QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

sabato 11 aprile 2015

RICCETTI: SE CE NE ANDIAMO NOI......

La seconda  mano  della partita  a  Poker che  si  sta  giocando  alle  spalle  del  paese si concretizza attraverso le dichiarazioni odierne del vice sindaco, assessore all'urbanistica e leader di UPP Lorenzo Riccetti. Che parla (lui...) di triste teatrino e dice di non voler giocare a poker giocandoci invece alla grande.

Ad un certo punto dell'intervista/dichiarazione Riccetti dice:

 "Non può essere un politico a dover dire chi deve e chi non deve stare ai bottoni di comando. Voglio sapere se quello che abbiamo promesso alla gente cioè discontinuità con il vecchio e il cambiamento corrisponde a verità" 

Ne deduciamo che il politico cui si riferisce Lorenzo Riccetti è Gaetano Agostinacchio.  Vero manovratore dell'altro lato del tavolo del poker. I due si odiano, inutile sottolinearlo. E con questa mossa Riccetti rilancia le fiches sul piatto. Le sue parole, tradotte, significano più o meno questo:

"Abbiamo promesso un cambiamento, dobbiamo sganciarci da personaggi come Agostinacchio che muovono le pedine a loro piacimento con metodi da Prima Repubblica. Dobbiamo provare ad essere altro.  Perchè  è  altro  che  l'elettorato  si  aspetta  da  noi.  Partendo  dalla applicazione  di  criteri veramente meritocratici" 

Ad occhio e croce vi diciamo che saranno costretti a ricomporre. Con una rimescolatina alle deleghe. Inizialmente tornerà qualche sorriso. La Farmacia continuerà a costituire il problema dei problemi. Ognuno cederà su qualcosa. E ci riproveranno.

Ma quando ti metti a governare in una coalizione con persone con cui non hai dialogo, non parli, non ti saluti, non rispetti e praticamente odi,  le cose non possono mai sanarsi. E arriverà il giorno del redde rationem. Se quel giorno sarà tra qualche settimana o tra un anno, non lo sappiamo. 

Sappiamo però una cosa certa: Riccetti e i suoi, ormai, dentro Palazzo Volpini, non ci stanno più per governare. Ci stanno per controllare tutto ciò che la parte opposta del famoso tavolo di Poker, telepaticamente guidata dai grandi vecchi del solito defunto partito di 100 elettori , gli propineranno quotidianamente. Alle loro spalle. Senza avvisarli. Senza consultarli. 
Riccetti e i suoi faranno i revisori. Rodendosi quotidinamente il fegato.

Chi muove le fila ha fatto dimettere, come prova di forza, tre assessori e un CDA della farmacia.

E non si chiama Sabrina Montali.

Sabrina Montali e i tre Assessori, ormai, sono il mezzo usato dalle menti grigie,  per mettere Riccetti alla porta.



60 commenti:

  1. Per favore andatevene......

    RispondiElimina
  2. Ma qualcuno può andare da Poeta e ricordargli che è un consigliere comunale?
    Di opposizione (almeno così pareva)?
    Ma si è addormentato?
    Vegeta?
    E' vivo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I grillini in parlamento si presentavano con il regolamento in mano per enfatizzare il fatto che i loro diritti fossero continuamente calpestati. Oggi viene calpestata l'intelligenza dei CITTADINI portorecanatesi e la meritocrazia. Si fa finta che delibere emanate da questa stessa giunta non esistano ma Poeta tace. Non c'è la minima considerazione da parte del sindaco sulle istanze dell'opposizione (d'altronde neanche della maggioranza) e Poeta tace. Anzi in consiglio comunale riesce perfino a sorprendere piacevolmente il primo cittadino, intenta a chiacchierare amabilmente con la segreteria, rimproverando la collega Cicconi di aver travisato il senso del voto sulle partecipate. Il Pd stava facendo proposte di risparmio delle partecipate e spiegazioni sulle mancate promesse del consorzio del Nera, forse chi era su un altro pianeta era proprio il cons. 5 stelle!

      Elimina
    2. Grande Emanuela

      Elimina
  3. C'era una volta NPP. C'erano una volta quelli che ci promettevano sicurezza, nuovi presidi di polizia all'HH e ci siamo ritrovati invece con più prostitute che prendono il bus con i nostri figli, un posto di polizia stradale smantellato nella completa indifferenza delle istituzioni e una criminalità diversificata e in aumento. C'erano una volta quelli del bilancio partecipato mentre ad oggi il bilancio è più blindato di Fort Knox. C'erano quelli della partecipazione popolare che oggi per il sindaco sono solo fastidiosi tribunali cittadini. C'erano quelli dei fondi europei che forse oggi hanno capito che ci vuole preparazione e capacità di progettazione. C'erano quelli del nuovo che si rimangiano le delibere perché forse eccessivamente nuove. E servono i bluff delle dimissioni , le pantomime e le interviste per capire che il progetto è fallito????

    RispondiElimina
  4. mentre nessuno governa il paese sta andando IN MALORA bisogna che qualcuno intervenga CHE SQUALLORE!!! con canaletti ass. al turismo siamo nella Melma finoal collo( non ne capisce una mazza) altro che RIVIERA DEL CONERO!!!!

    RispondiElimina
  5. Io ho una stima profonda per Riccetti e per quello che ho conosciuto di lui mi sembra che se si dovesse continuare come oggi non l ho mai conosciuto bene !! Come si può pensare di continuare nel modo in cui si governa oggi il paese che prima delle elezioni credevamo in questa gente è speravo veramente di cambiare oggi le ritrovi sfiduciati delusi e quanto altro ... allora caro Riccetti fatti vedere e soprattutto fai vedere la tua serietà a costo di andare a casa perché così continuando faresti una figura che non è quella che conosciamo !! Così non si può e non SI ANDRÀ AVANTI presto dovrete andarci per forza !!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquillo amico. Il grande Riccetti resta buono buono come un cagnolino, al suo posto. Gli attributi non abitano qui. Quello che blocca tutti e' il pensiero del dopo. Dopo la grande ammucchiata non si potrà più fare, dopo la gente ti chiede cosa hai saputo fare. Dopo la Montali con tutte le figuracce fatte dovrà tornare a fare l'avvocato e buon per lei se ancora verrà accolta tra i suoi colleghi dopo che ha detto che di loro non ci si può fidare, dopo, per loro, il nulla. E allora visto che gli attributi e la dignità non abita qui, resta tutto così. Almeno risparmiateci i teatrini

      Elimina
    2. tutti questi discorsi per delle dichiarazioni in sé insignificanti? Riccetti che alza la posta è un articolo nemmeno da leggere per la pochezza politica che lo contraddistingue.

      Elimina
  6. Se ce ne andiamo noi. ....... per davvero!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppo bello per essere vero....................

      Elimina
  7. CARA AMMINISTRAZIONE COSA PENSATE CHE LA GENTE A PORTO RECANATI SIA TUTTA SCEMA ? I GIOCHETTI PERCHÉ SOLO QUELLI OLTRE AL CHIACCHERICCIO SAPETE FARE SIA SCEMA ? O ALTRO ! METTETE IN DUBBIO L INTELLIGENZA ALTRUI ? NON SO SR IN QUESTO GIOCO RICCETTI CI VUOL STRARE MA NOI PORTO RECANATESI SIAMO STANCHI DI SOPPORTARE TUTTO QUELLO CHE STATE FACENDO !! PER FAVORE INIZIATE A LAVORARE CORRETTAMENTE NON VI DICO DI ANDARE A CASA QUELLO VE LO DICE TUTTI MA DI LAVORARE PER IL PAESE È SOPRATTUTTO PER LA GENTE DI PORTO RECANATI NON LO SAPETE FARE? ALLORA DEDUCETE VOI IL FINALE ....

    RispondiElimina
  8. Riccetti il tuo articolo sul giornale fa acqua le decisioni che volevi e vorresti prendere sono archiviate e solo questa la verita

    RispondiElimina
  9. In tanti anni che insegno nelle scuole è la prima volta che unammistrazio e non si presenta non dico con i cioccolatini perché costano e DOBBIAMO TAGLIARE ma io penso che gli auguri per la santa Pasqua sono doverosi. !!! Ma forse a forza di tagli qualcuno per errore ha tagliato la lingua al sindaco. fosse verboso!!!!,,,

    RispondiElimina
  10. Non mi è stato mai particolarmente vicino politicamente Riccetti ma devo ammettere che è l'unico che sembra intenzionato a fare sì che il programma elettorale si tramuti in fatti e decisioni concrete.
    Perchè mai non dovrebbe aver ragione a bacchettare il Sindaco per le continue uscite ed azioni non decise in maggioranza e soprattutto improntate ed ispirate dal vecchio che più vecchio non si può.
    Perchè come si esprime il Sindaco ed i suoi adepti a livello di linguaggio, mosse ed allusioni ricorda più il bieco craxismo degli anni ottanta e non certo il linguaggio semplice, modi nuovi di far politica come auspicava di fare la coalizione.
    Sono anche convinto che ci sia un'imprinting "socialista" ispirata da alcuni numi tutelari che non si rassegnano a presiedere qualche convegno pseudo culturale o ad occupare qualche posto pubblico.
    E questo l'aveva capito anche Capponi con la Nostra...

    RispondiElimina
  11. Oggi e domani andiamo a firmare per la lega!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma vai a cagare te e la lega

      Elimina
    2. Vacci tu e Vendola!

      Elimina
  12. Si bravo con Fiaschetti che si è dimesso ed ha assimilato subito come ci si muove da vetero socialista....

    RispondiElimina
  13. Che se ne vadano subito, ma il buon Dio questo miracolo non ce lo fara'. In un colpo solo ci libereremmo di sirolesi, loretani e chi più ne ha più ne metta. Con tante caxxate che fa Renzi non capisco perché non faccia una legge per evitare a chi vuole fare politica locale di andare a fare danni nei paesi o città dove neanche abitano

    RispondiElimina
  14. Ma andatevene siete un latte acido, scaduto e sapete di muffa! via!

    RispondiElimina
  15. Ok, ognuno dei due "opposti schieramenti", chiamiamolo così, hanno fatto a gara per dimostrare chi è più forte. Diatribe interne ci possono stare in qualsiasi amministrazione, anche la Ubaldi non lo può negare. Ma ora quello che ognuno dei due dovrebbe fare è che entrambi rinuncno alle proprie ferree posizioni e cedano in qualche cosa. Stare sempre ai ferri corti vi logora e vi fa perdere la stima degli elettori, pensateci bene. Una elettrice

    RispondiElimina
  16. Fare tutte queste sceneggiate napoletane a cosa serve a far Incaz.... di più chi vi ha votato. Un paese allo sfascio e qualcuno si permette di dire che volevate fare per questo paese chissà cosa !! Per me avete fatto tanto è poi tanto DI DANNI ridicoli vi mancava questa delle deleghe ora siete veramente PIETOSI !!

    RispondiElimina
  17. Andiamo alle votazioni !!! Queste teatrino ha stufato a tutti !!!

    RispondiElimina
  18. Che amarezza...... Riccetti, hai assessore al bilancio e servizi sociali, vicesindaco e assessori all'urbanistica, hai altri 4 consiglieri del tuo gruppo con te in consiglio comunale. Ma che cazzo vai cercando????

    RispondiElimina
  19. Infatti 20 di turismo precedenti hanno portato il paese a livelli migliori , io sono invece convinta che Lui (canaletti) si la persona giusta, so che già ha progettato e programmato diverse cose gli altri assessori fenomeni cosa hanno fatto negli altri anni ? Non fatemi ridere per favore !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sei narcotizzato/a?

      Elimina
    2. chi sei, la moglie di Italo?

      Elimina
    3. Ma che moglie e moglie... è Pacella!

      Elimina
  20. Caro Riccetti come hai tenuto a precisare pubblicamente che l articolo uscito sul corriere adriatico non è farina del tuo sacco. Bravo ! Cosa vuoi farci capire che abbiamo votato una persona diversa da quella che conoscevano !!! A te la poltrona non solo ti scappera dal culo ma fra un Po dovrai uscire con il pannolone perché riesci grosso non solo i rospi dovrai ingoiare ma devi difendere il tuo fondo schiena !!!!!! .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di quale articolo parli ano delle 14.46? Come fai a sapere che non è farina del suo sacco? Ti fidi sempre ciecamente di tutti? Ricorda il programma di Imola, quello sì che è istruttivo. Molta gente è abituata a lanciare il sasso e a nascondere la mano. Attenzione ai giudizi, dunque. cìè sempre qualcuno che nega anche l'evidenza. . .

      Elimina
  21. Io penso che nella vita bisogna lasciare sempre un buon ricordo di noi ! Voi cari amministratori e gentilissima sindaco anche fra 4 anni cosa farete come vi presenterete in inverno il paese si stringe ci si incontra tutti i giorni . Dopo aver fatto tanto danni come riuscirete a ritornare alla vostra vita quotidiana lei sindaco dopo aver offeso tanta gente fra cui i suoi colleghi come si presenterà parlando di colleghi ha perfino detto che non sono alla altezza del loro operato e voi amministratori quante promesse pre elettorali posti di lavoro sicurezze ecc. Ma come fatrete io non vi consiglio di andare a casa ma per un giorno mettetevi nei panni di una delle tante persone a cui avete fatto del male. E NE SONO MOLTE ......d

    RispondiElimina
  22. CITTADINANZATTIVA11 aprile 2015 16:35

    domani è domenica mettiamo da parte (xqualche ora) la politica locale che ci fa tristezza, se volete trascorrere un paio d'ore in compagnia e allegria partecipate alla" 2 CAMMINATA PER IL TUO CUORE " appuntamento ore 9 giardini EUROPA partenza ore 9.30 come da programma se Argano gentilmente pubblicherà! MIRELLA( TDM )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo caro Pino hanno politicizzato anche quella!!!

      Elimina
  23. e l articolo del resto del carlino pure quello è fantasia!? Penoso

    RispondiElimina
  24. Lorenzo, stai calmo, non buttare all'aria quanto è stato fatto finora da tutti voi della giunta Montali. Mettetevi intorno ad un tavolo e ragionate, non fate alzate di ingegno, tutti noi che abbiamo creduto nella lista Noi per Portorecanati abbiamo fortemente bisogno che vi rimettiate insieme a ricomporre le situazioni critiche nel bene del paese, questo conta! E tu Montali dovresti smettere di fare di testa tua e ascolta tutti i tuoi assessori e consiglieri, è tra di voi che dovete trovare la soluzione ai problemi, non siate testardi. Prendete le decisioni non con l'idea di favorire qualcuno, ma in nome del merito e del giusto valore delle persone. Ci sono problemi ben più gravi in Italia e nel mondo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non temere, signor 17.26. tutto è già scritto, esattamente come tu vorresti che fosse. Meju che rubba i nostri che quelli de lora. Ecco il nuovo modo di governare.

      Elimina
  25. Troppo facile andarsene tutti riconsegnandoci alla Ubaldi. Il sindaco ha sbagliato perché ha tentato di riaprire alla vecchia politica: si metta seduta con Riccetti e riporti il paese al merito, alla politica che guarda alle persone oneste, e scelga gli individui che hanno spessore, tute cose che dal sindaco non abbiamo ancora visto. Ha sbagliato, ma non è un problema se sistema a DOVERE le cose.

    RispondiElimina
  26. Il sindaco ha delle grosse responsabilità in quello che è successo. Non doveva giustificare Canaletti, doveva interrompere i rapporti con la Pro loco, non doveva chiamare Agostinacchio , che ancora non ho capito cosa c'entra, visto che non era neanche candidato. Riccetti e i suoi è ora che si svegliano, perché il gruppo dei 6 ancora non ha capito che governa, governa e deve deve fare scelte per il paese è alzare subito subito la voce, non aspettare le calende greche?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riccetti alza la voce? Ma se ha paura delle totto'. Sai quei cani che abbaiano a rompersi la gola fino a che sei fuori dal recinto e che appena entri si nascondono dietro al pagliaio? ecco, ci siamo.

      Elimina
  27. Il sindaco non ha giustificazione alcuna per quello che ha fatto, nessuna. Canaletti frequenta da sempre Pacella. Pacella frequenta da sempre Agostinacchio che frequenta Canaletti che frequenta Dezi che frequenta Canaletti, Pacella e Agostinacchio? Cosa ti mischi tu che sei sindaco con sta cricca!

    RispondiElimina
  28. Perché un sindaco parla di un Pacella abituato a comportasi in modi non trasparenti per un politica abietta di circa un ventennio e poi apre la porta ad altrettanti personaggi simili al sopraddetto? È perché Riccetti non ha chiesto che Canaletti fosse sbattuto fuori? Perché Riccetti ha accettato che Canaletti fosse scusato e che l'amministrazione continuasse i rapporti con la pro loco? Perché per la farmacia Riccetti non ha preteso PRIMA, la presentazione dei curricula?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi pisce, amico delle 17.45.

      Elimina
  29. la solita storisa di chi con il 3,5% fa l'ago della bilancia . Da Craxi inb poi ill PSI si è sempre buttato dove tirava il vento favorevole. Questa è vecchia politica stantia e non il nuovo che avanza. Vi prego mandateli a casa. VERGOGNOSI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La politica è questo, ingenuo delle 18. Chi non la sa fare se ne stia a casa, Ma veramente crediamo che sappia governare l'ingenuo che tutto cuore e niente cervello?

      Elimina
    2. Vatti a rivedere la definizione di Politica mio caro Roosevelt

      Elimina
  30. SAREBBE ORA CHE RICCETTI E COMPANY FACCESSERO UN INCONTRO CON LA POPOLAZIONE CHE LI HA VOTATI PERCHÉ VOGLIAMO CONOSCERE LA VERITÀ.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La popolazione che li ha votati gli dirà di andare avanti perché sennò torna la Ubaldi. La popolazione che li ha votati è già stata ammaestrata e dirà esattamente quello di cui sopra.Il mito del popolo: ma scherziamo?.

      Elimina
  31. Adesso ci mancava cittadinanza attiva. Oltre alla camminata perché non vi occupate di come viene gestito il piano terra dove stanno i poliambulatori della usl? Sono zozzi neri, le sedie zozze da far schifo, i muri tutti sporchi, l'intonaco delle scale che casca. Quando vai alla cassa tutti sanno quello che dici perché stiamo tutti in fila uno sopra un altro è il giovedì mattina c'è mischiamo tutti coi figlioli che fanno i vaccini. Mi figlia per fa un' eco, perché spetta un bambino deve andare a Osimo, se no se ne parla a dicembre che già ha partorito e poi su sta camminata,a me me lo dice il medico mio come me devo comporta, cosa devo mangiare, dove stanno i medici che chiamate sempre sto ninona' che a e me vede si e no una volta ogni due anni.

    RispondiElimina
  32. Credo che UPP deve incontrare con un'assemblea i suoi elettori.

    RispondiElimina
  33. Carissimi amici,
    io spero che non cada il governo cittadino, devono dimostrare al paese cosa sanno fare senza scuse, e poi continuare a camminare per la città ( se la vergogna non li divora, purtroppo mi sembra che in giro non facciamo più molte presenze)

    RispondiElimina
  34. Cari sostenitori di Riccetti, ma di che cosa vi meravigliate? Semplicemente è arrivato il tempo di pagare pegno ai burattinai che hanno messo insieme questa giunta, il sindaco proposto da loro sta ricambiando in moneta sonante, e tu caro Riccetti te ne devi stare buono buono all'angolino, altrimenti avresti dovuto prendere posizioni a suo tempo, quando eri semplicemente capogruppo di una coalizione perdente e senza peso politico. Onestamente penso come molti che il vostro consenso alle ultime elezioni, siano il frutto dell'alleanza con il tanto vituperato PD !!!!!

    RispondiElimina
  35. CITTADINANZATTIVA11 aprile 2015 22:03

    Anonimo18:33 noi come associazione le problematiche che hai elencato le abbiamo segnalate non 1 ma 100 volte a chi ne ha competenza, comunque se ancora non lo sai ci stanno delle schede xle segnalazioni reclami suggerimenti nella apposita cassetta proprio a fianco sala attesa medici se vuoi una risposta FIRMATI oppure mi trovi ogni mercoledì mattina 10-12 circa presso il tavolo d'ascolto 1piano reparto cardiologia, se domattina vieni alla camminata meglio ancora, MIRELLA ( TDM )

    RispondiElimina
  36. Per diventare un bravo medico, un bravo ingegnere, bisogna studiare anni e anni e fare tanta pratica.
    Perchè dunque per poter governare basterebbe solo essere eletti?
    Cerchiamo di essere, realisti.


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok,ano 22.43, però io ci metterei anche tanta esperienza di vita di tutti i giorni,attaccamento e presenza al territorio che si vuole governare,buonsenso, mente libera da personalismi ideologie e tanto tanto tanto rispetto a 360 gradi.
      Se non hai queste cose non puoi governare , quelle elencate sopra da te non bastano!

      Elimina
    2. tanta pratica = tanta esperienza.
      attaccamento al territorio, presenza, rispetto,buonsenso ecc.ecc. dovrebbero essere condizioni imprescindibili, per questo non le ho elencate.
      La mente libera dalle ideologie è un'utopia. Appartenere ad un partito significa avere una fede diversa da chi appartiene ad un altro, significa aver aderito, se non ad una ideologia ad un'idea precisa. Significa avere un manuale scritto da cui attingere le risposte. Se non lo fai arrivano puntuali i comunicati dalla sede centrale, come quello che è arrivato oggi dal PD, che "richiama" all'ovile le pecorelle smarrite. Sono convinto che questa giunta potrebbe avere tutte le qualità per governare bene. L'unico problema è che mancano totalmente di esperienza. La politica è una jungla e non puoi improvvisare. Non si può dare spazio alle emozioni. Prima di fare un passo bisogna pensarci e ripensarci cento volte, altrimenti cadi nella palude e sparisci per sempre!Se ci sarà, la giunta Montali 2.0 dovrà far tesoro di quanto è successo, altrimenti avremo perso altro tempo prezioso e sarà un male per tutti, anche per quelli che li vorebbero mandare tutti a casa.

      Elimina
    3. Anonimo del 12.4 20:18,
      apprezzo quello che hai scritto e lo condivido in gran parte, tranne il punto del "difetto di inesperienza" che rilevi nei confronti degli odierni politici.
      Non credo che oggi possa esserci più lo spazio per questo genere di "esperienza" che consiste in gran parte nella coltivazione dei sottoboschi politici, della pratica dello scambio di favori ai fini della conservazione del potere personale,
      La Politica nuova consiste proprio nel rifiutare certi sistemi e proporsi nell'offerta di amministrazione della cosa pubblica con idee che privilegino gli interessi della comunità nel suo intero corpo.
      Certo, questo crea grande resistenza nel vecchio corpo del burosauro partitico tradizionale, ma piano piano si svelano gli impostori e gli incapaci.
      Tu dici che la mente libera dale ideologie è un'utopia, io sono convinto del contrario.
      Le ideologie non esistono più, dopo l'abbandono di quelle tradizionali che vengono evocate solo per fomentare lo spirito fazioso di parte, come nel peggior tifo calcistico (ammesso che ne esista uno buono!).
      Le ideologie che oggi mancano all'appello?
      Presto detto: concezione della comunità e rispetto del territorio, per esempio.
      Siamo d'accordo che il territorio può essere consumato all'infinito a vantaggio di una imprenditoria meramente speculativa?
      Abbiamo visto sul Burchio un dimenarsi di tifoserie pro e contro, ma ma i una serena riflessione su ciò che comporta effettivamente l'intervento su tutto il tessuto urbanistico ed economico del paese.

      Elimina
  37. O Lorenzo il fondo schiena o lo incolli alla poltrona o bisogna che lo proteggi. La mira è la stessa complimenti sei un grande !!

    RispondiElimina
  38. ma certa gente dove li va a prendere 12000 euro ogni anno se cade questa maggioranza.

    RispondiElimina
  39. Non se po campà de politica: chi ce campa è che non è bono da per lu! Guardateve e fate do conti: robbaccia

    RispondiElimina