QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

martedì 21 aprile 2015

DISOCCUPATI COME SCRUTATORI

Riceviamo e pubblichiamo da Umberto Santucci (Movimento 5 Stelle - Porto Recanati):

Il Movimento Cinque Stelle di Porto Recanati propone di fare un’azione di sensibilità sociale, al di là delle diversità di idee e schieramenti, a tutte le forze politiche che si apprestano ad affrontare la campagna elettorale per le elezioni del 31 maggio.
Dovendo scegliere gli scrutatori che lavoreranno nei seggi, perché non chiediamo ai disoccupati se sarebbero disponibili?  Potrebbero essere sorteggiati, per evitare amicizie e appartenenze partitiche.
Se la proposta non viene ritenuta valida ci piacerebbe sapere le ragioni: perché un disoccupato per i cittadini dà meno affidamento di un amico degli amici?
La nostra proposta rientra nel principio “nessuno deve rimanere indietro” che anima la proposta del reddito di cittadinanza.

Umberto Santucci


Amici cari del Movimento. Per carità, quelle scritte sopra, sono parole sante. Ma da un mese in questo paese ne stanno succedendo di tutti i colori. E noi non abbiamo capito se voi ve ne siete accorti. Se a Porto Recanati, in queste ultime settimane, avesse soggiornato un Battista o un Di Maio, temiamo che ora starebbe incatenato davanti a Palazzo Volpini chiedendo che questo squallido teatrino in atto, dove i giochi di potere si antepongono ai comuni bisogni, termini quanto prima. Dalle vostre parti, invece, si è notato un assordante silenzio. Forse i mille elettori che vi hanno votato si aspettavano veramente che voi potevate provvedere a scardinare qualche cassetto del palazzo, come avevate promesso. La verità è che sembra vi sia stato iniettato un potente anestetico. E che siate veramente poco interessati a rappresentare la voglia di cambiamento del vostro elettorato. A meno che il silenzio e il voltarsi dall'altra parte, non sia interpretato, da parte vostra, come una azione di protesta silente.
 Ma, se permettete, decisamente inefficace.




27 commenti:

  1. Sei stato contagiato dal benaltrismo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Altro che silenzio assordante, un partito di opposizione che il 90% delle volte vota con la maggioranza e che all'ultimo consiglio comunale con il suo consigliere si è permesso di riprendere il consigliere del PD che stava facendo proposte sulle partecipate dicendogli che non era attinente all'ordine del giorno come lo vuoi chiamare? io lo chiamerei stampella della maggioranza.

      Elimina
    2. Se il consigliere del Pd non sa di cosa sta parlando ha fatto bene Poeta a sputtanarlo. Gli interventi bisogna che se li scrivano da soli e non da chi lavora in regione.

      Elimina
    3. Caro ANO delle 13,44 l'intervento della Cicconi all'ultimo consiglio comunale era più che attinente perchè parlava di riduzione degli stipendi del presidente e dei consiglieri della farmacia comunale e dell'uscita del nostro comune dall'acquedotto del nera dato che siamo il secondo comune come numero di azioni e dato che le acque del nera a Portorecanati non arriveranno mai. Argomenti questi che dovrebbero essere molto cari a m5s e ti assicuro quell'intervento è stato fatto solo dalla relatrice, anche perchè per dire queste cose non bisogna essere geni, basta conoscere un pò la politica e non essere proprio sprovveduti.

      Elimina
    4. Anonimo 15:46
      appunto bisogna conoscere un pò la politica e non essere proprio sprovveduti. Grazie a chi lavora in regione.

      Elimina
    5. Perché ano 13.44 pensi davvero che Poeta sappia di cosa si parla in consiglio? Ma li hai mai sentiti i suoi interventi? Di che parli?

      Elimina
    6. Ti sembra così strano che i consiglieri Cicconi e Feliciotti abbiano potuto condividere con il proprio partito i punti all'ordine del giorno e poi stilare un intervento con proposte, dubbi e richieste di chiarimenti? Sai cosa non è normale? Vedere in un consiglio comunale chi sonnecchia, chi ride, chi sta strabaccato e tronfio come un tacchino alla festa del Ringraziamento, chi si è perso dopo il terzo comma.....

      Elimina
  2. Ma quale sensibilità sociale M5S,il tuo è semplice propaganda .Se vuoi fare qualcosa di concreto di al vostro rappresentante Poeta di Informare il Prefetto di macerata che sospenda o riprenda la Sindaca che in 9 mesi di governo a solo gettato nell' oblio il Paese, complici anche Voi con il Vostro dabbenismo del niente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. da come scrivi dovresti essere dell'opposizione. vedo che anche voi avete problemi con le "H".

      Elimina
  3. Sarebbe ora ke mettessero i disoccupati....basta gli amici e parenti di...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e perchè credi che quei disoccupati, non saranno amici o parenti di nessuno?.....scommettiamo?

      Elimina
    2. alle ultime votazioni nei vari seggi ci stavano famiglie intere come scrutatori (padre madre figlia) 1xogni sezione, oppure mogli figli di finanzieri amici di. come pure alla mensa scolastica in maggioranza ci lavorano le mogli di finanzieri chissa xchè?

      Elimina
    3. Ottimo...hai proprio ragione...poi se ci vado io mi dicono concorso...kme pure i bidelli....

      Elimina
  4. Sai com'è argano, c'è a chi piace chiacchierare ed a chi piace fare!

    RispondiElimina
  5. Gabriele Guidi21 aprile 2015 15:49

    Caro Argano, complimenti per il tuo prezioso lavoro che stai facendo per cercar di alzar il livello del paese, tristemente molto basso, purtroppo, in maniera molto avvilita lo asserisco, vedendo e leggendo anche i commenti del tuo prezioso blog. Ma di che cosa dovremmo interessarci noi del m5stelle considerato che la maggioranza mi sembra "bravissima" a farsi danni da sola ? Ripeto e ribadisco essendoci "troppi sordi" (volutamente ?) in città, noi siamo a favore e contro nessuno, noi alle precedenti elezioni non abbiamo partecipato al referendum pro e contro Rosalba Ubaldi (perché in pratica così è stato, bastava vedere lo "squallore" alla Diaz il giorno delle elezioni), perché noi votiamo a favore o contro entrando nel merito della questione (basta con la stampella "egregia/o anonima/o, se non ha altro da fare, chiedi al comune che ti troveranno una collocazione "socialmente utile" per la collettività). Parli Argano del cambiamento: ma il cambiamento lo si deve volere, sei sicuro che qualcuna/o lo voglia in città o piuttosto "faccia comodo" che le cose non cambino ? Non scomodiamo Di Battista e/o Di Maio, perché solo grazie a loro ed al loro instancabile lavoro, siamo riusciti a sapere diverse "malefatte" (uso un termine gentile) nella nostra amata Italia. Quindi, noi del m5stelle porto recanati siamo disposti a sederci ad un tavolo per parlare della nostra città e di come farla crescere concretamente, chi altra/o è disposta/o a sedersi ? Attenzione, sia chiaro: solo se ciascuna/o ha a cuore le vere finalità sociali del paese, altrimenti restiamo (restate !) come siamo e non perdiamo tempo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. peccate di poco presenzialismo e non avete visibilità,le vs.idee e proposte non arrivano alle orecchie dei cittadini che non dovrebbero pensare a voi come un movimento scomparso dopo le elezioni,che per essere stato il vs debutto.non sono per niente andate male.dato il sistema elettorale vigente,gli altri devono fare accozzaglie per vincere,voi per puntare alla maggioranza relativa,possibilissima a seconda degli scenari futuri,dovete lavorare impegnarvi e crescere per questo obbiettivo già da adesso.in molti fanno il tifo per voi e può ancora andare meglio.

      Elimina
    2. Nel frattempo continuate a votare a favore della maggioranza che così risolvete i problemi della città, poi invece di stampella vi chiameranno PALO.

      Elimina
  6. Mi passi la battuta ironica: purtroppo disposti a sedersi ce ne sono anche troppi e semmai il problema è farli alzare. Il movimento 5s vuole parlare ma non mi sembra che in comune ci sia tutta questa disponibilità. Allora perché non comunicate con i cittadini? Avete presentato un'interrogazione sui fondi per la scuola che in consiglio non è stata neanche letta e sinceramente non ho capito se Dezi ha risposto in modo soddisfacente per voi oppure no. Esistono le mozioni, l'ordine del giorno "che non sono contro nessuno", ma che possono amplificare le vostre proposte. Loro non si fanno male da soli, stanno facendo male al paese.È un po' diverso ed grave che si continui a sottovalutare la cosa come se tutto quello che è successo fosse una marachella.

    RispondiElimina
  7. Intervengo in merito alla proposta del M5S di nominare scrutatori disoccupati ai seggi elettorali. La ritengo una proposta condivisibile ma con dei rischi da valutare attentamente. Innanzitutto per fare lo scrutatore non è sufficiente, come requisito di nomina, essere disoccupato: bisogna essere iscritti all'"Albo Comunale degli Scrutatori" e l'iscrizione a tale albo scade ogni anno il 30 Novembre, ovvero: chi volesse fare da scrutatore in una competizione elettorale o referendaria del 2015 doveva necessariamente iscriversi all'albo degli scrutatori entro il 30 Novembre 2014. Chi si iscrive entro la fine di Novembre di quest'anno potrà fare lo scrutatore solo a partire dall'anno 2016. Si potrebbero comunque individuare i disoccupati già iscritti all'albo. Bene! Ma bisogna considerare attentamente alcuni aspetti della questione, e mi spiego: fino all'anno 2005 gli scrutatori venivano per legge sorteggiati. Successivamente, per effetto della Legge 270 del 21/12/2005, fu ripristinato il criterio della nomina degli scrutatori da parte della Commissione Elettorale Comunale presieduta dal Sindaco in carica.e composta da 4 Consiglieri (3 di maggioranza, tra cui il Sindaco, e 1 di minoranza). Il criterio della nomina fu ripristinato per eliminare gli inconvenienti che aveva comportato il sorteggio assegnando l'ufficio di scrutatore a persone (è brutto dirlo) incapaci di assolvere a questo ruolo. In passato sono accaduti comportamenti anomali da parte di scrutatori sorteggiati che hanno appesantito il lavoro del Presidente e di tutti gli altri compornenti il seggio. Esempi: scrutatori che non si svegliano e arrivano tardi al seggio, scrutatori che hanno improvvisamente problemi di natura personale e non sono idonei a rimanere a presiedere le operazioni di voto, scrutatori giovani che la domenica mattina arrivano ai seggi dopo una intera notte passata in discoteca con 1 ora di sonno alle spalle, scrutatori che non conoscono i simboli dei partiti da votare causando un rallentamento enorme nelle operazioni di scrutinio, scrutatori sbronzi di alcol (anche questo è accaduto 20 anni fa). Tutto ciò grava sulla responsabilità del presidente di seggio e degli altri scrutatori. Quindi, oltre al semplice intento di voler aiutare i disoccupati a guadagnare due soldi, ritengo non vada perso di vista che "Nei limiti dei vincoli fissati dalla legge, la commissione elettorale comunale procede alle designazioni degli scrutatori sulla base di criteri discrezionali", non dimenticando che lo scrutatore è un Pubblico Ufficiale e deve essere in grado di adempiere a tale ufficio con tutti i criteri di serietà e impegno richiesti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bravo PIERPAOLO sei stato chiarissimo complimenti!

      Elimina
  8. Gabriele Guidi21 aprile 2015 21:14

    Grazie Pierpaolo per la dettagliata analisi sulla nostra proposta. Sorrido, però, eufemismo, sul fatto che il Legislatore si é preoccupato di "dare discrezionalità" alla Commissione Elettorale Comunale per provare ad avere scrutatori ".sufficientemente preparati tecnicamente". Lo stesso criterio non è stato però seguito per elementi di molti (troppi !) schieramenti politici che hanno avuto ed hanno nelle loro fila persone che hanno avuto/hanno delle "situazioni in bilico" (eufemismo) con la Giustizia Italiana.

    RispondiElimina
  9. Gabriele Guidi22 aprile 2015 07:44

    Aggiungo, non certo per critica, ma solo a livello di riflessione per provare a migliorare. Diversi cittadini con cui ha parlato mi hanno detto di non essere a conoscenza che, per fare scrutatore/scrutatrice ci sono delle liste dove ci si deve iscrivere. Premesso che "ignoranza della legge..." E che sicuramente nessun comune potra mai andare casa per casa ad informare i cittadini di ogni legge/situazione e quanto di derivante e similare, perché però non far maggior risalto a questa necessità ? Perché non far intervenire tutte le associazioni che diano ampia eco e diffusione ? Siamo sicuri che quello che si fa è sufficiente per informare adeguatamente la cittadinanza ? Sono certo, argano correggimi se non sei d'accordo, che anche argano potrebbe dare una mano in tal direzione, oltre ovviamente agli altri organi di informazione locali.

    RispondiElimina
  10. Certo Guidi. Lo potrebbe fare L'ARGANO. Magari su segnalazione di qualche consigliere di opposizione (o di non maggioranza)

    RispondiElimina
  11. Alle liste elettorali ci si può iscrivere dal 1 di ottobre al 30 novembre di ogni anno, per dare modo ad una apposita commissione di valutare se le iscrizioni sono pertinenti o meno. Ogni anno l'albo viene aggiornato cancellando chi supera il limite di età, i defunti, le persone che non hanno più i requisiti ecc. Ecc.
    Inoltre, la proposta di estrarre a sorte i disoccupati è improponibile, dato che presupporrebbe la creazione di un albo di disoccupati da estrarre dall'albo ufficiale e sarebbe di per sé una discriminazione.
    Tutto quello che si può fare è affidarsi al buonsenso della commissione elettorale, appositamente eletta, che in base alle proprie conoscenze cercherà di nominare persone adeguate.
    L'estrazione a sorte non garantisce il disoccupato, tantomeno lo svolgimento di un regolare servizio di scrutatore.
    Credo che la stessa richiesta sia stata fatta dal m5s già in occasione della precedente tornata elettorale e in quel caso ricevette la stessa risposta.
    Tutto questo discorso non vale per i presidenti di seggio. Questi sono nominati direttamente da Ancona.

    RispondiElimina
  12. Gabriele Guidi22 aprile 2015 13:41

    Grazie Argano per la preziosa disponibilità. Spero che la stessa ci potrà essere anche dagli altri organi di informazione di zona, nessuno escluso. Il nostro lavoro di segnalazione, come sempre fatto, continueremo a farlo. Mi auguro che ciò serva un po' a smuovere le coscienze singole di ciascun cittadino, nella speranza che sia proprio "più cittadino", attivamente e partecipativamente parlando.

    RispondiElimina
  13. Gabriele Guidi22 aprile 2015 13:44

    Grazie Argano per la disponibilità, spero che la stessa ci sarà anche dagli altri organi di informazione locale, nessuno escluso. Tutto ciò dovrà servire per smuovere il cittadino, che deve essere "più cittadino" attivamente e partecipativamente parlando.

    RispondiElimina