QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

domenica 23 agosto 2015

PORTO RECANATI A CUORE FARÀ UNA PROPRIA LISTA

Riceviamo e pubblichiamo da Porto Recanati a Cuore. Che gioca d'anticipo, si tuffa in campagna elettorale e rompe decisamente il ghiaccio.....
 

 

COMUNICATO STAMPA

LISTA CIVICA "PORTO RECANATI A CUORE"

In quest'ultimo anno di vita politica e amministrativa del paese abbiamo assistito ad eventi, spesso connotati da confronti aspri e certo poco edificanti, che nulla hanno avuto a che fare con il buon governo della Città.

Questo è evidente a tutti, così com'è evidente il fatto che la paralisi amministrativa in cui il paese è caduto, grazie soprattutto alle vicende intestine della precedente maggioranza, non dovrà in alcun modo ripetersi per non arrecare ulteriori danni alla cittadinanza.

Porto Recanati è un paese che vive in larga parte di turismo e la sua prosperità nel tempo passa necessariamente dal perseguire obiettivi fondamentali e di pari importanza, quali:

LA CURA E LA MANUTENZIONE DEL DECORO URBANO E DEL VERDE PUBBLICO;

LA MANUTENZIONE ED IL MIGLIORAMENTO DELLA VIABILITÀ;

L'IMPLEMENTAZIONE DEI SERVIZI;

LA SALVAGUARDIA DELLA SICUREZZA;

LO SVILUPPO DELLE ATTIVITA' TURISTICHE E COMMERCIALI;

LA TUTELA DELLA COSTA E DELLA SALUBRITA' DELLE ACQUE.

Tali aspetti, che così elencati possono sembrare pochi e riduttivi, si traducono in una serie di molteplici azioni ed interventi che andranno a richiedere massimo e costante impegno da parte di un'amministrazione locale, la quale dovrà dimostrarsi capace di dialogare con gli altri Comuni limitrofi e con gli Enti sovraordinati per poter ottenere i risultati sperati.

Il raggiungimento di tali obiettivi, difatti, rappresenta il miglior biglietto da visita di una cittadina turistica che voglia definirsi tale.

Emerge, quindi, in maniera prepotente la necessità (non più oltremodo procrastinabile) di risolvere definitivamente problematiche legate al sistema di scarico delle acque a mare, si pensi in primis alla questione fiumarella o alla bonifica delle aree inquinate (zona capannone Nervi), al fine di rendere le nostre acque finalmente sicure.

La manutenzione delle strade (sia centrali che periferiche), la sistemazione delle aree destinate a parcheggi, l'implementazione di servizi pubblici quali il trasporto urbano, i servizi igienici, i servizi di assistenza scolastica, così come (seppur possano sembrare questioni di minore importanza) la realizzazione di nuove aree cani unitamente alla sistemazione di quella esistente (preso atto del costante aumento della presenza di detta specie animale) e l'acquisizione della struttura dei campi da tennis (area bocciodromo), devono rappresentare traguardi da conseguire nel brevissimo periodo.

Per quanto concerne il capitolo "sicurezza", invece, si ritiene che non si possa prescindere dall'adozione di misure d'intervento, da concertare con la Prefettura, mirate al contrasto alla criminalità presente presso strutture condominiali, quali l'Hotel House o il River Village, che necessitano con assoluta urgenza di essere ricondotte nell'alveo della legalità.

Simili situazioni costituiscono infatti emergenze sociali, con ricadute negative sia sulle persone che ivi abitano nel rispetto delle regole del viver civile sia sull'intera cittadinanza di Porto Recanati, che incidono e determinano il proliferare della microcriminalità in Paese.

Porto Recanati a Cuore inoltre, QUALORA SARA' POSSIBILE REPERIRE RISORSE FINANZIARIE DA DESTINARE A TALE SCOPI O SVILUPPARE SINERGIE CON SOGGETTI PRIVATI, ritiene di dover dedicare impegno ed attenzione anche alla realizzazione delle grandi opere, le quali andranno a costituire una sicura occasione di crescita per la Città.

Si pensi, ad esempio, alla riqualificazione della Scuola Diaz, del Kursaal, della zona "Pineta Volpini" e del laghetto ivi presente (nel quale potrebbe realizzarsi un approdo/porticciolo dando, così, seguito ad un progetto già esistente), la realizzazione della darsena a nord, il miglioramento del collegamento periferia-centro mediante la realizzazione del sovrappasso pedonale e park multi piano nell'ex Campo Nazario Sauro, così come la realizzazione di un presidio medico unitamente alla nuova sede della Croce Azzurra .

La realizzazione di spazi musico-culturali (che potrebbero trovare collocazione nell'ambito della eventuale ristrutturazione del complesso Diaz) e la realizzazione di un importante "polo sportivo" nella zona industriale, laddove ora sono presenti solo due campi da calcio.

Una maggiore attenzione alla tutela e alla valorizzazione del patrimonio archeologico.

Da non trascurare, poi, un necessario intervento finalizzato alla cura e sviluppo -nel pieno rispetto delle normative ambientali- del polo industriale sito in S.Maria in Potenza.

Simili progetti, la cui realizzazione richiederà, in qualsiasi caso, un arco temporale di medio-lungo periodo, potranno e dovranno essere coltivati per assicurare alla Città una posizione di preminenza tra le località della riviera adriatica.

La realizzazione di detti progetti sarà possibile, come sopra specificato, solo con la preventiva disponibilità di risorse finanziarie da parte dell'amministrazione o con l'intervento e la partecipazione di soggetti privati, pertanto, non intendiamo fare inutili promesse -per mera e semplice finalità elettorale- che poi non potranno essere mantenute.

Il rapporto con i cittadini dovrà essere chiaro e schietto sin dall'inizio, caratterizzato da ascolto e dialogo costante tra le parti, in modo tale da poter trarre, altresì, importanti suggerimenti dalla stessa cittadinanza per la risoluzione delle varie problematiche locali.

La difesa della costa, infine, che rappresenta una preoccupazione primaria di questa lista (così come, ci si augura, lo sarà di ogni altra lista e/o coalizione) poiché, quantunque la materia sia di competenza esclusiva della Regione, essa costituisce l'imprescindibile priorità per la effettiva sopravvivenza dei servizi turistici di Porto Recanati.

Da qui il massimo impegno di Porto Recanati a Cuore nel perseguire tale obiettivo, che si attesta tra le urgenze della nostra cittadina affinché, in un'ottica di costante e proficua collaborazione con gli Organi Regionali preposti, non si disperdano le risorse a ciò già destinate per il nostro paese.

Questi rappresentano i veri traguardi da raggiungere al fine di riconsegnare a Porto Recanati quella posizione di primissimo piano tra le realtà turistiche della nostra Regione.

Il gruppo PORTO RECANATI A CUORE comunica, dunque, la propria intenzione di partecipare alla prossima competizione elettorale costituendo una lista civica (forse l'unica vera lista civica), che porterà il nome ed il simbolo del gruppo, aperta a coloro che ne condividano gli ideali e gli obiettivi per la Città dovendo tuttavia escludere (per ovvi motivi che, comunque, nulla hanno a che vedere con la sfera personale dei singoli individui) i soggetti ed i gruppi e/o movimenti che hanno composto la precedente maggioranza con la quale, nell'ultima tornata elettorale, non sono stati trovati elementi di condivisione.

A breve verrà inoltre completato il nuovo sito internet www.portorecanatiacuore.it, dove chiunque potrà consultare le news e gli eventi riguardanti la nostra città, conoscere i componenti e le finalità del gruppo, postare suggerimenti e idee o inviare, tramite e-mail, osservazioni o segnalazioni d'interesse civico.

PORTO RECANATI A CUORE

 


27 commenti:

  1. Programma scopiazzato dai programmi delle precedenti maggioranze, ricordo che non è facile ottenere posti vedi precedenti elezioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Genio di cos'altro ha bisogno questo paese?

      Elimina
  2. ANONIMAMICATANTO23 agosto 2015 11:48

    PAROLE PAROLE PAROLE SOLTANTO PAROLE!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. Insomma, l'attenzione data alle GRANDI OPERE (lettere maiuscole nel testo originale) lascia capire che il lupo perde il pelo ma non il vizio... :-)

    RispondiElimina
  4. Bla,bla,bla.
    Chi è nuovo si giudica dalla sua storia personale e dai programmi.
    Chi non è nuovo si giudica dalla sua storia personale e politica.
    Ogni commento è superfluo per il partito del marciapiede di Corso Matteotti.

    RispondiElimina
  5. Ma questi problemi che avete elencato, sono nuovi ,addebitabili alla ditta montali,o sono di vecchia data. Se cosi fosse a chi li dobbiamo addebitare alla ditta ubaldi agostinacchio rovazzani leonardi ecc ecc.

    RispondiElimina
  6. PAC, eterni incompiuti.

    RispondiElimina
  7. grandi!!vi aspettavo finalmente!!! lasciate perdere i commenti negativi...invidie...malelingue...tanto IN QUESTO PAESE SI è BRAVI SOLO A FAR QUELLO e anzi più fate paura e più vi demoliranno ma andate avanti a testa alta!

    RispondiElimina
  8. alcuni commenti sono davvero ridicoli...parole parole...si è data la possibilità a gente improponibile per una volta che qualcuno fa una scelta coraggiosa e coerente si è subito pronti a criticare...non si sa cosa poi..commenti privi di sostanza...per ora chiunque si proponga può far solo parole...è normale!

    RispondiElimina
  9. FalaschiniQuirino23 agosto 2015 14:16

    A prescindere dalle forze in campo e dai programmi, vorrei capire questa malattia del "benaltrismo" che aflligge molte persone a Porto Recanati.
    Siamo in un paese di 12000 anime se togliamo i problemi sopra elencati mi sapete dire quali altri ce ne sono?Almeno copro qualche lacuna che ho io e tutti quelli che elencando i " soliti problemi" si sentono dire che sono" copiati"oppure c'è"benaltro" da fare!
    Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il problema non e' individuare i problemi, fin li' ci arriviamo tutti, ma capire come risolverli. Qui' si continua a sentire puzza di vecchie pratiche e vecchio cemento.

      Elimina
    2. per esempio il documento dice che bisogna difendere la costa. Scusa, c'e' qualcuno che dice che non bisogna difenderla???? Il problema e' che non dice assolutamente nulla su come difenderla, per questo e' un documento vuoto fatto solo di parole e con niente dentro. Ottimo sistema per tenersi le mani libere dopo.

      Elimina
    3. non credo che in un comunicato di poche righe possano spiegare un programma intero!!! io sono spesso molto critico in questo blog ma questa volta certi commenti li trovo davvero senza senso!!

      Elimina
    4. Caro Quirino Falaschini ancora non hai capito che i programmi sono tutti uguali, tutti belli e tutti sulla carta?
      Hai mai visto un programma attuato?

      Elimina
    5. Falaschini Quirino24 agosto 2015 22:07

      Si,quello di Renzi, nel bene e nel male a seconda dei punti di vista!

      Elimina
  10. Andate avanti...siete giovani e potete cambiare finalmente qualcosa in una città che sa veramente di vecchio...il mio augurio è che Porto Recanati vi sia riconoscente e.. perché no... vi faccia governare al meglio.. Coraggio ragazzi, mettetecela tutta. Vergognosi i commenti sinistroidi iniziali...ormai ve se conosce tutti, uno per uno...ancora parlate!!!

    RispondiElimina
  11. Quirino, come si chiamava quel gruppo civico che con il suo portavoce venne a chiedere un posto da vice sindaco nella sede del pd per far parte della coalizione della Montali? Puc? Pec? Pic? Poc? O Pac? Tu eri presente e puoi dirlo a chi legge l'Argano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu l'hai detto ano 15.49, ma il mio commento e' contro il benaltrismo non contro Pac che avrei voluto fortemente nella lista precedente per pareggiare certi estremismi di sinistra.

      Elimina
    2. Quello che voleva il vicesindaco era upp se vogliamo dirla tutta

      Elimina
    3. F.Q. forse non ti ricordi come sono andate le ultime elezioni,quelli di estrema sinistra non sono rientrati fra gli eletti.

      Elimina
    4. Upp a mio avviso rientra negli estremi di sinistra basti solo vedere la fermanelli. E da buona simistra estrema non sono stati capaci di fare nulla e sono andati a casa subito. I syriza del porto

      Elimina
    5. Upp e' estrema sinistra in pensieri ed opere!

      Elimina
    6. Basta vedere che fine ha fatto Syriza....

      Elimina
  12. Quoto!! sono capitato ad un incontro con questo gruppo e perlomeno mi sono sembrate persone equilibrate che non hanno sputato veleno su nessuno come è stato fatto in altri casi da altri, ma hanno semplicemente parlato del paese e posto soluzioni, a me non dispiacciono!

    RispondiElimina
  13. basta con gli avvocati

    RispondiElimina
  14. Invece a me sono piaciuti bravi;diretti e coraggiosi dimostrate al paese che cé altro oltre i partiti!

    RispondiElimina