QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

sabato 22 agosto 2015

MONTARICE NON CORRE IL PALIO (E SPIEGA PERCHÉ)

In una nota inviata al Cittadino di Recanati (come penso abbiate compreso da tempo, non ci sono relazioni diplomatiche aperte tra questo blog e il Presidente Reboli), il Comitato del quartiere Montarice spiega perché non correrà questa sera il palio. Le motivazioni si possono essenzialmente riassumere in:

 

A) ci mancano gli sciabbegotti

B) ci mancano perché in questo periodo di agosto sono impegnati in preparazioni atletiche per le rispettive discipline sportive che praticano

C) abbiamo fatto presente, senza essere mai ascoltati, che il periodo in cui si disputa il Palio (per le motivazioni di cui al punto B) non é il più idoneo e che la manifestazione andrebbe anticipata ai primi di agosto. Ma non ci ha ascoltato mai nessuno.

D) il Commissario ci ha invitato a trovare altri atleti per partecipare comunque alla manifestazione, ma noi non siamo riusciti a trovare nessuno

E) é inutile prendersela solo con il nostro quartiere quando altri, in passato, non hanno partecipato alla manifestazione senza che si propagassero le stesse polemiche. Non ci sono altre motivazioni, se non quelle indicate ai punti A) e B) che hanno portato alla nostra defezione.

 

 

Le spiegazioni fornite potrebbero risultare più che idonee a motivare la mancata partecipazione del quartiere. A me però sorgono alcuni dubbi e/o quesiti. Che provo ad estendere ai lettori del blog:

 

A) Il palio si corre da sempre in questo periodo di Agosto (tra il 22 e il 28/8). Come mai negli anni passati Montarice riusciva sempre ad organizzare una squadra più che competitiva, nonostante le concomitanti preparazioni atletiche dei suoi atleti per le discipline praticate, e quest'anno non ci riesce? Perché questa tempistica? Si potrebbe interpretarla nel senso che Montarice voglia mandare un segnale inequivocabile agli organizzatori e all'Ente Palio dai contenuti espliciti? Ovvero: o spostate il palio ad altra data o a noi non ci vedrete mai più?

 

B) Montarice dice, giustamente, che altri in passato non hanno partecipato. Senza che si scatenassero polemiche. Ma non é forse vero che un palio senza Montarice perde di significato? Non é forse vero che proprio Montarice, in passato, é risultato uno dei quartieri più battagliero nel preparare e interpretare l'evento uscendone spesso vincitore? Un palio senza Montarice, non é paragonabile ad un campionato senza Juve o Roma (o Milan o Inter)?

 

C) la ipotetica motivazione del punto B) non rafforza ancora di più la motivazione del punto A)? Ovvero, a Montarice da domani, non diranno mica ai vincitori... : "ti piace vincere facile eh..!!!"

 

In tutti i casi c'é un concetto che risulta piuttosto evidente. Piaccia o no, non c'é assolutamente feeling tra quartieri (soprattutto Montarice) e Ente Palio. Non sappiamo se questo dipenda dai personaggi che ricoprono ruoli di comando nell'uno o nell'altro versante. Ma che il giocattolo si é rotto lo capirebbe pure un bambino. E qualcuno, da una parte o dall'altra, ne dovrebbe prendere atto facendo spazio a figure più conciliative.

 

Oppure chiudiamo i battenti. E inventiamoci qualcosa d'altro per concentrare l'attenzione su Porto Recanati in questo periodo. Alla prossima amministrazione democraticamente eletta, spetterà anche questa ardua decisione.

 

 

21 commenti:

  1. argano, hai centrato tutti i punti ma nel finale ti sei svelato ,sarai mica uno di quelli che lo scorso anno è rimasto a bocca asciutta per il mancato palio , sarai mica un pro ente palio? dai leviamo anche il palio che tanto porto recanati ha un sacco di eventi l'estate donca rimini semu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei decisamente fuori strada. Io penso che l'evento non funzioni. E che vada profondamente rivisitato. E quando dico "rivisitato" intendo che forse sarebbe meglio dare vita ad un qualcosa d'altro di decisamente innovativo.

      Elimina
    2. tipo? cozzaro nero? notte vintage? mmmmmmm? secondo me cominciamo con l'appendere al chiodo l'attuale ente palio e dare spazio a persone con idee serie e sopratutto sponsor seri.

      Elimina
  2. appunto, se da tempo troppo tempo i problemi sono sempre quelli e si cerca di risolverli all'ultimo momento e qualcuno dice basta , significherà che una volta per tutte bisogna affrontare quelle problematiche .
    se la corsa impegna soprattutto i ragazzi sarà pure ora che i ragazzi prendano in mano la situazione senza mischiare quello che non c'entra e creare dissapori inesistenti . altro è l'organizzazione della sfilata ecc....altro è la massacrante corsa rappresentativa dei quartieri che necessita di tempi , regole precise e riinovate all'insegna dei tempi . RAGAZZI TUTTI DELLE SQUADRE fate in modo che quanto chiedete da tempo sia ottenuto altrimenti davvero è meglio chiudere che continuare con cagnare assurde

    RispondiElimina
  3. Ennesima Notapretestuosa di montarice che come al solito mira a far danno a porto recanati ed alla sua attrattiva turistica.

    Visto che vivono nel posto più brutto del paese dove i turisti non vanno. Vorrebbero che turto il paese sia triste come loro.

    RispondiElimina
  4. Argano, trovo la sua disamina completamente di parte e voluta solo per fomentare quella polemica che serve a far leggere il suo blog da più persone possibili.

    Argomento:
    A) il palio si è sempre corso in questo periodo ma lei non fa menzione del fatto che sono già 3 anni che le ciurme chiedono un cambio della data della corsa. Richiesta rimasta sordamente inascoltata.
    B) Quello che scrive è "fumettistica per bambini". Un palio è un palio, è una rievocazione storica, un evento sportivo e Montarice è solo un quartiere che da sempre lo interpreta affrontando una preparazione adeguata all'evento, proprio come gli altri quartieri. I risultati non possono decretare se un palio è degno di essere chiamato tale o no.
    C) Lei conosce lontanamente cosa significa correre un palio? Io si! Solo chi non conosce lo sforzo profuso per farlo può dire quello che dice lei. Io farò i complimenti al vincitore.

    Io non sono giornalista e non giudicherò il modo in cui è stato scritto questo articolo, solamente mi sentivo in dovere di rispondere a quelli che ritengo dei commenti sterili contro il quartiere che da dieci anni rappresento con orgoglio come sciapegotto.
    Sergio Machella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai scritto un "j'accuse" fuori luogo. A me piace raccontare quella che ritengo essere la verità ma che ovviamente è opinabilissima. Io penso che quello di Montarice sia un atto di forza. Che va chiamato con il suo nome: "ATTO DI FORZA". Tu non la pensi così? Parliamone civilmente.

      Elimina
  5. Argano, fai uno sforzo, leggi bene il comunicato e ti accorgerai che è stato sottoscritto dai ragazzi della ciurma del quartiere Montarice. Il Comitato di quartiere non c'entra niente. E' solo citato. Altri sono i comunicati emessi e inviati a chi di dovere. A te nulla è dovuto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo mica tanto, fai un piccolo sforzo. Se "a me nulla é dovuto" risparmiati questi commenti del cazzo. Sii coerente, se ci riesci una volta, e taci.

      Elimina
    2. finalmente hai dato una risposta secca e sensata, Argano.
      Sarebbe interessante far capire al "promotore" che le sue insoddisfazioni personali non ricadano su tutti e soprattutto saper quanti ne hanno le scatole piene di un simile soggetto......Reboli

      Elimina
    3. Angela Reversi22 agosto 2015 19:24

      Se l'argano fa dei commenti mi sembra più che ovvio: è lui il gestore del blog e ci mancherebbe che non esprima i suoi commenti. Tutto sta a mantenere un certo tono nel contraddire. Se non devi niente all'argano perché ti incaxxi tanto? Tra l'altro i dubbi espressi sono molto ma molto condivisibili!

      Elimina
    4. Questa piaggeria verso L'ARGANO prelude alla sua candidatura alle comunali prossime?

      Elimina
  6. Io penso che Argano abbia centrato il punto. I quartieri, o il quartiere, hanno tentato di far capire che la data del Palio non era gradita. Quelli del Palio non l'hanno capito. E un quartiere perspicace ha deciso che fosse giunto il momento di passare dalle parole ai fatti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come dovrebbero fare tutti gli altri ,senza andare a cercare il capro espiatorio con motivazioni in base alla simpatia o impegni extra corsa.
      sono i ragazzi che debbono guidare tutta la CORSA del palio ,puntando a regole aggiornate ai tempi , favorendo il ricambio generazionale perchè la corsa sia vivave ed appassionante . con tutto il rispetto per tutti quei giovani che fino ad oggi hanno dato l'anima per quella corsa , è ora passata che questi siano i dirigenti della gara passando il testimone , senza quelle restrizioni assurde del regolamento che ,lo abbiamo visto, obbligano tanti reduci a correre pur di formare la squadra , creano cagnare e divisioni : avanti il nuovo

      Elimina
  7. Il palio va fatto in bassa stagione, nessun turista si metterà a piangere per questo,non gliene frega niente a nessuno.quelli dei dintorni verrebbero lo stesso come sempre.

    RispondiElimina
  8. L'Ente Palio ha dirigenti regolarmente eletti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso nom li abbia mai avuti in compenso è pieno de avvocati però

      Elimina
  9. ARGANO è passato sto palio, manco un articolo???? come ti è sembrato? falle Du righe anche se non è il burchio potrebbe pure interessare a qualcuno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace ma a causa di problemi familiari non ho potuto assistere alla serata. Altri organi di informazione hanno comunque dato spazio all'evento.

      Elimina
  10. mi spiegate come mai la Ubaldi sfilava nel corteo insieme alle autorità cittadine?
    a che titolo?
    grazie

    RispondiElimina
  11. Ne ha diritto come lupa di mare!

    RispondiElimina