QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

giovedì 6 febbraio 2014

LA QUESTIONE DEGLI ALBERI

In questi giorni si é molto parlato degli alberi imorovvisamente tagliati e eliminati verso la zona del Lido delle Nazioni (Viale della Repubblica). Dell'argomento se ne sono occupati anche siti di informazione locale come il Cittadino di Recanati (articolo qui). Le foto che vi alleghiamo sono abbastanza esplicite. La domanda che moltissimi cittadini si sono posti é stata sempre la stessa: perché tagliare degli alberi in salute e rigogliosi? La cosa ha senza dubbio creato un infinito negativo stupore, fino ad invadere le bacheche Facebook di molti cittadini portorecanatesi che denunciavano il fatto.

Foto prima:

Foto dopo l'eliminazione:

Così abbiamo pensato di chiedere spiegazioni al Sindaco. Ci siamo limitati ad una telefonata. Con annessa richiesta di spiegazioni. Perché ci sembra giusto dare comunque la voce a tutte le parti in causa. In maniera da avere un quadro della situazione più chiaro.

Il Sindaco ci ha riferito che gli alberi sono stati tagliati per due motivi, entrambi ricollegabili a questioni di sicurezza:

A) I pioppi in questione producevano abbondante lana, che come noto é un materiale altamente infiammabile. Il sindaco ci ha riferito che a causa della noncuranza di alcuni automobilisti che imprudentemente gettavano dalla finestre mozziconi di sigarette, più volte si sono verificati dei principi di incendio che hanno richiesto l'intervento dei vigili del fuoco.

B) la stessa lana dei pioppi sembra che provocase delle allergie a persone sofferenti di questa patologia. Con le necessarie cure del caso.

Il sindaco ha garantito che entro brevissimo tempo, nuove piante, più idonee a quel determinato ambiente, verranno ripiantate in sostituzione di quelle abbattute. Ha precisato che non si tratterà di palme. Ci ha dato la sua parola in proposito, tenendo a ribadire appunto che se questa misura é stata approntata, lo si é fatto per questioni inerenti la sicurezza e che lei, ovviamente, non aveva assolutamente nulla contro quelle piante, ma ha agito secondo un principio di responsabilità.

Come al solito, speriamo di aver dato una informazione completa. Il sindaco ha preso con noi un impegno preciso. Ora, ovvviamente, aspettiamo che il tutto si sistemi come promesso.

 

 

 

 

22 commenti:

  1. Ho abitato x 25 anni non lontano da una fila di pioppi e non e' mai morto nessuno e tantomeno si sono verificati incendi.Quando alcuni anni fa sono stati abbattuti,e' stato fatto x dar spazio al cemento con la costruzione di due palazzine,attenzione che non accada la stessa cosa.

    RispondiElimina
  2. Mirco Frontini6 febbraio 2014 08:51

    caro sindaco , qua la zona artigianale ci sta una fila di pioppi piantati abusivamente da tale ditta che lei sa!!! sul marciapiede .producono molta lana e tante foglie , che attappano le fogne. perche nn venite a tagliare anche questi di pioppi , visto che nemmeno dovrebbero stare li ,ma all interno del perimetro di tale ditta. aggiungo di nn venire di pomeriggio ,perche l aria è inrrespirabile addirittura alcuni miei clienti si sono sentiti mancare il respiro e sono fuggiti via di corsa. visto che tutto ciò accade con il vostro consenso.Vi pregherei di tagliare i pioppi anche qua.! .. oppure tagliare i pioppi li è servito ad accontentare la classica richiesta sotto elezioni, magari ora ci farete un marciapiede di cemento .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mirko!!!! Era proprio quello che la gente pensa.......

      Elimina
    2. Hai capito argano? C'è il rischio che qualcuno abbia l'incoscienza di fare marciapiede di cemento. Poveri noi, se fosse così.

      Elimina
  3. Risposte
    1. Ohibo' Joe, te ne intendi anche di botanica. Joe for president, dunque.

      Elimina
    2. Questo è un blog, si esprimono opinioni, pareri e si discute. Nessuno è esperto di niente, dà appunto pareri e questo dovrebbe bastare per instaurare un dialogo anche costruttivo con altri utenti. Tu invece sei uno che invece di cercare il dialogo costruttivo cerchi quello distruttivo insultando solo per il gusto di farlo: sei quello che nel film "Giù al Nord" viene definito uno "scrotaiolo", termine che ti si addice alla perfezione

      Elimina
  4. della parola del sindaco ci si può fidare? io credo di no, esperienza insegna, si potrebbe proporre un sondaggio su quante volte ha dato la sua parola e non mantenuta,anche per questioni molto più grandi e sentite cosa vi risponderanno, forse potrete riempire l'intera pagina.

    RispondiElimina
  5. BASTA RICORDARLE A BREVE E NON FARE COME GLI STRUZZI !

    RispondiElimina
  6. tutti gli alberi perdono foglie e sono infiammabili,tutte le piante provocano allergie a soggetti predisposti,ma questi sono molti di più nelle città superinquinate che nelle campagne,di sicuro non si eliminano le fonti di allergia radendo al suolo gli alberi.La scusa non regge.la parola data non la manterrà perchè non ne avrà la possibilità:chi ama il verde non vota la Ubaldi,chi non vuole la cementificazione non vota la Ubaldi,chi ama la spiaggia non vota la Ubaldi,stavolta se ne resterà a casa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    2. Argano, veramente dai voce a tutti. Già la questione degli alberi è veccia di oltre venti anni e sembra sia uscita ieri. in quel punto questa estate ne sono stati tagliati una ventina, con tanto di articoli e foto sui giornali. Nessuno ha mai parlato prima mentre tutt'ad un tratto sembra sia caduto il mondo. Ma vorrei dire qualcosa all'anonimo della 13.41 che va raccontando idiozie grosse come l'Hotel House. Gli accordi con la Cir non prevedono assolutamente e non potrebbero prevedere in alcun caso 100 pasti gratis per bambini bisognosi. Prevedono invece che la Cir offra 100 pasti gratis al comune per iniziative di rappresentanza. Tu argano queste cose la sai, per cui sei colpevole di pubblicare dichiarazioni che sono vere e proprie calunnie.

      Elimina
    3. Nessuno, in materia, aveva consultato il sindaco. Noi lo abbiamo fatto.

      Elimina
    4. Per quanto riguarda la questione dei pasti e della CIR eliminiamo il commento. È sfuggito e non è attinente al post in questione. Grazie per la segnalazione.

      Elimina
  7. Tu caro anonimo delle 15,07 sei uno che sta in amministrazione per sapere così bene le cose,ma come sempre non racconti la verità. A tempo debito la gente saprà il perché.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho un figlio alla mensa scolastica, se ti serve saperlo, e leggo i giornali. Cosa che tu, caro anonimo delle 17.53, non fai.

      Elimina
  8. Noto cn piacere che avete dato risalto all' impegno immediato nel denunciare l accaduto che Sel e il suo portavoce ha messo in questa vicenda. Bravi!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sel non ci ha capito niente, va soltanto in cerca di farsi propaganda. gli alberi si possono anche tagliare e non vedo dove stia lo scandalo. quelli malati diffondono cripto patologie al sistema nervoso centrale che portano o alla invalidità o alla morte. ci avete rotto proprio le scatole con questa mistica degli alberi, che tra l'altro possono essere ripiantati pressoché a costo zero. siete veramente tutti dei pecoroni: basta mettervi un cane pastore alle costole e farete i conformisti per tutta la vita.

      Elimina
    2. Noto con piacere che lei non sa che queste foto le ha fatte la Sig. Aranka e sempre la Sig. ha sollevato il problema e chiesto spiegazioni.

      Elimina
  9. nessuno di voi però ha avuto il coraggio di chiedere come mai la stessa amministrazione che adesso si è accorta delle patologie allergiche provocate dai pioppi, stia piantando gli stessi economici alberi in tutta porto recanati, da decenni. sono intorno al nuovo campo sportivo, intorno alla nuova palestra di via bronzini, intorno ai giardini della nuova (restaurata) scuola dell'infanzia e in ogni altro angolo libero di porto recanati. se notate bene sono anche affissi dei numeretti per identificare ogni albero, perché, sempre per decenni, l'amministrazione si è vantata di piantare un albero per ogni bimbo nato e il numeretto lo collega alla sua pianta.
    Chi spiegherà ai bimbi che i loro alberi saranno abbattuti? magari nessuno, ma dei nostri soldi e della propaganda chi renderà conto?

    RispondiElimina