QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

mercoledì 8 aprile 2015

TRA I SOCIALISTI E UPP (E I PANDA)

Ieri una delle due branchie del Partito Socialista di Porto Recanati ha mandato un duro comunicato al Cittadino di Recanati, con il quale si prendono le distanze dai recenti “metodi-stili Sabri Montali” e si auspica che nella prossima assemblea popolare che verrà convocata da quelli di UPP (di cui questa branchia del PSI ha fatto sempre parte) venga fatta chiarezza.

In pratica, si tratta della quota parte di Partito che si riferisce a Giovanni Pierini. E che da sempre è in cattivi rapporti con l’altra parte del Partito che a Porto Recanati è identificata anche da Paese Vero di Gaetano Agostinacchio e dai soliti noti che non stiamo a nominare (possiamo asserire che sono come cani e gatti senza alcun dubbio di essere smentiti)


E’ singolare dunque che anche una parte dello stesso PSI non approvi i modus operandi messi in atto da Sabrina Montali nell’ultimo mese. E lo esplichi in maniera così netta. Possiamo dunque dire che vicino al nostro primo cittadino, al giorno d’oggi, sono saldamente schierati i sottonotati "panda" ad imminente rischio estinzione:


- Italo Canaletti (perdonato nel caso Canaletti – Pacella nonostante quelli di UPP avessero giudicato tale fatto “deprecabile”. Non è un caso se era accanto al sindaco alla Bara de Notte..... con quelli di Upp che tenevano le distanze come se i due fossero lebbrosi... )


- Attilio Fiaschetti (l’uomo la cui asticella della sopportazione tocca picchi inauditi se la Ubaldi, da sindaco di centro destra a Porto Recanati, si candida con il centro sinistra con l’UDC in provincia, mentre si assopisce fino alla anestesia totale per i recenti casi che si sono succeduti in maggioranza che, evidentemente, non lo interessano più di tanto)


- Andrea Dezi (l’eterno indeciso - pentito. Praticamente muto. Parla solo se gli si estorcono le parole.... )


- Paese Vero di Gaetano Agostinacchio (recentemente "premiato" con la assolutamente meritocratica e indiscutibile scelta della presidenza della Farmacia. Quando la Montali ha visto il suo C.V. sembra abbia detto: "non ci sono dubbi, questo è il mio uomo....." )


Tutto il resto dello scibile umano ha avuto parole molto critiche nei confronti del Sindaco Sabrina Montali. Ivi compresi coloro che alzano il proprio braccio ai Consigli Comunali consentendole di conservare la fascia da Sindaco. Ovvero i 6 di UPP cosiddetti "diversamente Montaliani" . Che vorrebbero fare di tutto per distinguersi da Sabrina. E che non hanno capito che l’unico modo per distinguersi veramente è staccare la spina. E mandarla a casa.


Sabrina Montali prende atto e sorride. Come del resto immaginiamo stia facendo Gaetano Agostinacchio (che se ne sbatte altamente degli 80 commenti tutti negativi sulla sua nomina pervenuti nella giornata di ieri al blog e degli uteriori 70 che abbiamo censurato per evitare di scadere negli inferi della dialettica epistolare) Fino a quando i Panda rimangono al suo fianco, comunque, Sabrina Montali non ritiene di avere nulla da temere. E quelli di UPP non la turbano ovviamente più di tanto. E’ assodato. Altrimenti non ne combinerebbe loro una dietro l’altra senza soluzione di continuità. Sa perfettamente che torneranno buoni all’ovile. Dopo aver sfogato la rabbia in comunicati ai quali non daranno seguito. Del resto sono quelli che derubricano (in totale autonomia intellettuale) i fatti da “deprecabili” a “mere leggerezze”. Come se i loro elettori li avessero non si sa come autorizzati a fare ciò....


Quello che non ci quadra, comunque, è questa fantomatica assemblea popolare che quelli di UPP dovranno convocare per relazionarsi con il loro elettorato. Sia chiaro: potrebbe essere una forma di coinvolgimento sicuramente meritevole di considerazione. E come tale deve essere rispettata. Ma non abbiamo capito le modalità di svolgimento di questa assemblea. Si, perché UPP non è un partito. E’ un movimento abbastanza immaginario (ne fa parte pure il PD fino a prova contraria). Non ha tesserati. Non ha un direttivo. Non ha struttura verticistica democraticamente eletta. E’ sostanzialmente il nulla. Certo, un nulla che con i suoi candidati ha totalizzato 1.500 preferenze. Mica poco direte. Ma non è certamente una identità definibile con una struttura consolidata.

Per cui, se questo nulla, si riunisce, non può far votare tesserati sulle varie mozioni. Non può sottoporre al giudizio degli iscritti la mozione SI alla Montali contro la mozione NO alla Montali.

L’unica cosa che potrebbe fare è munirsi di uno strumento di misurazione dei decibel. E in base a come urla la gente che accorre, decidere. Un po’ ridicolo, se ce lo consentite….

Pertanto, noi, a questa assemblea organizzata da UPP non ci crediamo. Anzi, pensiamo proprio che non verrà mai convocata. Ma staremo a vedere. Certo, ormai si sono sbilanciati. Qualcosa dovranno inventarsi.


Una marcia indietro degna, ad esempio…….



Esemplare di Panda in estinzione


 

9 commenti:

  1. Io ste persone UPP,Psi, Sel, me le ricordo tutte cosa dicevano mesi fa quando il PD esternava i stessi problemi con cui loro adesso ci si vogliono pulire la faccia!
    Vergogna!

    RispondiElimina
  2. Qui da noi ancora diamo parola e credito (e pure tanto) al PSI che a livello nazionale non è arrivato neanche allo 0,06%, qs per farvi capire quanto è evoluta la testa e la percezione dei ns concittadini portorecanatesi. Altro che Panda, sono ai livelli della tigre albina del bengala, praticamente come lo STRONZIO nell'acqua minerale: tracce.

    RispondiElimina
  3. Sarei curioso di sapere se il plurititolato Pierini avrebbe pubblicato ugualmente quel comunicato in caso di sua nomina alla F.C. E già perché ha omesso di dire che nei giorni scorsi ha sponsorizzato molto la sua candidatura. E non venga a parlare di meritocrazia perché il suo curriculum non è certo migliore di quello di Agostinacchio! Quelli di Upp invece ormai navigano immersi nella più fitta nebbia del fanatismo. Ma poi ci vuole solo uno stolto per considerare veri i 1500 voti ottenuti alle ultime elezioni con quel sistema dopato. Se va bene sono si è no 800

    RispondiElimina
  4. Basta con questi partiti o pseudo partiti zombie,se il bar dello sport fa una lista avrà più iscritti e più idee sensate di Questi Signori della partitocrazia più becera.

    RispondiElimina
  5. GLI STESSI, SI DICE GLI STESSI, dopo le h corso intensivo sugli articoli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei il solito a cui piace di più il dito che la luna!
      Ma quanto ti piacerà sto dito!

      Elimina
    2. Difficile dare credito o ascoltare i giudizi di un semianalfabeta

      Elimina
  6. UPP - cosa è Uniti Per i Panda?

    RispondiElimina
  7. Falaschini Quirino8 aprile 2015 10:37

    SASSOLINO:
    Virgolettato dal corriere di stamattina: "necessità assoluta di modificare i metodi recenti del sindaco".
    O ragazzi ma non dicevate che era il PD il 21 ottobre che voleva mettere il sindaco "sotto tutela"?.
    NO COMMENT!

    RispondiElimina