QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

mercoledì 22 marzo 2017

IL MANUALE DELLA COMUNICAZIONE

"Vigileremo sugli investitori. Sulla provenienza del denaro degli stessi. Sui flussi finanziari. Lo faremo con tutti i mezzi di cui disponiamo. Non è ovviamente nostra intenzione approvare una variante a favore di chi non possa garantirci la perfetta e assoluta legalità, sotto tutti i punti di vista, dell'operazione. Per cui dico ai cittadini di Porto Recanati di stare assolutamente tranquilli anche da questo punto di vista"

dal fantasioso:  MANUALE DELLA COMUNICAZIONE DI UN SINDACO.

Edizione limitata. Introvabile a Porto Recanati.

E aggiungo per amore di giustizia: se certe cose le avesse pronunciate Sabrina Montali quando era sindaco l'avreste fatta tutti a pezzi, voi giornalisti.
Ora come mai tutto questo silenzio?


25 commenti:

  1. CHE fine Ha Fatto La Fideiussione PER Le torri di avvistamento? Il sindaco ha risposto all'interrogazione di giri?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei fuori tema!

      Elimina
    2. Non credo proprio, se non cogli la connessione sono problemi tuoi

      Elimina
    3. Non è fuori tema: si parla di LEGALITA' e di un Sindaco garante dei suoi cittadini. Tutti.

      Elimina
    4. ...sei VOLUTAMENTE fuori tema!

      Elimina
  2. Mozzigafreddo incommentabile e sempre piú imbarazzante...

    RispondiElimina
  3. e fa el brao perchè bedisce a la maestra

    RispondiElimina
  4. Caro Argano certo che sei cambiato moltissimo nell'impostazione dei tuoi pezzi. Fino a sei mesi fa era piacevole leggerti per gli aspetti che riuscivi a cogliere con fiuto politico unico.
    Adesso, scusami se te lo faccio notare, sei diventato l" house organ" di Upp e di Riccetti, ho notato che curi la diffusione e l'efficacia del verbo.
    Ed hai abbassato notevolmente i livelli di civiltà nel confrontarti con chi non la pensa come te.
    Te lo dico amichevolmente perché vedere il tuo talento così consumato mi fa strano...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amico caro, direbbe Crozza Razzi: leggiti Patrassi. È sicuramente più "equilibrato" di me.

      P.S. Ho dato voce a tutti. Città Mia, Cinque Stelle e UPP. In serata darò voce a PAC. Ho chiesto in uno specifico post all'amministrazione l'intervento di Mozzicafreddo che ovviamente non me lo ha mandato.

      Amico caro, sono piccolino, una fionda contro i carrarmati. Ti dà fastidio pure questa fionda ???

      Buon Patrassi a te.

      Elimina
    2. Penso che l'argano sia per sua natura anti-governativo. Ricordo che alla Montali fece vedere davvero i sorci verdi, e penso che sia fra quelli che hanno contribuito alla sua caduta, con lo stillicidio continuo di critiche che alla fine hanno contribuito a che la cittadinanza perdesse la fiducia in lei rendendo cosi' politicamente piu' facile lo sporco lavoro di dimettersi davanti al notaio per farla decadere.....

      Elimina
    3. Non si può essere antigovernativi in modo aprioristico. Per quello che mi riguarda se una amministrazione fa una cosa che ritengo condivisibile, la scrivo. Altrimenti esercito il libero diritto di critica che tanto fa incazzare il governante di turno, chiunque esso sia. Questo mi ha portato ad essere definito prima Riccettiano, poi Ubaldiano, poi di nuovo Riccettiano. E a me questa cosa fa sorridere. Perché la ritengo semplicemente sintomatica di una paese che da questo punto di vista è estremamente immaturo. Non capisce un atteggiamento del genere. Non capisce che una testa possa ragionare in libertà e senza dover assecondare in modo chirurgico, puntuale e a volte esagerato il potente del momento. In questi giorni ho visto nascere un blog che ha scritto 17 post consecutivi contro l'opposizione. Ecco, da queste parti potete stare tranquilli: una cosa del genere non la vedrete mai. Io mi diverto di più a fare il cane da guardia del potere. Se poi il potere non capisce questo, mi mette nella lista nera, o si volta dall'altra parte quando mi incontra (è successo moltissime volte), il problema, lo ripeto sempre, è suo. Non mio.
      Per me quello che scrivo esula dai rapporti personali. Se qualcuno, i rapporti personali, ce li vuole infilare, io ne prendo atto. Ma non cambio registro.

      Elimina
    4. Argano sei diventato Renziano.Quelli di destra gli dicono che è di sinistra e viceversa.Quelli di centro che non è cattolico.😂😂😂

      Elimina
    5. No dai, Renziano no!!!!

      Elimina
  5. Risposte
    1. Che stile! In proposito che dicono le norme etiche del giornalismo italiano?

      Elimina
    2. Che un anonimo si può insultare, a meno che sia un cunillo come te, nel qual caso puoi passarci sopra con l'auto e trasmetterlo - finalmente - agli onori della cronaca. Con nome e cognome, ché dei morti si può sempre scrivere, anche bambini.
      Oh, e non dirmi che ho istigato all'omicidio, mancando firme e possibilità di riscontro su chi tu sia, per me puoi davvero essere un gatto, un cà, un cunillo che passava e ha digitato tasti a caso...
      Ah, chiaramente, qualora, essendo animale, tu non sapessi leggere, mi rivolgo al tuo padrone: Ehi, tu de Sammarì, occhio che il gatto ti cammina sulla tastiera!

      Elimina
    3. Nelle sue ironiche esagerazioni Alessandro Trevisani ha ragione. Se venite qui, da anonimi, a criticare quello che chi ci mette la faccia scrive, o qualche volta a sfotterci o a richiamarci a contegno e a comportamenti piü corretti, ci fate incazzare. Per cui evitate di farlo. Perxhè per metterci la faccia su certe posizioni e in certi contesti (come sulle posizioni contro il Burchio) ci vogliono palle e coraggio. Perchè vai contro il potere. Con le implicazioni che ne derivano. Per cui, visto che noi questa faccia la mettiamo e questo coraggio lo abbiamo, non veniteci da anonimi a farci le paternali del cazzo, per favore. Che poi dopo, siccome non siamo nati ieri, vai a fare qualche piccolo controllo e prendi atto che qualche commento arriva da sistemi operativi, browser e device di qualche vecchio commentator anonimo con il quale ti sei già scontrato su queste colonne. E ora siede nei banchi della maggioranza, alza le mani, e se lo critichi ti attacca le pippe il giorno dopo accusandoti di puttanate tipo: "Argano non sei piû equilibrato e stai prendendo una brutta deriva"
      E io ne faccio di sforzo per non dirti semplicemente:
      "VAI A CAGARE"

      Elimina
    4. “La libertà non è la possibilità di fare ciò che vogliamo, ma la capacità di fare scelte intelligenti.” (Frances Moore Lappè).
      Vale anche per l'informazione, comunque mascherata.

      P.S. - Noto una consonanza con il delirante pensiero grillino, secondo cui se non sei con i Cinquestelle sei automaticamente con il PD, quando esistono anche altre opzioni, non necessariamente classificate in maniera tradizionale e pubblica.

      Elimina
  6. Cittadino quadratico medio22 marzo 2017 16:24

    Ha detto anche di molto peggio il sindaco:

    Il business plan a lui non lo hanno consegnato , ma certamente la conero blu lo avrà.

    Con tutto il rispetto signor sindaco dovrebbe VERGOGNARSI!

    Mostra come abbia approvato una variante senza avere le minima idea delle intenzioni della società proponente!

    Sinceramente non è degno della fascia che indossa

    RispondiElimina
  7. Signor Sindaco lei è una persona molto matura e rispettabile, non può prendere una decisione simile, sulle spalle di 12.500 abitanti, sulla fiducia, senza conoscere i progetti industriali di chi richiede la variante, si faccia dare il business plan se lo studi e lo renda pubblico, così facendo dimostrerà di lavorare per il bene della città, tutto quello che ci ha raccontato fino ad oggi non sta in piedi. Si ravveda!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo. Se porti a votazione una variante di quel tipo non basta promettere che "nel caso in cui le cose dovessero andare male si puó sempre tornare indietro" come ha fatto il Sindaco. Se cambio destinazione ad una quota parte del mio territorio voglio sapere tutto dei futuri investitori. E la primissima cosa che voglio sapere è lo sviluppo previsto da un business Plan serio. I costi, le entrate previste, come e quando si pensa di raggiungere il pareggio (BEP). Non si può dire in Consiglio Comunale "il Business Plan" esiste ma non l'ho visto. Se fai in modo che a casa tua possano entrare ospiti ti documenti sugli stessi. Non puoi mostrare quel tipo di leggerezza che abbiamo ascoltato in Consiglio. Devi essere estremamente rigoroso. Soprattutto in questi tempi in cui l'imlrenditoria edile oltre a sfasciare un territorio a botte di incompiute ha fatto fallire importantissimi Istituti Bancari che sono stati poi "nazionalizzati". Con il classico "paga Pantalone"- A me il Sindaco in Consiglio non è piaciuto per questo. E non è un aspetto trascurabile. Se poi, quando a chi governa, glielo fai notare, e in risposta ti prendi interviste a senso unico piene di astio, allora è inutile. Il messaggio che ne esce è di collaborazione nulla. E di un "lasciate fare a noi, non sbagliano mai" - La storia giudiziaria recente ha dimostrato invece che sbagliano. E di brutto.

      Elimina
    2. Se riascoltate RadioErre il sindaco dice che il business plan l'ha visto. Ieri mi ha detto pure che lo conoscono anche i consiglieri.

      Elimina
    3. Una domanda da ignorante totale rivolta agli esperti ed edotti della questione: questa "Operazione Burchietto" quanto costerebbe alla comunità locale, in termini economici, territoriali, ambientali e occupazionali?

      Elimina
  8. Ho paura che se anche le intenzioni del Sindaco siano buone, quando vengono edulcorate dalla ubaldi si trasformano in nefandezze. Io fossi stata nella vice sindaco non avrei preso parola sulla questione Burchio, anhce perché non è delega sua. Tutti sanno che la sua delibera sull'area interessata è passata alla storia giudiziaria come illegittima. Meglio tacere dunque, un po' come fanno quelli del PD degli illustri pareri legali

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Pd ha appena votato contro questa variante, tu dove vivi?

      Elimina