QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

sabato 15 ottobre 2016

REFERENDUM: NASCE IL COMITATO PER IL SI A PORTO RECANATI

Ricevo e pubblico il comunicato che mi è stato fatto pervenire dal commissario straordinario del Partito Democratico di Porto Recanati.

Nasce anche a Porto Recanati il Comitato del Sì, promosso da alcuni membri del Partito Democratico locale con l'intento di dar vita ad una serie di iniziative volte a promuovere le ragioni di un voto positivo al prossimo referendum del 4 dicembre sulla revisione del Capitolo V della parte II della  Costituzione, la soppressione del Cnel, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni,  la riduzione del numero di parlamentari e il superamento del bicameralismo paritario. La convinzione è quella che ancora per molti appare poco chiara la natura di questa riforma e ancora meno i benefici che è in grado di apportare per il paese, soprattutto per la grande confusione che viene generata dai sistenitori del "no", così diviene indispensabile farsi carico di un lavoro meticoloso di informazione che raggiunga il più alto numero possibile di concittadini.
Anche se l'atto costitutivo è stato firmato da alcuni degli iscritti al PD portorecanatese (Ettore Perna, Silvano Senigagliesi, Giovanni Giri, Eliana Graziosi, Cicconi Antonella, Aldo Rino Sichetti, Luigi Mangiaterra, Petro Feliciotti e Quirino Falaschini) non si tratta di un comitato "partitico" ma assolutamente trasversale ed aperto a tutti quelli che credono che con il "Si" si possa contribuire a rendere l'Italia un paese pronto ad affrontare le sfide globali del mondo attuale.
Per questo motivo nei prossimi giorni verranno raccolte le adesioni dei cittadini interessati a far parte del comitato. Successivamente, in Assemblea, verrà democraticamente nominato il Coordinatore che ne sarà anche il portavoce ufficiale.

44 commenti:

  1. Il coraggio loro...

    RispondiElimina
  2. Sì vede da lontano che è apartitico e trasversale,e non è fatto su ordine di Renzi e soci...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, loro non ubbidiscono a nessuno. Troppo difficile...

      Elimina
    2. Infatti non ubbidire onore, più esattamente si Pros.......no!

      Elimina
  3. Secondo loro questa Italia sarebbe una nazione preistorica. Ma per piacere! E poi quando c'è di mezzo il PD, significa piegarsi alla casta.

    RispondiElimina
  4. Abolendo senatori votati che diventeranno nominati dalle segreterie salta la democrazia. Stessa cosa sul bicameralismo che ora diventa, passatemi il termine, una "dittatura" di pochi partiti al potere se non di un solo partito quindi una "dittatura", altro che garanzia di stabilità per chi governa. Mi meraviglio del pd... Mi ha deluso. Dov'è finita la sinistra che si schierava col popolo? E secondo delle analisi provate, il risparmio e' minimo. Sarebbe bastato dimezzare i senatori votati per dimezzare o quasi i costi, e' matematica questa. Ma poi troppi non avrebbero più goduto di privilegi, troppi... "non c'avrebbero più magnato". Vergognatevi! Un comitato per il "no"... Dov'è? Speriamo nella buona informazione, se ce n'è rimasta...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oltre che sparare frasi senza senso, informati meglio che un comitato per il No a PortoRecanati c'è già da un mese ed ha già fatto pure un'iniziativa alla palestra Diaz super pubblicizzata.Ma tu dove vivi?

      Elimina
    2. Erano domande retoriche, pezzente! Pensa alle sciocchezze scritte sul manifesto del "si" e rifletti sulle affermazioni da me fatte in materia prettamente di referendum e contestale se ci riesci. Mi riferivo al fatto che il pd o se preferisci ds o quel che e' rimasto della sinistra che prima era schierata col popolo e per il popolo, ora col potere.

      Elimina
    3. Dimenticavo...all'evento c'ero e ho apprezzato l'autorevole ospite imposimato e ora mi sono solo limitato, nella mia piccola conoscenza in confronto con la sua (di imposimato non di ano23.48) di dire la mia. In democrazia si da questo,almeno per ora. Con renzi arriviamo quasi all'accentramento di poteri, se non di più, di mussolini il quale nacque socialista per poi sterzare nell'assolutismo. Informati e studia. Conosci, impara poi esponi le tue idee sulla base di conoscenze.

      Elimina
    4. anonimo delle 16:38, la conosci la attuale legge elettorale? Ti risulta che al senato si voti direttamente su preferenza? Con le liste bloccate anche adesso sono i partiti a scegliere i candidati, quindi rassegnati e continua a votare 5stelle che di dittatori se ne intendono più che bene

      Elimina
    5. Ano1026. Il suo problema è che salta alle conclusioni senza sapere. Primo, si vota in privato e cmq sono di sinistra, ma non quella fasulla di renzi. Secondo, le liste bloccate nascono dal porcellum e visto che e' osceno si sta cercando da tempo di cambiarlo, con la speranza che il sig.Renzo mon faccia i suoi interessi o dei suoi amici. Senza liste bloccate i nomi scelti dalle segreterie rischierebbero e questo e' in problema e lei lo sa. Quarto, non ha risposto controbattendo seriamente a nessuna di queste mie affermazione ma rimane superficiale nelle sue risposte. Quinto non ha ribattuto neppure ad altre mie affermazioni come quella del risparmio nei costi visto che sa che non e' vero.

      Elimina
    6. Aggiungo solo della malafede di Renzi&co che non hanno avuto neppure il coraggio di tendere chiaro il quesito ma approfittare della buonafede della gente che vuole il cambiamento. Voglio il cambiamento ma non la presa in giro di un accentramento di poteri camuffato da superamento del vecchio modo di far politica. La costituzione e' attuale ma non sappiamo farla rispettare. Repubblica fondata sul lavoro? E loro sono a 5.0000€minimo di stipendio al mese più privilegi.

      Elimina
    7. Argano ti invito a limitare i commenti di mitomani conoscitori del nulla come l'anonimo delle 16:54 e 16:59, perché ammorbano il civile dibattito. Non si ha necessità di ascoltare chi ha lo sterco nel cervello

      Elimina
    8. L'anonimo delle 16,54 e 16,59 dà del pezzente ad un altro anonimo. Non vedo dunque il reato di diffamazione. Che è soggettivo. Ovvero riferito ad identificata persona. Si insultano da anonimi. Li lascio fare.

      Elimina
    9. Ha cmq ragione, avrei dovuto evitare quella parola e mi scuso. Ha ragione sul fatto che non mi sono firmato, ma credo di non aver offeso bensì portato idee e considerazioni. Cosa che non e' avvenuta da "mio" fratello anonimo. Pensiamo ai fatti e alle ragioni. Il signor "voto si" non sa neppure perché lo farà se non perché è innamorato di renzi e del renziamo.

      Elimina
  5. ancora il PD?
    ce vole coraggio a ripresentarsi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Pagati" apposta...

      Elimina
    2. Argano il commento" pagati" non rientra nei commenti da censurare?

      Elimina
    3. No perché è vero!!!!!

      Elimina
  6. Di solito quelli che si esprimono con " ci vuole coraggio a ripresentarsi" sono i Nobel del Qwerty

    RispondiElimina
  7. Se certi commenti rappresentano il No allora io sono sempre più convinto.#IOVOTOSI'.
    Perché è per colpa di chi ragiona con sopra che l'Italia va male.#IOVOTOSI'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah sì? Non di quelli che per un verso o per un altro hanno messo mano a Regioni, Province, Comuni, Comunità montane, Associazioni dei Comuni e via dicendo? Non di quelli che nella sanità si sono sempre piegati al "partito", i cui vertici curavano (sic!) le loro clientele? Non di questa casta che certa una poltrona qualsiasi pur di non lavorare (basta guardarsi qui intorno, senza pensare a chissà quali "papaveri"!).

      Elimina
    2. insomma te la cavi frettolosamente

      Elimina
  8. sa gente deve trovà a tutti i costi il modo de imbuscasse da qualche parte
    quessi del PD cianne una faccia come .....per ducaziò nun se pò si

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro7.48 i tuoi insulti a persone che non conosci fa presagire che tipo di ignoranza hai nella testa.Tutti quelli che non sono come te non ti andranno mai bene perché tu sei una nullità e resterà una nullità!

      Elimina
  9. LO SA IL COMITATO PER IL SI CHE A BREVE DOVREMO DIRE SI AD UNA SOLA AMBULANZA CHE DOVRA' COPRIRE LE NECESSITA' DI OLTRE 50.000 UTENTI ????
    LO SA IL COMITATO PER IL SI CHE UN SERVIZIO DI GUARDIA MEDICA SARA' DISPONIBILE PER 5 COMUNI ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sa,lo sa ...
      Il merito è di Ceriscioli!

      Elimina
    2. Raccogliamo le firme. Alziamo la testa...per non mori' tonti...per dire almeno "ci abbiamo provato con le nostre forze", la forza del dissenso di una raccolta firme.

      Elimina
  10. Questi hanno detto, dicono e diranno sempre di sì. Per la sanità nelle Marche lo fanno dal 1976!

    RispondiElimina
  11. I responsabili della sconfitta di Giri hanno ancora il coraggio di fare politica. Mi meraviglio di Aldo,Petro e Quirino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Falaschini Quirino19 ottobre 2016 20:29

      Anonimo 10.13 non ti devi meravigliare per me.Da un po' mi studio la costituzione a tempo perso perché mi sono trovato un pdf dove c'è la comparazione degli articoli pre e post riforma.Sono un convinto sostenitore del Si e ci metto la faccia anche se non ho rinnovato la tessera PD per motivi familiari. Nella mia breve esperienza politica di 8 anni nel centrosinistra mi sono reso conto che la stragrande maggioranza delle persone si piangono addosso spesso ma poi quando e' il momento di fare un piccolo passo in avanti, tirano fuori i famosi peli nell'uovo, personalismi e ideologie per non fare niente.Per questo sono diventato un riformista convinto.( Ho firmato anche per la riaperturadelle case chiuse per la Lega pensa un po'!) L'Italia in questi ultimi anni e' ferma per i motivi sopra.Comunque se la riforma fosse un'azione di borsa e ci vedessi un guadagno anche di 1% a me andrebbe bene.Poi ognuno ha la sua calcolatrice.E io nella riforma, che non può essere perfetta, ci vedo un piccolo guadagno.Se poi, altri che sicuramente voteranno SI, si unissero al comitato ne sarei felice, di qualunque colore siano!

      Elimina
    2. E' il richiamo della foresta di sinistra: avere un capo cui ubbidire, che non sbaglia mai e che ti guida verso il sol dell'avvenire.
      Poi ci spiegheranno, ad esempio, che fine ha fatto il maxiaeroplano preso dagli arabi, che non ha mai volato e per il quale da mesi paghiamo sostanziose rate di leasing, Poi ci spiegheranno perchè i cittadini non debbono eleggere i componenti del Senato (che senza vincolo di mandato non rappresenteranno affatto le regioni). Poi ci diranno perchè il governo centrale avrà la parola definitiva e unica sul tracciato di un'autostrada, solla localizzazione di un inceneritore (a proposito, per quello previsto nelle Marche si vocifera di Porto Recanati: forse al posto del Burchio?).

      Elimina
  12. Caro Falaschini Quirino, dici che stai studiando la Costituzione e la riforma comparando i due testi e che sei un convinto sostenitore del si.
    Dici pure che hai firmato per la riapertura delle case chiuse.
    Ecco, hai per caso analizzato cosa comporta la riapertura delle case chiuse?
    Per esempio l'abrogazione di fatto dei reati di sfruttamento,induzione e favoreggiamento della prostituzione?
    Se questo è il tuo modo di accostarsi alle riforme delle leggi, ti consiglio di studiare di più e di non fermarti ad una più che superficiale informazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Falaschini Quirino21 ottobre 2016 18:14

      Anonimo 7.28 quello che tu dici e' giusto sull'abrogazione di certi reati.Però io penso che una forza politica, in questo caso la Lega, prima di proporre un referendum abbia persone qualificate per pensare a queste cose.Non gliele devo dire io.A meno che tu non pensi che tutti gli attivisti della Lega siano degli sprovveduti o reputi uno scandalo che un elettore di centrosinistra firmi per un referendum della Lega anche se lo condivide!Comunque per togliere ogni dubbio sul mio pensiero politico , avviso che per me termini come " sinistra, destra, centro" con i loro dogmi possano essere usati come carta igienica nel 2016.Al massimo si può prendere alcuni valori da tutte queste correnti per plasmarle in uno solo!

      Elimina
    2. 32 commenti, ce ne fosse uno che entri nel merito del referendum, che non significa riportare trite e ritrite frasi fatte. L'Argano è solitamente interessante, ma giudicando il livello dei 32 post, il Bar dello Sport diventa l'Accademia dei Lincei. Entrare merito, merito, merito.

      Elimina
    3. Infatti questo commento approfondisce!

      Elimina
    4. la maggior parte degli italiani sono a questo livello,e allora diventa possibile che ci governi un furbo qualsiasi spacciandosi per statista.la democrazia è forse un lusso per un popolo così ignorante in balia dei quattro venti.tutto è possibile,se togliamo anche la protezione della costituzione siamo alla mercè di qualsiasi avventuriero

      Elimina
    5. Ano delle 16,38 ha posto l'accento sui motivi del no e nessun "si" e' riuscito a dare controrisposte. Come la mettiamo?

      Elimina
    6. tanto il si non vince comunque, anche se te metti a fare l'intellettuale di turno. lassa' n'da' e trovate n'altro hobby

      Elimina
  13. Caro Falaschini Quirino, sono quello delle 7:28 e voglio farti notare qual'è il tuo approccio alla questione "case chiuse" e perché non è corretta:
    -ripristinare le c.d. case chiuse significa, inevitabilmente, abrogare la legge Merlin che aveva come scopo principale quello di abolirle per limitare lo sfruttamento sessuale della donna;
    -di fronte a questa obiezione tu dici: " se la Lega ha fatto questa proposta certamente disporrà di giuristi per ovviare questo problema che tu sollevi".
    Ti sembra ragionevole questo modo di pensare?
    Cioè non sai come si può risolvere questo contrasto e lo fai affidandoti e fidandoti di un partito che è tuo oppositore e che fa del populismo il suo motore universale.
    Non è che di fidi un po' troppo?
    Non lo farai anche nel caso della Riforma Costituzionale a fidarti un po' troppo di Renzi?
    Una sola domanda: qual'è la ragione della scelta del Senato non elettivo?
    Per quale motivo di toglie all'elettore l'unico potere che ha, cioè quello di scegliere ed eleggere i suoi rappresentanti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma i sindaci e i consiglieri regionali che andranno al Senato non sono già eletti dagli elettori?Quante volte li dobbiamo votare?

      Elimina
    2. Sono eletti dagli elettori per diventare consiglieri regionali. Poi la casta nomina a proprio piacimento Senatori, alcuni di loro.

      Elimina
    3. La precisazione di Argano mi pare opportuna per illuminare qualche mente ancora annebbiata dalla propoaganda. Aggiungo che, per le Marche, i rappresentanti nel "nuovo" Senato saranno 2: uno verrà eletto all'interno del Consiglio regionale, l'altro scelto tra i sindaci. Domanda: chi sarà il sindaco degno di tanto incarico? Quello di Ancona o quello di Amandola? Quello di Sassocorvaro o quello di Macerata? O quello di Porto Recanati?

      Elimina
    4. Ricci, sindaco di Pesaro, e fedelissimo di Renzi.

      Elimina