QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

giovedì 9 ottobre 2014

SABRINA, CI STAI?

Ce lo stanno segnalando da più parti. E l'aver già affrontato in qualche modo la problematica non sembra avere portato a risultati apprezzabili. A Porto Recanati, tra i tanti problemi di manifesta inciviltà che ci affliggono, ne abbiamo uno che sta infestando il paese di maleodorante sporcizia. Con una crescita esponenziale del fenomeno.

Stiamo parlando degli escrementi dei cani. Ormai, vedere un portorecanatese munito di sacchetto e guanti o paletta allorché passeggia con il suo cane in preda a pienezze intestinali, é un puro miraggio. Parchi, marciapiedi, piazzette e spiaggia, sono stracolmi di questi residui puzzolenti e altamenti inquinanti. Allora ricordiamo che a Porto Recanati c'é un ordinanza dell'ex sindaco Fabbracci. Dell'anno 2000. Che non risulta essere mai stata annullata da chi gli é succeduto. Che dice questo:

Avete capito possessori di cani? Non solo dovete raccogliere gli escrementi con paletta e/o simili mezzi idonei delle vostre splendide creature quadrupedi, che siamo convinti che se potessero, pulirebbero in proprio, impartendoci lezioni di civiltà. Ma dovete addirittura portare al seguito, con voi dunque, questi mezzi per pulire. É obbligatorio!!!!!

Ma siccome non vi controlla nessuno, continuerete a fare come vi pare. Come al solito.

Propongo al nuovo sindaco una nuova ordinanza: chi pesta accidentalmente cacca di cane, ha a disposizione per un giorno un vigile urbano di cui poter disporre per multare i padroni dei defecatori canini che non puliscono i luoghi pubblici. L'ashtag con il quale rilanciare l'iniziativa via twitter é: #stopallamerdadeicani .

Sabrina, ci stai....?

 

 

 

 

 

24 commenti:

  1. Come le ladifferenziata ,è un gioco continuo a fare i furbi e la colpa è sempre di qualcun altro.
    Ormai ci sono in giro più cani che "esseri umani" ma che sono pù bestie di quelli che portano a passeggio. Una via infestata per esempio è DANTE ALGHIERI da ambo i lati e con il traffico di bambini e ragazzi che frequentano la scuola lì ubicata ,genitori e scolari devono fare slalom per evitare la cacca! Siamo tutti ANIMALISTI ! Direi che siamo ANIMALESCHI ! La risposta non è mettere i vigili a controllare i titolari di cani (quanti ce ne vorrebbero ? )non è mettere video camere in punti precisi ( spesa inutile ) . I cittadini dovrebbero segnalare tale inciviltà senza il timore di indicare nome e cognome e comunque sono necessarie iniziative e proposte senza aspettare una volta l'anno di PULIRE IL MONDO .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A proposito anche la protezione civile è sempre onorevolmente presente in occasioni di salvaguardia ,però qualche illustre suo esponente lascia la cacca del suo cane davanti casa altrui senza preoccuparsi di provvedere con paletta e sacchetto .C'è qualcosa che non mi torna !

      Elimina
  2. Anke via Gigli e viale dei pini è un vero cacatoio x cani cosí kme la piazzetta Bronzini

    RispondiElimina
  3. antonio ed il suo labrador9 ottobre 2014 09:02

    Via Bramante non è da meno ed una passeggiata per il lungomare ,verso sud in particolare è un fiorire di deiezioni. Ugualmente le piccole aiuole che circondano i pochi alberi sono ricettacolo di regali canini con il permesso dei padroni.
    Che fare?
    Multare ? In che modo ? Secondo me si tratta della assoluta insensibilità ed inciviltà per cui la differenziata ci mostra sempre il paese-città in alcune zone pietoso perchè la colpa è sempre di qualcun altro.Anche la cacca non è mai del mio cane . Una multa a tutti i proprietari di cani in maniera indistinta per una selezione di autocontrollo cinofilo potrebbe essere un'idea?

    RispondiElimina
  4. Multe prr chi non ha con se' paletta e sacchetto sono un ottimo deterrente.

    RispondiElimina
  5. giuseppe a nome di altri 5 condomini9 ottobre 2014 10:11

    Tutti i percorsi utili per una passeggiata o footing sono imbrattati e maleodoranti,direzione pineta ,direzione scossicci ed i muretti del lungomare. Un pò di buon senso per cose di vita quotidiana che siano pure di esempio ai più piccoli , ma sono gli adulti che andrebbero messi con una museruola ed un laccio al collo. Per mio conto se individuo il soggetto che ha lasciato cagare il suo cane , tra l'altro di notevole taglia viste le dimensioni degli escrementi, davanti casa mia qualche giorno fa ,giuro che gli impedisco di uscire di casa per una settimana perchè dovrà chiamare la disinfestazione e la la italspurgo.

    RispondiElimina
  6. SIAMO PROPRIO UN PAESE DI M.........................................................................................

    RispondiElimina
  7. Ho un cane abito in via Gigli e mi sveglio molto presto la mattina. Dalla mia finestra vedo di tutto. Raccoglie gli escrementi del cane solo un misero 5%, butta di tutto sui cassonetti dell'umido almeno un 30%, rispetta gli orari della raccolta rifiuti non più di un 20%, rispetta il senso unico non più del 60%. Se provi con educazione a riprendere qualcuno ti prendi malparole e insulti a non finire. È il senso civico ed il rispetto delle regole che non sono più considerati un valore. Comunque la proposta di pagare come tutti solo perché ho un cane non la trovo per niente giusta, pago già la tassa dei rifiuti uguale a chi la fà indecentemente .

    RispondiElimina
  8. Sabrina, ci stai..............a mettere in gara i quartieri, DETASSANDO i residenti di quello più virtuoso così da coinvolgere tutti al miglior decoro ?
    Si potrebbe trovare una formula , un progetto , una idea come succede da altre parti nemmeno tanto lontano da noi.
    Si accettano proposte fin da subito ,senza sterili polemiche perchè ne va della salute di tutti.
    grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sembra una buona idea.Aggiungerei anche con foto di chi fa il contrario a volto offuscato. Naturalmente sarebbe riconoscibile per via del cane!!!!Ma è giusto che vada sputtanato per quel che fa. Un po' come andrebbe fatto per chi è che non paga l'affitto!!!!P.s. Sindaco facciamo un elenco in Comune della gentaccia che non paga gli affitti in modo che almeno una persona che affitta regolarmente evita di non essere truffato e di dover pagare tasse su soldi che non prende!!!

      Elimina
  9. Scusate perchè ve la prendete solo con i portorecanatesi????
    Vi risulta che i signori in vacanza le usino abitualmente???
    In quanto alle multe giustissimo farle, ma anche nel passato si è sempre chiuso un occhio.
    Siate imparziali!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, molti non la usano. A giugno ho visto una coppia di turisti nella spiaggia libera, quella vicino il balneare Oasi, ombrellone, ghiacciaia, sedioline ed un splendido setter inglese che ha beatamente defecato e urinato nella spiaggia. Erano circa le 18:30

      Elimina
  10. chi viene beccato oltre alla multa pulisca il luogo per un mese,si unisce repressione ,rieducazione ed igiene.

    RispondiElimina
  11. Anche se non c'entra nulla, come mai un noto personaggio di Porto Recanati, lodato nei quotidiani locali come coluoi che grazie alle case colorate ha ridato vita al paese, ha subito l'incendio doloso della sua terza o forse quarta macchina? Come mai non ne parla nessuno? Nessun quotidiano? Eppure era in una zona centralissima del paese. A me di certo la macchina non prende fuoco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A te un incendio da mo che ti ha bruciato il cervello .
      ma sai leggere i giornali?
      primo non era doloso,ma un cortocircuito,
      secondo la macchina che ha preso fuoco era di una donna che l'aveva parcheggiata vicino a quella di chi dici tu.
      vai davanti allo specchio e sputati per favore !

      Elimina
    2. Ho letto nei bugiornali. Hai ragione......un corto circuito!!!!!P.s. troppe ne ho lette sui giornali!!!!

      Elimina
    3. A dimenticavo anonimo delle 19.54, anche il giorno prima l'ufficio della Michela costruzioni a Porto Potenza Picena ha preso fuoco. Forse è stato un corto circuito dell'appartamento affianco!!!!

      Elimina
    4. Bugio mi sa che sei tu. caro 12.40. Sennò dicci quali giornali hai letto.

      Elimina
    5. Http://www.ilmessaggero.it/MARCHE/porto_potenza_sfratto_all_hanima_ma_si_continua_a_ballare/notizie/254129.shtml

      Elimina
  12. sono un cittadino che cammina molto e che tutto questo scempio canino non lo vede proprio. vogliamo essere ambientalisti ma anche igienisti e allora ce la prendiamo con la natura. lo dico perchè quando si parla di natura si pensa solo agli alberi. stupidamente, invero, perchè l'espressione della natura è massima negli animali. .

    RispondiElimina
  13. io tutti questi escrementi a terra non li vedo e dire che quasi ogni sera mi giro tutto il lungomare ed il corso. Se sono nelle aiuole allora altro discorso, ma ben meno evidente di quello che state affermando in questo post. Ricordo che questa estate sono stati riempiti profili di facebook con feci canine a terra salvo poi scoprire che uno dei maggiori denunzianti ha un cane ed è stato beccato mentre lasciava un suo escremento a terra senza rimuoverlo. Siete tutti boni a discore ma io ve vorrìa vede

    RispondiElimina
  14. Effettivamente ce ne sono tanti di escrementi a terra è vero.

    RispondiElimina
  15. Spaventa più degli escrementi l' arroganza e la violenza di alcuni extracomunitari

    RispondiElimina
  16. Fa piu' spavento la cementificazione fino alla foce.

    RispondiElimina