QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

mercoledì 2 marzo 2016

GIRI AVANTI TUTTA

Mentre a quanto ci riferisce il Resto Del Carlino, nella sede del PD, durante i direttivi, si discute ancora piuttosto animatamente di alleanze in vista delle prossime elezioni:


Lo stesso partito ci informa che il suo candidato prescelto inizia di fatto la sua campagna elettorale incontrando il mondo dell'associazionismo locale:


Le due cose sopra descritte ed illustrate grazie all'articolo di giornale e alla locandina pubblicitaria dell'evento (in versione Facebook), sembrerebbero, di fatto, abbastanza contrastanti. Ma dimostrano che il Professor Giri, raccolto il consenso alla sua candidatura da Paese Vero e dai noti  personaggi che qualcuno non vuole io definisca socialisti, ma che di fatto lo sono stati e forse lo sono ancora, ha deciso di tirare diritto per la sua strada.
Normalmente, quando un candidato inizia ad incontrare settori di società civile, lo fa con una squadra che o è già definita o sta per divenirlo. Il professor Giri invece serra i tempi. E mette subito sul piatto l'unica cosa che al momento è in grado di garantire: la sua persona, la sua serietà e la sua capacità politica e di ascolto. Non è infatti dato sapere, alla data odierna, come sarà composta, oltre allo stesso Giri, la coalizione che non sapremmo se definire PD-centrica o Agostinacchio/Giampaoli/Pieroni-centrica, che si candiderà alla guida del paese.

Quello che si spera è che l'intero direttivo e soprattutto il popolo del PD, seguano Giovanni Giri in questo suo tirar diritto. L'articolo del Carlino descrive infatti dei "mal di pancia" interni al direttivo PD abbastanza chiari e di cene che non si capisce se siano concordate o meno con l'intero gruppo dirigente del partito.

Quello che ormai è sicuro è che ormai la disponibilitá del candidato Giri a fare un passo indietro "qualora il partito me lo dovesse chiedere" non è più in ballo.

E conseguentemente chi deciderà di allearsi con Giri sa perfettamente che i posti di comando saranno giá occupati e ci si dovrá accontentare di svolgere esclusivamente il ruolo dei silenti portatori d'acqua. Anzi, di voti...






22 commenti:

  1. E il pd cosa ci mette di suo?come ha fatto con la Montali,appoggiano la scelta di altri,gli stessi della volta scorsa,e già cominciano i mugugni e le manovre.giri deve aspettarsi lo stesso trattamento riservato alla Montali!

    RispondiElimina
  2. Argano dai lo sai bene che anche se prende il posto di comando , i tuoi amici pseudo socialisti, lo lasceranno vacante entro 24 mesi , tanto piu di quel tempo non riesconk ad essere fedelo ad una coalizione.

    I veri valora vanno dove tira il vento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I "miei amici" pseudo socialisti....????

      Elimina
    2. Argano ... Hai ancora il senso dell'umorismo o è in astensione pure quello ? :D

      Elimina
  3. capra delle praterie.3 marzo 2016 08:50

    Per le praterie del corso si bisbiglia che ormai a Marzo, a due mesi dalle elezioni ormai è tardi per tirarsi indietro come e' tardi per gli eventuali alleati o soggetti della società civile mettere in discussione la candidatura a sindaco.Chi aspettava la sentenza del Burchio mentre si guardava intorno per decidere e' overlimit.
    Ora rimangono punti di programma condivisi da sottoscrivere, senza chiedere poltrone che saranno assegnate ( anche se non ci crede nessuno!) solo in base alle preferenze ottenute e alle competenze.

    RispondiElimina
  4. La vedo come un'altro raggruppamento di persone coi loro partiti da 80 voti che faranno litigare chi avrebbe potuto salvare almeno la faccia. Altro commissiario nel 2017!

    RispondiElimina
  5. E.. poi ritornano.
    Il Dott. Giri ex vice sindaco (Dott .Giampaoli sindaco) consegnò alla destra il governo del paese perché nel 1996 di mise contro il PD stesso e contro la maggior parte dei suoi concittadini, per la storia dei sottopassi.
    Ora a vent'anni di distanza rispolvera le alleanze di un tempo e spera nell'obblio della gente che spero non abbocchi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma il pd di oggi non è quello del 96,oggi si digeriscono alla grande le politiche di destra,basta governare.

      Elimina
    2. Nel1996 il pd non esisteva è nato 12 anni dopo.

      E fortunatamente renzi ha spazzato via quasi tutto il vecchiume di quella volta!

      Elimina
    3. Nel 1996 cioè 20 anni fa oppure 4 lustri fa non c'era il Pd e erano altri tempi e ideologie.
      AGGIORNATI ogni tanto.

      Elimina
    4. Il Renziani del PD cosa dicono?Quelli che dovevano rottamare, che fine hanno fatto?Forse sono stati rottamati.

      Elimina
    5. Hai ragione... ho dimenticato la "S".
      Cambiano i nomi dei partiti, passa il tempo però le persone sono sempre le stesse: Giri Giampaoli, Agostinacchio ecc..
      Renzi purtroppo non ha minimamente spazzato via il vecchiume,come dici tu, almeno a Porto Recanati

      Elimina
    6. ...e l? ha rimpiazzato con alfano e verdini!complimenti!!!

      Elimina
    7. e comunque era il lontano 1999 quando per la prima volta il centrosinistra si presentò alle elezioni spaccato in due tronconi: i sopravvissuti socialisti di Giampaoli e i PDSini di Casali. Il centrodestra vinse il comune con il solo 38%. Volete che sia ancora così?

      Elimina
    8. FalaschiniQuirino3 marzo 2016 19:09

      Egregio sig Bufarini purtroppo in questi ultimi 20 anni la politica portorecanarese non ha programmato un ricambio generazionale " allevando" nuove leve all'altezza della situazione.Non basta alzarsi la mattina e dire " adesso faccio politica"come fa qualcuno.Io stesso che ci sto dentro dal 2008,mi posiziono ancora come uno scolaro dietro il banco anche se ne ho viste e sentite tante.

      Elimina
    9. Signor Bufarini lei non ha capito che "rottamare"significa non togliere di mezzo le persone anziane, ma un modo di pensare basato su pregiudizi, preconcetti , ideologie del secolo scorso e vendette politiche.Purtroppo è una piaga che non ha un'età precisa....come abbiamo potuto constatare!

      Elimina
  6. l'articolo di cui sopra è chiaramente stato ispirato da Rosalba Ubaldi lo testimoniano alcuni passaggi che solo lei poteva conoscere. Sappia comunque lei e sappiano tutti i lettori che il PD è compatto sulla candidatura di Giovanni Giri e tira dritto su quanto deliberato dall'Assemblea congressuale, cioè che farà alleanze politiche solo con UDC e PAESE VERO e aprirà la coalizione a chiunque a titolo personale sottoscriverà il programma elettorale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A quale articolo ti riferisci?
      Al mio post o all'articolo del Resto del Carlino?
      Spero per te che tu non ti riferisca al mio post. Perchè te ne direi quattro....

      Elimina
    2. Chiaramente all'art. del resto del carlino

      Elimina
    3. Rosalba Ubaldi3 marzo 2016 18:03

      Leggo purtroppo non sempre, l'Argano e gli riconosco un pregevole acume nel leggere nei fatti e nella interpretazione dei comportamenti. Posso rassicurare, senza tema di smentita, l'anonimo 13:45 che io non "ispiro" proprio nessuno. Io quando intendo dire qualcosa lo faccio direttamente ed a qualsiasi costo. I corrispondenti tendono l'orecchio e talvolta non bisogna neanche tenderlo. Anzi, ritengo che se dovessero scrivere tutto quello che viene loro riferito, vero o non vero che sia, ne leggeremmo delle belle. Alcuni parlano per abitudine e non sanno neanche dove sia di casa la riservatezza. Quando deciderò di parlare non lo farò per interposta persona né sussurrando negli orecchi e tantomeno scrivendo in anonimo. E se parlerò sarà perché ho qualcosa da dire ed al momento non ho proprio alcuna intenzione di fare dichiarazioni né tantomeno entrare in quelle di altri che servirebbe solo ad alimentare uno sterile chiacchiericio. Lascio questo sport a chi lo vuol praticare e a chi di esso si entusiasma. Rosalba Ubaldi

      Elimina
  7. Io so che il pd non e'affatto compatto

    RispondiElimina
  8. Centrodestra, mi raccomando: continuate a stare alla finestra! Oppure, come ha detto la Mussolini in un "fuori onda", c'è un progetto nascosto per perdere?

    RispondiElimina