QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

mercoledì 19 ottobre 2016

MONTARICE: ABBIAMO UN PROBLEMA (E NON E' UN PROBLEMA DA POCO)

 Pubblico lo scritto pervenutomi da Laura, residente del quartiere Montarice.
Il grido di allarme che Laura porta all'attenzione della cittadinanza e delle istituzioni è di quelli che non possono essere sottovalutati.
E a leggerlo si percepisce la sensazione di impotenza del cittadino al cospetto di un fenomeno delinquenziale sempre più dilagante e pericoloso.


Gentile Redazione, vorrei ringraziarvi innanzitutto per l’informazione ed il servizio che date alla nostra cittadinanza. Mi rivolgo a voi, quindi, per segnalarvi quanto non ho ritrovato nei giornali (o forse oggi ne uscirà notizia). Nella notte di martedi scorso (ieri notte), il quartiere Montarice è stato devastato da furti a catena che hanno interessato 7 famiglie, tra cui la mia. A cominciare dalla zona ex-Burchio, per intenderci, sono entrati nelle abitazioani. Erano tre malviventi, vestiti di nero. Nella prima casa colpita, infatti, un signore si è accorto e gli è corso dietro, individuando le tre figure di nero vestite. Si sono poi diretti in altre due case, tra cui la mia, passando per una terza (qui infatti abbiamo rinvenuto orme sospette la mattina seguente). La dinamica è stata la stessa ovunque. Sono entrati, probabilmente hanno narcotizzato i presenti (nella mia casa, nell’appartamento superiore, dormivano i miei genitori che non hanno sentito nulla). Sono entrati in TUTTE le stanze, incluse quelle da letto, aprendo cassetti, rubando oro e contanti principalmente. A mio padre è stato rubato anche un cellulare. Hanno provato a scassinare la mia porta ingresso ma, allo scattare dell’allarme, si sono allontanati. Io ho avuto l’impressione che si fossero nascosti sotto la scarpata di nostra proprietà ricoperta di alberi e rovi perché ho sentito qualcosa muoversi. Da lì hanno raggiunto (probabilmente via campo) un’altra casa in fondo alla Costa dei Mandorli (nella strada a destra) e ripetuto la stessa dinamica, pulendosi prima le scarpe sporche di fango. Poi più avanti ancora dove hanno rubato un’auto. Il tutto tra la una di notte e le 3.30 circa. In realtà, parlando tra vicini, ci siamo accorti che nella giornata di sabato un furgoncino con a bordo due persone (uomo-donna) ha visitato diverse case nella zona (tra cui una dove hanno effettuato poi il furto) chiedendo del ferro vecchio. Inoltre lo stesso furgoncino ha percorso la stradina agricola posta proprio tra sotto la mia casa e la vigna. Lo abbiamo notato perché si era impantanato nel fango ed abbiamo poi rinvenuto le tracce. In ultimo avevamo notato anche un drappo rosso posto proprio nella stradina laterale che porta ad una casa (vicino ai cassonetti) che appunto è stata svaligiata. AL momento ci è sembrato strano, sembrava una giacca rossa, ma abbiamo pensato fosse di qualcuno che magari l’aveva persa camminando (visto che questa strada è spesso percorsa da camminatori podisti). Col senno di poi abbiamo ricollegato questi segnali ricollegandoli al fatto. La sottoscritta ha chiamato i carabinieri alle 2.45 am i quali sono prontamente venuti e ci hanno informati dell’altro furto avvenuto alle 13.30 nell’altra casa di cui sopra. Nella casa (sotto alla nostra) hanno anche mangiato. Mi hanno spiegato che questo è abbastanza tipico perché la legge italiana in qualche modo “protegge” chi ruba per fame. Ora mi chiedo: cosa facciamo? La soluzione è quella che ci hanno prospettato ossia di trincerarci con inferriate e sistemi antifurto? Il danno dopo la beffa. Oltre che derubati dobbiamo anche spendere altri soldi per proteggerci (o sperare di farlo)?. Ma dei soldi che versiamo come contributi e che dovrebbero assicurare la sicurezza pubblica perché non ne vediamo effetto? Allora potrebbero restituirceli e facciamo sicurezza da soli. Ottima la prontezza dei Carabinieri ma ho l’impressione che anche loro abbiano “le mani legate” e che, finché non avviene un reato più grave (magari omicidio?) non si prodighino abbastanza in indagini ed inseguimenti perché sanno che poi, la giustizia (o ingiustizia) è dalla parte dei delinquenti. Loro sono Carabinieri ma sono persone ed hanno famiglia. Ovvio che proteggano in primis se stessi e le loro vite, perché mettere a repentaglio magari inseguendo e colpendo chi, poi, ha fior fiori di avvocati dietro pronti a difenderlo. Siamo tutti vittime, ad eccezione dei delinquenti, di uno stato che non funziona. O forse viviamo in un Stato di delinquenti? Paghiamo politici che, invece di migliorare la vita dei loro cittadini, pensano solo a “rubare” i loro stipendi o quanto deriva dai loro privilegi. Cosa dobbiamo fare? Un furto è violenza. Noi siamo stati fortunati perché i “signori delinquenti” non hanno usato violenza ma comunque, oltre ad avere rubato i pochi averi che una famiglia media italiana sempre meno possiede, hanno causato una grande violenza psicologica sulle persone che ne hanno subito il torto. Nessuno di noi ha dormito questa notte e forse le prossime future. Viviamo in uno stato di terrore. Ma non è finita qui. Solo 25 gg fa, in un pomeriggio qualunque, altri delinquenti, sono entrati nella casa di altri miei vicini. Questi erano usciti e avevano azionato l’allarme. I malviventi, nonostante l’allarme, sono comunque entrati e saliti ai piani superiori rompendo l’infisso e rubando qualche quisquiglia. Mia mamma, sentito l’allarme, si è avvicinata e probabilmente li ha messi in fuga. Forse questi avevano anche approfittato per studiare le nostre case e capito che non esiste confine, quindi la scorsa notte, sono proprio ripassati dalla casa del vicino per raggiungere la nostra. E’ un continuo. Il Quartiere Montarice vive nella paura. Ho scritto di fretta e di getto, spero che vogliate prendere quanto di utile e necessario per divulgare questa notizia di cui, sicuramente, anche i Carabinieri sapranno darvi maggiori indicazioni. Vorrei che, cominciando dall’informazione, si possa prevenire (utopia?) o almeno prendere conoscenza e consapevolezza di una situazione che sta drasticamente peggiorando. Non ho soluzioni ma credo sia fondamentale restituire ordine pubblico e sicurezza, come bene primario per una comunità. Il resto viene dopo. Grazie mille. 

Laura 

13 commenti:

  1. 1 - oramai lo Stato non è piu in grado di difendere i propri cittadini, anzi, ha la piena volontà di non difenderli, favorendo l'immigrazione irregolare, facendo emanare dai giudici sentenze inverosimili, dove il mondo sembra andare al contrario; non sto parlando delle Forze dell'Ordine sia chiaro, è evidente che sono allo stremo, senza risorse ne uomini, dove si fa la colletta per la benzina o per aggiustare l'autovettura...dove vengono tagliate le caserme, accorpate etc etc...sto parlando dal sistema che c'è sopra, che non finanzia la formazione di eccellenza e le politiche del lavoro, facendo fuggire i famosi "cervelli" che tutto il mondo ci invidia e molte persone alla ricerca di un futuro migliore....100mila persone l'anno FUGGONO, quando ne entrano (anzi, si vanno a prendere con le navi-navetta con piu velocità possibile) 150000 migranti di cui il 95% sarebbe da rispedire subito indietro perche senza diritto...ed invece rimane alle nostre spalle (oramai ricurve) per anni ed anni senza che nessuno fiati. il nostro paese sta andando a rotoli VOLUTAMENTE (non ditemi che li andiamo a prendere perche siamo magninimi quando siamo i primi a fare le guerre, ops, volevo dire operazioni di pace o esportazioni di democrazia e siamo tra i primi produttori mondiali di armi, dalle pistole, ai fucili alle mine antiuomo per finire alle BOMBE (con il consenso del governo che calpesta la costituzione ed il suo articolo 11 dove si dice che "L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali")....ma sei fai notare i perche ti becchi subito del razzista o del complottista...come se non fosse oramai chiaro che tutto va al contrario perche c'è una precisa volontà politica...anzi, che dico politica, la politica oramai è solo uno strumento come un altro....c'è una volontà e basta...chiamatevela come volete...come quella che ci ha legato ad una moneta che siamo oramai ridotti a mendicare (poi certo che dobbiamo fare tagli su tagli....anche sulla SICUREZZA). con una moneta non nostra ci troviamo esattamente come agli ultimi giri del Monopoli dove la moneta circolante è sempre la medesima e dove i piu "sfortunati" sono costretti a fare i giri pregando di non capitare nella casella sbagliata...in questo "schema" la ripresa non puo di certovavvenire...e trovo inutile parlare di piu sicurezza (anche se apprezzo moltissimo la volonta di discussione di Laura che ha cercato di richiamare attenzione su un tema a tutti caro), quando si sa che non ci sono le basi, e quando si sa che piu passeranno gli anni e piu tutto andrà peggio, perche , tornando al Monopoli, non entrano nemmeno piu i soldi del "via" che darebbero un po di sollievo perche la moneta non ci appartiene piu...quindi dove troverà lo Stato i soldi per difenderci (come in questo caso)? Lo Stato dice che arriveranno i soldi perche ci sarà la ripresa ed incasserà piu tasse...si ok, questa storiella si puo raccontare ad un bambino di 3 anni (come la storiella della brexit e dello sprofondo stile Atlantide che avrebbe subito dopo il referendum, cosi come il fatto che in Europa esistono paesi con propria moneta, mentre guai se l'italia torna alla sua politica monetaria...siamo a questo punto perche c'è ancora gente che non ha approfondito i suddetti argomenti ed ancora si fa infinocchiare perche in buonafede verso chi ci da queste nozioni dogmatiche... ma qua siamo per lo piu adulti quindi è ora che ci si guarda in faccia con rispetto, focalizzando LE BASI prima delle questioni che seguono come LA SICUREZZA.

    RispondiElimina
  2. 2 - per quanto riguarda la questione sicurezza nello specifico so di persone che nemmeno ci vanno piu a fare denuncia quando vengono visitati da questi malviventi...ecco dove siamo arrivati (e da dove nessuno ci potrà più risollevare)...oramai ognuno è costretto a difendersi da solo come meglio può (non sto parlando di armi), quando questo è un preciso dovere dello Stato. Lo Stato è stato appunto, mai nome più appropriato, ora non esiste più...chedere aiuto allo stao è come chiedere dei soldi ad uno strozzino...praticamente ci si mette in mano alle persone piu sbagliate possibili.
    Concludo infine dicendo che qua si fa riferimento solo alla richiesta di piu risorse per la sicurezza (che non arriveranno mai se non col contagocce e quindi NON SARANNO MAI STRUTTURALI) e ci si dimentica che in giro ci sono cosi tanti malviventi (oltre alle leggi fatte per agevolarli) soprattutto per la crisi economica...non sono nati stronzi (qualcuno sicuramente si) ma tanti lo fanno perche c'è un malessere diffuso(vedi appunto chi ruba per fame)...quindi tutto il discorso da me fatto è anche per spiegare il fenomeno nel complesso...non si puo solo parlare solo di richieste di fondi non parlando minimamente del perche ci sono cosi tanti fenomeni....è come chiedere piu acqua quando la minestra potevi farla meno salata....ma qua si parla solo dell'acqua dopo decenni che prepariamo ripetutamente la stessa minestra salata e ciò lo trovo assurdo...perche la soluzione è che ci vuole piu acqua...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. OK.
      Adesso ci dai le tue soluzioni per i problemi da te elencati?

      Elimina
    2. no mi dispiace, mi sa che non hai capito il mio intervento. non ho espresso il mio pensiero per risolvere. ho solo detto che parlare di piu risorse è inutile. ma se voelte fatelo senza problemi. oggi si parla di sicurezza, ma potevamo lo stesso parlare dei pronto soccorso che chiuderanno...appunto non mi soffermo sul caso in specifico...non ha senso. semmai vedrei piu costruttivo un dibattito sulla politica monetaria in generale...e come fa a mancare la moneta se è nata come strumento ed è stata trasformata in merce... la moneta è una convenzione umana creata per facilitare gli scambi e le prestazioni...non puo mancare. eppure eccoci qua a dire che manca perche i nostri politici ci dicono cosi e noi ci crediamo ad occhi chiusi. anzi, per essere precisi, con l'adozione dell'Euro la moneta puo mancare e come, perche stampate e prestata da un sistema privato che li rivuole con gli interessi. poi ci sarebbe da parlare del debito pubblico e come si crea, e perche lo hanno trasformato per la metà in debito privato (ovvero quello che per davvero c'è da restituire) e del perche il sistema fa mancare appositamente la moneta in circolazione....vi dice niente perdità di sovranità? a che punto siamo con questa "perdita"? beh dai, non penso ci vogliamo molto a capire il gioco. se non si parla di queste cose generali ma parliamo solo del nostro orticello, verremo travolti come tutti gli altri paesi italiani...vi chiedete mai perche tutti i paesi hanno gli stessi identici problemi? non è che forse tutti questi problemi provengono da altro? ed invece no, eccoci qui a parlare del nostro fazzoletto di terreno e del nostro problema specifico...liberi di farlo lo ripeto, ma perdete solo tempo.

      Elimina
    3. Questi sono problemi di politica nazionale e i dati sul fallimento delle politiche occupazionali "ad effetto" di Renzi ci dicono che su quel fronte le cose non migliorano. Ma chi sta in casa propria e affronta ogni giorno una difficile quotidianità non può preoccuparsi anche dei motivi che inducono altri a delinquere. Lo Stato ci deve tutelare. Se c'è un assessore alla Sicurezza si faccia sentire!

      Elimina
  3. Il comitato di quartiere dovrebbe inviare un sentito ringraziamento a Mozzicafreddo e al "sindaco" Ubaldi che dalla loro elezione si occupano di due cose: come far passare il Burchio senza che nessuno se ne accorga e scrivere dichiarazioni sui giornali per rispondere alle migliaia di critiche che ricevono quotidianamente. Noi portorecanatesi abbiamo fatto l'affare del secolo a scegliere questa fantastica coppia quindi adesso dobbiamo solo impiegare il tempo a ringraziarli della loro meravigliosa gestione del paesello.

    RispondiElimina
  4. Non è che adesso il sindaco denuncerà la signora Laura per aver infangato il buon nome della città?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sarebbe da escludere. Ormai tutti questi capi e capetti prodotti dalla politica si sono convinti che i cittadini abbiano l'anello al naso e quello che più conta è la "realtà virtuale".

      Elimina
    2. Denuncera' radio erre perché nella foto è venuto male...

      Elimina
  5. Puo' anche darsi!!!

    RispondiElimina
  6. No dico,me piace che fino ad ora nessuno che avesse provato a solidarizzare o scrivere due parole di conforto a Laura Cinquarla,la sua famiglia o le vittime delle rapine di Montarice.Uno ha scritto due manfrine cominciando dalle guerre puniche,concludendo con i detti popolari.Il resto non fa altro che dare la colpa ai soliti noti.Me sa che tra un po' scapperà fori qualcuno,che dirà di aver visto le puttane della Pineta che se stavane a divide il bottino.E allora la colpa è dei vigili,che la Ubaldi non ce l'ha mannati a controllà,perchè stavane all'hotel house con quelli de Rete4(colpa pure de Berluscò).Ma nello stesso tempo i carabinieri erane con Mozzicafreddo a piglià le misure del Burchio,allora la colpa è dell'Ente Palio che a Montarice nun ce fa passà la corsa così i ladri sarebbero andati a Lurreto.........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si ok, io parlo delle guerre puniche e i detti popolari....ed intanto mi ci gioco casa che il problema non lo risolverai mai (lo dico da anni e difatti si sono avverate tutte le mie perplessità...si vede che sono un veggente)! e difatti ogni anno è peggio! contento te...tieniti pure tutto cosi (nel senso dei detti non-popolari)! continua pure a sottovalutare le guerre puniche dall'alto del tuo sgabello! ps. l'talia è a rotoli per le persone come te.. secondo te cio che ho detto sono detti popolari!!! allora continua pure con i tuoi detti non-popolari!!! si vede come stanno andando le cose con i tuoi detti...una meraviglia!!! continuaiamo a ragionare da paesetto singolo, vedremo che risultatoni!
      le cose stanno cosi: non si risolverà mai nulla (se per te risolvere significa inviare l'esercito per un mese allora sei un grande) soprattutto nel piccolo e se non si capisce perche mancano i soldi e la sovranità. puoi girarci attorno quanto vuoi, io ti aspetto qui se sai dimostrarmi il contrario...cosi forse abbasserai anche un po la cresta.

      Elimina
    2. Anonimo 00:48, ma che significa il tuo post? Bisogna solidarizzare prima che uno chieda solidarietà perché dopo "non vale"? Allora perché fare appelli? Naturalmente critico te non la Sig.ra Laura, che se ha scritto voleva suscitare reazioni. Non è colpa dei soliti noti? E di chi allora? Diccelo tu che sei così informato! Inutile cercare i grandi perché macroeconomici, occorre che nel loro "piccolo" gli amministratori locali facciano il massimo per la sicurezza dei cittadini. E visto che spesso tocca fare da soli, so che funziona il "controllo del vicinato", con gruppi whatsapp o Facebook in cui tra vicini ci si avvisa degli avvistamenti sospetti. Sempre aspettando che sia chi di dovere a vigilare su di noi.

      Elimina