QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

lunedì 8 aprile 2013

CASO BACHECHE: IL SINDACO RISPONDE

Nei giorni scorsi il sindaco Ubaldi ha sfruttato le colonne del Corriere Adriatico per rispondere alla protesta di "Porto Recanati a Cuore" relativa all'assegnazione delle bacheche lungo Corso Matteotti.



Quello che ci teniamo a chiedere è che si rimedi al più presto in Consiglio comunale... ci pare che a oggi l'Idv si sia sciolta, mentre Rifondazione Comunista e il Partito dei Comunisti Italiani dovrebbero essersi fusi in una federazione. Pensiamo che i gruppi consiliari locali abbiano la stessa dignità dei partiti nazionali (per garantire il giusto contatto tra la politica e i cittadini, anche quelli che non navigano su internet).

E ci piacerebbe che il dibattito sull'aggiornamento del regolamento per le bacheche cominci subito, magari già su questo blog.


13 commenti:

  1. Poche chiacchiere i gruppi consiliari attualmente sono 5?? beh il regolamento va modificato consentendo a tutti e cinque i gruppi di avere una bacheca. STOP!!

    RispondiElimina
  2. La vicenda della mancata assegnazione di una bacheca al gruppo civico "Porto Recanati a cuore" denota il carattere autoritario del sindaco Ubaldi. Questione che noi di Sinistra Ecologia e Libertà veniamo segnalando da tempo ed anche perchè noi per ottenere tale autorizzazione abbiamo impiegato due anni di durissima lotta. Contro un sopruso e per il libero agire democratico nella nostra cittadina.
    Libero agire che avremmo voluto fosse uguale per tutti. E' per questo che oggi riteniamo sia giusto che il Partito-Movimento in questione, rappresentata in consiglio comunale, veda poter assegnato l'uso di una bacheca.
    Aggrapparsi per negarla ad un regolamento "vecchio come il cucco" ci sembra infantile e arrogante, considerato che tale regolamento vede ancora assegnata una bacheca a partiti oramai non più tali (FI, AN, DS, CCD, CDU....) o addirittura inesistenti. Il regolamento andrebbe riveduto e corretto ma sopra tutto andrebbe corretto l'atteggiamento di un sindaco che non rispetta le regole del gioco e mal tollera la critica e il confronto delle opinioni.
    Crediamo che l'appello lanciato da "Porto Recanati a cuore" non debba cadere nel vuoto come era a noi accaduto. Agli amici di questo Movimento civico vorremmo però ricordare che non è vero che i partiti vengono "privilegiati", al contrario ciò avviene per alcuni e non per altri. Da ciò affermiamo che una logica che discrimina non è una buona logica di governo.

    Il Portavoce Sel
    De Chellis Emanuele

    RispondiElimina
  3. Le baqueque... ma di quando è la foto? Ce ne sono 7 vuote... ma vengono nominati oltre 15 tra partiti e gruppi...

    RispondiElimina
  4. O BACHECHE ASSEGNATE AD ASSOCIAZIONI INESISTENTI O CHE OPERANO A SCOPO DI LUCRO....

    RispondiElimina
  5. Direttivo - Porto Recanati a Cuore9 aprile 2013 10:59

    Il Direttivo di Porto Recanati a Cuore ringrazia l'Argano per l'attenzione riservata alla questione della bacheca negata e tutti coloro che, anche appartenendo a diverse espressioni politiche, sostengono il principio di diritto che intendiamo affermare. La solidarietà e sensibilità manifestate dai molti utenti di questo blog come di altri, ci spinge a continuare nella nostra richiesta, tanto che stiamo valutando la possibilità di interrogare l'amministrazione sulla questione.

    RispondiElimina
  6. PORTAVOCE PORTO RECANATI A CUORE9 aprile 2013 13:11

    In riferimento a quanto scritto da Emanuele de Chellis, il nostro gruppo comprende pienamente e immagina le difficoltà che anche SEL a suo tempo, ha avuto in merito all'argomento; pertanto la nostra non è solo una presa di posizione personale, ma è una richiesta vista nell'ottica di una maggiore trasparenza e democrazia. in quanto gruppo consiliare rivendichiamo il diritto ad avere uno spazio attraverso il quale CONDIVIDERE IDEE E PROGETTI CON I NOSTRI CONCITTADINI, ANCHE COLORO CHE NON USUFRUISCONO DEI MEZZI INFORMATICI. pertanto, nonostante avessimo già immaginato che saremmo andati incontro a delle difficoltà, per i motivi che anche tu hai sottolineato, speriamo che la questione si risolva al più presto e in maniera positiva per il nostro gruppo. Cogliamo nuovamente l'occasione per ringraziare te e tutti coloro che hanno preso "A CUORE" la questione.
    Ighli sisti e Diletta Sisti portavoce PORTO RECANATI A CUORE.

    RispondiElimina
  7. RIBADISCO L'INUTILITA DELLE BAKEKE SIA DAL PUNTO DI VISTA ESTETICO UN VERO SCHIFO ARCHITETTONICO CHE POLITICO.
    SERVE SOLO A DEI PICCOLI EGO A FAR VEDERE A LORO STESSI IL PROPRIO SCRITTO PER AUTOREFERENZIARSI.
    GLI STRUMENTI SONO DIVERSI, IN PRIMIS LA TELEMATICA E POI IL DIALETTICO MANIFESTARE CON SEMPLICI MANIFESTAZIONI PUBBLICHE.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E dove sono le manifestazioni pubbliche? Qui tutti dormono, o sbaglio?

      Elimina
    2. Oppure se non vengono utilizzate per un certo periodo di tempo, se ne perde il diritto di utilizzo.

      Elimina
  8. Non vedo perché un "mezzo" di informazione debba prescindere da un altro. Ben vengano quindi le bacheche, gli incontri pubblici e il web purché questi strumenti siano veramente informativi, aggiornati e non autoreferenziali. Devo ammettere che alcune bacheche rispecchiano queste caratteristiche, i siti web meno. Per l'anonimo del 10 aprile dell 11:12 vorrei dire che se da una parte è vero che per lunghi periodi c'è stata una sorta di sonnolenza dei partiti ma è altrettanto vero che, i vari incontri organizzati su molti argomenti e problematiche della nostra cittadina, non hanno riscontrato tutta questa affluenza di cittadini! Anche i consigli comunali aperti alla cittadinanza sono pressoché deserti. E' vero che gli orari di convocazione sono assurdi ma è anche vero che quando una cosa ci sta veramente a cuore, si riesce comunque a fare miracoli.

    RispondiElimina
  9. Sig.ra Emanuela, sinceramente non rammento recenti incontri su tematiche per la nostra cittadina.Ricordo diverso tempo fa un incontro in sala Biagetti che affrontava il tema della salute e l'affluenza era alta.

    RispondiElimina
  10. @Luigi - Sono stati organizzati diversi incontri da varie formazioni e partiti politici. Ne elenco alcuni: presentazione candidati al parlamento (occasione per parlare delle esigenze del territorio),conferenze sulla direttiva Bolkestein, sullo sviluppo sostenibile del territorio, turismo, salute e istruzione (agli incontri sono stati invitati anche esponenti di comuni limitrofi). Lei invece, probabilmente si riferisce all'incontro sulla salute organizzato da Uniporto/Centro studi, veramente interessante come tutte le conferenze organizzate da queste associazioni.

    RispondiElimina