QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

mercoledì 22 febbraio 2017

C'È UN NUOVO BLOG A PORTO RECANATI

Essendo un convinto assertore della pluralità dell'informazione, come avevo fatto tempo fa per il blog di Alessandro Trevisani, oggi sono qui a pubblicizzarvi un nuovo nascituro blog. 
Si chiama Società Civile Porto Recanati e lo trovate a 

Non sappiamo chi sia  il blogger visto che ha scelto di pubblicare in forma anonima. Chi vi scrive ha sempre pensato che per lo meno chi offre il contenuto di idee da dibattere (come in un blog) debba metterci la faccia. 
Ma siamo in democrazia e ovviamente ognuno è libero di agire come meglio crede.

Nei prossimi giorni e con i prossimi post capiremo come la pensa su certi argomenti. Dai primi post abbiamo solo capito che tutto il mondo che fa riferimento alla attuale opposizione non gli sta per nulla simpatico. E se ha iniziato a pubblicare affrontando questi argomenti, un motivo dovrà pur esserci. 

In ogni caso stiamo parlando di una ulteriore voce che si aggiunge al coro dei narratori della nostra società e delle vicende politiche paesane. E se anche (come in molti stanno glià dicendo) dovesse trattarsi di un blog che non avrà paura di dimostrarsi filo governativo, ben venga nel mondo dei liberi pensatori.

Il mio "in bocca al lupo" a questo nuovo blog, al quale auguro lunghissima vita. 

19 commenti:

  1. Secondo me è Bufalari!

    RispondiElimina
  2. E' il caso di mettersi in testa una volta per tutte la parola PLURALISMO.

    RispondiElimina
  3. Tranquilli non è bufalari ...

    RispondiElimina
  4. dopo aver letto il primo post di quel blog, più che società-civile dovrebbe chiamarsi pietà-servile visto il sentimento che suscita. Sarà sicuramente il contenuto di propaganda pro-ubaldi e da come attacca certi gruppi delle opposizioni è chiaro anche di chi sia la firma dei post. Come se già non bastassero le veline consegnate alla stampa. Almeno abbiamo la prova che non sapendo più come replicare sui contenuti e mettendoci la faccia, adesso l'imbratta-carta si copre dietro il vile anonimato. PATETICO

    RispondiElimina
  5. Asserisce poi che sono i portorecanatesi doc a dare fastidio a suo scrivere..perché ostacolano il progresso essendo invdiosi e casinisti...leggendo tra le righe Noi dovremmo allora estinguerxi emigrare e lasciare fare ..ai lanzichenecchi barbari visigoti Attila..di non far crescere neanche un filo d ' erba..perchè sono piu bravi.

    RispondiElimina
  6. Chiunque sia , e' stato messo li per tentare di bilanciare il tuo blog Argano.Segno evidente che con le tue sempre puntuali argomentazioni dai troppo fastidio e fai ragionare pure a quelli come me che non sono dentro il "sistema".
    Credo che per te possa essere uno stimolo ulteriore a proseguire in questo tuo servizio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggerlo non costa nulla. Io lo farò. Per tutto il resto possono nascere altri 10 blog filo o anti governativi. Io continuerò a sbagliare con la testa mia.
      Del resto alcuni giornalisti hanno detto:
      1) che loro scrivono e io cazzeggio
      2) che io non ho mai trattato seriamente un argomento inerente la nostra cittadina.

      Ergo: continuerò a "cazzeggiare" parlando d'altro....

      Elimina
  7. Non potrà censurare commenti scomodi perché provengono da anonimi!...o no?

    RispondiElimina
  8. Anonimo delle 09:47 secondo me è più uno yesman che deve alla sigra il posto di lavoro suo e non solo.
    Si è PATETICO
    È un chiaro tentativo di annullare il blog argano, che nolenti o dolenti spesso scrive la sua a favore o contro di qualsiasi partito.
    L'altro blog inizia dicendo che la politica la lascia ai politici, poi attacca l'opposizione dimenticando che il suo datore di lavoro, voleva unirsi dalla Lega fino al Pd, ora chi è il camaleonte?
    Ultima cosa, hanno vinto si ma con 1300 voti 200in più di citta mia 300 in più di pac ed upp poi m5s e lega.
    non offendere i 3200voti circa che non volevano il tuo titolare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il patetico sei tu , che per giustificare il fallimento politico degli amici tuoi scrivi ste stronzate.
      P.S. io ricordo che all'inizio anche l'argano era anonimo e prima di sapere chi fosse passo' svariato tempo....
      mi sembra anche di ricordare che appena aperto l'argano avesse un chiaro e legittimo orientamento politico ( forse come ce l'ha ora)
      Detto ciò qui l'argano a volte è simpatico, ma quando parlava contro la Montali non lo era, poi sdrogio è simpatico mentre societàcivile è un servo....
      Qui la vergogna di questo paese sono quelli che ragionano come te... caro 11:54

      Elimina
    2. Caro mio anonimo delle 18,02, scrivi che "quando criticavo la Montali" non ero simpatico a qualcuno. Ovvero a quello stesso "qualcuno" verso il quale, a tuo dire, ora affino il mio orientamento politico. Per cui mi fai rischiare un pericoloso sdoppiamento di personalità.
      Avrei criticato aspramente quelli che ora ammiro?
      Oppure ammirato quelli che ora critico?
      Insomma, non pensi che sia il caso che tu faccia pace con il tuo cervello?

      Elimina
    3. P.S. Se ti infervori così per il commento che ti ha lasciato l'anonimo delle 11,54, penso che tu sia il blogger del neonato contenuto che abbiamo trovato in questi giorni on line.
      Bè, se così fosse, o fai un po' di chiarezza tra le tue cellule cerebrali, o non penso che farai molta strada....
      Comunque, nel tempo, verificheremo se hai le palle per criticare il potere quando secondo te sbaglia. A prescindere da chi occupa il Palazzo....

      Elimina
    4. Che stile, complimenti!

      Elimina
    5. Anonimo delle 12,51, con chi ce l'hai?

      Elimina
  9. L'inizio non è promettente,è servile e prono al potere.
    Leggerlo serve a nulla, perdita di tempo.
    L'informazione è altra cosa.

    RispondiElimina
  10. Un blog filo governativo ha vita breve,ed è pure noiosa.

    RispondiElimina
  11. Più leggo l' argano più diro' 10 100 1000 volte argano informazione libera

    RispondiElimina
  12. almeno per ora fa calà el latte ai ginocchi, ma siccome c'è posto per tutti , aspettiamo perchè viva la democrazia sempre e le pegure se contene al cancello.
    realmente non mi pare testa da guizzi scintillanti nè esprime capacità critiche super partes , assomiglia molto ad un collegiale attento alle buone maniere che deve mettere in pratica, ma come il bravo giovane studente appena titolato ha bisogno di esperienza e dunque ci vuole il giusto tempo

    RispondiElimina
  13. Argano ho cercato 4 giorni di seguirlo, poi ha fatto un analisi politica surreale delle ultime due sessioni amministrative praticamente raccogliendo il " sentito dire" e spacciandolo per verità.Bocciato.
    Se continua così si beccherà una querela da qualcuno prima o poi!

    RispondiElimina