QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

martedì 26 luglio 2016

CITTA' MIA CHIEDE CONTO DI DUE INTERROGAZIONI

NOTA DI CITTA' MIA


Il gruppo consiliare CITTA' MIA ha presentato due interrogazioni che avrebbero dovuto, a termini di regolamento, essere discusse nella seduta del Consiglio Comunale per il giorno 29 Luglio 2016. Il Sindaco, nonostante le sollecitazioni, non le ha inserite. Si tratta di una decisione grave contro la quale il gruppo ha già richiesto l'intervento del Prefetto. Le due interrogazioni riguardano questioni assai delicate.

La prima, presentata il 12 Luglio, era diretta a chiarire alcune questioni legate alla lottizzazione "Torri di Avvistamento"che con le sue incompiute è uno dei più clamorosi fallimenti della gestione urbanistica delle amministrazioni di centro destra degli ultimi anni. 
L'interrogazione chiede quali siano le opere di urbanizzazione completate e quali no e quale sia stata la sorte della polizza fideiussoria accesa a garanzia della realizzazione delle opere di urbanizzazione.  Si tratta di una somma notevole, 775 mila euro, di cui CITTA' MIA chiede di sapere la sorte: è in atto ed esigibile? E' scaduta?  E' stata riscossa? L'amministrazione non può evitare di rispondere nei tempi previsti. Ne va della sua credibilità. Ricordiamo per inciso che l'attuale sindaco era allora progettista e collaudatore per conto della ditta lottizzante, mentre l'assessore all'urbanistica Ubaldi ha già gestito la questione dal punto di vista amministrativo, prima come assessore all'urbanistica (2004/2009), poi  come sindaco (2009-2014). 

Non accetteremo che l'amministrazione fugga dalle sue responsabilità e dai suoi doveri di chiarezza e trasparenza. Subito. L'altra interrogazione riguarda inadempienze evidenti della ditta che ha preso in gestione i parcheggi, tema di grande attualità, che le amministrazioni di centro destra, da quasi vent'anni non hanno mai affrontato seriamente e che sta suscitando oggi caos e malumori tra residenti e turisti. Anche in questo caso esigiamo risposte chiare.

 Subito.


16 commenti:

  1. Forse città mia non si è accorta che la campagna elettorale è finita e che hanno perso le elezioni....
    Bene ora ci penserà il prefetto (ahahaha)
    Forse tra 5 anni se rottamate 3/4 di città mia potrete parlare ( non vincere le elezioni) ergo ora x i prossimi 5 anni prendete lezione di come si governa perché nonostante gli ultimi 20 anni siete stati a guardare. Ancora non ci avete capito niente.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' più probabile che sarà il Prefetto a dirci come si governa caro mio.

      Elimina
    2. Io nn ci riderei tanto.Mi pare un argomento serio e delicato.

      Elimina
    3. Giusto Porto recanati è un bell'esempio di buon governo ...

      una città piena de monnezza mignotte e drogati...

      complimenti!

      Elimina
    4. Dimenticavo ... siamo in pratica anche gli stati uniti d'africa

      Elimina
    5. Sai che non si capisce di chi parli!
      Città Mia esiste da 3-4 mesi.

      Elimina
  2. Sì governa col sottogoverno!

    RispondiElimina
  3. Forse sei uno di quelli che è convinto che l'opposizione debba tacere così da permettere altri 5 anni di scempi e speculazioni. Credo che il gruppo città mia stia scoperchiando il vaso di pandora e adesso ne vedremo delle belle. L'amministrazione si sta cagando sotto e per questo si rifiuta di rispondere anche se è un obbligo istituzionale. La Sig.ra ha capito che i tempi dell'opposizione silente sono passati. E la cosa la sta mandando fuori di senno

    RispondiElimina
  4. Lezioni di come si mal-governa forse....

    RispondiElimina
  5. Commentare cosi è fazioso, fastidioso, da incompetenti e sopratutto da arroganti, quali sono e sono stati gli attuali amministratori.
    Purtroppo, possono fare molto poco ma è quello che debbono assolutamente fare.
    Rompervi i coglioni!!!!!!!!!!!!!!!!!1111

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Possono fare quello che hanno fatto a voi

      Elimina
  6. Ci risiamo, cambia il sindaco (ma forse anche no) ma i metodi sono sempre gli stessi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si è passati dalla montali alla ubaldi ... il sindaco è cambiato!

      Elimina
  7. sta storiella che la campagna elettorale è finita non si può sentire.

    RispondiElimina
  8. I consiglieri sono gli occhi e le orecchie dei cittadini. E' un loro dovere verificare, controllare e chiedere chiarimenti al Sindaco. Credo che la minoranza stia facendo un buon lavoro nell'interesse del paese. Ogni qualvolta si mettono sul tavolo delle questioni, c'è sempre qualcuno che provvede a tenere bel alta la bandiera del "benaltrismo". Per le mignotte (mi permetto di riprendere il termine di un anonimo) e i drogati, il sindaco può fare poco se non sensibilizzare il prefetto, cosa che mi risulta sia stata fatta in più occasioni. Sono state fatte ordinanze per obbligare i proprietari di alcune strutture (es. ex Royal) a metterle in sicurezza ma senza il controllo delle forze dell'ordine, è una causa persa.

    RispondiElimina
  9. Non nominate il Royal se no succede un casino!!! Ma ke ce vorrâ mai x ripulirlo!!! Soprattutto d mettere in condiz i propr a vendere o mettere in sicurezza!! Ke grasciaro!!!

    RispondiElimina