QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

lunedì 28 aprile 2014

UBALDI E MONTALI: LE PRESENTAZIONI DEI CANDIDATI

E' arrivato il giorno della presentazione delle liste Ubaldi e Montali, o per meglio dire di "Grande Futuro per Porto Recanati" e di "Noi per Porto Recanati". Ieri alle 16,30 Rosalba Ubaldi ha presentato la sua squadra presso la Sala Biagetti. Un'ora dopo è stata la volta della lista Montali alla palestra Diaz. Noi, pur con qualche difficoltà, abbiamo presenziato a entrambi gli eventi. E proviamo a raccontarveli.


In una sala Biagetti gremita, Rosalba Ubaldi ha provveduto a presentare uno ad uno i componenti della sua squadra. Per ognuno ci ha ricordato età e occupazione. I candidati non hanno però preso la parola. La Ubaldi ha quindi brevemente riassunto, descrivendo anche le difficoltà incontrate, il suo quinquennio di consiliatura che sta volgendo al termine. Ha ricordato anche gli eventi straordinari (nevicata, alluvioni, mareggiate, terremoto) che la sua coalizione ha dovuto affrontare in un clima di recessione economica che non poteva non avere effetti nel suo governo della cittadina. Ha poi iniziato a elencare i punti cardine del suo programma elettorale per la nuova sfida che l'attende. Elenchiamo, con lo stesso ordine di priorità evocato, i punti esposti:

La difesa della costa

Finalmente dopo un lungo insistere, la Regione Marche ha preso atto della situazione di criticità in cui versa il nostro litorale. E ha approvato una variante al piano regionale che prevede finalmente la messa in opera di protezioni costituite da scogliere. Già entro il 2014 potremo vedere i primi risultati di questa inversione di tendenza, con risultati concreti.

Il porto (o darsena, ridosso, approdo...)

Con l'individuazione di nuovi finanziatori che investiranno nel progetto porto, questa grande opera finalmente potrà realizzarsi. I costi, rispetto al progetto iniziale, erano lievitati a causa della richiesta della Regione di proteggere il tratto di litorale davanti all'approdo. Ora, a quanto riferito dall'attuale sindaco, quelle forme ulteriori di finanziamento sono state individuate e l'opera si farà.

Il Resort del Burchio

La Ubaldi ha insisitito sull'importanza di quest'opera. Porto Recanati, a suo dire, con una struttura del genere può trasformarsi nella "Cernobbio dell'Adriatico". E farà fare un deciso salto di qualità allo sviluppo turistico della nostra cittadina. Nella costruzione della struttura verrà impiegato personale portorecanatese. Idem avverrà con le assunzioni per la gestione dello stesso resort. Ci sarà una valorizzazione architettonica della chiesetta situata nel sito. Così come verrà costruito un grande parco verde ad uso della cittadinanza. Se vogliamo rimanere sulla cresta dell'onda, ha specificato la prima cittadina, dovremo necessariamente potenziare la nostra forza turistica con un'opera del genere (ovviamente affidata a privati) che contribuirà allo sviluppo economico di Porto Recanati.

Riqualificazione di Piazza Brancondi

Si procederà, con la formula del project financing, alla costruzione di un teatro polifunzionale al posto dell'attuale cinema Kursaal. Sotto il quale verrà allestita un'area commerciale adibita a negozi. La Ubaldi ha ribadito che la necessità di dotarsi di un teatro per eventi di varia tipologia sia ormai assolutamente prioritaria. Un paese come il nostro non può più rimanere senza un'adeguata struttura al chiuso da destinare alla musica, al teatro, al cinema e ad altri eventi di carattere socio-culturale.

Riqualificazione zona Hotel House

Questa è stata forse la parte più sorprendente del programma della lista "Grande Futuro per Porto Recanati". Perché si è parlato appunto di riqualificare a livello edilizio tutta la zona dell'Hotel House fino a prevedere l'abbattimento dello stesso e la sostituzione dell'imponente struttura con una serie di abitazioni da affidare ai vecchi proprietari degli appartamenti. Il tutto grazie all'impegno di un'importantissima società edile nazionale (Lega cooperative). Per quanto riguarda l'argomento, vista l'estrema delicatezza, noi de L'ARGANO ci riserviamo di approfondirlo studiandone meglio i dettagli che saranno senz'altro illustrati nel programma ufficiale della coalizione.

Sovrappasso (tunnel) dal parcheggio N.Sauro al centro città

Sempre affidandola alla soluzione del project financing si prevede di costruire un tunnel/sovrappasso che colleghi il parcheggio N.Sauro al centro città.

La Ubaldi ha poi specificato che non si procederà alla realizzazione del centro commerciale presso il bivio Regina in quanto non inserito nel piano regionale della grande distribuzione. Questa ipotetica opera aveva suscitato grandi proteste in quanto da edificare in una zona a forte impatto archeologico.

Alla fine dell'illustrazione di questi punti abbiamo posto alcune domande al sindaco. Le abbiamo chiesto se il fatto che la coalizione capeggiata da Sabrina Montali ha messo insieme forze anche molto eterogenee costituendo teoricamente una "corrazzata elettorale" la preoccupasse. Ci ha risposto che per lei parlano i fatti, il lavoro fatto, quello che si vuole fare, e la fiducia nei suoi candidati. Non si preoccuperà pertanto di quel che succede nello schieramento avversario.

Abbiamo poi chiesto come verrà finanziata la sua campagna elettorale. Ci ha risposto che ogni candidato contribuirà con 200 euro. Il resto di quanto occorrerà sarà finanziato personalmente dalla stessa Ubaldi.

Abbiamo chiesto se avesse individuato, tra i suoi candidati, alcune figure competenti cui eventualmente affidare gli assessorati o se fosse intenzionata a tenere conto esclusivamente del risultato elettorale. Ci è stato risposto che la sua intenzione è quella di considerare il risultato del voto e le preferenze raccolte come un elemento "premiante" e pertanto da tenere in assoluta considerazione.

L'ultima domanda posta ha riguardato il fattore "5stelle": abbiamo chiesto se, a suo parere, i consensi presi dal nuovo movimento politico possano condizionare l'esito elettorale. Ci è stato risposto che, pur considerando la costituzione della lista 5stelle come elemento di assoluta importanza politica, non avrebbe fatto altro che guardare al proprio lavoro e al proprio orticello. E procedere con grande convinzione e con la massima onestà alla realizzazione del suo programma.

Prima della fine della presentazione è intervenuto Giacomo Regnicolo, ex presidente Bcc e personaggio spesso al centro del dibattito in questo periodo pre-elettorale (di lui si è più volte parlato come potenziale leader di una quarta eventuale coalizione), che tuttavia ha confermato il suo appoggio alla Ubaldi.

 

 

Siamo poi andati di tutta fretta alla presentazione della lista di Sabrina Montali. Nel cui contesto, in una palestra Diaz davvero affollata, i candidati sono stati presentati uno ad uno sopra il palco nonché invitati a presentarsi personalmente. La parola d'ordine di ogni candidato è stata "cambiamento". In questo caso, però, abbiamo sentito perlomeno i candidati esprimersi con la propria lingua. Un po' come successo in occasione della presentazione della lista 5stelle.

Una volta presentati i 16 componenti, ha preso la parola il candidato sindaco Sabrina Montali. Il suo discorso è stato prioritariamente improntato sulla necessità di instaurare un nuovo modo di fare politica. Non più "una donna sola al comando", ma modalità più partecipative e trasparenti nei confronti della popolazione. Un sistema meritocratico e assolutamente limpido, insomma, in cui l'azione di chi governa dev'essere sottoposta quotidianamente al giudizio e all'ascolto delle varie componenti del tessuto sociale. Un passaggio significativo è stato quello sulla questione Burchio, allorché la Montali ha enfatizzato che più che dedicarsi alla realizzazione di un'opera così imponente curandone gli aspetti tecnico-burocratici-amministrativi, la sua giunta avrebbe provveduto a dedicarsi alle esigenze della nostra gioventù, dedicandogli spazi, oggi di vitale importanza. Senza però trascurare la cura delle scuole e di tutti i centri di aggregazione giovanile. Si è parlato nuovamente di dotare il nostro paese di una scuola superiore.

La Montali ha sottolineato come la sua coalizione sia alla ricerca di un locale in centro che possa fungere, nelle prossime quattro settimane, da sede elettorale. Ma che si sia trovata davanti a numerosi e "inspiegabili" dinieghi da parte dei proprietari degli stessi immobili.

 

I racconti di cui sopra, come avrete notato, sono quantitativamente sbilanciati a favore della Lista Ubaldi. Consideratela un'applicazione della par condicio. Alla lista Montali avevamo già dedicato, infatti, un corposo post relativo alla conferenza stampa di due settimane fa.

A giorni renderemo disponibili nel blog i programmi elettorali delle tre coalizioni. Che passeremo al setaccio ed esamineremo insieme a voi, ovviamente.


 

 

69 commenti:

  1. Regnicolo: senza parole

    RispondiElimina
  2. Dicono che oltre a Regnicolo anche Rovazzani con qualcuno dei suoi fosse presente alla presentazione della Ubaldi. Quel Rovazzani uscito dalla sua maggioranza,per capirci, sbattendo la porta. E' ritornato all'ovile o era lì solo per curiosità?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uno è libero di andare dove gli pare fino a prova contraria.

      Elimina
    2. A parte il fatto che Rovazzani non è tornato da nessuna parte, non hai niente da dire su Fiaschetti e Agostinacchio che di ovili ne hanno cambiati uno la settimana per poi prendere casa in quello sbagliato? Ti scandalizzi se dalla Ubaldi c'era Regnicolo - un ex democristiano - e non ti fa un baffo che alla conferenza della destra-sinistra Montali c'era ad applaudire Anna Rombini, già di Fini e oggi di Storace? Dicono sia segretario provinciale della Destra: hai niente da dire? Siete proprio messi bene. Speriamo che gli elettori vi diano quello che vi meritate.

      Elimina
    3. ok , ognuno è libero di andare dove gli pare fino a prova contraria ; quindi Rovazzani poteva partecipare ad entrambe le presentazioni delle liste avendo lasciato liberta' di voto ai suoi elettori (cosi' si vociferava...) io la vedo come un ritorno all'ovile ma e' il mio personale pensiero ;per la Rombini il discorso e' fuori politica , come capita sempre per le comunali , per le problematiche personali con sindaco/comune...che vinca il migliore !!!

      Elimina
  3. Ma certo: buttiamo giù l'hotel house, così i russi che costruiranno sul burchio avranno la visuale più libera....Ma ancora c'è gente che crede alle scempiaggini sparate da certi personaggi della politica? Come diceva Totò: "ma mi faccia il piacere"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti fa male, acidoso delle 9.32, che la Montali non ha saputo dire un fico secco del suo programma? Non so se è perché non ha nessun programma o perché non vuole spaventare quelli della sua raffazzonata lista. Ad esempio il discorso del sindaco sull'Hotel House andrebbe più che bene a Fiaschetti ma più che male a Riccetti e Palestrini. Poveretta, chi ce l'avrà fatta mettere con questa armata brancaleone politica.

      Elimina
    2. A tale proposito ho letto su Cronache Maceratesi un articolo scritto da Trevisani che esordiva parlando di " Missili e abbattimenti " e francamente mi sono preoccupato un pochino,( nemmeno parlasse del leader Nord Coreano Kim Jong - un ). Allora vado a leggere i programmi della lista " Grande futuro " e quelli della lista "Noi per Porto Recanati"relativi all'Hotel House. Nella prima leggo di un progetto di Riqualificazione a livello edilizio tutta la zona dell'Hotel House fino a prevedere l'abbattimento dello stesso e la sostituzione dell'imponente struttura con una serie di abitazioni da affidare ai vecchi proprietari degli appartamenti. Il tutto grazie all'impegno di un'importantissima società edile nazionale (Lega cooperative). Nell' altra con mio grande sgomento si parla di:
      Ottenere l’insediamento di un presidio di Polizia permanente al fine di fungere da deterrente per ogni azione di carattere criminale e garantire la sicurezza agli stessi abitanti che vivono nella struttura.
      Creazione di un sistema di gestione elettronica degli accessi alla struttura tramite il rilascio di una chiave che consenta di monitorare le persone che accedono ed escono. Il tutto collegato alle stazioni di Polizia e dei Carabinieri.
      ......Il prossimo passo sarà la cavigliera elettronica per tutti gli abitanti o il filo spinato tutt'intorno l' Hotel House?
      Sinceramente, non penso che con i controlli rigidi o presidi di polizia si risolva il problema dell'Hotel House. E sopratutto non penso che questi temi siano mai appartenuti alla Sinistra. Io me la ricordavo diversa Mah......

      Elimina
  4. Caro Argano, concodo sul fatto ke i racconti sono sbilanciati ma per par-condicio non era forse + corretto mettete tutti e due i simboli?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti è sfuggito che nel post che abbiamo scritto dopo la conferenza stampa della Montali abbiamo pubblicato il simbolo della sua coalizione. Vedi, se l'avessimo ripubblicato, dall'altra parte qualcuno avrebbe detto: ma quello di loro lo avete pubblicato due volte......

      Elimina
  5. Amici dell'Argano, vi siete dimenticati di riportare il programma della Montali. E questo è grave. Ma più grave ancora è che non abbiate raccontato il sorprendente 'entusiasmo mostrato dalla storaciana Anna Rombini durante la conferenza della Montali. Dicono che voleva mettere un suo candidato nella lista brodetto della stessa Montali, ma siccome era già al completo dicono anche che abbia fatto un patto non scritto con la sinistra per riversare i suoi voti su Domenico Buffarini. Adesso il quadro è completo: Palestrini, Porreca, De Chellis con Anna Rombini, Gabbanelli, Fiaschetti. In mezzo tutto il resto del brodetto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero. Anna Rombini era presente all'evento di presentazione della lista Montali. E applaudiva alla presentazione dei candidati. Confermiamo.

      Elimina
    2. E allora ? Fatevene una ragione ancge lei ha diritto di voto , se non gli piace la ubaldi qualcuno dovrà pur votare no ?

      Ricordiamo che il voto è un dovere oltre che un diritto

      Elimina
    3. E allora,rovazzani non può andare a sentire la Ubaldi,la Rombini non può andare dalla Montali,ma come ragionate complottisti da strapazzo!

      Elimina
    4. Il voto è un diritto e un dovere? Lo dicevano i comunisti e i democristiani per portare a votare i moribondi.

      Elimina
    5. Lo diceva chi ha combatutto per dare il diritto di voto anche a gente come te

      Elimina
    6. Sii più corretto e dì che tra questi c'è sì chi ha combattuto, ma per non farci votare più. Forse tu sei di quella schiatta, a.mo delle 15.23.

      Elimina
    7. Credo che a livello locale sia un po' meno importante il "colore" politico di appartenenza. Personalmente vedo, come sottolineato da altri, un "mischietto" di fazioni politiche, ma sono il primo anche a dire che contano le persone e non la bandiera su un Comune di 12.000 abitanti o meglio 12.000 persone che hanno la residenza!!!!Quindi vedere Palestrini con Fiaschetti o Riccetti, me lo faccio andare piu' che bene se poi, come credo, riescano a fare le cose per il bene del paese.

      Elimina
  6. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  7. Siccome sono ignorante,ma capisco anche il dogma delle competenze ,sapete dirmi il nome di un candidato di una lista che rappresenti la famiglia media operaia con figli e non sia ne un lavoratore autonomo,ne un impiegato,ne un commerciante cc ecc VOTERÒ QUELLO CE MI RAPPRESENTA E SA I MIEI PROBLEMI PIÙ DA VICINO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fiaschetti operaio due figli, Palestrini impiegato 1 figlio,Alessio Sampaolesi operaio, Fermanelli,operaia 2 figli

      Elimina
    2. Non sapresti per chi votare, caro 11.08, perché ti trovi magari a stare con qualcuno che ha promesso la carica di vicesindaco sia a Riccetti che e a Dezi. e anche un assessorato a Dome' Buffarini. Cosicché il Pd avrà portato i voti e non comanderà un fico secco. Questi sono problemi, non il candidato per cui votare. Dacci una mano a capire, se puoi.

      Elimina
    3. Come al solito siete di parte, mentre visto che fate informazione dovreste essere neutrali, ma questo vi è stato sempre difficile. Comunque guardate bene che anche nella Lista Ubaldi ci sono persone che non lavorano o fanno lavori da impiegato e , non mi sembra anche che se uno è lavoratore autonomo sia da criticare!!!

      Elimina
    4. Caro Anonimo, francamente non penso che il solo fatto che Fiaschetti , Sampaolesi, Fermanelli siano operai possano rappresentere meglio di altri i tuoi interessi e le tue aspettative. Quello che ti consiglio è di leggere i programmi delle liste, informarti e farti una TUA idea, non condizionata da giornalisti di parte o tuttologi dell'ultima ora . Penso che per te, come anche per me, sia importante vivere in un paese che guardi in modo attento al futuro, creando oppurtunità di lavoro, di sicurezza e solidarietà ed a tutti quei valori positivi che permetteranno a te ed alla tua famiglia di vivere in un ambiente sano.

      Elimina
    5. Notaio delle 13.39, perché non ci dici quanti avvocati ci sono? Che sono meglio degli operai, in tribunale, ma in comune peggio. Dio ci scampi dagli avvocati.

      Elimina
    6. Maria Elena Fermanelli28 aprile 2014 19:27

      Anonimo delle 11.08, non discuto sul fatto che lei debba votare chi più la rappresenta, quello è lo scopo delle elezioni, o almeno dovrebbe esserlo; sulla questione della conoscenza o meno dei suoi particolari problemi, la politica deve instaurare il dialogo con i cittadini. Questo dialogo fa sì che si venga a capo e si risolvano i problemi della comunità. Entrare nei problemi del singolo non è compito dell'amministratore, a meno che questi problemi non siano dovuti ad un problema di cattiva gestione della cosa pubblica. Credo che l'occupazione di ogni singolo candidato, non rifletta le sue competenze, piuttosto le accresca. La mia laurea in lingue e letterature straniere moderne in effetti si lega poco al mio mestiere di operaia, il quale, per me è un valore aggiunto. Se avesse palesato il suo nome o un contatto, avremmo potuto confrontarci sui suoi specifici problemi personali, come anonimo posso solo rimandarla alla lettura del programma che intendo rispettare e portare a termine con l'aiuto della mia squadra.

      Elimina
  8. Questa è Grave, buttare giù Hotel House? Ma come L'amministrazione prima da la residenza poi li caccia via ? A dar loro una nuova casa costa, dove li prendete i soldi? Per costruire cosa ? altre case per i residenti del medesimo hotel? Che stupido dimenticavo li vicino ci sta la pineta oltre le prostitute campeggeranno anche loro nell'attesa che gli venga costruita una nuova dimora.Cosa pensate che i portorecanatesi siano stupidi oltre al porto anche questa.? Segno evidente di grande difficoltà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti informassi non faresti queste sciocche considerazioni, carino delle 11.18.

      Elimina
    2. Sono informato quanto te,ma la Ubaldi si è unita al club dei cementificatori,di destra o di sinistra che siano.È ora di cambiare!

      Elimina
  9. Invece di parlare di porto e di resort, opere effimere, la ubaldi pensi a sistemare la casa dove ha vissuto per 15 lunghi anni, il comune cioè che sta letteralmente cadendo a pezzi. Non so se avete notato che palazzo Volpini è transennato per via della caduta dei cornicioni(sono visibili pure pezzi in terra e se alzate gli occhi ve ne renderete conto meglio). Nel palazzo mancano anche le più elementari norme di sicurezza, come le porte antipanico per esempio e la segnaletica orizzontale e verticale in caso di incendio. Ecco, prima di pensare alle cose grandi, si pensi alle piccole

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Palazzo Volpini? Sei forse un nobile per usare questa espressione? Palazzo Volpini, come lo chiami tu, serve ai politicanti, il porto e il resort servono alla città. Di che cosa dobbiamo vivere, possidente delle 11.22, delle chiacchiere degli avvocati che speriamo non arrivino a prendere il comune o di ciò che più ci si addice, cioè di turismo? I turisti di palazzo Volpini, come lo chiami tu, non sanno che farsene. Le porte anti panico sarebbero necessarie se andasse al potere l'armata Brancaleone di sinistra.

      Elimina
    2. Caro anonimo delle 20.49, Noi Porto Recanatesi(veri, non importati)lo abbiamo sempre chiamato così, perchè così lo abbiamo sempre conosciuto con quel nome (o casa del fascio tuttalpiù). Se in quell'edificio scoppiasse malauguratamente un incendio, ti auguro che all'interno non ci sia qualcuno della tua famiglia, altrimenti vorrei vedere se in quel momento penserai alla cazzata del burchio o ai turisti

      Elimina
  10. Caro anonimo delle 09, 53 certo che vedere 300 persone presenziare alla presentazione di una lista deve fare veramente impressione, sopratutto di questi tempi dove impera l'antipolilitica, se ti entusiasmi a fare alchimie politiche vai pure avanti, se non conosci le vicissitudini che sono intercorse tra la Rombini e la Ubaldi, informati. Vedo pero dal tuo scritto che te rosighi nbel po'.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cala!!!! Ai tempi della gioiosa macchina da guerra portorecanatese, quando con Gaetini c'era l'universo mondo della sinistra, di gente alla prima ce n'era di più. Ma poi ha perso perché come al solito la sinistra non ha programmi da proporre ma solo nemici contro cui sparlare.

      Elimina
  11. CERNOBBIO?
    Forse voleva dire Cernob yl ,la centrale del cemento saremo e siamo già esplosi a mio parere(emblema le torri d'avvistamento)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il cemento a Porto Recanati ce l'ha portato la sinistra, smemorato delle 11.36, come ampiamente risaputo da chi ha il buon senso di informarsi prima di parlare.

      Elimina
    2. Certamente, caro anonimo delle 14.17, il cemento ce l'ha portato la sinistra, cioè quella che ha governato ed attualmente governa Porto Recanati dal 1999. Ridicolo! Ahahahahaha! P.S.: ma arimifaccia il piacere mi arimifaccia....

      Elimina
    3. Tu non sai una minchia di queste cose. E non ti dico nemmeno di andare ad informarti, gesuita delle 17.29, perché i numeri sopra il dieci non sono alla tua portata.

      Elimina
  12. Sono anni che mi chiedo come mai in comune
    non ci sono le porte antipanico, chi deve controllare non controlla?Prova ad aprire anche una piccola attività ti faranno diventare matto , 1000 regolamenti.Perchè se vai alla spiaggia libera trovi i bagni?Neanche per i disabili e non parliamo dei marciapiedi se fai via Garibaldi non c'è uno con lo scivolo, sei costretto a stare in mezzo alla strada.Le strade poi non ti dico andare in bici in certe zone diventa anche pericoloso devi schivare le buche e far attenzione alle macchine.Vai a passeggio? Fare attenzione dove metti i piedi, tutta Portorecanati è piena di escrementi, fare le multe ai loro padroni no! Portorecanati deve essere curata 12 mesi all'anno !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I portorecanatesi sono notoriamente degli sozzoni, e i peggiori sono proprio quelli che si atteggiano ad igienisti.

      Elimina
    2. non so quali portorecanatesi frequenti,ma se sono così come pensi, potresti stargli lontano ed anche evitare di parlarci anche attraverso i blog

      Elimina
    3. E infatti è quello che faccio da una vita, esimio 15.56

      Elimina
  13. Černobyl'.....SI SCRIVE Černobyl'..caro C.T. alias sig. Tresca, alias .....de........Lo vedi che sei perseguitato dalla tua ignoranza? Rassegnati, fai cio che sei predisposto a fare: oziare.... Manco i muti ti invidiano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei talmente pieno di te stesso che non vedi neanche la semplicità di storpiare Cernob yl con Cernobbio.

      Elimina
  14. ....L'idea della scuola media superiore a Porto Recanati della Montali.......io so da chi l'ha presa e fatta sua.......l'artefice è il "tengo famiglia".....Ma io mi chiedo come si fa ad essere ipocriti e suini....?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maria Elena Fermanelli28 aprile 2014 19:37

      Questa del "tengo famiglia" mi suona familiare, potrei pubblicare messaggi privati in cui si parla di personaggi prestati alla politica perché "tengono famiglia" ma preferisco rispettare il fatto che tale individuo, pur conservando il proprio stile voglia rimanere anonimo. Forse perché l'ultima riga suona pesantemente come un insulto personale a Sabrina Montali e ha paura di essere querelato? Io so di chi si tratta. Ma le scuse a Sabrina sarebbe il caso le rivolga personalmente. E con lei a tutti i suoi candidati. Educazione e correttezza sono alla base della convivenza civile.

      Elimina
    2. ...che sviolinata.... tutti uniti per incassare i voti. Ma siate umili ed onesti...dite ai cittadini di cosa avete parlato....programmi o poltrone ? Se vincerete vi scannerete dopo pochissimo tempo: pd e upp per le poltrone promesse e sopratutto incarichi. Il fumo lo potete buttare a chi lo respira e si inebria......togliete le quinte e provate a spiegare per esempio perche e come mai la pantone ha piazzato il marito in lista ? E non e' l'unico prezzo da pagare.....e confessate quanto amaro state ingoiando ...!!!!

      Elimina
    3. L'ultima frase e' riferita a chi ipocritamente e senza midollo pensa ad occupare un posto purche' tale solo per campare....La mia concezione di politica e' quella di farla in maniera disinteressata e non a scopo di lucro. La si fa per "amore" verso la propria comunita' Sicuramente ci sara' qualcuno che ci crede ma.....non ci si sta' in una coalizione a costo di ingoiare rospi indigeribili se non per interessi.....Ripeto l'ultima frase non e' riferita alla Montali. Invito tutti coloro che credono nella politica ad emergere denunciando i poltronissimi e che restino gli onesti ......

      Elimina
    4. Argano, vedo che torna ancora il nome della Fermanelli. Se non mi sbaglio è una candidata alle prossime elezioni comunali. Che dobbiamo fare? Diventerà questo blog terra di conquista per tutti costoro? Non sarebbe il caso di rifiutare i post firmati dai candidati? La televisione ci rovina l'esistenza a forza di propaganda elettorale, facciamo che non succeda anche qui. Si parli pure di politica e di elezioni, ma i candidati ne restino fuori. Grazie.

      Elimina
  15. ....Ma dico: perchè non essere umili e dire che quell'idea non è tua e ti è stata dettata da un'altra persona, sposandola ? Diventi piu credibile e dimostri di essere corente e onesto/a. Come pensate che i cittadini vi possano votare con questi presupposti? Al "tengo famiglia" non è venuto minimamente voglia di sputare in aria e cercare di colpirsi in un occhio?

    RispondiElimina
  16. Lo slogan del listone della Montali è "Yes we change" che, per chi non lo sapesse, vuol dire "sì noi cambiamo". Domanda. l'hanno tratto da Agostinacchio e Fiaschetti?

    RispondiElimina
  17. Forza Montali!28 aprile 2014 18:56

    I pro Ubaldini si sono scatenati...spero che siate soddisfatti! Purtroppo è sempre così, quando qualcuno si sente in difficoltà cerca di sminuire e distruggere l'avversario. ..peccato che le vostre parole invece di abbattere l'entusiasmo, daranno solo una carica in più. ....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli Ubaldiani si sono scatenati? Io penso che non siano solo ubaldiani quelli che ce n'hanno le scatole piene di tutti questi fanatici sinistrorsi che da sempre hanno occupato militarmente questo blog. Vi piace avere campo libero perché più di veleno non sapete esprimere e adesso che c'è qualcuno che si mette di mezzo vi trovate in difficoltà. Parliamo, amico 18.56, e può darsi che ci capiamo. Poi tu seguiterai a far tifo per la tua Montali e io per me.

      Elimina
  18. E ancora non sapete per chi votare? M5S

    RispondiElimina
  19. Scusate ma e' vero che nella lista del brodetto c'e' anche, coincidenza, il marito della Pantone ? Questa e'coerenza ? Correttezza ? O forse e' meglio e piu calzato dire : poltronissima in famiglia ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esistono regole di incandidabilita ? Non lo sapevo ..

      Elimina
    2. coerenza de che? vi ricordo che il pd voleva la Pantone candidata a sindaco. invidiosi????

      Elimina
  20. il marito della Pantone e' un candidato del pd, qualcuno che porta voti e' necessario. e comunque non ha bisogno di poltrone visto che ha un curriculum professionale da far invidia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Soprattutto nella lista è certamente fra le persone più competenti...

      Se ai candidati del pd il massimo delle accuse mosse è che uno di loro è sposato con grazia .... si vede che non ci sono molti argomenti contro...

      Elimina
    2. Siamo di nuovo agli incensamenti. Adesso il fenomeno è il marito della Pantone. Il primo ad essere ribattezzato fenomeno dalla sinistra è stato Agostinacchio, poi Fischetti, dopo Marika Gabanelli, dopo la stroraciana Anna Rombini, oggi il marito della Pantone. Avete uno stomaco di ferro voi di sinistra. Il marito della Pantone stava per accasarsi da un'altra parte e il Pd lo ha convinto a stare da questa parte promettendogli qualcosa che non farà piacere a Riccetti, se verrà a saperlo.

      Elimina
    3. tu che sai tutto cosa gli ha promesso il pd? Io penso il vice-sindaco

      Elimina
    4. Anonimo del 29.4 ore 17.35, io so molto poco, in verità, ma a volte basta anche poco per capire. Comunque complimenti a te perché da quel che mi risulta Sai, hai indovinato. Alla Montali servivano le oltre duecento preferenze della moglie.

      Elimina
  21. quindi è una "semplice " coincidenza !!! Nel PD non c'erano altri papabili ? Forse non farlo proprio per non far parlare qualli come me ? !!!!

    RispondiElimina
  22. Andrea rappresenta l'area cuperlo -Bersani ex ds. Se te hai nomi migliori perché non li hai fatti? Renzi ha vinto ma non per questo non si può escludere una rappresentanza di questa anima del pd. Le due persone che meglio la rappresentano e che possono mettere in campo competenze ed impegno sono andrea e grazia. Se dovete fare critiche trovate qualcosa di più serio ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che cosa direste se la Ubaldi avesse avuto solo un decimo dei casini che ci sono nella lista della sinistra? Che raccoglie gente dell'estrema destra e dell'estrema sinistra, riccettiani e anti riccettiani, anti Burchio e favorevoli al Burchio, xenofobi e terzomondisti, partite Iva e nemici delle partite Iva. Mi fermo qui perché non mi basta l'inchiostro.

      Elimina
    2. Ti rendi conto che le tue parole sono frutto di idee stantie,fossilizzate e putride?
      Tirare la catena va bene ogni tanto,ma non farle uscire dalla bocca per favore!

      Elimina
    3. Andrea rappresenta la moglie e basta.

      Elimina
  23. Ci sara' qualcosa di piu' serio non vi preoccupate bastera' avere pazienza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fossero tutti come te i piloti della macchina del fango ... sarebbe un paese migliore ... vi impantanate da soli

      Elimina