei lavoratori, dei pensionati e dei disoccupati mentre adesso difendete i bottegai e i bagnini gente che in tempi di vacche grasse ha guadagnato molto (lavorando moltissimo) ma che oggi in tempi di ristrettezza deve contribuire pagando quello che il governo chiede a tutti

      Elimina
    2. Non mi toccate De Chellis e Fiaschetti, per favore. Senza di loro resteremmo con Riccetti e Paccamiccio, e non so se ci conviene. Voi direte che ci sono ancora Rovazzani e Sirocchi, ma dimentichereste di dire che sono belli arzilli anche Agostinacchio e Brandoni. E che dire di Sampaolo? Ma va là che è meglio la Pantone. Si dice che tra i papabili ci sia anche Nicola Gaetini dell'ente palio, dunque quali problemi abbiamo? E se proprio dovessimo ricorrere a soluzioni estreme, che dire di Reboli? Con tutta questa roba in giro dovremmo temere per il futuro di Porto Recanati? Ah, dimenticavo Andrea Michelini, e questo è imperdonabile.

      Elimina
  9. Emanuele De Chellis4 gennaio 2014 12:21

    Vedi caro compagno, perché ho capito pure chi sei(sveltone) mettilo il nome se hai il coraggio che vuoi far credere che hai. Io difendo chi come i bagnini sono penalizzati dal mare e dai pochi turisti che il paese grazie alle politiche della ubaldi ha, si e' vista arrivare 4000€ di tares anziché 800€. Il mio partito, evidentemente ti piacerebbe farne parte, ha sempre difeso le classi meno fortunate e piu' disagiate e lo fara' sempre!!! Arrivero' tardi come dici tu, ma si da il caso che ad oggi nessuno Dell amministrazione a contattato i diretti interessati per raggiungere un accordo e di poter rateizzare la tassa........ Sveltone!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. De Chellis, lascia perdere. Comunque una cosa è certa, che sei un degno rappresentante di Sel con annessi e connessi personaggi storici.

      Elimina
  10. Emanuele De Chellis7 gennaio 2014 17:12

    Ecco bravo lascia perdere!!

    RispondiElimina