QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

mercoledì 31 luglio 2013

INTOSSICATI. DALLE SAGRE...

Quanto accaduto e descritto nell'articolo che sotto vi alleghiamo ci dona lo spunto per aprire un dibattito. A Porto Recanati ci sono troppe sagre?
Si sta forse eccedendo un minimo verso questa forma di accoglienza gastronomica a discapito di altre possibilità di intrattenimento? Il dubbio sorge. A prescindere dagli intossicati. La paura è che a rimanere intossicati, alla lunga, siano i nostri cervelli. Che forse meriterebbero possibilità diverse dalla solita sagra per passare una serata.


8 commenti:

  1. TROPPE SAGRE E TANTI MERCATINI;PANCE PIENE CERVELLI CRETINI

    RispondiElimina
  2. Chi è il peccatore?

    RispondiElimina
  3. Mi chiedo come si possono fare a posteriori le analisi ed i controlli sul cibo consumato? Resta il fatto che non se ne può più di queste sagre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Domanda tipica di uno che vuole capire ma non capisce praticamente niente!
      Secondo te i ristoranti analizzano i cibi prima di cucinarli? Sei un genio!!
      Resta il fatto che non se né può più della superficialità della gente!

      Elimina
    2. Ti ringrazio per i complimenti, ma non voglio attribuirmi alcun merito, io ho solo ripreso la frase scritta dal giornalista.
      Non se NE può più. Hai ragione!

      Elimina
  4. Ma le sagre ci sono sempre state, anzi mi ricordo che anni fa erano di più. C'erano quelle del PCI, dei Socialisti, della Democrazia Cristiana, del MSI, della Pro Loco e altre. Forse erano diverse per definizione ma sempre sagre erano.

    RispondiElimina
  5. le sagre ci sono sempre state e fanno da sempre parte dell'offerta turistica che un paese puo' offrire in piu' ai turisti.
    in questo caso pero' e' pur vero che quest'anno si sta esagerando dalla fine di giugno fino ad oggi ce ne e' stata una ogni settimana di uno o due giorni,fino alla sovrapposizione di quella dei "fritti viventi"con "la seppia e i piselli".
    per giunta sono sempre le stesse tre o quattro associazioni,enti e affini che le fanno per autofinanziarsi.bisognerebbe ridurle a una ogni due settimane e per non creare problemi le date andrebbero date ad estrazione.

    RispondiElimina
  6. Ci sono troppe sagre organizzate da privati!! Hanno già i loro ristornati che lavorino lì!
    La sagra non è in concorrenza con i ristoranti perché offrono qualcosa di molto diverso! Chi è stufo delle sagre che vada al ristorante! potrebbero esserci persone stufe dei ristornati!!!
    E' ovvio che la sagra e il ristorante non possono essere l'unica offerta di eventi di un comune, ma qui la responsabilità non è né dei ristornati né delle sagre ma dell'amministrazione.
    La Seppia e i piselli è una festa del comune di Loreto quindi non si accavalla proprio niente e ognuno fa la sagra quando gli pare non quando qualcuno gli dici di farla! L'estrazione è una grande stupidaggine.

    RispondiElimina