QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

mercoledì 19 ottobre 2016

BURCHIO: IL COMUNE CONTESTA I DATI DEL PAI

A naso verrebbe da dire che se il Corriere Adriatico scrive un articolo del genere, la volontà di riproporre un secondo progetto Burchio, rimane tutta in piedi.
L'Amministrazione tace. Non ci ha mai svelato le sue reali intenzioni. 
Per cui rimane l'atavico dubbio. Ovvero: il Corriere Adriatico scrive certi articoli di propria iniziativa, o li scrive su input del nostro governo cittadino? 

 

17 commenti:

  1. A giudicare dalle parole del Sindaco, sembra proprio che il pallino del Burchio sia un'ossessione di questa amministrazione. Ma io dico ma con quale coraggio si può proseguire su questa strada? Un'intera cittadinanza contraria, un PAI che legittimamente individua un rischio maggiore (non me ne voglia il Sindaco ma su certi argomenti credo che qualcun altro ne sappia più di lui), ma soprattutto una sentenza del Consiglio di Stato. La ConeroBlu è stata sconfitta su tutti i fronti. Se non è MASOCHISMO questo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. " un'intera cittadinanza contraria"
      " la ConeroBlu sconfitta su tutti i fronti"
      Certo che ne hai di fantasia!

      Elimina
    2. Se si procede a testa bassa contro ogni ragionevolezza,mi domando cosa c è come contropartita...

      Elimina
  2. Negare,negare anche l'evidenza più clamorosa."o burchio o morte" è la strategia e l'imperativo di questa amministrazione

    RispondiElimina
  3. Lanfranco Picchio19 ottobre 2016 12:27

    Il Corriere Adriatico e'parte integrante del MINCULPOP.

    RispondiElimina
  4. Non conosco il giornalista del Corriere Adriatico, ma considerata al rilevanza dell'argomento Burchio tra l'opinione pubblica di Porto Recanati se è stato scritto un articolo del genere che parla di "rilancio" del progetto, significa verosimilmente che il giornalista ha raccolto qualche segnale, qualche "voce" circa una intenzione del genere. Delle volte basta una confidenza fatta a mezza bocca, un accenno da parte di chi sta mettendo le mani (e la matita) su mappe e disegni, non necessariamente da un politicante. Insomma, una "gola profonda" che forse anche inconsapevolmente ha dato lo spunto a scrivere. Ora però sta a chi siede in consiglio comunale stringere all'angolo il sostenitore politico del progetto e far luce così sulla vicenda.

    RispondiElimina
  5. Lanfranco Picchio19 ottobre 2016 15:28

    Insomma,giornalista mi sembra eccessivo :Antonio Ricci di "Striscia la Notizia"la chiamerebbe VELINA!

    RispondiElimina
  6. Cosa vi aspettavate di diverso? Siamo ritornati in mano ai cementificatori. Il dramma è che alle passate elezioni un gruppo si è accontentato a correre per finire inevitabilmente in minoranza ed un altro per diktat centrale non poteva allearsi con altri. Conclusione, l'unico gruppo con caratteristiche politiche ha ripreso il potere. La tecnica dei governanti è consolidata. Mandare in avanscoperta qualche servitore (già definito gazzettiere di regime da un ex presidente di quartiere) che lancia la pietra nello stagno. Si aspetta la reazione dell'opinione pubblica (rappresentata da questo blog) e poi si procede o meno. Poveri noi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo in pieno con te ano 16.42.Vogliono farci diventare come
      le oche che vengono costrette e torturate, a mangiare per ingrossargli il fegato per poi trasformarlo in "gustoso e prezoso" paté.
      Un giornale ha decantato tutta l'estate che Porto Recanati, ora, ha l'acqua cristallina come quella di marca che ti fà fare plin plin e che è il paese migliore al mondo.
      Il Burchio?? và fatto si sono sbagliati tutti, il consiglio di stato i cittadini
      A questo punto chiederei al sindaco, fatto 30 faccia 31; nuovo piano di spiaggia, torni indietro (come l'articolo del CA scrive per il burchio), come quello del 56 con centinaia di metri di spiaggia, così si potrà costruire anche attaccati al mare.

      Elimina
    2. Analisi P E R F E T T A!

      Elimina
  7. è confermata la pochezza politica del gruppo upp che ha portato a conoscenza l'amministrazione e la conero blu del PAI, consentendo a lor signori di presentare delle osservazioni. Se erano furbi tenevano tutto nel cassetto e uscivano in consiglio con la bomba. Purtroppo la voglia di far vedere di essere i migliori li porta spesso e volentieri fuori strada.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che tattica ,che strategia!nascondere la verità! Tu non critichi chi vuole costruire nonostante i pericoli conclamata, tu critichi upp...Sei veramente super partes e fai di sicuro gli interessi dei portorecanatesi!

      Elimina
    2. Se pensi che gli amministratori abbiano saputo del PAID DA UPP meriti di vivere nel mondo di Alice. Non ti immagini quanto siano più vispi gli amministratori attuali rispetto a quelli di Upp !!!!!

      Elimina
    3. Uniti per Porto Recanati20 ottobre 2016 23:39

      Caro anonimo furbo e "bombarolo" delle 23:47, probabilmente le sfugge che le varianti ai piani vengono comunicate, direttamente dalla Regione, a tecnici ed Amministratori locali, alcuni giorni prima della pubblicazione nel BUR. Pertanto il nostro comunicato era finalizzato a rendere edotti i concittadini della modifica in atto.

      Elimina
  8. Le differenze di voti non sono state così eclatanti se la gente non si fosse fatta convincere dalle promesse elettorali della Signora non saremmo qui. Si sapeva che avrebbero riproposto il Burchio anche se non era nel programma elettorale, è nel DNA di questi amministratori progettare solo a partire da oneri di urbanizzazione e infatti i primi debiti elettorali li hanno pagati ai costruttori. Ma c'è ancora chi sostiene che questa è la strada da percorrere per rialzare l'occupazione in città. Guardate le Torri di avvistamento o le villette invendute di Mengoni a Montarice, non bastavano per capire che con le costruzioni nuove può bastare? Incentiviamo con sgravi fiscali le ristrutturazioni dell'esistente! Ah no, ci servono i Russi...

    RispondiElimina
  9. Sì? ma non come clienti ,come amministratori del patrimonio pubblico!

    RispondiElimina