QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

lunedì 21 marzo 2016

VOLANO STRACCI NEL PD



Quello sopra è il comunicato, stringatissimo, che il PD ha consegnato alla stampa ieri  in tarda serata.

La verità è che ieri, durante l'assemblea degli iscritti PD, sono volati gli stracci. E i toni della discussione sono stati molto accesi. Con l'anima del partito che si è letteralmente spaccata in due. Da una parte quelli che appoggiano Giri a prescindere. E che digeriscono qualsiasi tipo di alleanza il professore voglia proporre. Dall'altra quelli che non solo non sopportano la possibile coalizione  con Alternativa Civica dentro, ma non ne vogliono sapere nulla di allearsi con Paese Vero di Gaetano Agostinacchio. (Ovvero quella forza che con Giampaoli importante attore, ha scelto il professore come candidato sindaco).
 E che avrebbero invece visto di buon grado una alleanza con l'UDC.

Alla fine ne è uscito  un documento ufficiale stringato. Forse proprio perchè i toni sono stati così accesi che non è stato possibile fare diversamente. Ognuno è uscito dalla sede incazzato nero. Ed ognuno, da oggi, andrà presumibilmente per la sua strada. E' il fallimento di una linea di un partito che a 85 giorni dal voto  si esplicita in maniera evidente. Il PD più che un partito, oggi, è la somma di differenti linee di pensiero che non arretrano minimamente dalla propria posizione. 

In questo contesto, chi vi scrive, continua a non capire la linea politica dei ragazzi di Alternativa Civica. Stanno lì che sembrano voler vedere piovere dal cielo qualche parola accondiscendente del candidato Giri che li rassicuri della solidità del loro rapporto. Quando sanno perfettamente che  con la sola ipotesi di allearsi con il PD hanno provocato liti furibonde in quel partito e raccolto fuoriuscite da membri fino a qualche giorno fa fedeli al loro movimento. Non curanti di tutto ciò sono stoici nel perseverare con quello che risulta chiaro a tutti essere un progetto utopistico. Fregandosene altamente  delle palesi diversità ideologiche che li differenziano geneticamente dal PD.  La voglia di esserci, sempre e comunque, li pone dove è innaturale che stiano. 

 Lo abbiamo capito tutti che la coppia Fiaschetti-Agostinacchio non è scindibile. Ma nel contempo non si può pretendere che possa essere eternamente imposta alle dinamiche politiche di un paese che peraltro per due volte si sono rilevate fallimentari (dimissioni pressochè concomitanti del famoso duo dalle maggioranze Ubaldi e Montali). 
E se questo non lo capisce il leader di Paese Vero, si spera che un barlume di saggezza pervada i  comportamenti dei membri di AC. E che prendano atto di questa realtà.

Perchè nel perseguire questa via, insomma,  non sono credibili. 

E se aprissero le finestre dei loro dogmi, capirebbero che l'aria che fuori tira  sta diventando, per tutti loro, irrespirabile.




65 commenti:

  1. Il problema di base è che se l'alleanza tra PD e Udc non è avvenuta lo si deve al fatto che come si sapeva, ma se n'è avuta conferma anche dai livelli più alti, il primo attore dell Udc voleva ancora fare il sindaco e qualcuno all'interno del Pd ancora ci sperava, nonostante fosse " primavera".

    RispondiElimina
  2. Correnti:
    Giri e basta.
    Giri,Pv si, Ac no.
    Udc si,Giri no,Pv e Ac no.

    RispondiElimina
  3. È il pd che deve liberarci dalla sua presenza ingombrante,ha fallito su tutto a tutti i livelli,sospendi le attività e si rifondi su principi etici prima di tutto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi..... Un anonimo che parla di etica è come un cieco che guida la macchina

      Elimina
    2. PAROLE SANTE ano 8:21

      Elimina
    3. PAROLE SANTE ano 8:21

      Elimina
    4. un anonimo parla di etica senza firmarsi,e allora?le idee sono valide anche se non compare un nome,forse così non puoi insultarlo,sostieni invece il contrario ,se ce la fai e se ti riesce di scrivere più di una riga senza errori.

      Elimina
  4. Forse argano ancora non hai capito che paese vero e alternativa civica sono il pretesto di alcuni per far saltare giri in modo che il PD rimane solo e l accordo con l ubaldi si materializza... ma forse tu lo sai meglio di tutti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho detto, ho scritto e penso che il candidato Giri sia andato troppo avanti nel suo percorso. Ma siccome prendo sempre in debita considerazione quelli che le persone dichiarano devo confessarti che nel percorso dello stesso Giri mi è sfuggito un passaggio. Ovvero: che cosa è successo dentro il PD tra il Giri di Novembre che si dichiarava pronto anche a fare un passo indietro qualora all'interno di una ipotetica coalizione si fosse individuato un candidato più idoneo di lui, e il Giri di Marzo che ha invece tirato diritto come un treno? La mia sensazione (ma io non vivo il partito) è che Giri, una volta ricevuta l'investitore a candidato non abbia più minimamente ascoltato le voci che gli venivano dall'interno del PD ed erano numerose e si sia fidato delle azioni solitarie di qualche dirigente (uno o due) dello stesso partito che abbia deciso per tutti. E se ti candidi a sindaco e la metà del partito che ti candida ti si ribella e non ti vota e non ti fa votare, hai un problema grosso come una casa. Che da ieri si è perfino acuito.

      Elimina
    2. Ieri si è saputo dai vertici alti( che trattavano in provincia) che fino a pochi giorni fa l'Udc faceva l'ambiguo e che "nostra signora di Portorecanati" non aveva abbandonato l'idea di fare il sindaco.Ora argano ti chiedo e' tutta colpa del Pd la situazione? La storia del Pd si concilia con quanto detto sopra?
      NO!Due anni fa di questi tempi c'era nel Pd chi sperava ancora in Riccetti candidato.Dopo due anni c'era chi voleva la Ubaldi.

      Elimina
    3. Mi sembra una storia già letta non è successa la stessa cosa con la Montali? Partito spaccato con dimissioni della metà dei componenti del direttivo. Io penso che Giri sia andato troppo avanti per pensare oggi ad un passo indietro. Ho la sensazione che il Pd sia in un punto di non ritorno e per questa tornata elettorale resterà al palo.

      Elimina
    4. Quindi Argano fammi capire Giri si sarebbe dovuto tirare indietro, una volta constatato che alcuni (bada bene è un gruppo sparuto rappresentato da marito e moglie) avrebbero caldeggiato una candidatura della Ubaldi? E perché? Per accontentare un vezzo familiare? La base del PD sta con Giri punto e basta. La Ubaldi ha fatto il suo tempo se ne faccia una ragione. Non si è mai visto un ex sindaco girovagare un po' qua e un po' la come sta facendo, alla ricerca spasmodica di qualcuno che abbia la scellerata idea di candidarla. E' proprio vero che "SIC TRANSIT GLORIA MUNDI". La Ubaldi nel prossimo comunicato farebbe bene a scegliere le giuste parole per recitare il proprio epitaffio politico.

      Elimina
    5. Stamattina due giornali due versioni quasi differenti ma con un accenno a Novelli segretario provinciale molto interessante.

      Elimina
    6. Anonimo 10,46, io quando Giovanni Giri diceva che era pronto a fare un passo indietro ho sempre pensato che intendesse che qualora si fosse trovato un candidato comune con l'UDC lui sarebbe stato pronto a farsi da parte.
      Ma non ho mai pensato che quel candidato comune fosse la Ubaldi.

      Elimina
    7. Invece cosa ne pensi dell'ultimo periodo dell'articolo del Corriere che riporta il pensiero di Novelli segretario provinciale PD? Mi sembra che abbia affermato chiaramente: "non c'è possibilità di accordo con l'UDC targato Ubaldi"! Nessuno l'ha notato?

      Elimina
    8. Penso che bisognerebbe sentire Pettinari per l'UDC poi paragonare le due versioni...

      Elimina
    9. Rosalba Ubaldi21 marzo 2016 17:54

      Corretto il commento dell'Argano 11:54. Non sarei mai stata io il candidato del PD anche nel caso mi fosse stato richiesto da chiunque. Allo scienziato colto ma anonimo (e quindi senza attributi) delle 10:46 consiglio di rileggere o riascoltare le mie dichiazioni fatte a più riprese e non le ciance da marciapiede che affermano quello che alcuni pensano o mi attribuiscono. Immagino però che lo scienziato colto voglia comprendere quello che gli piacerebbe leggere. Solo affare suo. Io so cosa intendo fare e lo sa perfettamente chi mi è vicino e.... tranquillo, non girovago e lei scelga meglio i suoi informatori ! Gli altri lo sapranno quando e se quello che penso o che farò sarà di interesse della comunità locale. Ma se oltre che scrivere avesse saputo leggere bene, lo avrebbe capito da tempo anche un "semplice" colto. Meno latino e più semplicità senza occhi improsciuttati aiuterebbe !

      Elimina
    10. A leggere bene ho capito che quello che interessa su questo blog è soprattutto quello che intende fare il pd.

      Elimina
    11. Non per niente stiamo parlando del partito del 41% !!!

      Elimina
    12. Rispondo allo sparuto delle 10,46
      Quando si e' candidata mia moglie ha raccolto 225 voti con il PD compatti riccetti compreso
      Quando mi sono candidato io ho raccolto 247 voti e il 70 % voglio essere preciso non provengono dalla bandiera rossa ... I vecchi di sicuro non votavano me con riccetti in lista (escludo silvano e qualcun altro del PD e Anna Rombini che ringrazio)ma in maggioranza sono tutti voti di parenti amici e conoscenti di ogni sorta che mi rispettano e mi ritengono persona seria(merce rara)
      Concludo che questo bacino di marito e moglie più' che sparuto mi sembra ingrassato,
      Magari se ti firmi mi parli del tuo...

      Elimina
    13. Oh su Ubaldi non se la prenda così! In questo blog tanti commentatori rimangono anonimi e molti fanno quello sporco lavoro quotidiano di dover difendere ogni attacco diretto alla sua vecchia amministrazione. E lo fanno con abnegazione ma anche con il doveroso manto di mistero donato dall'anonimato. Per una volta non ripeta la solita solfa degli attributi che tra i suoi ce ne sono tanti ma veramente tanti che non ne hanno mai avuti! Comunque da quello che dice rimane un dato di fatto incontrovertibile: a meno di 3 mesi dalle elezioni e a circa 1 mese dalla presentazione delle liste, ancora non si sa con chi correrà e quale sarà la sua squadra. Lo dirà "quando sarà di interesse della comunità locale"? Ah perché non ha ancora deciso se presentarsi a Porto Recanati o magari a Porto Potenza? Ma si rende conto di quello che scrive? Rimanere in ballo per una possibile candidatura nella scena politica nostrana, è automaticamente di interesse per la comunità locale. Capisco che a lei stia a cuore la strategia del sotterfugio e dei colpi di scena dell'ultimo minuto, ma è sicura che sia così anche per i suoi elettori? Tempo fa diceva alla radio di voler radunare tutte le anime moderate del centro-destra. Sono sicuro che tenterà di elemosinare fino all'ultimo l'appoggio di Pac, ma il sodalizio con la Lega come lo spiega?

      Elimina
    14. La Lega non entra in coalizione se il candidato è l'ex Sindaco Ubaldi.

      Elimina
  5. Caro argano , hai capito bene la situazione.

    Al tavolo dei programmi che fara a.c. ? Doventera pro burchio e smettera di voler chiudere le aziende dell'area industriale?

    RispondiElimina
  6. Guardate che ieri all assemblea gli unici che vogliono l accordo con l udc sono montali Dezi e la sua consorte. Chi non vuole proprio paese - vero e alternativa civica sono montali Dezi e la sua consorte. L hanno sempre detto che volevano sindaco l ubaldi. Pensate un po sono del pd ma voglio il sindaco ubaldi Siccome le liste civiche hanno sempre detto si all udc no sindaco ubaldi il problema è tutto li.Fatevi questa domanda: perché 85 giorni dall elezioni l ubaldi non ha dichiarato ancora con chi sta ???? Avete ancora il coraggio di dire che si è mossa solo adesso.....è da giugno che lavora per fare il sindaco con il PD a tutti i livelli regione provincia e dentro il PD con quei signori che ieri è da mesi lo fanno dicendo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo sopra è un commento che non avrei dovuto far passare. Ho fatto una ecccezione. Perchè, in riferimento a questo commento, pongo una domanda.Il PD è un partito aperto. A questo punto, visto che convoca assemblee strategiche a 85 giorni dalle elezioni, dovrebbe fare chiarezza sulla sua linea e su chi la appoggia e chi no.
      Io, del PD nazionale, so a chi è riferita la minoranza.
      Del PD locale si continua a dire che sono 2, anzi 3, forse 4 o 5 quelli che non appoggiano la linea Giri-Paese Vero (Alternativa Civica).
      E allora non ho capito perchè ieri non avete messo le mozioni al voto. E perchè non abbiate prodotto un verbale di assemblea dal quale si poteva desumere chi fosse contrario e chi favorevole ad una certa linea.
      E' questo che i partiti DEMOCRATICI fanno.
      La sensazione è che escano comunicati voluti da pochi. Non concordati con altri. Frutto di parti di partito.
      E allora se poi succede questo casino, non venite a prendervela con me. Fate chiarezza voi dal di dentro. In maniera democratica decidete. E chi non si riconosce più nella linea del partito è libero di andarsene.
      Questa sarebbe vera DEMOCRAZIA.

      Elimina
    2. Tutto giusto argano.Però ti sembra normale che al Pd venga guardato il pelo dell'uovo ( anche un verbale che c'è ma che deve essere trascritto) e agli altri niente? Dal di fuori mi sembra di vedere questo!

      Elimina
    3. Vedi, io penso che se gli altri stanno coperti, o non si sbilanciano, o sembrano titubanti, potrebbero pagare questo atteggiamento a caro prezzo. La gente vuole vederci chiaro. Sempre. Soprattutto dopo esperienze politiche fallite. Se non dai, in tutti i modi, questa chiarezza (e lo dico a tutti i livelli), potresti essere punito il giorno delle elezioni. E dall'osservatorio di questo blog, ti posso assicurare che atteggiamenti dubitativi e poco chiari, non premiano più.

      Elimina
    4. Prima cosa non e' un segreto che ero favorevole all'accordo con UDC ma con un candidato sindaco PD
      Per la seconda lo sapevano pure i muri
      Terzo hai fatto male i conti forse all' assemblea non c'eri
      Firmati e cambia fonti : genio!!

      Elimina
    5. 10.05 mi da che ha ragione Andrea.Cambia fonte e anche " fornitore".

      Elimina
    6. Dezi mi puoi rispondere a questa domanda: per te Paese Vero e Alternativa Civica, sono alleati scomodi?

      Elimina
  7. ....ed il centrodestra sta a guardare immobile!

    RispondiElimina
  8. Premesso che le altre forze non hanno ancora nemmeno un candidato sindaco, ma come si fa guardandosi intorno, al 20 di marzo portare critiche(rispettando i vari punti di vista) ma senza pronunciare un'altra soluzione?

    RispondiElimina
  9. ma nessuno si è mai posto una domanda precisa:" perche alcuni ( e non tanti come si strombazza!!!!!)detrattori si rimangiano quanto si è deciso il 7 dicembre??? forse hanno avuto una visione angelica da parte di aspiranti a sindaco??? le decisioni prese dal pd sono state sempre condivise a larghissima maggioranza e non da "pochi". Chi semina zizanie e calunnie ha fortissimi interessi a che Giri si "rompa" e lasci il campo libero.....in quanto non potrebbe "maneggiare" a suo piacimento!!!!!purtroppo "nemo profeta in patria" e si preferirebbe che Giri, come Cincinnato, si dedichi al "campicello" suo ( la scuola) e non "disturbi i manovratori". E' questa la verità....ed i detrattori siano in grado di uscire allo scoperto per fare un discorso serio!!!!! Codesti sono solo i soliti personaggi pseudo manovratori, ai quali frega pochissimo il futuro di Porto Recanati, badando solo!!!!! a coltivare il loro praticello!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non so se sono alcuni o tanti.
      E non mi interessa neppure saperlo.
      So solo che se si presentanto 6 liste come potrebbe essere ogni voto è prezioso. E un partito che compie una scelta alla fine deve dimostrarsi compatto. Non può perdere pezzi.
      Perchè perdere pezzi significa perdere voti.
      E queste elezioni potrebbero aggiudicarsi con scarti di voti ristretti a decine di unità.

      Elimina
    2. Argano, riflessione giusta, ma tieni presente che due su quattro di queste persone (marito e moglie) già un anno fa volevano sfiduciare la Segretaria.

      Elimina
    3. La segretaria doveva gia' dimettersi da tempo e comunque circa 30 iscritti (che oggi voteranno upp o la Ubaldi) volevano sfiduciarla. Lei non puo' non tener conto dei consensi che perde ogni giorno. Solo domenica ha perso 300 voti!

      Elimina
    4. Bella cosa la ripicca personale.Quindi ci sono 300 persone- robot che fino a ieri votavano Pd perché gli si raccontava che la Ubaldi era il diavolo e adesso gli si dice di votare la Ubaldi con che scusa?Con che faccia?
      Qui continuiamo a pensare che gli elettori siano deficenti, ma vi sbagliate.

      Elimina
  10. Non lo so, ma tutta questa manovra fatta da Pv e da Ac mi puzza tanto di cavallo di Troia. E direi che sta ampiamente sortendo il suo effetto.
    Non credo alla buonafede dei due movimenti e alla loro insistenza solo per candidarsi alle prossime elezioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Facevi prima a firmarti Upp

      Elimina
    2. immagino che questo commento posticcio serva a "tappà" quello che ha scritto anonimo 10:40...

      Elimina
  11. Condivido Argano, Fiaschetti e Agostinacchio sono indivisibili, anche se pubblicamente si fingono 2 cose separate. Insieme, con pochi voti e zero pretese hanno spuntato dalla Montali assessorato e presidenza della Farmacia. Stranamente invece di ringraziare chi li ha premiati l'anno colpita alle spalle. La cosa che ancora non mi è chiara è: chi è che prima ha garantito per PV-AC (quando incassavano) eppoi gli ha fatto fare dietrofront?

    RispondiElimina
  12. Ma il pd non ha niente da fare da una elezione all'altra,e quando inizia una procedura per candidare il sindaco poco dopo deve riparlarne e rimettere in discussione programmi ed alleanze.non è democrazia ,è incapacità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E gli altri allora cosa sono ano 12.15?
      Ancora non hanno ne un candidato sindaco ne un programma!Ogni tanto guardatevi intorno.

      Elimina
    2. Essere il meno peggio eccomi qui deprimente per il partito del 41%.
      Questa non è politica,chi mai può avvicinarsi ad un ambiente così? I giovani se ne guardano bene.

      Elimina
    3. Sto 41% e' andato di traverso a tanti e';

      Elimina
    4. La caduta ed il tracollo fanno più male e comunque a portorecanati non avete governato nonostante questo risultato,qualcosa vorrà dire?

      Elimina
    5. Certo, caduta e tracollo, ma perché? Perché un pezzo della coalizione voleva toccare gli impicci degli altri pezzi? O perché la Montali e Riccetti sono cattivi e incapaci? Non sono Obama, è chiaro, ma chi ha scelto Montali? Chi ha voluto Riccetti? Chi ha perso la metà dei consiglieri per strada? E perché, davanti a una bocciatura solenne come quella di ieri, davanti ai dispetti fatti prima a Montali e poi a Giri, non rimuovono la Cicconi, che è un dente che penzola da 18 mesi? Forse perché al PD di Porto Recanati - e in parte a Macerata - comanda il PD DI RECANATI?

      Elimina
    6. La definizione di "dente che penzola da 18 mesi" è piuttosto dura...
      Io penso che la coordinatrice dal suo insediamento, ha avuto il partito spaccato su più fronti. Prima ha avuto il problema di parte del partito che voleva sostenere la Montali e Riccetti e parte che voleva farli cadere. Prima spaccatura e abbandono di molti iscritti. Che ora vediamo nelle fila di UPP.
      Ora seconda spaccatura tra chi vuole Giri e chi vuole UDC e Ubaldi. Seconda spaccatura.
      Se ad ogni spaccatura ne consegue una fuga, la coordinatrice tra un po' coordinerà se stessa e altri 4 o 5 elementi fedeli alla sua linea.
      E dovrebbe prendere atto della sgretolazione totale del partito.

      Elimina
    7. Non si discutono questi problemi quando la macchina elettorale dovrebbe essere già stata avviata.a questo punto Cicconi deve mostrare il pugno di ferro

      Elimina
    8. 15.11 il solo fatto che paragoni le percentuali nazionali, con quelle a livello locale e specialmente di un paesetto come Porto Recanati dove si riesce ad avere 6 liste per quante divisioni ci sono( personali e pregiudiziali) vuol dire che di politica ne da quanto il mio gatto.

      Elimina
    9. Avere il 41% doveva darvi un vantaggio enorme anche per le elezioni locali.questo intendevo,è più chiaro adesso o vuoi un disegnino?

      Elimina
    10. No a me non serve il disegnino,però ti ripeto che le percentuali nazionali o europoee stanno a quelle locali, come un vegano e la Pasqua.

      Elimina
    11. Quando in Italia ed in Europa il pd stravince,a p.r. fa la figura del due di coppe,e nessuno si dimette.perche?
      P.s. : ho amici vegani che a pasqua mangeranno benissimo!se questo è il tuo solo interesse oltre la politica nostrana.

      Elimina
    12. Mi risulta il contrario cioè che sia sempre il primo partito in percentuali.

      Elimina
  13. Stanno arrivando molti commenti anonimi di lettori che contengono attacchi, illazioni, riferimenti espliciti a cose di cui non ho le prove, verso i protagonisti dell'assemblea del PD di ieri.
    Da anonimi lascio passare il fatto che citiate i protagonisti della politica in riferimento a fatti passati di cui abbiamo contezza perchè fanno parte del vissuto storico della nostra cittadina.
    Non lascio passare invece ciò che non è provato.
    Se volete dunque che vi pubblichi certe cose, dovete metterci il nome e il cognome. E risponderne in prima persona direttamente.
    Da anonimi, non avrete spazio.
    Grazie.

    RispondiElimina
  14. argano condivido quanto sopra al 100x100. come vedi, fra tutti, l'unico che almeno ci mette la faccia sono io

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ci metto la faccia.

      Elimina
    2. Sapete che amo l'ironia.
      Però ora basta dai....

      Elimina
  15. Diffidate, io sono il vero Leo.

    RispondiElimina
  16. Ed intanto la ex-sindaca su FB vi sta dando degli imbecilli!

    RispondiElimina
  17. Il problema che il pd non puo' permettersi di perdere il consenso (e i voti) di nemmeno un iscritto, mi pare che ieri ne ha persi di consensi....fossero solo 4 e' comunque grave!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...forse, nel tempo, ha perso piu' di quattro voti! Complimenti agli scienziati!

      Elimina
  18. Tutti mirano a che il Pd perda consensi e' ovvio!
    Altrimenti non ci sarebbe storia!
    Io fossi in loro andrei da solo visto il numero di liste!

    RispondiElimina
  19. hai ragione.....meglio solo che male accompagnati!!!!!!! soprattutto se si hanno le idee chiare ed un progetto politico-amministrativo degno di porto recanati

    RispondiElimina