QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

venerdì 15 novembre 2013

LA BIBLIOTECA PER RAGAZZI


Riceviamo e pubblichiamo dall'Associazione GAIA:

La creazione all’interno della Biblioteca Comunale di Porto Recanati di uno spazio per i bambini, che sarà inaugurato domenica 17 novembre 2013 alle ore 17, è stata fortemente voluta dall’Associazione GAIA che ha collaborato all’acquisto dei libri per l’infanzia di cui ora la biblioteca è dotata.

Non solo, l’Associazione ha presentato un progetto di animazione alla lettura che inizierà domenica, in occasione dell’iniziativa nazionale “Nati per Leggere” e della ricorrenza della Giornata Internazionale per i diritti dell’Infanzia. Il Comune di Porto Recanati ha sposato fin dall'inizio il progetto, mettendo a disposizione la struttura e comprando gli arredamenti e la bibliografia per i bambini.
L’idea alla base del progetto nasce da due presupposti fondamentali:

1 - promuovere interesse e curiosità nei confronti dell' oggetto – libro fin da piccolissimi; a partire dalla lettura ad alta voce, il bambino è interattivo nell'attività di lettura ed ascolto e questo rappresenta una grande possibilità contro la passività ormai diffusa dai più comuni canali di comunicazione;

2 – avvicinare i bambini alla città a cui appartengono, rendendo luoghi pubblici, come la biblioteca comunale, fruibili e accessibili a misura di bambino.

La biblioteca è uno spazio insostituibile per attivare strategie di pedagogia della lettura a patto di farla uscire dal diffuso stereotipo di luogo polveroso e chiuso; inoltre, essa può rappresentare un punto di contatto tra scuole e città, favorendo, in questo modo legami tra la rete dei saperi molteplici di un luogo.

 


 

 

26 commenti:

  1. Cos'è questo un blog pubblicitario?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si. Si pubblicizzano iniziative costruttive, intelligenti e propositive per il paese. Non si pubblicizza dash o cucine scavolini. Te lo spieghiamo, perché a quelli come te, bisogna specificarlo per bene.

      Elimina
    2. "Quando l'ignoranza parla, l'intelligenza sorride in silenzio. . ." Ragazzi dell'Argano, siete troppo forti :D

      Elimina
  2. Anonimo 17.58, ti informiamo che tutti laboratori sono gratuiti e non costano nulla alla comunità. I volontari/soci dell'Associazione Gaia ringraziano l'Argano

    RispondiElimina
  3. Allora dovreste pubblicizzare anche molte altre iniziative, ma si sa, sapete scegliere bene! Perché non dite il vero motivo per cui avete pubblicato solo questa??? Vediamo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sig D. ......S (08:03)ci dice quali?

      Elimina
  4. Caro anonimo delle 08,03, sempre tu......
    Basterebbero i due commenti sopra pubblicati per risponderti.
    Ma ci piace aggiungere un ulteriore commento: dalla nascita del blog abbiamo pubblicato 5807 commenti. Ecco, sappi che se dovessimo assegnare l'oscar del commento più deficiente mai pervenuto, non ti batterebbe nessuno. Vinceresti per distacco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando non si sa più cosa rispondere, si insulta. Complimenti! Rispondete, invece di offendere.

      Elimina
  5. La decenza non ti appartiene. Continui a sparlare non sapendo cosa dici. A volte, veramente, il silenzio é sinonimo di saggezza. Taci, per favore. Il tuo cervello non é neanche capace di capire che stiamo pubblicizzando una iniziativa benefica a favore dei bambini, per cui l'amministrazione comunale e l'associazione Gaia si sono spesi. Non sei alla frutta. Sei all'ammazzacaffé.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto attribuire meriti, quando ci sono. Ma poi bisogna anche andare a fondo delle cose e vedere chi c'è dietro Gaia. Uno che è la firma più presente su questo blog e ciò puzza di bruciato. Per quel che riguarda il merito della questione aspettiamo di vedere come andrà a finire. Ad maiora, Argano.

      Elimina
    2. Non ce ne frega una mazza che ci sia dietro Gaia. E non ci interessa saperlo. Ci interessa l'iniziativa: costruttiva e interessante. La dietrologia spicciola e demente la lasciamo a te caro anonimo. Ed a tutti quelli che prima della luce e la speranza vogliono assolutamente vedere il marcio.

      Elimina
  6. Valentino Attorre16 novembre 2013 13:01

    Anonimo lasciatelo dire, sei un fenomeno! Adesso però dimmi quali sono state le iniziative per le quali ti sei speso gratuitamente a favore della collettività e che non sono state menzionate, che mi porti dalla tua definitivamente...

    RispondiElimina
  7. Ti firmi valentino attorre, ma io non ti conosco. chi sei?, cosa fai? hai qualcosa a che fare con Gaia? Sei uno che si spende gratuitamente a favore della collettività? un ente qualcosa che non esiste, cioè, Potresti essere più utile a darmi una mano a fare il bucato, domani mattina, allora si che ti spenderesti bene. .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valentino ignora questo vigliacco che fa il grosso dietro l'anonimato, da ciò che scrive si capisce che ha seri problemi con se stesso.

      Elimina
  8. Ben vengano queste iniziative.

    RispondiElimina
  9. Fiore, beata ingenuità.

    RispondiElimina
  10. Anonimo del 16 novembre 2013 20:45,se non ti firmi pretendi di essere credibile
    e chiedere alle altre persone le proprie credenziali?
    Una iniziativa così,a costo zero per la comunità è una buona cosa
    da pubblicizzare per farla usufruire a chi ne è interessato.

    RispondiElimina
  11. la firma più presente del blog17 novembre 2013 20:27

    Anonimo 17:58 sicuramente non sei venuto a vedere il successo di questa giornata ed hai fatto bene, altrimenti ti saresti mangiato il fegato. Grazie a voi ragazzi dell'Argano, grazie all'Amministrazione e soprattutto grazie ai soci/volontari che sono fantastici. Alcuni numeri: sala piena con gente in piedi, lettura con almeno 40 bambini e laboratori con lo stesso numero se non di più, 8 volontari e distribuito una marea di libri, prese già le prenotazioni per domenica prossima. Insomma un SUCCESSO

    RispondiElimina
  12. Associazione Gaia17 novembre 2013 23:20

    La Sala Biagetti e la Biblioteca sono state prese d'assalto, si è presentata almeno il doppio della gente che ci aspettavamo ma siamo riusciti comunque a far partecipare tutti i bambini ai laboratori. Grazie a tutti coloro che hanno aderito, i tanti che si sono resi disponibili a dare una mano entrando a far parte dell'associazione e L'Argano per averci dato spazio. Molti ci hanno chiesto di ripetere l'iniziativa al più presto, ci proviamo ma teniamo a precisare che comunque non si tratta di una iniziativa isolata, visto che presto sarà presentato un calendario con tutti gli eventi in programma. Intanto grazie a tutti!

    RispondiElimina
  13. Pochi giorni fa ho chiesto se potevo portare dei libri in buono stato alla biblioteca,mi è stato risposto di si anche se non c'era più posto.poi ieri mia figlia all'iniziativa si è divertita moltissimo.
    Risultato:ne sono uscito con l'amaro in bocca e scusate,mi giravano.
    la cultura e la fantasia dei bambini hanno bisogno di spazio e ieri vedere queste due cose che si contendevano un angolino a gomitate mi ha fatto male.
    la biblioteca ha bisogno di più spazio e i bambini di un luogo più ampio per divertirsi.intanto chi ben comincia......grazie GAIA.

    RispondiElimina
  14. Quirino, se non vado errato sei in politica anche tu, e dalla parte buona, a quanto pare. Fiaschetti e company potrebbero essere buoni compagni di viaggio alle prossime elezioni comunali. Fai bene perciò a fare la corte a Gaia. Ma forse ti sfugge, a te come agli altri, che il grosso dell'iniziativa è quasi totalmente sulle spalle del comune. ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo delle 14,09, temiamo che sia sempre tu. Il portavoce.... di sesquipedali teorie strampalate. Se il Comune si è preso interamente carico di una iniziativa del genere, ha fatto benissimo. Ben vengano queste serate per i bambini. Ben vengano queste iniziative piene di significato. E chi se ne frega se qualche mente malata è solo capace di andare a vedere che dietro Gaia c'è la moglie di qualche consigliere. Ripetiamo: non ce ne frega una mazza. Ci interessa che l'iniziativa abbia avuto successo. E se continui a rosigare in questo modo, inizieremo a preoccuparci seriamente per la tua salute mentale. Hai tutto il mondo contro. Arrenditi all'evidenza. E taci, se ce la fai.

      Elimina
    2. Ti giuro su quello che vuoi,che ho pensati di finire il mio commento proprio dicendo che non me ne fregava niente se qualcuno avesse pensato quello che hai scritto tu,ma almeno speravo che rimanesse solo un pensiero,peccato mi sono sbagliato.caro anonimo,la cultura e specialmente i bambini lasciamoli fuori dalle dietrologie forzate e dai pregiudizi per favore altrimenti sono quelli come te che fanno pensare male di tutta la politica.

      Elimina
    3. Dopo aver letto il commento dell'anonimo delle 14:09 mi è venuto in mente questo pensiero di Rodari:
      "Vivere senza testa non è il peggio dei guai: tanta gente ce l'ha ma non l'adopera mai"
      Pensavo di aver letto di tutto ma mai avrei pensato di trovare tanta meschinità in commenti che coinvolgono iniziative per i bambini.

      Elimina
    4. appunto, i bambini teniamoli fuori dalle speculazioni politiche.

      Elimina
  15. la firma più presente del blog18 novembre 2013 14:42

    Alla fine sei riuscito a far comparire il cognome x, sei un fenomeno. Grazie

    RispondiElimina