QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

mercoledì 26 giugno 2013

SPIAGGE GIA' VISSUTE, AMATE E POI PERDUTE


Riceviamo e pubblichiamo dal consigliere di "Alternativa Civica" Attilio Fiaschetti, in risposta ad alcuni commenti che lamentavano l'inerzia delle opposizioni:


Abbiamo, come gruppo consiliare Alternativa Civica, depositato una richiesta al Sig. Sindaco e all’Ass. al Turismo per rimediare allo stato di abbandono delle spiagge libere.
Nella lettera si fa in primo luogo riferimento al prestigioso riconoscimento della Bandiera Blu che per l’ennesima volta è stata assegnata alla nostra città e vengono elencati alcuni requisiti richiesti per raggiungere il punteggio necessario. 

Ora, dopo aver verificato il regolamento della FEE (fondazione che assegna e verifica tramite ispezioni i requisiti), notiamo delle anomalie e discrepanze. Abbiamo preso come esempio le spiagge libere che si trovano nel quartiere Europa, praticamente a destra e sinistra dell’Oasi. La situazione è scandalosa: rifiuti gettati in spiaggia dove non vi sono cestini dell’immondizia, non ci sono docce e quella che è presente non è funzionante ed è in stato di abbandono.
Nella lettera abbiamo chiesto di provvedere sin da subito nel posizionare dei cestini per la raccolta dei rifiuti, di sistemare la doccia e, dove non c’è, metterne una. Se non vedremo risolto questo problema, provvederemo a comunicare tramite foto e documentazione video lo stato in cui versano le spiagge libere, ridotte ormai a poche decine di metri. 
Per concludere vorremmo avere spiagge libere pulite e sorvegliate con tutti i servizi, così come richiesto dalle prerogative della Bandiera Blu.

Alternativa Civica.

Attilio Fiaschetti






28 commenti:

  1. Ci fa estremamente piacere che il consigliere Fiaschetti sia stato illuminato sulla via di Damasco anche perchè lo vediamo particolarmente attivo nel segnalare le anomalie che quotidianamente affliggono la nostra amata cittadina, ci domandiamo però: dove era il consigliere Fiaschetti 4 anni fà quando con i voti della lega ha contribuito fortemente all'affermazione della lista Nuovi Orizzonti? Andava male anche prima o va tutto male solo da quando lui è uscito dalla maggioranza di palazzo Volpini?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro anonimo, sai cosa dicevo io durante le riunioni di maggioranza? Chiedere che le spiagge libere siano tenute in uno stato decoroso non è ne di destra ne di sinistra.

      Elimina
  2. Nella piccola spiaggia libera di fronte il cinema Kursal è stato da poco posizionato un bidone per la spazzatura. Il problema è culturale, l'inciviltà delle persone, soprattutto di ragazzi che affollano la spiaggia. Nella loro testolina non è ben chiaro il concetto di "bene di tutti", mi chiedo se l'educazione civica venga insegnata ancora. Poi se le spiagge libere non vengono pulite tutti i giorni questo è un altro discorso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi se ho ben capito c'è un solo cestino per centinaia di ragazzi che vivono la spiaggia libera e la colpa è della loro "testolina" a cui non è ben chiaro il concetto di "bene di tutti". Lei Luigi fa volpe di cognome?

      Elimina
    2. Io frequento quella spiaggia e ci sono molti ragazzi, non centinaia, non ci entreremmo tutti. I figlioli non amano alzare i piedini ed andare a gettare bottiglie varie nel bidone che è stato posto. Eventualmente caro anonimo, l'assenza della pattumiera non autorizza l'incivile a buttare per terra ciò di cui si deve disfare, si può sempre raccogliere, mettere nello zainetto e gettare nel primo cestino utile.

      Elimina
  3. come per tutte le cose, prevenire è molto meglio che curare. possibile che debba essere, spesso e volentieri, la buona osservazione del cittadino comune a far muovere le acque e le persone demandate a tale compito arrivino sempre o quasi, dopo.

    RispondiElimina
  4. Non si doveva arrivare a questo punto, siamo quasi nel mese di luglio. Continuo a sollecitare seri interventi di recupero del decoro, per viale Scarfiotti e spiaggia, zona Scossicci.
    Amministratori svegliatevi!!!.

    RispondiElimina
  5. OK CHE LE SPIAGGE LIBERE NON SONO UN GRANCHE' PERO' SE FAI LE FOTO ALLE 7 DI SERA COME SI INTUISCE DALLE OMBRE E' NORMALE CHE CI SIA LA SPIAGGIA UN PO' SPORCA, ALLE 7 E' COSI ANCHE IN QUELLE PRIVATE....... MA PERCHE ALTERNATIVA CIVICA NON SMETTE DI FARE LA STRISCIA LA NOTIZIA DEI POVERI E FA QUALCOSA DI UN PO' PIU' UTILE?????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. BEN DETTO, AMICO DELLE 14.07, UNA LEZIONE QUESTA CHE DOVREBBERO TENERE A MENTE TUTTI QUELLI CHE SI RIEPIONO LA BOCCA DI PAROLE COME IMPEGNO E SOLIDARIETà.

      Elimina
    2. secondo me ti sei risposto da solo. Già uno che scrive in maiuscolo...

      Elimina
  6. signor anonimo delle 15.38, Luigi ha parlato di un bidone per la spazzatura e non di un cestino. e anche se ci fosse un solo cestino ma sempre vuoto vorrebbe dire che chi va in spiaggia da quelle parti è un sozzone. sa qual'è il mio sospetto? che sia proprio lei a chiamarsi volpe di cognome.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vada a vedere se è vuoto prima di parlare.

      Elimina
  7. Fiaschetti ha dichiarato pubblicamente in Consiglio Comunale che non si ricandiderà per le prossime elezioni comunali quindi non ha fini politici nelle sue segnalazioni sulle cose che non vanno a Porto Recanati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una curiosità: il nome più presente su questo blog è Fiaschetti. Un destino o una noia?

      Elimina
  8. Comunque la si giri o la si commenti ,un fatto è certo: attraverso L'ARGANO ( che dunque gira bene !) la notizia o il problema che riceve o suscita maggiori reazioni riguarda sempre più il decoro,l'immagine sostanziale della nostra città a vocazione turistica. Le persone che scrivono sentono molto la necessità di avere strade e viali puliti,spiagge e piste ciclabili decorose ,indifferenziata che faccia la differenza in ogni senso,bagni pubblici idonei,rumori estivi tenuti a regime umano,proposte turistiche di valenza culturale ecc...Dunque attraverso L'Argano, a parte i commenti di chi scrive tanto per fare qualcosa,circolano idee di maggiore sensibilità verso l'appartenenza ad un territorio che deve essere custodito,protetto,mantenuto con l'apporto di tutti ,in primis dall'AMMINISTRAZIONE che deve far tesoro dei suggerimenti in quanto non mera polemica ma risorsa .

    RispondiElimina
  9. caro anonimo delle 12.50, lei evidentemente è un vecchione che non sapendo cosa fare rompe le scatole agli altri. se fosse un giovane avrebbe un po' di ritrosia a trattare di cazzate come queste. pare che oggi vada di moda: invece di darsi da fare a suggerire idee per la città si corre dietro alle cartacce e quando va bene alle piste ciclabili come fossero il non plus ultra della civiltà che genera benessere. a porto recanati setrve altro che questa mentalità da lagnosi mentalmente in pensionbe. dobbiamo pensare che i portorecanatesi sono già vecchi a vent'anni?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Complimenti per il "vecchione"....
      I nostri anziani saranno felici di sapere che il loro modo di passare qualche minuto per ammazzare il tempo lei lo consideri un bel modo per insultare. Si vergogni

      Elimina
    2. Sicuramente i nostri giovani hanno rispetto delle persone anziane,sono educati e molto più sensibili su questi argomenti. Mi associo con il sig. delle 00.53, si vergogni

      Elimina
  10. bravo e ben detto anonimo delle 9,00 . grazie a l argano , l amministrazione deve far tesoro di tutti i suggerimenti, ma se intende parlare di turismo e bandiere blu è molto importante che il paese in generale, non soltanto le spiagge, a fine aprile sia in ordine e funzionale, questo per accogliere il turista, ma deve pure pensare a chi ci vive tutto l anno, comunque belle parole anonimo e grazie ai ragazzi dell a rgano, l amministrazione e tutto il paese vi deve dare merito ,continuate che siete molto seguiti

    RispondiElimina
  11. fischietti non mi interessa se sei di destra o di sinistra , non dare retta a nessuno fotografa alla mattina , alla sera quando vuoi, ma non è cosi che si tiene un paese specialmente in questo periodo e una vergogna amministratori ma non vedete, sicuramente venite a leggere. ma almeno date anche le risposte. un saluto all argano

    RispondiElimina
  12. Ho visto cose a Porto Recanati che voi umani non potete neppure immaginare! ...docce in acciaio inox slendenti e lucide al mattino diventare talmente arrugginite verso sera che potevi pure prenderci il tetano ......:)

    RispondiElimina
  13. Pasquale Telera30 giugno 2013 09:44

    ALLA DIREZIONE DELL'ARGANO:

    La invito a verificare,cortesemente,insieme al consigliere Fiaschetti alcune proposte riguardante l'argomento in oggetto,dove il sottoscritto protocollava delle richieste specifiche sulla pulizia delle spiagge. Verificate il contenuto delle richieste....una fatta il 22/02/2010 con n. di protocollo 3281 l'altra fatta il 14/02/2011 con n. di protocollo 0002885...... dove sostanzialmente si chiedeva di effettuare questo tipo di servizio pubblico dietro un contributo per l'associazione stessa.Copie delle richieste a disposizione di chi vuole visionarle...in caso non si riuscisse a "rintracciarle".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E grazie, col contributo so boni tutti...

      Elimina
  14. non è il discorso del contributo...anzi....ma le risposte che sono state date....e chi li ha svolti questi servizi.

    RispondiElimina
  15. Vi informo che nelle spiagge sopra citate sono stati messi ben 5 cestini dei rifiuti. Fiaschetti

    RispondiElimina
  16. C'è qualcuno che si occupa oltre che della pulizia delle spiagge libere, anche del fatto che diventano ogni anno sempre più strette e le persone non c'entrano più? Ma non avete capito che il fine dell'amministrazione è quello di restringerle e non metterci niente che possa entrare in concorrenza coi balneari vicini? I balneari votano tutti Ubaldi, sai quanto gliene può fregare delle spiagge libere al sindaco!

    RispondiElimina
  17. Una proposta: Fiaschetti a capo della nettezza urbana al posto di Tapanelli.

    RispondiElimina
  18. Sei un grande!

    RispondiElimina