QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

venerdì 4 marzo 2016

ESCLUSIONI

Il Corriere Adriatico di oggi, otto giorni dopo, e una marea di polemiche dopo tra chi vi scrive e chi si occupa degli articoli per la pagina della cronaca locale del principale quotidiano cittadino, si accorge del "caso Zaffiri" e ne riferisce. Lo fa tardivamente. E molto probabilmente lo fa per mettere rimedio ad una mancanza che da più parti gli é stata contestata.

 

Nello stesso articolo si narra di come i rapporti tra PD e UDC stiano diventando sempre più complicati.
Il tutto dovuto alle condizioni piuttosto assurde che il PD vorrebbe imporre all'ipotetico accordo. Già, perché sembra, a quanto riferito dal Corriere Adriatico, che il PD voglia fortemente questo patto di alleanza con il partito di Rosalba Ubaldi. Ma, nel contempo, vuole che Rosalba Ubaldi, una volta fatti affluire i suoi voti su Giri, se ne rimanga a casa. Ora facciamo a capirci: se il PD avesse messo in campo una azione veramente rinnovatrice e riformatrice, anche e soprattutto nei suoi candidati, la cosa si sarebbe potuta anche capire. Perché questa proposta sarebbe stata corroborata da un progetto che doveva interessare le due forze. Invece il PD (o forse é meglio dire quel gruppo politico che ha i suoi massimi esponenti a Recanati e Loreto che qualcuno non vuole io appelli come "socialisti") , si presenta al via della prossima campagna elettorale con gli stessi nominativi (Giri, Grilli, Agostinacchio) che frequentavano Palazzo Volpini un ventennio fa.
E allora, come potete capire, i conti non tornano più. E le richieste del PD di lasciare a casa la Ubaldi potrebbero portare al serio rischio di un isolamento politico dei democrats senza precedenti. Essendo il PD schiacciato a sinistra da UPP e al centro dalla stessa UDC che, a questo punto, viste le richieste assurde dei Renziani, potrebbe accasarsi dove é sempre stata: nel centro destra.
Conseguentemente le acque per Giri diverrebbero molto mosse. E il cammino verso Palazzo Volpini molto arduo.
La candidatura Giri, come ribadivo ieri, é andata troppo avanti. Non c'é più spazio per un accordo con l'UDC per il semplice motivo che molto probabilmente il partito di Rosalba Ubaldi stenta a recepire l'imposizione del candidato sindaco da parte dei democratici.
E se così fosse il PD potrà solo perseguire la via della lista pseudo civica andando a prendersi tutti i pezzi di società (anche palesemente destrorsa) che appoggiano il professore.
Bisognerà vedere se questo sarà sufficiente per vincere le elezioni.
Chi vi scrive, teme di no.
 
 

 

22 commenti:

  1. finalmente vedremo quanto vale il pd da solo.Senza un candidato proprio e senza un amministratore di pur minimo talento da decenni,senza radicamento nel tessuto sociale del paese ,senza nessun apprezzamento dai giovani di portorecanati,spero che alla fine li abbandoni anche Giri .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ano 8.11 ma ti sei riletto quello che hai scritto?
      Spero che tu abbia tutto quello che manca al PD.......per il bene del paese.

      Elimina
    2. Ano 8.11 il tuo livore verso il Pd ti fa perdere il lume della ragione e sparare cazzate, a partire da Giri di cui si evince che non sai la sua storia politica e di tesseramento.

      Elimina
    3. Non è livore,è piuttosto incredulità per il fatto che nonostante tutti gli scandali, le prove provate di quello che combina a tutti i livelli qualcuno con un po' di intelletto possa ancora spendersi per il pd o pensare di accordargli ancora fiducia.e' chiaro che tu non sei fra questi....

      Elimina
    4. Anonimo delle 10:57 prova a vedere la lista del PDS quando candidarono Landolfo e quella di impegno per porto Recanati rimmarai sorpreso

      Elimina
    5. Ano 14.28 tu ti basi sul detto " uno zozzo, quindi tutti zozzi".
      Complimenti!

      Elimina
  2. il nuovo che avanza: Giri, Agostinacchio Ubaldi,pierini. e gli immancabili socialisti. Ma per favore.

    RispondiElimina
  3. Forse ancora qualcuno non ha capito che siamo veramente stufi di questi giochi che sanno di marcio, di vecchio, di losco!

    RispondiElimina
  4. In genere il c.a. portolano e' sempre molto allineato al punto di vista Ubaldico. Non dico che l'articolo sia stato ispirato dall'ex-sindaca, ma magari il giornalista ha avuto modo di raccogliere qualche valutazione espressa in privato... :-)

    RispondiElimina
  5. Giri, Agostinacchio, Grilli, Palestrini, Pieroni e Giampaoli a manovrare i fili, all'appello manca Gaetini ! Effettivamente quello è il nuovo che avanza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusate ma questi sarebbero gli ipotetici candidati?

      Elimina
  6. Perchè il CA scrive di Zaffiri 8 giorni dopo? È stato sollecitato in questo dal comportamento tenuto dai blog?

    RispondiElimina
  7. Il tentativo di far apparire Giri un socialita è a dir poco grottesco., chiunque conosca Giovanni sa benissimo che è un PD di provata fede, iscritto al partito fin dalla sua nascita e candidato a sindaco dal suo partito.

    RispondiElimina
  8. O forse perché c'è la notizia che la Lega prende le distanze da Zaffiri? O forse perché Zaffiri sta tentando di rimediare alla clamorosa gaffe di venerdì scorso? Se per voi contano le stronzate detta da Zaffiri, tenetevelo. Ma mi sorge un dubbio, che Zaffiri sia stato imbeccato da un suo ex amico di partito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa ma non mi sembra zaffiri tanto piccolo come esponente leghista.

      Come se del pd rilasciasse dichiarazioni il segretario provinciale , comi o sciapichetti/ micucci

      Elimina
  9. Mai scritto che Giri sia un socialista.
    Sempre scritto che sia il prescelto dei socialisti

    RispondiElimina
  10. Argano per onore della verità, alle cazzate bisogna rispondere con i fatti ti invito a trovare le liste dell'anno in cui si candidò Landolfo per il PDS/PPI e la lista di impegno per porto Recanati dell'epoca vedrai che qualsiasi chiacchiera si azzera

    RispondiElimina
  11. Tatabum e voilà volano gli stracci, povero Giovanni, tra le ire di CA i cavoli della Lega , i Socialisti di Giampaoli & Co. , le immancabili cene a 4occhi . gli outing , gli assist collaterali, le smentite di noti personaggi , ne vedremo delle belle e sotto sotto il PUPARO chi è ?
    Forse una gentil donna, nooo , non sicuramente un gentiluomo, ed allora chi, forse il CA o L'Argano o Trevisani con il suo Blog ,tutto gioca a favore dei 5 Stelle ragazzi, vi invito a maggiore serietà.
    Ne vedremo delle belle Gente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È un complotto. E ovviamente l'ho organizzato io...

      Elimina
  12. hahahahhaha.....

    RispondiElimina
  13. Meglio trovare un personaggio diverso e più .....bravo

    RispondiElimina
  14. Sufficiente per vincere le elezioni, si domanda l'Argano?
    Temo di no anche io, a meno che si non provveda a consegnare all'elettore, oltre alla scheda elettorale e la classica matita copiativa, anche una bottiglia di liquore per ubriacarsi.
    Ma credono veramente che i cittadini portorecanatesi sono così ben disposti a seguire le spericolate manovre ondivaghe del PD?
    Ulteriore conferma di totale cecità politica.
    Non basta la cortina fumogena della campagna elettorale per coprire queste inaudite alleanze.
    Ne vedremo delle belle in campagna elettorale.

    RispondiElimina