QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

giovedì 16 aprile 2015

CON QUALE FACCIA?

Con quale faccia Sabrina Montali, da oggi in poi, si presenti in pubblico, anche solo per informare la cittadinanza delle sue scelte e decisioni prese, non è dato saperlo. Forse ci dirà che quello che avrà eventualmente deciso sarà successivamente sottoposto a revisione da quelli di UPP. E, se loro vorranno, reso esecutivo. Perchè lei è abituata a decidere. Sbagliando, ovviamente. Per poi farsi bacchettare e virare verso coloro che pragmaticamente, gli consentono, con il loro condizionato appoggio,  di continuare ad indossare la fascia tricolore.

Così come  forse ci dirà che, per quanto riguarda le scelte dell'ultimo mese, in un primo  momento aveva creduto fermamente in una cosa. Ma in maniera "spintanea" e non spontanea gli hanno fatto capire che non era quella la cosa giusta da fare. Ora, dopo aver difeso Canaletti per il famoso caso Canaletti/Pacella, e nominato presidente della Farmacia Comunale Gaetano Agostinacchio, (  dopo aver fissato in una delibera da lei fortemente voluta i criteri meritocratici per le nomine nelle partecipate del Comune), ci dirà che si era sbagliata. Che non aveva ponderato bene le sue scelte. E conseguentemente comunicherà che Gaetano Agostinacchio  è un appestato che doveva essere scaricato. Italo Canaletti l'assessore del pizzino a cui togliere la delega del Turismo. 

Ci dirà che la baracca va avanti. In questo bizzarro modo. Nel frattempo, magari, prorogherà il mandato di Presidente della Farmacia a Lucio Temperoni. Il quale verrà ricordato come il primo Presidente della Farmacia Comunale che si farà due mandati (uno con le forze politiche che lo hanno scelto e uno con le forze politiche avverse) per manifesta incapacità decisionale di un Sindaco ed una Giunta.

Converrete che, leggendo il quadro sopra descritto, c'è poco da ridere. Converrete che il dilettantismo fino ad ora dimostrato da un primo cittadino nello s-governare una cittadina è disarmante. 

La domanda da porsi è sempre quella, da ora in poi:  con quale faccia Sabrina, ti mostrerai in pubblico? Con quale faccia pretenderai di essere credibile? Con quale faccia i tuoi Assessori Dezi e Canaletti, che da questa vicenda usciranno ovviamente ridimensionati, potranno parlarci di un loro operato propedeutico al bene del paese e non al bostik che attacca il loro deretano alla poltrona?

La credibilità in politica e stando al governo, non può essere un optional.

E non si compra al supermercato con il 3x2....









28 commenti:

  1. Con la faccia dei socialisti.
    Con la faccia dei socialisti si può fare questo ed altro!

    RispondiElimina
  2. LLa reputazione ci vogliono anni per costruirsela e pochi minuti per distruggerla

    RispondiElimina
  3. "L'errore più grande è stato che il giorno dopo la vittoria invece di governare si è pensato a vendicarsi del PD e di me"
    Praticamente quelli additati come appestati erano gli unici che pensavano ai cittadini .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordiamo che agostinacchio ha avuto un ruolo principale nel silurare il pd. Lui era garante del fatto che i consiglieri potessero partecipare alle giunte in cambio di fare fiaschetti assessore.

      Lacrime da coccodrillo agostinacchio

      Elimina
  4. canaletti!!!!!!!!!!!!!!!!!!! ma quando mai si dimette????????????? Va in bracetto con la Montali come marito e moglie! Che persona bugiarda! FURBO E????? Sa quello che fa.

    RispondiElimina
  5. Un'altra standing ovation per l'Argano!! A livello del più alto profilo giornalistico.

    RispondiElimina
  6. Con quale faccia Argano sarebbe ora che ti presentassi davanti a tutti e cominciassi a togliere l'anonimo e ci metti la faccia , ah dimenticavo una volta già hai perso le elezioni !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che sei rimasta (femminile) l'ultima a non sapere chi sono.....

      Elimina
    2. Buongiorno!! Lucidissima!!

      Elimina
  7. Argano: cui prodest cotanto articolo?
    Questa volta ci sei andato abbastanza pesante o sbaglio?

    RispondiElimina
  8. La politica messa in atto da questa amministrazione è fallimentare in tutti i fronti. Si parla di rapporti tra amministratori e si dimenticano i problemi dei cittadini. Cari amministratori, specchiatevi e fatevi queste tre domande e datevi una risposta. Siamo in grado di gestire il gruppo per governare? Siamo in grado di realizzare il programma elettorale? Siamo in grado di fare politica? Se come penso io la risposta "no" non fosse da voi contemplata, vi direi di organizzare una conferenza stampa per elencare tutto quello che di buono avete fatto, in nome della vostra tanto cara trasparenza. I cittadini ringrazieranno. P.S. Se Dio volesse che le risposte fossero no, sbrigatevi ad alzarvi dalle poltrone e liberateci di voi. I cittadini ringrazieranno tanto, tanto.

    RispondiElimina
  9. Un articolo non deve giovare o nuocere a qualcuno. Semplicemente deve rappresentare la realtà e il post la rappresenta fedelmente. Solo qualche sciocco può pensare che tutto abbia uno scopo diverso da quello che le parole hanno. In questo caso si mette in evidenza come si sia passati dalla trasparenza dichiarata al presenzialismo borioso. E il nostro sindaco ha finora dimostrato di tenere solo al palcoscenico ed alla fascia, ma non alla faccia. Dimostra tu anonimo 18.53 che non è vero.

    RispondiElimina
  10. Ma tra un atto e l'altro di questa tragedia de "Le baccanti" messa in scena a Palazzo Volpini, qualcuno si ricorda che sta iniziando una stagione estiva con problemi gravi irrisolti? Spiaggia, sicurezza, famiglie sempre più in difficoltà.... Scusate il disturbo, tornate pure a scannarvi!

    RispondiElimina
  11. Ma chi sono costoro , governanti o congiurati, io pendo per la seconda ipotesi, visto che dal primo momento della loro elezione non hanno fatto altro che tramare, uno contro l'altro armati , per cercare di essere il Primus inter pares o con i fatti ultimi accaduti solo parvenu della politica.
    Certo che per La Regina è un bello smacco , ma da Agostinacchio & C. c'era da aspettarselo, lo ha sempre fatto e come tutte le Volpi perde il pelo ma non il vizio.
    Di Riccetti dico solo che la sua è una vittoria di Pirro, misera e priva di contenuti, questa vicenda lascia il Paese in una situazione difficilmente sanabile ,politicamente parlando, con problemi pesanti a 360° e più passa il tempo e più si evidenziano , così come attualmente , sembra ricucirsi l' identità dei ruoli assunti , altrettanto il governo del paese sfugge dalle loro mani.
    Non ho mai sentito i miei concittadini così incazzati come adesso e soprattutto tra chi ha dato fiducia loro, essi non vedono grandi possibilità di realizzo del ben che minimo progetto del programma.
    Le categorie economiche hanno un senso di disorientamento , di grande confusione, di elementi apicali alla macchina amministrativa che non hanno più relazione con il pubblico, non danno risposte a qualsiasi problema.
    Queste lotte o diaspore fratricide non finiscono qui ,il conto deve ancora venire , in un anno si è distrutto il Paese, dal tessuto sociale a quello economico, per non parlare poi di come appaiono ai terzi, non hanno comunicazione e quel poco che fanno non lo sanno minimamente pubblicizzare , inutile che La Regina si sia presentata ad una Società di Comunicazione per cercare di farsi aiutare, altre spese solamente,.
    Per comunicare non bisogna sempre e solo fare sentenze, ma magari sorridere, scendere umilmente in mezzo alla gente, anche nelle situazioni che per Suo carattere non vorrebbe ne vedere ne toccare.
    Invece , caro Sindaco, le mani, la faccia e qualcosa altro bisogna mettercelo e sopra tutto il qualcosa altro se non lo si vuol mettere a repentaglio è necessario pararselo , ma bene e non mi sembra che ultimamente lo abbia fatto.
    Cara Regina , dovrebbe fare un bagno di umiltà , ma credo che per Lei e qualcun' altro non è facile da digerire.
    Chi Le scrive , di bagni di umiltà e di capire quando è necessario fermarsi , li ha già fatti ed accetti questo consiglio, cerchi di essere se stessa trovi la naturalezza dei modi e di pensieri e se trova ostacoli nel suo cammino , non li eviti ma li affronti con semplice serenità.
    La politica, e soprattutto nei circoli piccoli come il nostro Paese, da e darà sempre adito ai pettegolezzi, alle ripicche e quant'altro , non li ascolti, si faccia UMILE ed vada avanti per la sua strada con Onestà Intellettuale.
    Penso, che Le sarà difficile continuare così , pochi giorni ancora di questa Intifada e purtroppo non riuscirà a bagnarsi i piedi nelle prossima Festa del Mare.
    Coraggio,
    un suo vicino di Quartiere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Complimenti, è un piacere leggerla.

      Elimina
  12. Difesa della costa, fiumarella, protezione civile, pro loco, anni d'argento, prostituzione, rapine e perchè no, l'imminente stagione estiva. I nostri baldi amministratori hanno cercato di prendere di petto questi problemi importanti con grandi iniziative: le winks, la pulizia programmata delle strade, la palla di Natale gigante ed innumerevoli litigate, dimissioni si, dimissioni no, perizie legali, contenziosi legali, assessore assente ma presente........ Mi domando...... Sono stati definiti incapaci. Per me sono cerebrolesi che vivono nel mondo dei sogni e fanno vivere a noi pessimi incubi. Si prega di abbandonare poltrone e palazzo, perchè poveri voi, ci avete rotto il c...o!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  13. Argano. Hai veramente rotto i coglioni. Ma la reputazione o la faccia del sindaco sono mille volte migliori della tue. Che insulti solo e denigrare tutto e tutti. Rilassati. Fatti na vacanzetta a Cuba che ti rilassa......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non insulto nessuno.
      Vado a Cuba quando me lo chiederanno i 500 lettori quotidiani del blog.
      Che spero da oggi diventino 499.
      Se ti levi dalle palle tu, ci faresti una enorme cortesia....

      Elimina
  14. Perché non cambi nome e chiami questo blog ARGANO dal GRANDE FUTURO !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oppure Grande Pd.
      Oppure Grande UPP
      Oppure Grande PSI
      Oppure Grande Paese Vero.

      Non pensi.....????

      Elimina
  15. Tanto la colpa delle loro miserie è di chi c'era prima !

    RispondiElimina
  16. Hanno governato per sei mesi demolendo tutto quanto era nel programma della Ubaldi, e chiaramente non hanno fatto niente di propositivo, hanno litigato per altri tre mesi con il Pd è chiaramente non hanno fatto niente, hanno litigato un mese con Canaletti ed adesso con Agostinacchio, e continuano a non fare niente. Avete davanti altri due mesi per continuare a litigare tra di voi, e passerete alla storia per essere la giunta che in un anno non ha fatto un c...o. Complimenti per il programma i cittadini del Porto vi ringraziano, che schifo al peggio non c'è mai fine, andatevene fate un favore al paese, un altro anno con voi e saremo a picco.............

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oltre al merito di aver tolto di mezzo la ubaldi,e la gente l'ha votata perchè non se ne poteva più,il sindaco ora dimostra chiaramente che non è la testa di legno che i socialisti e il pd pensavano che lei fosse.la gente ha votato lei.la colpa è di chi l'ha proposta all'ultimo momento non avendo altro personaggio fra i suoi numerosi tesserati.e adesso che volete?
      aprire la crisi per tornare alla ubaldi,magari col pd che la appoggia?

      Elimina
    2. la ubaldi mai.......va de retro satana......

      Elimina
  17. Caro Argano non dar retta vai avanti così è un piacere seguirti ogni giorno xme sei bravo intelligente e sopratutto molto Coraggioso te lo dice una che ha votato questa Coalizione molto DELUSA

    RispondiElimina
  18. Si, la Ubaldi, che sta con Grande Futuro, dove c'è anche Forza Italia che andrà con Spacca, e dove c'è F.d'I., che non ci va con Spacca (e cerca la Lega..ma non si trova), dove c'è l'UDC che va col PD di Ceriscioli, dove si candiderà (dicono) la Ubaldi, che sta con G.F. all'opposizione del PD, ma ci governa insieme in Provincia, ed ora sono tutt'e due all'opposizione, visto che i voti glieli ha rubati UPP, che accettano gli ex PSI che si sono spaccati, ma entrambi ora sono fuori, per far posto a SEL e ad un rinnegato del PD, che dice di stare in maggioranza col PD... Altro che BEAUTIFUL!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. qualcuno ha capito come funzionano le logiche quando ci sono le elezioni alle porte. E oggi sono le regionali, domani saranno le provinciali, o le nazionali, o le europee o quelle del nuovo amministratore di condominio. sono interessati al potere e basta! del paese non frega niente a nessuno. la città è allo sbando e quelli stanno a pensare chi dovranno sostenere alle regionali sperando di vincere un terno al lotto. qualcuno ha pensato che nel frattempo la città ha bisogno di andare avanti?

      Elimina