QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

mercoledì 6 agosto 2014

L'ASSESSORE CANALETTI RISPONDE

L'assessore Canaletti, colpito dal post di stamane, ha immediatamente risposto. Strano, per uno che solo pochi giorni fa riferiva telefonicamente di "volare alto" e non considerare i contenuti di questo blog. Comunque da queste parti, che ci abbia risposto, ci fa immensamente piacere. E pertanto pubblichiamo:

 

Risposta di Italo Canaletti

Trovo francamente strumentale, inutile e dannoso il post in questione infarcito di stupidaggini, notizie false, tendenziose e destinate a generare confusione.

Anzitutto perché Moresco? Senza nulla togliere alla stupenda cittadina credo che le realtà non siano comparabili. Argano, se vuoi una stagione come quella di Moresco, scrivilo e senti le risposte degli operatori e dei turisti.

Una stagione di pranzi con gli anziani di tre sagre (che cosa deve spendere il comune su una sagra?), di due concerti di musica classica (ma non eri tu che in numerosi post passati segnalavi che le manifestazioni organizzate non erano per i giovani? Cambiamenti di idee a seconda di occasioni e circostanze a quanto pare), di escursioni naturalistiche a piedi alla ricerca delle erbe, di pesche di beneficienza.

Facciamo così: nel 2015 proponiamo a Porto Recanati questo tipo di cose e su espressa indicazione dell’Argano blog. Niente fuochi di artificio, niente Arena Gigli, niente concerti, niente spettacoli esterni, niente notte rosa, niente Giocalaluna, niente porto recanati festival, niente torre che ride, niente di niente, solo pranzi per anziani portorecanatesi e flauti al chiaro di luna.

Certo, si potranno risparmiare soldi pubblici come dici tu. Poi però, il ritorno economico sugli operatori (bar, ristoranti, esercizi commerciali, ecc.) che d’estate lavorano anche con le tantissime persone che vengono attirate dalla nostra programmazione estiva glielo dici tu che va a farsi friggere.

Correttezza vuole che le comparazioni avvengano tra realtà uguali o quanto meno simili. Altrimenti sei in mala fede. Ma questo lo sai, non può essere altrimenti. Per il resto guarda le due programmazioni, non aggiungo altro.

Nel merito della spesa sostenuta voglio sottolineare i seguenti punti:

- Il service prevede il noleggio e l’utilizzo di un videoproiettore da 7.500 a.l., di cui ovviamente il comune non è dotato (non sono i comuni video proiettori da interno) che costa sul mercato circa 6.000 €, il noleggio e l’utilizzo di impianto audio digitale con lettore Blu Ray, l’utilizzo di n°2 persone in loco.

- Il resto delle spese sono relative ai costi SIAE (circa 40 euro a proiezione) al pagamento dei diritti di proiezione (circa 140,00 euro a proiezione) e ad un minimo di spese per la realizzazione di locandine, manifesti e quant’altro.

Spese esagerate? Non direi proprio. Ad eccezione del service nessuno ne guadagna nulla. Poi tutto può essere opinabile, ma se eri presente alla prima proiezione potevi vedere che quello che è stato utilizzato in termini di attrezzatura era assolutamente necessario vista la luce diffusa che nella zona è presente.

L’altra sera hanno assistito alla proiezione tanti bambini e famiglie, turisti e residenti, che hanno vissuto una serata piacevole, tranquilla e senza alcun intoppo. Questa è la risposta migliore. Il resto sono solo chiacchiere e fumo negli occhi.

 

Caro assessore, prima di tutto ci spieghi perché chiunque provi minimamente a criticare un atto o il contenuto di una delibera della giunta alla quale lei appartiene debba conseguentemente essere tacciato di essere "in mala fede". Vede, quando lei delibera, ergo decide, spende anche i miei soldi. E come cittadino vorrei essere libero di chiederle conto su come li spende, senza che lei si agiti più di tanto. Entrando nel merito della sua risposta le confesso che lei, nel paragone con Moresco, non ci ha capito un fico secco. In nessun modo si intendeva suggerirle di seguire quella tipologia di programmazione di eventi. Un borgo collinare é ovviamente diverso per esigenze turistiche da una importante realtà quale quella rappresentata dalla nostra cittadina. L'analisi era sui costi. Punto. Che sembrano eccessivi. Sarebbe bastato che lei avesse redatto la sua risposta omettendo tutta la prima parte. In onore della trasparenza che avete predicato in campagna elettorale e che vi deve conseguentemente essere propria in ogni atto di governo che emanate. Senza cadere nei soliti isterismi tipici di chi patologicamente avverso ad ogni forma di critica o di rilievo. Questo é un blog, ergo un diario. Anche in passato, quando lei non si occupava di delibere di giunta (non ricordiamo di averla mai vista ad un consiglio comunale negli ultimi 10 anni) in questo blog si discuteva sui contenuti delle delibere. É la democrazia. Quella normata da una straordinaria Carta Costituzionale. Che rende la circolazione di idee e di opinioni (anche critiche) lecite. Purché non siano diffamatorie, ovviamente. In ogni democrazia, caro Assessore, chi é demandato a spendere soldi pubblici, deve rendere conto su come lo fa. Senza agitarsi. Semplicemente capendo che quella é la prassi normale. Mentre quella del dare a tutti di "essere in mala fede" é la prassi sbagliata. Quella alla quale lei, si adegua con straordinaria e preoccupante naturalezza.

L'ARGANO

 

31 commenti:

  1. Quali sono le notizie false Assessore? I costi vengono indicati in una delibera di giunta e se sorgono dei dubbi sui costi eccessivi, basta motivarli (come ha poi fatto). Ma perché sembrate tutti presi dalla "sindrome delle idi di marzo"?
    Dal codice etico degli amministratori del Comune di Porto Recanati:
    Art. 3
    Rapporti con i cittadini
    Lʹamministratore è responsabile per la durata del suo mandato nei confronti della
    comunità locale nel suo complesso.
    Lʹamministratore deve rispondere diligentemente a qualsiasi ragionevole richiesta dei
    cittadini relativa allo svolgimento delle sue funzioni, alla loro motivazione o al
    funzionamento dei servizi di cui è responsabile. Deve altresì incoraggiare e sviluppare ogni
    iniziativa che favorisca la trasparenza delle sue competenze, del loro esercizio e del
    funzionamento dei servizi di cui ha la responsabilità

    RispondiElimina
  2. Brava Emanuela. Sottoscrivo tutto. A mer sembra un po' caro il service soprattutto se nuovo costa, come dice l'assessore, 6.000 €. Con tre stagioni ce lo saremmo ripagati o no? E aggiungo : ma la programmazione degli eventi l'avete guardata per niente? Nella stessa sera più eventi (chiamiamoli così) che ovviamente disperdono gli spettatori. A ciascuno il suo. Turismo, cultura, commercio etc... Ieri sera c'è stato il palio dei muccolò ed è stato carino. I bambini sono fuori dalle diatribe dei grandi ed hanno corso con gioia, tutti sia chi è arrivato prima che chi è arrivato ultimo. La semplice partecipazione li ha riempiti di orgoglio e gioia. Ho un figlio che ha corso. Però mi sono cadute le braccia quando ho ascoltato il sindaco che ha detto che i bambini che hanno corso ieri sera le hanno dato molte più soddisfazioni dei grandi. Ma sindaco, che il Palio deve dare soddisfazione a lei perchè fa il sindaco ? Sia più attenta quando parla ed ormai lasci perdere la fase elettorale e capisca che quello che si fa, si fa per i cittadini e per i turisti, non per dare o meno soddisfazione a lei. E' come la critica. Basta a prendervela sempre per voi. E rispondete con calma e serenità alle richieste ed alle critiche.

    RispondiElimina
  3. Luisa Senigagliesi6 agosto 2014 22:01

    Che il vostro articolo era in malafede è dir poco. Che i vostri botta e risposta hanno stancato è dir poco. Dovreste dare l'input ad avviare discussioni non essere voi a rispondere continuamente. Non si usa il neretto perché non è che quello che scrivete voi è più importante di quello che scrivono gli altri. Chi è che non ha capito il confronto con Moresco? Volevate confrontare solo la cifra e non i contenuti? Io confronto due maglie vendute da due diversi negozi o due diverse bancarelle, non confronto il prezzo di una maglia comprata in boutique con una di una bancarella di cinesi. Non siete in malafede? Nooooooo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luisa, il neretto lo abbiamo usato spesso in questo blog, per differenziare le diverse teorie su uno stesso argomento. La malafede, generalmente abita e si nutre nella malafede, chi taccia gli altri di malafede, pertanto, applica sensazioni e sentimenti che gli sono insiti. E con i quali é decisamente abituato a convivere. Saluti.

      Elimina
    2. P.S. ho invertito il neretto....

      Elimina
    3. Altro P.S. In questo blog, Luisa, chi ti scrive propone un contenuto. Ergo un'opinione. Se qualcuno ribatte rivolgendosi direttamente a me che scrivo, o ponendomi domande, secondo il tuo illuminato ragionamento io cosa dovrei fare? Tacere? É un blog Luisa. Lo sai cosa é un blog?

      Elimina
    4. Io lo so cosa è un blog, in molti lo sanno. Forse sei tu a non capirlo. Il modo di gestire l'Argano non era questa in partenza. E questo te lo possono confermare tutti quelli che hanno vissuto direttamente e attivamente la nascita di questo blog. In quanti siete rimasti? Diciamo "pochi". Ergo (come dici sempre tu) dovresti farti un'esame di coscienza. Saluti (sempre come dici tu)

      Elimina
    5. Sei Luisa o Alessandro? A prescindere chi sei, ti svelo un segreto di Pulcinella: il 98% dei post di questo blog, dalla sua creazione, é stato scritto da UNA SOLA PERSONA. Il blog nel primo anno veniva letto da una cinquantina di persone al giorno. Nel secondo anno da 130/150 persone al giorno, nel terzo anno da 250/300 persone al giorno. Ora, può darsi pure che chi ti scrive tra un mese si rompe gli zebedei e chiude tutto. Come può darsi che duri altri dieci anni. Ma tu stai paventando una cosa diversa: tu sostieni che siccome in questo blog una volta ci scrivevano 10 persone la linea era diversa. Ora che ce ne scrive solo una, é cambiato tutto. Ecco: questa é una benemerita minchiata. Saluti.

      Elimina
    6. Io sono Alessandro. Sono intervenuto sotto il commento di Luisa, non capisco come mai tu sia così confuso. Quello che intendevo dire, è che se un gruppo (numeroso) di persone crea un blog e lo gestisce è una cosa bellissima da fare. Se però, questo gruppo di persone diminuisce sempre di più, fino a diventare una singola persona, beh, caro Argano, un problema c'è stato. Ergo (^_^) il succo del mio discorso è questo: non sarai stato lasciato solo proprio perché il modo di gestire il blog stava diventando sgradevole? Parare mio eh. Tu sei libero di pensarla come vuoi, ma rimanere solo partendo da un gruppo nutrito di persone, è un segnale non proprio incoraggiante. Che ne dici? O almeno, trova qualcuno che ti dia una mano no? Così potrai andare in ferie come avevi annunciato qualche giorno fa! ;)

      Elimina
    7. Ma vedi caro Alessandro, non sono così fesso da non aver capito che tu sei persona informata sulla storia del blog e dei blogger. Ma il problema é che sei informato (molto) male. Il blog é nato su idea mia e di un altro ragazzo. Lo abbiamo presentato all'attenzione di un gruppo di persone che si occupava di politica. Abbiamo fatto un paio di riunioni per dare il via. La mission era quella che ognuno doveva dare il suo contributo. Scrivere un post ogni tanto, per far girare idee e opinioni provenienti da menti diverse. Così non é stato. Perché é bastata una settimana per capire che nessuno, a parte l'altro ragazzo, aveva voglia, tempo e/o idee per scrivere. Siamo andati avanti lo stesso. Ripeto: dopo una settimana eravamo in due. Colpa mia? Se per te é colpa mia ne prendo atto. Il blog ha proseguito la propria esistenza. Io ci ho messo dentro la stragrande maggioranza di contenuti e idee. Io ci ho perso tempo. Io mi sono andato a documentare su tutto per scriverci. Con tuo grande dispiacere l'utenza cresceva. Di mese in mese. Di anno in anno. Per dare valenza al tuo ragionamento ciò non sarebbe dovuto accadere. Ma é accaduto. Per motivi di lavoro l'altro ragazzo si é dovuto disimpegnare dalla gestione del blog. Comprensibile. Il lavoro e gli impegni personali vengono prima di tutto ovviamente. Sono rimasto solo. Ma non é che come tu pensi, eravamo in dieci, poi in 8, poi in 6 e così via. No. Non é andata così. Non siamo mai stati in dieci. Fin dal primo giorno siamo stati in due. Lo capisci? Per cui ti confermo che dici cose totalmente false. E chi ha vissuto questa esperienza del blog avendone visto la nascita te lo potrà confermare. Precisato ciò, come ribadito più volte, questo spazio é aperto a contenuti interessanti. Se hai qualcosa da dire, avanti pure. Io ti pubblico.

      Elimina
    8. Che la pensavi così ne ero sicuro. Per quanto riguarda il modo di gestire il blog lo trovo discutibile. Comunque, parlando con le persone che insieme a te hanno dato vita al blog, mi è parso di capire che nessuna di loro è soddisfatta di come il blog si sia evoluto. Per quanto riguarda il numero di accessi, sono contento per te che siano aumentati così tanto, ma a giudicare dal contenuto di molti commenti...il livello è molto basso! Ho letto tantissimi commenti negli ultimi mesi di persone affezionatissime (a quanto dicono) a questo blog, nei quali hanno sparato cazzate mostruose. Vedi, per come la vedo, un blog non deve creare una polemica sterile, ma costruttiva. Sono sicuro che il tuo intento sia la costruttività, su questo non ci piove. Ma a mio parere la missione è fallita. Mi dispiace.

      Elimina
    9. Alessandro, ma pensi che io sia deficiente?
      Le persone che hanno dato vita al blog con me ora governano la città. E il blog li punzecchia senza pietà. Tu saresti contento di un blog che ti punzecchia senza pietà o ti romperebbe gli zebedei? Eppure quando punzecchiava la Ubaldi, a quelle persone che hanno dato vita al blog insieme a me, il blog stava simpatico. Chissà perché. Torna sulla terra Alessandro. Datti una svegliata.
      Ora non ti piace il blog per i commenti. Bene ti consiglio di aprire una università serale per acculturare i frequentatori del blog. In modo tale che scrivano commenti costruttivi. La missione é fallita? Non sei mica obbligato a visitare questo blog!!!!!! Lo critichi e continui a leggerlo tutti i giorni. Leggi i commenti tutti i giorni. Sarai mica un tantino masochista. A me se una cosa non piace la abbandono.

      Elimina
  4. facciamo due conti. €2400 per quattro serate, sono €600 a serata.
    Quante persone erano presenti alla proiezione?
    Diciamo un centinaio? (forse un pò meno). Quindi circa €6 a persona è il costo della proiezione.
    Considerato che una manifestazione organizzata dal comune è senza fini di lucro il costo a persona è un pò altino. Le cose sono due; o sono state poche le persone che hanno usufruito della proiezione o i costi sono troppo alti.
    come la mettiamo con la concorrenza al cinema Kursaal? Fiaschetti che ne dice dei danni subiti dal privato? Questa amministrazione è contraria alle sagre ed ai mercatini perchè incidono negativamente sui ristoranti e sugli acquisti presso i commercianti locali.
    E nei confronti del cinema? niente, cosa è il più stupido?

    RispondiElimina
  5. Ho censurato alcuni commenti, il cui contenuto era in larga percentuale interessante ma che riguardavano seppure marginalmente persone che con il post in questione non c'entrano nulla e che non devono essere coinvolte. Atteniamoci all'argomento che per questo post é:
    A) costi elevati o no di una manifestazione
    B) chiarezza nelle metodologie di impiego di pubbliche risorse
    C) trasparenza
    Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io credo che fossero molto pertinenti, sia per il contenuto sia per far capire che l'iniziativa non è così disinteressata come vogliono far credere. chiude il cerchio, anzi ti anticipo che a breve ne vedremo delle belle sempre con i stessi soggetti.
      Non possono pagare i cittadini i debiti contratti in campagna elettorale.

      Elimina
  6. Sicuramente il costo è elevato. Non ho capito poi il ruolo della Pro Loco. Il service come è stato scelto ? Chi l'ha scelto ? Nella delibera appare solo la cifra e non come èstato indiviuato il fornitore. O era un modo per coinvolgere la pro loco e la scelta chi l'ha fatta? L'assessore dice che è l'unico che ci aveva guadagnato. Perchè sennò chi ci doveva guadagnare ? Forse la pro loco ! Boh ! Di questi tempi si dovrebbe stare più attenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pro loco porto recanati7 agosto 2014 10:08

      Ci hai scoperto, si è vero ci abbiamo guadagnato molto. un guadagno importante per la Pro Loco, " IL GRADIMENTO DEL PUBBLICO E SOPRATTUTTO LA RIUSCITA DELLA MANIFESTAZIONE E SOPRATTUTTO I RINGRAZIAMENTI DEI BIMBI E DEI GENITORI" Questo è il nostro grande guadagno.
      Ci fa piacere che se fai non va bene, se non fai non va bene, si può sapere cosa vi rode, un mio vecchio maestro di vita mi diceva sempre " Non sbaglia chi non fa " e voi certamente non sbagliate.
      Ricordo all'ano 03:34 che la Pro Loco è un'Associazione privata, sostenuta dai soci se vuole avere informazioni telefoni al Presidente Marco Pacella, dopo aver pagato regolare iscrizione!
      Marco Pacella

      Elimina
    2. Perchè Pacella sono aperte le iscrizioni ? Quando è stata fatta l'ultima assemblea ?

      Elimina
    3. per il service sarebbe opportuno, in tema di trasparenza, fare bandi pubblici e non agire in regime di monopolio da decenni.

      Elimina
  7. Tutti bravi fino ad aprile ad attaccare Rosalba Ubaldi, ora le critiche vengono giudicate in malafede. La solita sinistra.

    RispondiElimina
  8. Il service prevede il noleggio e l’utilizzo di un videoproiettore da 7.500 a.l., di cui ovviamente il comune non è dotato (non sono i comuni video proiettori da interno) e sul mercato ne costa circa 6.000 €, ?!?!? il noleggio e l’utilizzo di impianto audio digitale con lettore Blu Ray richiede l’utilizzo di n°2 persone in loco..2 persone in loco per far funzionare un mixer audio e il lettore Blu Ray (che sembra chissà che ma è il normale lettore che abbiamo dentro ogni casa!)
    Ahahhaha ma dai! ma non conveniva a comprarlo il proiettore?? chi lo vende ti spiega pure come funziona e quindi non sarebbero nemmeno servite 2 persone in loco!
    Il problema nasce dal fatto che se uno prevede di fare questa cosa per molti anni allora fà una spesa che si ammortizza..in questo caso deduco che o non si conosce l'ammortamento o non si ha già l'intenzione di farla per molti anni.
    A Porto Recanati si fanno tante cose si..ma tutte contemporaneamente e a volte sconosciute al popolo..giusto per dire.."guarda quante ne facciamo!" ma dai!
    Si è organizzato il concerto delle band dei giovani di Porto Recanati..praticamente un contentino visto che pubblicità zero e senza nemmeno un contesto..è una manifestazione una tantum? inserita in qualcosa? finalizzata a qualcosa? si finilizzata a far contenti sti ragazzi e far vedere che manteniamo le promesse ahahah! ma un festival serio? ma una rassegna seria? a no quelle cose le organizzano quegli altri e guai a chi li tocca!

    Io pago le tasse e se faccio domande chi deve rispondere non si deve ne piccare ne offendere..dietro una domanda c'è sempre un pò di diffidenza, ma è normale visto che chi ci governa ora è nuovo e deve ancora dimostrare il suo fare.
    Il Sindaco si picca, l'assessore si picca, la Pro-loco si picca e se vuoi spiegazione vuole pure che ti iscrivi e paghi l'iscrizione..quindi per queste manifestazioni usate i soldi dei soci?! e poi che c'entra la pro-loco? boh

    Grazie. Adesso...dopo scordateveli i grazie e zitti!

    RispondiElimina
  9. l'assessore Canaletti dice:"Spese esagerate? Non direi proprio. Ad eccezione del service nessuno ne guadagna nulla" e hai detto niente..il service ci ha guadagnato e come! su che base lui reputa che non siano delle spese esagerate? lui valuta che non siano esagerate, noi si, quindi come facciamo? la sua valutazione vale più della nostra? su che base fà questa valutazione..è un esperto in service?
    E poi concludere con "L’altra sera hanno assistito alla proiezione tanti bambini e famiglie, turisti e residenti, che hanno vissuto una serata piacevole, tranquilla e senza alcun intoppo. Questa è la risposta migliore. Il resto sono solo chiacchiere e fumo negli occhi".. si ma dai che ci importa quanto abbiamo speso l'importante è far vedere ai cittadini Portorecanatesi che manteniamo le promesse e che vadano via con il sorriso sulle labbra!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Usassero i loro soldi, non i nostri.

      Elimina
  10. Che mondo de tristi...

    RispondiElimina

  11. Per onestà devo dire che mi sono sentito con un amico regista recanatese che in mancanza di distribuzione ha spesso a che fare con service e proiezionisti, una persona totalmente avulsa dalla politica portorecanatese.

    Mi ha spiegato che il costo per un proiettore del genere di quello adoperato - "di fascia alta", mi ha riferito - è del tutto giustificato.

    Tant'è. Fermo restando che a fare il proiezionista si guadagna assai meglio che a fare il giornalista! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ripeto: la seconda parte del comunicato di Canaletti era esaustiva in proposito. Era la prima parte che era pessima e ci ha esplicato in maniera perfetta cosa intendevano in campagna elettorale per trasparenza.....

      Elimina
  12. Io penso che chi giudica uno spettacolo per bambini,come una promessa mantenuta fatta in campagna elettorale è un emerito escremento di piccione con lode.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fatta salva l'iniziativa meritoria, in tema di trasparenza e in cambiamento di costume, è il costo esagerato ed la mancanza di trasparenza nella scelta del service che fa scandalo.

      Elimina
  13. Come è stato scelto il service?
    In virtù della tanto decantata trasparenza, l'assessore ce lo può spiegare?
    ....devo forse pensare ad una contropartita in gioco?
    Ps.
    mi scuso con il gestore del blog per l'off topic, ma mi spiegate perche un'azienda "privata" come definita dal suo porta voce Pacella compartecipa ad eventi di P.A. senza regolare mandato da bando pubblico?

    RispondiElimina
  14. Pacella dice che è una iniziativa da ripetere anche nel 2015... ci credo !!
    Ma la Pro Loco presenta i bilanci al Comune, visto che ne prende finanziamenti/contributi??
    Credo che sia ora di farcela finita di predicare bene e razzolare male, la Pro Loco ha degli obblighi amministrativi e deve rendicontare tutte le operazioni al comune. Lo sta facendo?? Se si, dove sono??
    Chi controlla se le spese a rimborso sono giuste e reali?? Come viene assegnata la gestione della pro loco? E' una associazione privata ( e quindi un qualsiasi altro privato può aprirne una) oppure viene assegnata per delibera comunale?? quando si rinnovano i vertici amministrativi??
    Non si sa nulla. Come mai la gestione dell'area Plain air è affidata alla pro loco, non deve essere assegnata tramite gara o bando??
    fino a quando non ci saranno risposte chiare ed esaustive è legittimo avere dei forti dubbi sull'assegnazione di contributi comunali alla pro loco.

    RispondiElimina
  15. A Pacella sarebbe da ricordagli le interrogazioni fatte dalla precedente opposizione, che oggi è con lui in maggioranza, a proposito della gestione e dei rapporti economici del Plein air con il comune. Fiaschetti, seguiti a domandare tutte queste cose al nuovo sindaco? Un giorno parleremo di tutto ciò che sta facendo questa amministrazione in contrasto con quanto aveva detto in campagna elettorale. La gente stenterà a crederci ed è probabile che non ci crederà. D'altronde si tratta di difendere la propria coscienza politica, e dar torto agli amici-compagni-camerati di merende spezzerebbe il cuore. .

    RispondiElimina