QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

giovedì 6 settembre 2012

S'E' SVEJATO!!

Ieri, passeggiando per il corso, abbiamo notato aria di rinnovamento nella bacheca del Pd. I vecchi giornali ingialliti erano stati sostituiti da un comunicato fresco di stampa dal contenuto e dai toni piuttosto inequivocabili.
Dopo mesi di silenzio e lettere aperte scritte anche dalle colonne di questo blog e rimaste senza risposta, il Pd di Porto Recanati, a firma del suo coordinatore Giovanni Brandoni, si è espresso, puntualizzando la collocazione nell'ambito della coalizione di Uniti per Porto Recanati del partito, con relativa auspicata apertura a SEL. Insomma un no abbastanza netto alla ipotetica alleanza con l'Udc. Il comunicato prosegue ribadendo che il Pd continuerà come sempre ha fatto a fare opposizione alla giunta Ubaldi e senza alcuno sconto. E chiude con un inequivocabile "chi vuol capire capisca...."
Notoriamente noi de L'ARGANO abbiamo la coda di paglia e ovviamente abbiamo pensato subito che quella chiusura di comunicato fosse rivolta a noi...
Ma siccome siamo dei birbanti impenitenti, lo confessiamo: leggendo il comunicato del Pd ieri abbiamo pensato a una scena cult di una pietra miliare del cinema italiano: Il Marchese del Grillo.

Vi state chiedendo quale fosse la scena?

Eccola (attenzione! Gli utenti che usano Firefox potrebbero avere problemi di visualizzazione):


Ed ecco il comunicato integrale del Pd:

28 commenti:

  1. Che coraggio a scrivere alcuni capoversi di quel comunicato!!!Comunque, da oggi dormiremo sonni tranquilli.

    RispondiElimina
  2. Cun tuttu su briu e sa faccia tosta nun so propiu chi e cusa c'è da capì.

    RispondiElimina
  3. " attività di opposizione senza sconti "??????????
    Dove? Come? Quando? Per quali argomenti ? Con quali risultati?
    Ma vi pare che la gente sia tutta e completamente stupida?
    E' necessario un blog per dare una spolverata?

    RispondiElimina
  4. quale opposizione6 settembre 2012 09:35

    Non ricordo almeno negli ultimi due anni un atto scritto o un comunicato a firma dei consiglieri del PD che siedono in consiglio comunale contro la giunta. Mi sono distratta ?

    RispondiElimina
  5. Non ti sei distratta,quei consiglieri si siedono in consiglio comunale solo se sono sicuri di non recare danno alla attuale maggioranza.
    Come potrebbero scrivere comunicati che verrebbero sbugiardati di fronte alla popolazione ?

    RispondiElimina
  6. Eleonora Tiseni6 settembre 2012 10:25

    Nonostante la seria difficoltà a rispondere agli anonimi o a chi si firma con "quale opposizione" - abbiate una buona volta il coraggio di metterci almeno il nome sulle cose che scrivete - lo farò: io non ricordo un atto o un comunicato emesso dal gruppo consiliare di opposizione dai quali il consigliere o i consiglieri del PD - Maggini si è unito alla Pantone solo da pochi mesi - si sono dissociati, o hanno votato in consiglio in maniera diversa, anzi, il gruppo è sempre stato compatto. Quindi vogliamo dire che Uniti per Porto Recanati non ha fatto opposizione in questi anni? Sarebbe fuori dalla realtà affermare questo. Di conseguenza, continuare a ripetere sempre lo stesso ritornello del PD che in questi anni non ha fatto opposizione è diventato francamente stucchevole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Eleonora,
      se identificassimo il "fare opposizione" nel solo partecipare ai consigli comunali ed alzare la mano contro le decisioni prese dalla giunta e sottoposte allo stesso consiglio, potresti avere ragione. Ma allora l'attività di un consigliere, sia esso di opposizione o di maggioranza, vista la rara periodicità con cui i consigli comunali vengono convocati, si ridurrebbe ad un mero esercizio di passa carte o alzata di mano. Un consigliere comunale invece, a mio modo di pensare, se vuole fare veramente "opposizione" ha mille strumenti per mettere in atto la sua attività. Interrogazioni, comunicati stampa, bacheche, siti internet come questo o il Cittadino di Recanati o Cronache Maceratesi. Ti risulta che negli ultimi 24 mesi, la consigliera Pantone, (la consigliera più votata tra le fila di Uniti Per Porto Recanati) abbia almeno una volta provveduto in tal senso ? A me no. Ma forse non sono aggiornato in materia.
      Insomma un consigliere di opposizione potrebbe girare per il paese, cogliere i vari aspetti che non vanno, denunciarli, sottoporli all'attenzione della popolazione e del suo elettorato. Da questo punto di vista, non mi sembra di poter dire che da parte dei consiglieri di opposizione, nell'ultimo periodo ci sia stata questa frenetica attività di volersi esprimere o comunque di esercitare pienamente il ruolo cui sono stati preposti dall'elettorato. E forse, le critiche, giungono proprio per questo. E se giungono da più parti, forse, bisognerebbe semplicemente avere l'onestà e la capacità di saperle ascoltare.

      Elimina
  7. Il post in questione, punta l'accento sul mancato o sporadico utilizzo da parte del PD della bacheca a disposizione. Eppure gli argomenti ci sarebbero. Capisco l'irritazione, ma la verità fa male.

    RispondiElimina
  8. L'unica vera opposizione l'ha fatta il quartiere Sammarì in questi anni...ma l'hanno "democraticamente" imbavagliato!

    RispondiElimina
  9. Beh dire che l'opposizione in consiglio a Porto Recanati è alquanto blanda, mi sembra un eufemismo. Posso capire in una normale seduta, quando si deve votare l'approvazione di una delibera, trovarsi in 5 contro 12, c'è ben poco da fare...ma visto che ad oggi la situazione è di quasi parità (9 a 8), partecipare ai consigli comunali significa con tutta probabilità poter decidere anche dai banchi dell'opposizione il via libera o le bocciature delle delibere. Se invece si assiste a strategico assenteismo o ingiustificato astensionismo, si può ben affermare che l'opposizione è inesistente o peggio ben asservita...presentate un calendario delle presenze ai consigli delle sedute di quest'anno e verifichiamo l'operato dell'opposizione. Sui numeri c'è poco da discutere!

    RispondiElimina
  10. perchè non ci avete informato che potevamo firmare per la petizione sula riduzione dei benefit ai parlamentari??
    forse non vi interessa? questo vale per tutti i poartiti di sinistra centro e destra. Cercate di essere piu' seri verso 'l'elettore e non prenderlo per il c..o.-

    RispondiElimina
  11. Alessandro Palestrini6 settembre 2012 19:47

    Scusate, ma non vedo nessun commento su un punto che mi sembra assolutamente nuovo: il Coordinatore del PD dichiara pubblicamente che non farà l'alleanza con l'UDC della Ubaldi.
    Questa è la vera notizia!

    Molto spesso su questo blog (a mio avviso giustamente), molti utenti hanno criticato il preoccupante silenzio del PD a proposito della possibile alleanza con la Ubaldi.
    Finalmente il PD si è dichiarato. Perché non si apre una discussione su questo punto? Sarebbe interessante capire come la pensano coloro che come me temevano quella possibile alleanza.
    Io dico che questa è una buona notizia. Ci sarà da lavorare molto e credo che la prima cosa da fare è promuovere un confronto serio con la cittadinanza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma veramente qualcuno può credere a questa balla ?
      Mi sembra lapalissiano che dopo le elezioni ci sarà l'accordo,con la scusa che le circostanze sono estremamente gravi.
      Se avessero voluto,avrebbero avuto modo e tempo per fare opposizione.
      Ora cercano di rifarsi una verginità che hanno perduto da tempo.
      In democrazia il popolo è sovrano,se anche questa volta la faranno franca,forse " OGNI POPOLO HA IL GOVERNO CHE MERITA ".

      Elimina
    2. Sono passati 15 mesi dalle elezioni provinciali, si esprimono dopo un'interminabile sollecitazione, e noi di sinistra dovremmo essere tutti contenti per la buona notizia?

      Elimina
  12. Non so se a "furor d'argano" o perche' il ha ritenuto che fosse arrivato il momento giusto, ma io sono contenta che il PD locale abbia chiarito la propria posizione. La scelta del PD di lasciare ampio margine di azione a Uniti Per Portorecanati, anche nella comunicazione (qualche comunicato stampa, qualche incontro, qualche istanza "Uniti per Portorecanati" l'ha fatto, magari non in modo molto eclatante)ha indotto molti a pensare che il PD fosse morto; mi auguro quindi che, questi segnali che provengono dai portorecanatesi, di malcontento, di richiesta di una maggiore visibilita', vengano accolti dal direttivo.A voi amici dell'Argano questa vicenda ha fatto pensare al film di sordi, a me ad una canzone degli anni sessanta: se sei bello ti lanciano le pietre, se sei brutto ti lanciano le pietre..........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alessandro Palestrini7 settembre 2012 10:05

      Condivido ogni parola che hai scritto.
      Aggiungo solo che adesso è il momento di lavorare, perché effettivamente si è creato un distacco enorme tra la politica e la cittadinanza.
      Ripeterò fino alla morte che la soluzione c'è: investire risorse sulla partecipazione.
      Occorre promuovere dibattiti pubblici tra i cittadini. L'esperienza di altre comunità ci insegna che inizialmente la partecipazione sarà bassa ma occorre insistere e alla fine i risultati si vedranno.
      Quello a cui sto pensando è un modo neanche tanto nuovo di fare politica, ma che a Porto Recanati sarebbe rivoluzionario.
      Spero che anche il PD sia indirizzato verso questo nuovo modo di amministrare.

      Elimina
  13. l'opposizione di oggi,in tre anni,ha lavorato quanto l'opposizione degli ultimi 15 anni.All'epoca cera gente che riscaldava solo le sedie...
    Ora aspettate il botto...

    RispondiElimina
  14. uno che li conosce bene6 settembre 2012 22:19

    Accidenti che risveglio,per me ancora dormono o per meglio dire lo stanno facendo ad occhi aperti.Mentre altri vicini al Pd o sicuramente di sinistra si stanno già contando, vedi le firme per aderire alla Provincia di Ancona, i vari Brandoni & Co. brancolano nel loro torpore e mediocrità dicendo, mai con l'UDC siamo di sinistra ecc.ecc. , solo per convenienza e coerenza ai diktat regionali, che chiaramente sono rivolti alle future elezioni nazionali e che in momenti di primarie non possono non dichiarare che il loro intento sia quello sopra citato.
    Chiaro è che se lo scrivono è certamente un fatto che forse fà capire quanto non vogliano dire altro per adesso, la loro prtecipazione ad Uniti per P.R.
    con la Pantone ed altri,non può far dire altro.
    Tutto ciò , consapevoli della frammentazione della sinistra e dei nuovi movimenti,Grillini e c. , che ancora non sono quantificabili e che pertanto ad oggi tutto ciò che si dice e si muove per le future alleanze comunali ,contano poco, per vedere qualcosa lo sapremo più avanti nel tempo quando loro inizierano a verdere l'orientamento interno con le primarie nazionali e la vera conta con le elezioni primaverili del 2013.
    Per adesso che ciò che srivono e solo manierismo.

    RispondiElimina
  15. ma davvero dobbiamo credere alle strategie di alleanza del PD?? Soprattutto quando professano di essere di sinistra?? Vorrei ricordare a tutti gli amici dell'Argano che seguono questo post, che anche all'alba del 2009 il PD manifestava piena apertura ai partiti di sinistra, per combattere lo schieramento avversario del triumvirato PDL-Lega-UDC; poi hanno fatto le primarie, vince Riccetti (e come non poteva vincere con i voti del PD contro SEL o rifondazione) e che succede??? Improvvisamente il buon Lorenzo, si ricorda di un gioco di carte chiamato asso piglia tutto e allora vede bene di gridare al popolo: "Oggi rido solo io...andiamo alle elezioni da soli, non vogliamo il bastone tra le ruote di vecchi retaggi partitici...". Tutti a chiedersi...ma come non si doveva fare una lista di centro-sinistra? perché SEL è tagliata fuori??? e perché Agostinacchio ha saltato il fosso e s'è buttato con la Ubaldi? Mah...saranno strategie del supercandidato Riccetti...alla fine della fiera il risultato dice: "LA PIU' GROSSA SCONFITTA ELETTORALE CHE IL CENTRO-SINISTRA RICORDI A PORTO RECANATI DAL DOPO GUERRA...", La Ubaldi esce dalle urne mimando la staggiata sui denti rifilata al rivale, che con la coda tra le gambe si rifugia nel Palazzo del Popolo a leccarsi le ferite. Impariamo dalla storia...nel PD c'è sempre aria di presunzione e voglia di potere...lo hanno dimostrato e i cittadini li hanno puniti per questo...aspettiamo di vedere la presentazione delle liste elettorali e poi riparliamone...!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alessandro Palestrini7 settembre 2012 12:07

      Nel 2009 non è andata proprio come dici tu.
      Il PD non è stata l'unica forza politica a commettere errori.
      Oggi però abbiamo dalla nostra la brutta esperienza del passato e una città che ha bisogno di un ricambio democratico (in linea con quello che sottolineava L'Argano nel post di qualche giorno fa).
      Infine, sono convinto che aspettare le liste non sia la mossa giusta, bisognerebbe aprire una discussione prima e non a giochi fatti.

      Elimina
  16. Il PD oggi e le altre sigle nel passato hanno fatto si che in questo Comune sono ormai 20 anni che sono all'opposizione. Hanno creato e distrutto segretari come noccioline. Non sarrà una questione di uomini. Oggi parlano di sinistra quando sono stati loro a dividerla e distruggerla, non hanno mai fatto un analisi seria del voto, la colpa è sempre di qualcun altro.
    Sono uscite dalla lista Impegno per Porto Recanati, per motivi personalistici inventando Landolfo è hanno perso.
    Con Casali hanno fatto vincere Fabbracci, sempre per motivi personali di Dirigenza.
    Per togliesi dai Coglioni Baldassarri, sono stati loro a non votarlo, per pochi voti hanno rifatto eleggere Fabbracci.
    Arrivati all'asso piglia tutto di Riccetti hanno diviso pensando di essere gli unti del signore e sono rimasti a casa vettoria della Ubaldi.
    Quando faranno mai un analisi concreta e capiranno che la colpa è di quelle pesone che sono rimaste sempre li. Rimpiango il PCI quello era un partito serio, non il figlio creato a Porto Recanati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le vicissitudini, le divisioni,i personalismi, la mancanza di lungimiranza delle sezioni locali, non possono non essere influenzate dalle vicende dei partiti a livello nazionale. Questo vale per la sinistra, per la destra ed il centro. Dire che la divisione della sinistra a P.Recanati sia stata causata esclusivamente dal Pd mi sembra eccessivo. Oltre tutto non concordo con l'ineluttabilità che traspare dal tuo commento. Le cose non cambiano perche' spesso non c'e' la volonta' di cambiarle. Le lobby, se esistono, possono cadere ed in una realta' locale forse e' meno impossibile di quello che si crede.

      Elimina
    2. Cara Emanuela, le divisioni del centro-sinistra, debbono per forza vedere il PD come protagonista, non per altro perché è il partito con più iscritti e che dovrebbe raccogliere più voti a Portorecanati, essendo capofila della coalizione, è ovvio che sia il diretto responsabile delle strategie preelettorali. Checché ne dica Palestrini, ricordo bene nel 2009 quando a Riccetti fu chiesto di costruire una coalizione solida e ampia(per quanto le due cose possano conciliare), ben sapendo la forza dell'avversario. In primis ad Agostinacchio che chiedeva un assessorato, fu chiusa la porta in faccia (poi ha trovato spalancata quella di Palazzo Volpini) e a SEL che evidentemente aveva al suo interno "personaggi non graditi" all'altro grande alleato (Rifondazione), fu negato l'appoggio. Se sei il capitano di una nave (sempre che non ti chiami Schettino), quando la nave affonda tu ne sei il responsabile e tu affondi con lei...ecco perché come altri in questo blog, penso che Riccetti faccia meglio ad astenersi dal ricandidarsi...la sua sconfitta è stata categorica e altamente prevedibile...meglio qualcuno che sappia riamalgamare le anime di sinistra.

      Elimina
    3. Vedi Stefano, tu parli in modo molto dettagliato di persone ed eventi perché probabilmente li avrai vissuti molto da vicino. Io per molto tempo ho vissuto come "Alice nel paese delle meraviglie",e quindi non mi piace giudicare ed accusare non avendo vissuto in prima persona certe situazioni. Probabilmente ci saranno stati errori ma io credo ancora nella sinistra. Mi piace tantissimo l'approccio ottimista ed estremamente positivo che ha Palestrini della politica e sono sicura che ci sono, a Portorecanati, molte persone come lui. Se errori ce ne sono stati, ora é venuto il momento di superarli ed iniziare a lavorare. Se non ci regaliamo un pò di speranza e cominciamo ad attivarci per renderla concreta, cosa ci resta per continuare a vivere?

      Elimina
    4. ma anch'io sono d'accordo con Palestrini e con te nel conservare una vena di ottimismo e di speranza alle prossime elezioni; voglio solo sottolineare che per ripartire con fiducia e vigore bisogna innanzitutto fare un'analisi accurata (come già detto qualcun'altro in questo post) dei motivi che negli ultimi 12 anni hanno portato alla sconfitta. Auspico che volti nuovi facciano il loro ingresso nella vita politica del paese, come mi auguro che le prime donne delle elezioni 2009 (visti i risultati) abbiano il buon gusto di farsi da parte. Qualcuno dirà che hanno ottenuto molti voti, ma vista la forza del PD e il risultato complessivo, rimane sempre una clamorosa debacle; se i cittadini hanno scelto altrimenti un perché ci sarà. Sarai d'accordo con me nel considerare che la loro occasione l'hanno avuta ed hanno perso, ora spazio a volti nuovi...è in questa direzione che dobbiamo attivarci!

      Elimina
  17. Condivido l'analisi di Stefano , RICCETTI è stato già bocciato dagli elettori.Alle prossime primarie vorrei vedere come candidati Brandoni o anche Palestrini.

    RispondiElimina
  18. farei una seria riflessione
    http://video.corriere.it/casaleggio-vendicativo-qui-non-c-democrazia/d31167ce-f868-11e1-a29d-c7eff3c66a96

    RispondiElimina
  19. ...che dire per il 2014 speriam che si trovi un degno candidato di comune accordo e che Riccetti abbia il buon gusto di non ricandidarsi...la strada e' lunga e tortuosa visto i commenti che si leggon qua...alla prox

    RispondiElimina