QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

sabato 22 luglio 2017

LA NOTA DI UPP SULLE DIMISSIONI DI SILVIO CINGOLANI

CHI COMANDA A PALAZZO VOLPINI ?  

Abbiamo ascoltato con attenzione le motivazioni che hanno portato l'Assessore Cingolani a rassegnare le proprie dimissioni e abbiamo capito che il motivo principale consiste nel fatto che molte delle decisioni inerenti le sue competenze venivano prese da altri. In particolare, ci ha colpito il passaggio in cui l'ex consigliere enuncia i suoi obiettivi:  definizione del nuovo piano del traffico,  attivazione immediata dei varchi elettronici e, tra l'altro, inversione del senso di marcia in via  Micca. Parliamo di progetti che vennero avviati sotto la Giunta Montali e che, anche allora, trovarono forti resistenze ad essere attuati. A questo punto ci chiediamo: esiste a Palazzo Volpini una burocrazia talmente radicata che detta tempi e  regole alla politica, oppure esiste un "Politico" che, utilizzando gli uffici, comanda e decide su tutto e su tutti, su ciò che può essere o non essere fatto? 
Questa è la domanda che avremmo voluto porre a Cingolani in sede di conferenza stampa, dovendogli comunque  riconoscere che,  in mezzo a tante comparse, rappresentava almeno una presenza... probabilmente troppo ingombrante.
Ciò che comunque rimane all'esito di questa vicenda è l'immagine di un'Amministrazione tutt'altro che coesa e priva di un progetto credibile per la città. Proprio la mancanza di una rotta definita produce due pessime alternative: la pericolosa improvvisazione di pochi che vorrebbero fare qualcosa, generando somosse di interi quartieri e il dannoso egocentrismo di chi non rinuncia ad imporsi su tutto e tutti. In entrambi i casi ad essere al centro dell'azione politica non è certo il bene dei cittadini. UPP

4 commenti:

  1. Non potete dettare sicuramente voi le regole per un'amministrazione compatta e corsa!! Avrà avuto le sue ragione l'ex assessore ma ad oggi abbiamo sentito a voce solo una campana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Corsa : intendi corsara , se e cosi , l'hai azzeccata

      Elimina
  2. Lanfranco Picchio22 luglio 2017 22:37

    Spero che le dimissioni di Cingolani siano la fiammella che prima o poi darà fuoco alle polveri,altrimenti non saranno servite a niente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Lanfranco, non ci sperare , la soluzione è a lungo termine , ma chi sa se il vento continua da ostro forse arriverà la pioggia e poi.... vedremo.

      Elimina