QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

mercoledì 23 novembre 2016

RIPOSO

Mi prendo un periodo di riposo. Non so quanto lungo. Non ho la forza mentale per scrivere e un minimo di verve per rispondere in modo "pepato" ai vari commenti. 
E senza quella verve il blog sopravviverebbe in modo mesto e noioso. 
I fatti della Diaz mi hanno fin troppo svuotato di energie fisiche e mentali. 
Non ho più voglia manco di leggere la rassegna stampa locale.  E ora, lo ammetto, di quello che succede in questo paese, non me ne frega un fico secco.

Passerà. 

Almeno spero.

16 commenti:

  1. ex cittadina attiva23 novembre 2016 21:55

    sapessi quanto mi spiace ma ti capisco prenditi una pausa ma torna presto mi raccomando, mancherai tantissimo a tutti credimi!

    RispondiElimina
  2. Lanfranco Picchio24 novembre 2016 08:46

    Sa de ride "dinosalba"!

    RispondiElimina
  3. Gentile Argano, capisco la sua scelta, ma credo che possa esistere anche una maniera "leggera" di gestire il blog, senza l'assillo di essere per forza "pepato" e badando a commenti razionali e laici (non ideologici) di chi accede al blog. Uno spazio di dibattito è essenziale in una situazione critica come Porto Recanati e per sopravvivere non è necessario scadere nell'"acidità" ad ogni costo.
    Ad majora!

    RispondiElimina
  4. Penso che siccome lo spazio l'ha creato lui lo gestisce come gli pare, pause comprese. Con tutta mia stima, spero che torni presto e "pepato" q.b.

    RispondiElimina
  5. non sentiremo la mancanza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi sei? L'unico fan di Bufalari rimasto a Porto Recanati?

      Elimina
    2. Il figlio di... Donna Francisca, protettrice delle istituzioni?

      Elimina
    3. parla x te a me manca tantissimo!!!

      Elimina
  6. Solidarietá totale all'Argano, poi sinceramente doversi occupare, anche saltuariamente, di quello che fanno Ubaldi e Mozzicafreddo costringe a vivere abbassandosi al loro livello e dopo un pò non ci si riesce più. Lasciamoli al loro triste metodo di governo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te sei uno di quelli che non c'ha capito assolutamente niente! Ci sono delle regole e le regole vanno rispettate! Il sindaco e gli altri amministratori a certe regole devono stare e far stare che visto che vengono dall'alto e che piaccia o no è così! Poi se si vuole approfittare di questo per gettare fango sull'amministrazione be siete proprio piccoli piccoli!!

      Elimina
    2. Ano 20,56, visto che sei molto erudito, spiegami che cosa c'entra Porto Recanati solidale con le regole imposte all'amministrazione comunale dalla protezione civile, poi vai a vedere come lavorano nelle zone terremotate e datti una risposta!

      Elimina
    3. Porto Recanati solidale è gruppo di persone d'oro!! hanno messo da parte tutto per fare quello che tutti sanno! Detto questo le regole vanno rispettate da tutti e nessulo gli avrebbe vietato, perlomeno credo, di continuare il loro volontariato dopo aver fatto un inventario e scritto dove andava la roba! le regole dicono questo e le regole vanno rispettate! Potevano continuare benissimo ma hanno preferito di no! Si sono presi tutti i meriti come è giusto che sia ma qualcuno di loro se non è in primo piano purtroppo non ci sta ed è questo il punto! Persone come Cappetti e Pierini avranno sempre la mia stima ma ci sono altri e loro sanno benissimo chi sono a cui piace molto la "prima pagina".

      Elimina
    4. Nel post qui sopra si parla di quanto gli amministratori rispettano le regole!!!!

      Elimina
    5. Ano 16.50 stai facendo un po' di confusione, intanto non esiste nessuna legge che obbliga la tenuta di schede di magazzino per questo tipo di attività (chi le ha scritte ste regole?), poi tutta la merce in uscita per i campeggi veniva consegnata in mano alla protezione civile, con tanto di elenco del materiale, infine a decidere di restituire le chiavi sono stati proprio Cappetti e Pierini, quindi chi sono queste persone che se non stanno in prima fila........?

      Elimina
    6. Stare in prima fila!peccato veniale contestabile a tutti i politici, ben più gravi sono i fatti penalmente perseguibili...

      Elimina
  7. peccato che ad essere fruitori del loro triste metodo di governo siamo in tanti colpevoli di subire tra l'altro la scelta di chi a suo tempo non si è scomodato a votare o preferito lasciare che a tutto quanto ci riguardi pensi solo donna francisca ed il suo harem

    RispondiElimina