QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

venerdì 15 aprile 2011

DISCARICHE NATURALI (UN TANTINO PERICOLOSE)

Oh, la primavera! Come sono belli gli alberi in fiore...scusate, ma lì dietro cosa c'è? Vediamo un po'!



Ci sono delle lastre in Eternit abbandonate. Quando parliamo di Eternit ci viene in mente l'AMIANTO.


E pensare che in quel punto l'acqua ristagna a causa degli ostacoli che incontra nel corso del fosso ma poi, quando riesce a superarli, si getta direttamente nel mare. Secondo voi è il caso di tenere ancora lì quella roba?

2 commenti:

  1. Una vergognia!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Segnalerò alle autorità competenti nella speranza che rimuovano tutto al più presto. Sono poche lastre ma rilasciano ugualmente delle fibre e polveri che si disperdono nell'aria che respiriamo e anche nell'acqua inquinando il mare.

    RispondiElimina