QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

martedì 26 luglio 2016

IL COMUNICATO CONGIUNTO DELLE OPPOSIZIONI SULLA ZONA PEEP

AREA PEEP NE’ ECONOMICA NE’ POPOLARE

 

La modifica del Regolamento della PEEP 3 diMontarice, votata nell’ultimo Consiglio Comunale, riaccende i riflettori su questioni molto dibattute e mai del tutto chiarite.

Nell’arco di otto anni, l’Amministrazione è intervenuta per ben due volte sui requisiti soggettivi per l’assegnazione degli alloggi; in particolare per quanto riguarda la residenza.

Nel 2008, per acquistare occorreva la residenza o l'esercizio di attività lavorativa esclusiva e stabile nel nostro Comune da almeno tre anni; nel 2013 è stato eliminato il vincolo dei tre anni e nel 2016 si è di fatto  aperto ai non residenti, che potranno comunque acquistare con l’obbligo di trasferire la residenza entro sei o dodici mesi, a seconda dei casi. 

Le modifiche volute ora dall'Amministrazione Mozzicafreddo - Ubaldi rispondono ad una precisa  sollecitazione della ditta S.G.M. Costruzioni, riscontrata il giorno stesso dell’insediamento.

Ciò è sufficiente per farci dire che, nel 2013 come oggi, l'Amministrazione comunale altro non fa se non assecondare in toto le richieste del privato, piegando la macchina amministrativa al suo volere.

Con l’occasione, vogliamo ulteriormente  rilevare che gli alloggi PEEP  non devono avere superficie utile  superiore a 95 metri quadrati. E’ altresì vietata qualsiasi modificazione della destinazione d'uso senza la preventiva autorizzazione.

In parole povere i vincoli sono due: 1) gli alloggi non devono avere superficie utile superiore a 95 mq., oltre a metri quadrati 18 per autorimessa o garage; 2) cantina, garage e soffitta non possono essere trasformati in taverna o mansarda, se non dietro autorizzazione e nei limiti del punto 1).

Abbiamo invece ricevuto segnalazioni che, in alcuni casi, gli alloggi realizzati presentano finiture costose e non rispettano i citati dettami dimensionali; chiediamo pertanto di effettuare le ispezioni previste dal regolamento e, nel caso di accertamento positivo, di mettere in atto ogni iniziativa diretta all'ottenimento della conformità abitativa.

Nel nostro Comune l'edilizia economica e popolare ha avuto fin dall'inizio una funzione anomala. 

E' stata immediatamente snaturata la finalità primaria, che è quella di immettere sul mercato alloggi per non abbienti e ora ci si indirizza verso un accesso indiscriminato all'acquisto che finisce per trasformare la PEEP a tutti gli effetti in un'edilizia di libero mercato.

Le scelte che si sono susseguite hanno danneggiato sia  le cooperative ed imprese che hanno acquistato i lotti sia le altre ditte operanti nel settore; messe  di fatto in concorrenza con le prime.

Nel 2013, la Ubaldi dichiarava che la PEEP sarebbe dovuta servire a rispondere al bisogno abitativo dei concittadini privi di redditi elevati; a guardare bene invece, tutte le modifiche e le varianti via via effettuate sono state rivolte alle logiche di mercato ed alle esigenze di alcune imprese edili. 

 

Città Mia 

Uniti  Per Porto Recanati 

Porto Recanati a Cuore

Movimento 5 stelle

 

35 commenti:

  1. Che bello tutti insieme un altra volta.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Montali + uno. Magari riescono a fare qualcosa di peggio. Ma perchè non si sono messi tutti insieme prima delle elezioni invece di tanti distinguo? Che bello sarebbe stato. Avrebbero battuto la Ubaldi. I manifesti, le interrogazioni, le mozioni tanto vogliono mettere in difficoltà sempre la signora. Fatevene una ragione, nun gliela fate!!!! Bicarbonato a gogò !

      Elimina
    2. Ho avuto il piacere di parlare con i ragazzi del gruppo Città Mia e con alcuni di Upp. Visto quello che hanno in serbo il bicarbonato lo dovrà prendere la signora...a quintali

      Elimina
    3. Bene ano 20:32. Almeno abbiamo capito qual'è l'obiettivo di UPP e Città mia. Grazie per il contributo.

      Elimina
    4. Alleanza delle opposizioni? Come neve al sole. E di sole in questo periodo ne abbiamo in abbondanza!

      Elimina
    5. Non mi risulta nessun tipo di alleanza fra i gruppi di opposizione ma solo un comunicato su questa questione. Alleanza dopo che upp e pac ha vomitato veleno contro i partiti o su chi componeva le liste la vedo molto ma molto dura

      Elimina
  2. passando per quella via si notano auto che valgono piu delle case stesse...viva l'edilizia popolare e chi la permette in questo modo!

    RispondiElimina
  3. Ho letto su fb la risposta della Sgm e devo dire che le opposizioni posso o rischiare anche qualche denuncia x calunnie ........ Speriamo solo che questo rospo di non aver vinto le elezioni passi in fretta e si cerchi di fare un opposizione costruttiva e non un 'opposizione che faccia solo perdere tempo con mille interrogazioni e la maggior parte di esse ridicole .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La richiesta di risposte, di chiarezza,di vedere gli atti non sono calunnie.bisogna denunciare le inadempienze ...ad alta voce!

      Elimina
    2. Mi hanno detto della risposta della SGM. Ma il Sig. Giaquinto non ha ritenuto opportuno inviarla a questo blog. Per cui non posso pubblicarla.

      Elimina
    3. La minaccia di denuncia per calunnia o diffamazione è sempre un'abile mossa per frenare qualsiasi iniziativa di chiarimento. Nei fatti poi non si verifica, ma l'effetto psicologico è GARANTITO.

      Elimina
    4. Al massimo per diffamazione , calunnia è un'altra cosa ... ma perchè prima di scrivere non ti informi?

      Comunque diffamazione pena massima euro 500 , certamente viene archiviata grazie alla legge sulla tenuità del fatto.

      Niente paura ragazzi, continuate a rompere il ca..o a sti palazzinari!

      Elimina
    5. Calunnia o diffamazione? Per cosa? La sollecitazione della SGM esiste ed è protocollata, a disposizione di chiunque voglia leggerla

      Elimina
    6. Anonimo 9.29, sentito parlare mai di causa in sede civile? Lì altro che 500 euro, sapientone!!!

      Elimina
    7. 14:12 quando si dice la verità ... capita sempre che qualcuno si senta diffamato ...

      Elimina
    8. ottimo se è protocollata spero che la pubblichiate la richiesta di questa ditta

      Elimina
    9. 17.05 in sede civile ? Fallo ! che li se perdi con le ultime leggi sulla liberta di stampa chi denuncia in maniera temeraria è condanno a risarcimento + danni.

      Forza sveltone!

      Elimina
  4. bene ottimo...ci fa piacere che un avvocato che si è sottoscritto punti il dito contro i suoi assistiti....grande professionalità

    RispondiElimina
  5. Da certi commenti mi viene spontaneo fare una riflessione. Ma secondo voi qual è il ruolo dell'opposizione? Sappiammo bene ch nel quinquennio 2009-2014 la giunta Ubaldi ha avuto la fortuna di avere una opposizione addormentata, ma non può essere sempre domenica. Ci sono le leggi, i regolamenti. A me sembra che finalmente a Porto Recanati chi sia un'opposizione ferma e decisa. Dovrebbe essere motivo di orgoglio per la democrazia.evidentemente a qualcuno piace i regimi totalitari

    RispondiElimina
  6. leggo ora con calma i vari articoli e mi domando: scusate ma quando eravate al potere..perchè non avete ricambiato il regolamento PEEP se non lo trovate consono alle vs idee? leggo anche di una vendita di un terreno a favore di Italo Canaletti e compagni...spero che l'opposizione faccia chiarezza anche di questo ed in special modo capire perchè era cosi necessario questo terreno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa ma tu hai dato una letta, anche veloce, a quello che è successo? Le modifiche fatte al regolamento e chi le ha fatte? Mi pare ti manchino i fondamentali...

      Elimina
    2. Italo Canaletti27 luglio 2016 15:33

      Prima di scrivere certe affermazioni bisogna che ci documentiamo bene !
      A me non è stato venduto nessun terreno e non ho fatto nessuna compravendita e se vuoi ci incontriamo e ti faccio chiarezza con tutti gli atti che desideri.
      Prima però credo sia giusto documentarsi e poi parlare grazie

      Elimina
    3. con immenso piacere ass. Canaletti ma possibilmente in pubblico davanti a tutto il popolo e dovrà negare che quando era assessore le è passata una delibera richiesta da lei per la sua cooperativa in cui abita!! dovra' negare che tale terreno è stato utilizzato dalla sua cooperativa per una strada(che in questo momento state facendo)..vi sono affianco....e che la ditta che nominate tutti non abbia richiesto di comprarla per il doppio del prezzo per destinarlo agli anziani del paese

      Elimina
    4. Italo Canaletti27 luglio 2016 22:31

      Io rispondo con nome e cognome e lei ?

      Elimina
    5. ore nove domani mattina fuori casa sua e saro' ben lieta di presentarmi di persona con tutto il popolo onesto di porto recanati...caso mai ci fara' vedere anche casa sua? anonima? mi adeguo al blog

      Elimina
    6. Italo Canaletti28 luglio 2016 15:06

      Se incontro una persona devo prima sapere come si chiama , perché non si presenta ?

      Elimina
    7. ha paura di una donna? oppure di fare una figuraccia visto che non ha le palle di rispondere alla mia domanda di ieri delle 15,33?

      Elimina
    8. Donna con vocabolario da scaricatore di porto direi!

      Elimina
    9. Beh io sarò anche una scaricatrice di porto ma lei rimane comunque insieme ai suoi amici una persona che evita risposte e comunque resta un volta bandiera e traditore dei suoi compagni !!! Faccia lei chi è migliore io.. O lei

      Elimina
  7. Caro anonimo 17.03 , Porto Recanati ha molti problemi e le mozioni e le interrogazioni servono anche per chiarire e spingere l'amministrazione a risolverli.
    Non servono per mettere in difficoltà nessuno.Se e' vero che alcune case della zona peep non risultassero in regola,dopo i controlli, i proprietari dopo una bella sanatoria con relativo geometra e cambio dei disegni al catasto potrebbero cavarsela con 4-5000 € per regolarizzare il tutto. Ovviamente anche le varie tasse ( Imu, Tari, Tasi) sulla casa sarebbero aggiustate.
    E' una questione di eguaglianza per tutti! Ma a te non interessa perché a te piace così!

    RispondiElimina
  8. Sono un residente zona PEEP....capisco che qualcuno, come dite, utilizza e credo non possieda automobili costosissime....guardate siamo in Italia e formalmente queste persone hanno tutti i requisiti richiesti dalla normativa. Se sapete come funziona il regolamento...se ci fossero delle irregolaritá e spero di no, prendetevela con chi ha attestato i requisiti. Non potete generalizzare, vi invito a verificare le superfici, approvate da progetti presentati ai preposti uffici tecnici del comune, ed a vedere i mutui che abbiamo contratto e quanti sacrifici abbiamo fatto per queste case, pagate intorno ad euro 2.000 al mq( oggi tantissimo comunque) mentre in centro, soprattutto i non Portorecanatesi compravano le seconde case anche ad euro 6.000 al mq, alterando l'intero mercato immobiliare, oggi finalmente tornato alla normalitá. Stando alla Sgm....prendiamocela con chi lo appoggia....è chiaro che un imprenditore cerca di fare i suoi interessi....soprattutto di fronte ad una crisi devastante del mercato immobiliare. Ci sono almeno 2 cooperative fallite e persone che hanno rimesso i risparmi di una vita. Anziché guardare le superfici perché non tutelate questa gente, vale per maggioranza e opposizione, che dopo aver pagato non si ritrova nulla in mano. Le situazioni bisogna vederle in tutte le sfaccettature.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I parametri di legge li verifica il notaio altrimenti non procede. Le cooperative sono in difficoltà per quei soci che pontificato e che si sono tirati indietro lasciando agli altri da pagare. E qualcuno di loro ha anche la possibilità economica e non ha perso il lavoro. Stiamo cercando disperatamente nuovi soci da inserire ma non ne troviamo anche perché il regolamento richiedeva la residenza. E non ho casa costruita dalla sgm. Di più c'è una cooperativa che è fallita e nelle case ci abitano anche se non sono finite. Da 5 giorni sto chiedendo chi ha 250 mq di casa ma finora non l'ho trovato. Poi c'è una palazzina i cui proprietari di appartamento si ritrovano con niente come sostiene chi mi ha preceduto. Poi c'è chi può aver fatto qualche "abuso" di nascosto di tutti. Vi garantisco che in ogni caso ci sono persone amiche di chi amministra e di chi scrive i comunicati ed i secondi sono più dei primi.

      Elimina
  9. quelle ville con giardino non sono edilizia popolare, se si indaga sui mq, sul reddito dei proprietari o coniugi di essi, sulle taverne attigue ai garage che sono state create, viene fuori un sacco di domande. molti di questi proprietari nel 2014 si erano candidati con una lista. non serve aggiungere altro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. forse ti riferisci a quello dei pali dell'illuminazione su area privata? Mistero!!!!!!!

      Elimina
  10. Mi rivolgo ai lecca c..o della Ubaldi. Ma scusate, perchè vi danno tanto fastidio interrogazioni e comunicati su cose " concrete"? Dovreste essere contenti cosi' se ne esce pulita potrà continuare a fare e disfare a suo piacimento, magari con gli interessi. Vi pare poco?

    RispondiElimina