QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

mercoledì 22 aprile 2015

L'ANONIMATO IN QUESTO BLOG - LA PROPOSTA DEI 5 STELLE

Pubblichiamo una proposta del Movimento Cinque Stelle, e, a seguire, nostre considerazioni:
Anonimo? No grazie!

Caro Argano, apprezziamo molto la tua attività diinformazione e discussione nella comunità di Porto Recanati, e quando ci sembrautile, senza intasare i tuoi spazi, cerchiamo di dare il nostro contributo dicittadini del Movimento Cinque Stelle.
Ci piace la completezza degli articoli che spesso rimettonoinsieme uscite precedenti e permettono di farsi un’idea più esauriente degliargomenti. L’unica cosa che non condividiamo della vostra gestione del blog è l’anonimato dei commenti, che liappiattisce tutti in un minestrone in cui ci vorrebbe solo un filologo percapire se l’anonimo B che dice tutto il contrario dell’anonimo A è la stessapersona in crisi schizofrenica o sono due persone diverse.
Come vedi diciamo questo nell’interesse del blog, perrenderlo più interessante, e più godibile la sua lettura.
Noi consideriamo la trasparenzacome principio fondante del nostro movimento, per cui ci mettiamo sempre nome,cognome e faccia su tutto ciò che diciamo, scriviamo e facciamo, come abbiamosempre fatto nei nostri commenti ai vostri articoli. Tuttavia sappiamo che “ilpaese è piccolo e la gente mormora”, e che qualcuno si sente più libero diesprimersi dietro l’anonimato. Non pretendiamo perciò di sapere chi si nascondedietro “Anonimo delle ore xy”, ma proponiamo come netiquette del commentatore odi firmarsi, se ne ha il coraggio, la convinzione, l’onestà d’animo, o di usareun nickname, un nome finto che peròsia sempre lo stesso, in modo che invece dell’anonimo leggiamo “Ilgrandepuffo”o “Ubaldiforever” e capiamo meglio che cosa dice, se ribadisce o sicontraddice, se provoca e non risponde o se chiede e ascolta la risposta.
Che te ne pare? Ti piace l’idea? Pensi che possa piacere ailettori? Se non ti piace, ci spieghi perché?
L’Ufficio Stampa delMovimento Cinque Stelle di Porto Recanati


Non so se la proposta sopra avanzata possa rappresentare una sorta di soluzione all'anonimato che, piaccia o no, è insito nel web. Il problema è che un commentatore potrebbe divertirsi. Un giorno firmarsi come "Ilgrandepuffo" un altro "Ubaldiforever" e il giorno dopo ancora come "AmoSabrinanonostantetutto". E saremmo al punto di partenza.
Personalmente tra anonimo e uno pseudonimo o nickname che potrebbe variare a piacimento di chi scrive, trovo poca differenza.
L'unica soluzione che eliminerebbe l'anonimato è quella messa in atto da Cronache Maceratesi. Che corrisponde però ad una specie di schedatura appropriandosi di dati sensibili del commentatore. Ovvero pretendere una PEC, una copia di un documento, e una registrazione con rilascio di nome utente e password. Un pò troppo, forse, per commentare in un blog. Non è un caso che dopo la schedatura dei commentatori, proprio su Cronache Maceratesi. i commenti siano ovviamente diminuiti drasticamente nel numero.
E poi si, diciamolo: a volte, dietro ai commenti anonimi c'è anche la paura di segnalare una certa problematica e vedersi come tacciati di essere "nemici dell'amministrazione comunale", con quello che ne potrebbe conseguire. E non tutti sono disponibili a questo. O per paura, o perchè non vogliono comunque esporsi.
C'è un'ultima cosa: io sono pienamente convinto che chi critica gli anonimi abbia almeno una volta commentato da anonimo in questo blog. E questa è una contraddizione in termini, se permettete. Pertanto, e concludo, non avendo nessuna intenzione di mettere in pratica quanto fatto da Cronache Maceratesi, gli anonimi continueranno a prosperare in questo blog. Anche se si dovessero appellare con un curioso nickname. 

L'ARGANO






37 commenti:

  1. 5stelle ... un pò di originalità. ... è copia incolla di un post di riccetti di un anno fa

    RispondiElimina
  2. ben detto Argano! il paese è piccolo la gente mormora poi ti guardan male sia da destra che da sinistra!

    RispondiElimina
  3. quessi i pensieri dei 5 stelle?
    nun c'era bisogno de rivoltà el comune cume un calzetto ?
    cun tutte le cose che servene al paese il pensiero è se anonimo o no ?
    nun ce fa te sbudellà de ride o piagne e dateve da fa pittosto

    RispondiElimina
  4. Gabriele guidi22 aprile 2015 14:25

    Anonimo 22/4 ore 14.08 , con la tua saggezza, facci sapere quali sono le cose che servene al paese ? Falle sapere però a tutti, maggioranza attuale compresa ed ex-maggioranza passata, visto che ancora ci sono e non sono state affrontate. Sbaglio ? Ah, puoi farlo da anonima/o, visto che non sei capace di assumerti la responsabilità di quanto scrivi e ti nascondi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oh Guidi, siete voi che vi siete proposti a governare e a risolvere i problemi, non noi anonimi cittadini qualunque! Fate voi le proposte, se ne siete capaci, proposte realizzabili, non campate per aria o utopistiche! Fate vedere le vostre menti cosa sono in grado di partorire! Noi siamo il popolino, siamo qui a criticare da anonimi, mentre voi avete mezzi e rappresentanti qualificati per intervenire! In che modo siete stati utili per la città, in un anno? come avete vigilato e controllato gli atti comunali? La prego, si rimangi il post, lo ingoi, e faccia qualcosa di concreto!

      Elimina
  5. Fatevi l'anagramma della parola" anonimo".
    Usciranno altre 1260 parole,definite o non, poi divertitevi.
    Eccone una.

    RispondiElimina
  6. Gabriele guidi22 aprile 2015 14:30

    Argano, scusa , ma probabilmente non essendo politico non riesco a capire il motivo fondante dell'esistenza ed utilizzazione di un anonimato. Ma perché dovrei utilizzarlo ? Perché non assumermi la responsabilità di quanto scrivo ? Perché nascondermi ? Il paese è piccolo ? Ma il paese resterà "ancor piùi piccolo" in questo modo ! Ti sarei grato se ci spiegassi, soprattutto chi lo utilizza, una motivazione concreta dell'utilizzo dell'anonimato: forse non far vedere che in orario in cui dovrebbe lavorare, in realtà non sta lavorando ma sta digitando al p.c. , denigrando questo o l'altro avversario politico ? Scusate la mia limitatezza, ma sono cittadino e non politico è tale voglio rimanere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guidi, facciamo a capirci: io non favorisco l'anonimato. Ho solo detto che non posso fare nulla per evitarlo. Capisci?
      Per quanto mi riguarda tutti sanno chi sono.
      Io, su quello che scrivo ci metto la faccia. Tutti i giorni. Ma se altri non vogliono farlo non li denigro, non li condanno. Li rispetto comunque. Chiaro?

      Elimina
    2. Certo che li rispetti tu dall indirizzo del browser se una volta qualcuno si firma sai chi è l'aninimo!!!sai anche chi sono io giusto?

      Elimina
  7. Visto che come ci si muove si prende una querela o si hanno ritorsioni personali almeno nell'anonimato i cittadini possono esprimere la loro opiniine senza ritorsioni.

    Strano vedere simili comunicati dai paladini della libertà della rete.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peró attenti. Come scritto nel disclaimer del blog, l'anonimato non protegge dalle querele...

      Elimina
  8. Chi ha la fortuna di essere un impiegato statale può permettersi il lusso di esporsi,ma chi ha una attività in proprio non lo può fare,visto che potrebbe ( sicuramente avrebbe) ripercussioni e intralci nella conduzione della sua attività.
    Pensate ad un commerciante che si esponesse a critiche sulla onestà di certi personaggi oggi al potere.
    Sicuramente avrebbe difficoltà con la burocrazia e perderebbe almeno metà della clientela.
    Capisco che chi è al potere, o molto vicino,non gradisca le critiche,e ne abbiamo avuta ampia dimostrazione in questi mesi,ma pretendere anche di farsi identificare mi sembra troppo.
    PASQUINO DOCET.

    RispondiElimina
  9. Gabriele Guidi22 aprile 2015 15:02

    Argano, ma chi ha scritto che tu favorisci l'anonimato ? Mi dispiace molto che le mie parole vengano travisate ! Io ho solo chiesto che mi si spiegasse concretamente il perchè utilizzare anonima/o e non il proprio nome/cognome. Poi, se lo si vuole continuare ad utilizzare in questo blog, non sono certo io a doverlo decidere: rispetto anche io ma sono totalmente in disaccordo. Come anche mi dispiace che, quando si toccano certi argomenti o certi modus-operandi, anche in città, è meglio stare alla larga.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guidi, io non posso obbligare nessuno a mettere cognome e nome. Per cui non so come aiutarti. Non ho altresì, purtroppo, la possibilità e capacità di portare le decine di persone che quotidianamente commentano sulle tue posizioni.

      Elimina
  10. Ma di che trasparenza parli Guidi? Se per te e i 5S la trasparenza fosse davvero un dogma, dovresti andare in comune con i forconi (si fa per dire) a chiederne prova tutti i giorni. Ma a chi ci amministra col cavolo che chiedi trasparenza, anzi il tuo rappresentante gli vota la fiducia e due provvedimenti su tre. Vedi la pagliuzza sull'occhio dell'altro e non vedi il trave sull'occhio tuo. Perché qui parlano tutti come anonimi e non si firmano? Prova a farti una domanda e datti una risposta, se ci riesci. Non dovrebbe essere difficile. La risposta te l'hanno suggerita tutti quelli che hanno già commentato sopra. O sei anche tu"amoSabrinanonostantetutto" o "ubaldiforever" ? O meglio"Poetauberalles" ?

    RispondiElimina
  11. il mio lavoro si basa sull'acquisizione e fidelizzazione dei clienti.non mi sarebbe utile e spesso sarebbe controproducente esprimere il mio parere senza rischiare di risultare inviso ad alcuni o a molti.non mi pare difficile da capire e comunque quello che dico e scrivo ha la sua forza anche senza la firma.io non ho bisogno di notorietà e/o di consenso,chi vuole mi legge e mi risponde.

    RispondiElimina
  12. Prendo atto che per il M5S il più grande problema di Porto Recanati in questo momento è l'anonimato nei commenti de L'Argano. Ho visto pochissimi comunicati da parte dell'ufficio stampa del movimento, in un periodo in cui si è toccato parecchio il fondo nel nostro paese, e sinceramente leggere il comunicato di cui sopra mi lascia parecchio sbigottita.

    RispondiElimina
  13. Il blog riscuote moltissimo interesse, la formula è giusta e squadra che vince non si cambia .

    RispondiElimina
  14. giusto Emanuela , è meglio finirla qui altrimenti avremo 5oooooooo commenti che commentano il nulla

    RispondiElimina
  15. Il problema sollevato non è di poco conto.
    Il nickname consente comunque di circoscrivere l'ambito dell'utente e maggiore tutela in caso di ingiurie o diffamazioni.
    E poi,scusate, l'anonimato non è un valore da difendere è un disvalore eticamente riprorevole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. scusa, non ho capito il tuo nome.

      Elimina
  16. se io mi firmassi con nome e cognome mi sentirei apostrofare con "certo, è la moglie di ....".
    invece da anonimo (e poi parlo sempre al maschile) sono stata scambiata per un cinque stelle, per un riccettiano, per Fiaschetti medesimo..... quindi era l'idea che veniva commentata, non la persona....
    in un paese come il nostro, l'anonimato è essenziale, non si riesce a essere obiettivi altrimenti

    RispondiElimina
  17. Argano non è che non puoi , dì la verità non vuoi ! Guarda Cronache maceratesi con la campagna Mettiamoci la Faccia , ha tolto i commenti anonimi e fa registrare ogni persona che vuole commentare !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che fai? Ripeti quello che scrivo sul post? Sei connesso o sfasato di tuo?
      Non è che non posso. NON VOGLIO. Della tua Pec è della tua copia della carta di identitá non me ne frega una mazza!! Figurati se mi metto a perdere tempo a registrarti e a darti un nome utente è una password (tra l'altro opzione impossibile nella piattaforma blogger usata dal blog) NON CI PENSO NEPPURE!!!!

      Elimina
  18. Emanuele De Chellis22 aprile 2015 22:41

    FirmateVi............ fate più bella figura!!!!

    RispondiElimina
  19. Non ho paura della cattiveria dei malvagi ma del silenzio degli onesti.
    (Martin Luther King)

    RispondiElimina
  20. Lo Zio Fester Anonimo23 aprile 2015 18:24

    Una cosa che non hanno capito i 5 stelle che il bello della rete è solo l'anonimato, il resto? Pubblicità e cagate.

    RispondiElimina
  21. sono d'accordo con i 5 stelle. se tutti ci mettessero la faccia avresti 5 o 6 commenti. Magari un nik name.

    Pasquino.

    RispondiElimina
  22. sete un branco de pecore merdose che vivene dentro un cesso !!! ecco vi piacerebbe sapere chi sono . ma l anonimo mi protegge. L anonimo serve solo a dar sfogo a menti represse che nn trovano altro spazio che qui , perche incapaci di intendere e volere .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A te l'anonimato serve per evitare un TSO!!!!! Firmato "anonimo alla faccia dei 5s"

      Elimina
  23. gli ultimi 2 post confermano in pieno quanto ho scritto sopra che se ci mettessimo la faccia ovvero nome e cognome, nessuno scriverebbe piu.

    Pasquino

    RispondiElimina
  24. E a noi chi ce lo dice che qualche commento anonimo non sia partorito da argano per far crescere l'audience al suo blog? C'è un qualche organo che può controllare il suo operato o dobbiamo fidarci di lui, noi che stiamo nelle nostre case inconsapevoli? Qualcosa non mi quadra. Argano, facci sapere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E che ti dovrei far sapere? Non riesco manco più a sdoganarli, i commenti. Figurati se ho il tempo di scriverli.
      Posso dirti solo una cosa: se hai qualche amico nella polizia postale, o se riesci in qualche modo a contattare uno che lavora in quella organizzazione, fai fare un controllo su tutti e 20 mila i commenti ricevuti.
      Se ne trovano anche uno solo, scritto da me e non firmato come Argano, io pago una cena ai 450 lettori quotidiani del blog.

      Elimina
  25. Ma hai uno staff di collaboratori che ti danno una mano o fai tutto da solo? Avrai anche tanto tempo libero, suppongo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, faccio tutto da solo.
      Normalmente sono veloce a scrivere.
      I post nascono la sera prima. Quando dedico una mezz'oretta al blog.
      Moderare i commenti è più faticoso. A volte sono veramente tanti.
      E non tutti pubblicabili.
      Saluti

      Elimina
  26. Rosalba Montali24 aprile 2015 21:52

    Ma se io mi firmo con nome e cognome di un personaggio noto, poi vien fatta qualche verifica sullßeffettiva identita' del mittente? L'anonimato e' un'arma a doppio taglio, si potrebbe fare come su certi blog dove si commenta autenticandosi con il profilo facebook.

    RispondiElimina
  27. Gabriele Guidi25 aprile 2015 13:50

    Per i 5stelle il "problema cittadino" non è l'eventuale utilizzo dell'anonimato: se sta bene l'anonimato, continuate ad utilizzarlo, permetteci di contestarlo, nell'esclusivo interesse di tutti con i benefici che potrebbe portare un confronto vis-a-vis. Per i problemi del paese, in campagna elettorale avevamo proposto una tavola rotonda cittadina allargata a tutte le forze politiche, risposta NESSUNA. Ho ribadito io la richiesta, allargata a tutte le forze politiche e con la partecipazione della cittadinanza, di fare una tavola rotonda con una scaletta dei problemi cittadini decisa non dalla politica ma dai cittadini stessi. (cosa mi sono permesso di proporre, vero ?) Risposta: ancora NESSUNA, NESSUNA ALTRA FORZA POLITICA cittadina si è mostrata disponibile a ciò. Quindi, accettiamo tutte le critiche, ma si guardi al dato di fatto. E, ripeto, si dovrebbe rispondere a questa domanda: si vuole cambiare questo paese o si vuole andare avanti con i gossip, con le "proposte faraoniche" (due sono tre sono cadute nel vuoto, ora ci si riproverà con una terza ?), con "non dico perché non posso dire , altrimenti...".... Non si dimentichi che c'è/dovrebbe esserci una maggioranza che dovrebbe comportarsi come tale, è molto comodo scaricare le proprie mancanze od i propri "errori politici" sul m5stelle. Sempre a disposizione per qualsiasi confronto costruttivo, non sulle chiacchiere e basta, nell'esclusivo interesse del paese.

    RispondiElimina