QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

domenica 19 giugno 2016

COSTA: IL COMUNICATO DI ELENA LEONARDI

DIFESA DELLA COSTA PORTO RECANATI DOPO LA MAREGGIATA PER LEONARDI URGE STABILIRE SINERGIA FRA ENTI ED IMPEGNO ULTERIORE PER EVITARE ALLUNGAMENTO DEI TEMPI


Gravissimi i danni che la violenta mareggiata dei giorni scorsi ha inferto alla costa marchigiana e portorecanatese.  “Esprimo tutta la mia solidarietà e vicinanza agli operatori colpiti – interviene il consigliere regionale Elena Leonardi – quello che si è abbattuto sulle nostre coste è stato un evento  dall’inusuale violenza che ha colpito un settore già in forte difficoltà. Ho parlato con alcuni operatori e non voglio pensare che questa mareggiata poteva avere risvolti anche più drammatici per l’incidente occorso al giovane Daniel Pandolfi colpito violentemente da un tronco mentre era impegnato a recuperare le attrezzature dello chalet di famiglia, la prontezza dell’intervento del padre ha scongiurato un epilogo ancora peggiore.” Per la difesa della costa portorecanatese è in cantiere la realizzazione di un progetto importante per la posa in opera di barriere rigide a protezione definitiva della zona sud del paese dalle cui economie deriveranno anche risorse importanti per interventi da attuare nel tratto di Scossicci.

“Urge stabilire una sinergia fra gli Enti coinvolti soprattutto ora che, con la tornata elettorale, il lavoro e gli impegni assunti dal Commissario Prefettizio dovranno essere recepiti dalla nuova amministrazione. sottolinea la Leonardi  Ne ho parlato a lungo con l’assessore regionale Sciapichetti dopo il suo sopralluogo, abbiamo fatto il punto sulla situazione ed abbiamo concordato sul fatto che serva mantenere un’attenzione prioritaria a tutta la procedura burocratica onde evitare ritardi ad un iter già lungo e complesso altrimenti si rischia uno sforamento dei tempi che comprometterebbe una nuova stagione balneare oltre che le strutture che con tanti sacrifici danno da vivere ad intere famiglie. E’ significativo per me che il Presidente Ceriscioli  anche ieri, dal convegno all’ISTAO, abbia voluto riconoscere pubblicamente il mio impegno per la difesa della costa portorecanatese dimostrando attenzione diretta al problema, per questo lo ringrazio ma al tempo stesso gli chiedo uno “sforzo” aggiuntivo: questi mesi sono decisivi per la buona riuscita di un intervento che Porto Recanati aspetta da troppi anni, la difesa della costa per la Regione Marche non vuol dire solo tutela dal rischio idrogeologico ma anche e soprattutto sviluppo turistico, crescita economica ed occupazionale, tutti fattori che meritano di essere perseguiti con il massimo impegno e la sinergia di tutti i soggetti coinvolti. 

4 commenti:

  1. Nessuno si e' visto a scossicci. Maggioranza, minoranza o tecnici. Smentitemi facendo nomi, luoghi e orari di chi ha messo piede a scossicci mentre "noi" spalavamo via la sabbia entrata in ogni pertugio dello chalet,o mentre si ricostruivano staccionate divelte o abbattute, ristoranti semidistrutti

    RispondiElimina
  2. Rodolfo Scalabroni19 giugno 2016 20:16

    In queste occasioni tutti dimostrano vicinanza e collaborazione. Da quanto si parla di Scossicci? Da quanto si è trovato l'accordo per utilizzare il ribasso d'asta per la zona Nord? Sembra tutto quasi fatto, ma il progetto non è stato ancora fatto! Così arriveremo come per i lavori al sud: siamo in grave ritardo perché ancora il progetto non è stato fatto. Poi si dovrà aspettare la VIA, lasciando le risorse accantonate e la costa indifesa. Qualche mese fa per il Sud si diceva che i lavori sarebbero iniziati a gennaio 2016, poi a marzo 2016, si arriva "al massimo settembre ottobre 2016 per giungere alla campagna elettorale dove di parla di "entro il 2016!! I soliti fiumi di parole, ma per i fatti siamo messi come le scogliere: non se ne vede neanche l'ombra!!!! I bagnini sono tanto stanchi......

    RispondiElimina
  3. e allora all'attacco una volta per sempre !

    RispondiElimina
  4. Occhio all'abusivo!

    RispondiElimina