QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

venerdì 14 febbraio 2014

IL PD PERDE PEZZI?

Partiamo da una notizia "concreta": il consigliere comunale Pierluigi Maggini, con lettera indirizzata alla coordinatrice Cicconi, si è dimesso dalla segreteria del Pd. Lo avrà fatto perché dissentiva dalla nota emessa domenica scorsa dallo stesso Pd, nella quale si dichiarava che Maggini e Pantone prendevano le distanze da quanto scritto nel comunicato congiunto UPP-FAR? Maggini continuerà a essere fedele a Lorenzo Riccetti? Possibile che quel comunicato sia stato emesso senza che lo stesso Maggini fosse preventivamente consultato? Difficile spiegare queste dimissioni. Non ci sono spifferi, né dichiarazioni degli interessati. Occorrerebbe fare come i cani da tartufo. Che annusano......

Di fatto, sia come sia, il Pd locale perde un altro pezzo. E stavolta si tratta di un consigliere comunale in carica. Ne aggiungiamo un'altra: secondo noi anche l'altro nome spuntato dalle file dello stesso Pd per la candidatura a sindaco, Petro Feliciotti, rifiuterà la proposta.

E vi sveliamo la nostra sensazione finale. Sapendo di inimicarci moltissimi democratici. La percezione è che si voglia candidare una faccia nuova, fresca, giovane e pulita. Perché poi dietro ci sarà una macchina organizzativa di "grandi vecchi" pronta ad appoggiarla, che non ha intenzione di esporsi in prima persona. Una macchina che però, di fatto, manovrerà tutto lo scenario politico pratico e reale.

Massacrateci, ditecene di tutti i colori, sfogatevi con noi. A noi non sembra di essere tanto lontani dalla realtà.

 

 

43 commenti:

  1. Forza amici piddini! Dimettetevi in massa, così rimangono solo i margheritini che faranno l'alleanza con la Ubaldi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ancora se parla della Ubaldi ,se il PD faceva l'alleanza con la Ubaldi,non si sarebbe dimesso nessuno e tanti galletti oggi starebbero a leccare i piedi alla signora per un posto in lista.siamo realistici!

      Elimina
  2. Petro, perchè no! Rottamando tutto il contorname!

    RispondiElimina
  3. Mah! Secondo me cade pure questa di candidatura. Da quanto si sente dire in giro, con il lavoro che svolge non credo abbia il tempo di dedicarsi a tempo pieno alla politica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questi politicanti che lavorano dietro le quinte della segreteria del PD,stanno tentando di candidare, dopo aver tentato con la Grilli e la Pantoni, senza successo, il nome nuovo sarebbe Feliciotti. Petro a l' esperienza necessaria per una canditatura cosi importante,quel esperienza che questi politicanti chiedevano a Riccetti quando il PD attraverso le primarie lo propose come candidato.

      Elimina
  4. Oh ragazzi la politica è una cosa seria!
    Il PD è alla frutta se riesce a fare ste proposte!

    RispondiElimina
  5. Il Partito democratico checchè se ne dica è nato da una fusione di più partiti tra cui i due più rappresentativi erano DS e Margherita. Non capisco per cui il disprezzo che si prova per coloro che hanno contribuito alla nascita del PD: Ad ogni buon conto Brandoni che si è dimesso dal direttivo è stato ex SEGRETARIO della margherita, la attuale segretaria del PD Cicconi è entrata in Politica con Veltroni, l'unico componente dell'attuale direttivo del PD ex Margherita è rimasto Aldo Sichetti, gli altri 13 sono tutti ex DS. Non é che per caso il disprezzo per gli ex Margheritini maschera un amore sviscerato per UPP perchè se così fosse fosse bisognerebbe che l'anonimo delle 08,13 si rivolgesse a FAR. Bisognerebbe altresì che il suddetto anonimo riuscisse a comprendere che cosa significa strategia politica, poi forse potrebbe parlare, pardon scrivere. Per maggiore informazione di tutti nessun incontro è mai avvenuto tra PD e UDC tantomeno con la Ubaldi ne a livello ufficiale, ne a livello ufficioso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non c'è il disprezzo verso la margherita in generale, ma verso certi margheritini, in particolare quelli portorecanatesi, uomini della 1^ repubblica, e qui mi fermo per evitare guai al gestore del blog e querele....

      Elimina
    2. Peggio dei margheritini ci sono i diessini, che stanno tramando alle spalle della segreteria per riportare dentro Riccetti. A questo proposito sì è meglio cambiare argomento o tacere. Il bello, caro anonimo delle 0,23, è che hai precisato di non disprezzare la margherita (forse intendi quella della camomilla) ma i margheritini, e questo al dice lunga su come intendi i rapporti umani e politici. Con questo frasario pensi di essere meglio di qualcuno? Metti a posto la lingua, amico, e forse ci capiremo meglio.

      Elimina
    3. Ma certo caro "margheritino" tu oltre a proporre la Ubaldi come sindaco che altro hai fatto? Chi sono questi geni ex democristiani (quasi tutti della 1^ repubblica)che vorresti candidare? Io ne conosco solo uno che non sarebbe male, ma si è tirato indietro pure lui, chissà perchè

      Elimina
  6. Scherzo di carnevale o gesto d'amore per il paese?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Voci di vicolo,dicono che oggi il direttivo PD tirerà fuori un nome tenuto fino ad adesso fuori dalla tempesta mediatica.
      Tutti, si concentravano sulla Ubaldi,sulla Grilli,su Riccetti si o no,su Feliciotti,su UPP,su FAR e dimissioni varie,questo era tenuto al calduccio.
      CHI SARÀ?

      Elimina
    2. Andrea Michelini....

      Elimina
    3. Prima faranno il nome di Casali,poi il nome di Michelini e per il botto finale...........Papa Francesco

      Elimina
    4. E perché non don Roberto?

      Elimina
    5. Perchè è moooooooooolto di destra

      Elimina
    6. Con Michelini è stato fatto un tentativo, ma per quanto ne so ha rifiutato

      Elimina
  7. Dico la mia su Pedro Feliciotti: è ancora troppo giovane e tenerello per sostenere un incarico da sindaco. Deve masticare un pò di politica come comprimario. Insomma deve imparare ancora l'arte. Tra qualche anno, se riuscirà a formarsi e ad esprimere la necessaria leadership, che al momento gli manca, potrebbe ambire a sedersi sulla poltrona da sindaco. Il mio è un consiglio, spero ascoltato anche dall'interessato, che cerca di non fare bruciare giovani che si avvicinano alla politica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche riccetti era tenerello 5 anni fa,eppure non si usò con lui la stessa metrica.fu lanciato nelle grandi fauci della strega cattiva.....

      Elimina
    2. Beh dagli errori si impara anche ...

      Elimina
  8. Daje arghenu cume meni. Li pierai pe sfinimentu quei puretti del Pd. E se fussi tu arghenu a mette su un partitu cu Riccetti candidatu sindacu nun sarà più facile pure per te e più de tutti per no che de sa tiritera ce n'emo le saccocce piene. Sete tutti per la ticchetta della puliti ma a vo' la ticchetta nemmenu ve tocca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una volta c'era un quadro murale che usciva scritto in dialetto come quello che stai scrivendo tu.....
      Il lupo perde il pelo ma non il vizio....

      Elimina
  9. Petro non lavora per Pagano? Mmmmmmmmmmm puzza di inciucio

    RispondiElimina
  10. Caro COMPAGNO delle 8.13 la tua è la politica dello sfasciamo tutto.Forse Renzi viene dal PCI.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, è un democristiano ma non tanto pi**a come quelli presenti nel direttivo ds portorecanatese

      Elimina
  11. propongo candidato a sindaco marietto zigulè, sicuramente qualcosa per il paese lo fara, un saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il nome per mettere tutti d'accordo è 'ugè picciò...

      Elimina
  12. Vedo che prendete in considerazione molto Sel..... E fate male, molto male.......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sel??
      Sel chi??

      Elimina
    2. l'unico partito e con persone serie rimasto a Porto Recanati........ simpaticone!

      Elimina
    3. Forse comiche, tranne qualcuno

      Elimina
  13. E' interessante che sul blog ogni presunta candidata viene sempre criticata in modo negativo. So che nessuno avrà mai il consenso di tutti ma sarebbe giusto giudicarli per quello che avranno intenzione di proporci! Visto che fino ad oggi nessun candidato si è esposto presentando unprogramma da poter valutare, ritengo di poco conto quello che 'i voci del paese' dicono.

    RispondiElimina
  14. Caro argano, questa è la seconda volta che esce fuori il mio nome ... Questa volta devo ringraziare ancora chi mi ha manifestato stima ed apprezzamento, che ne sono di più dell'altra volta. La risposta però non può che rimanere la stessa , ovvio è un'offerta difficile da rifiutare . Ma facciamo una passo alla volta... Ieri al direttivo ho comunicato che non ho intenzione di accettare, ma che rimango completamente a disposizione per lavorare al progetto che si tenta di costruire fra mille difficoltà.

    Argano devo tirarti le orecchie sull'ultima frase... chi mi comosce mi può descrivere in vari modi positivi ed ovviamente anche negativi... ma la parola manovrabile ti assicuro che non la usa nessuno, ne il mio nome era stato tirato fuori dalla parte di cui alludi.

    Un saluto a tutti ed un grazie a chi mi ha rivolto parole di stima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Petro, il termine "manovrabile" é tutto tuo. Noi volevamo solo sottolineare come ci siano dei grandi vecchi che non sono più disponibili a metterci la faccia. Saluti.

      Elimina
  15. Ettore, te sei mai chiesto perchè tutti te dicene de no? Ecco, se non l'hai ancora fatto fatte la domanda e poi datte pure la risposta

    RispondiElimina
  16. Questo giocare con le parole è tipico delle persone che dici di non stimare, caro Argano. Feliciotti ha ragione perché quella frase (una macchina che però di fatto manovrerà tutto lo scenario politico pratico reale) va intesa allo stesso modo di Feliciotti. Hai preso la ramanzina e te la tieni. E non può farti che bene, se sei capace di autocritica.

    RispondiElimina
  17. Vedi, il concetto va rinaltato. Petro fa bene a non accettare. Perché ha forse capito che sarebbe strumentale a qualcuno. Che ama rimanere all'oscuro. La critica non era per Petro. Ma per quel qualcuno che ama rimanere all'oscuro. Passo e chiudo.

    RispondiElimina
  18. IL cospirazionismo è sempre stato il debole di chi non ha fatti da portare. Ne è piena la storia, che purtroppo è invece vuota di autocritica da parte soprattutto degli storici. Feliciotti ha sempre detto di non sentirsi ancora pronto per assumere ruoli importanti e se non accetta è solo per questo. Ma il grande vecchio fa sempre effetto, soprattutto a livello giornalistico. Il grande vecchio finora è stato uno dei vostri prediletti. Solo così si spiega il diniego della Pantone, che altrimenti non ha nessuna spiegazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il no della Pantone ha la spiegazione nell'essere mamma di due figli piccoli, moglie di un marito che spesso è alle estero per lavoro. E soprattutto nel fatto che fare il sindaco non è una cosa facile e spaventa. A volte le cose sono più semplici di come appaiono. E per capirle basta un minimo di sensibilità.

      Elimina
  19. Vedete chi è il Pd? L'ex Pci e basta; che non riconosce nessuno e che nessuno accetta al di sopra di sé, nemmeno il suo segretario eletto con il 70% dei voti. Se le cose non vanno come vuole la casta interna ideologica salta tutto. Quello che sta succedendo alla Cicconi a Porto Recanati succede a Roma a Renzi. Solo che questi ha carattere e non si fa intimorire da nessuno, mentre la Cicconi è dominata dagli ex Ds, che di fatto sono massimalisti anche se il Pci non esiste più sulla carta. Per completare la frittata ci mancava Michelini, che essendo di ascendenze democristiane dovrebbe sentirsi straniero a casa sua. Ambizione vorrà invece che si passi sopra a tutto?

    RispondiElimina
  20. La scommessa per la Cicconi era cercare un compromesso con l'UDC, come aveva detto lei stessa al direttivo. Poi il Burchio ha fatto saltare questa possibilità. Oggi il Pd è isolato politicamente, si è giocato l'accordo con Far e Upp, non ha cercato altri alleati di categoria come commercianti o quartieri, ha bruciato candidati come la Grilli o Michelini, ha avuto il no della Pantone e Feliciotti e perde pezzi dal direttivo come Brandoni e Maggini. E c'è ancora chi pensa che l'azione della segretaria sia difendibile. Mancano due mesi, se il Pd non prende l'iniziativa in modo serio saranno spazzati via. E l'unica alternativa alla Ubaldi rimarranno Far e M5s. Complimenti, veramente un risultato eccellente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che dici? Un compromesso? UN COMPROMESSO CON L'UDC? Shhhhhh!, parla piano che se ti sentono poi dicono che non è vero che la segretaria ci aveva provato....

      Elimina
  21. PREGASI CONTROLLARE RILASCIO RESIDENZE NEL SEMESTRE ANTECEDENTE ELEZIONI
    NELLA PRECEDENTE TORNATA FU MESSO IN EVIDENZA ;CON RITARDO
    PUO' ESSERE UTILE PER IL CONTEGGIO FINALE

    RispondiElimina