QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

giovedì 6 luglio 2017

I PROTOCOLLI DOPPI DI PALAZZO VOLPINI??

Nota del Movimento Cinque Stelle:

IL SINDACO DISINFORMATO:  IL GIOCO DELLE DUE LETTERE A PALAZZO VOLPINI

 

Sì, sembra proprio che a Palazzo Volpini, sede dell’Amministrazione Comunale, qualche volta circolino due lettere che, con identico protocollo, riportano contenuti non propriamente identici.

E’ il caso del protocollo 4018 del 02.02.2017, corrispondente ad una lettera inviata all’Amministrazione Comunale dall’Associazione Piccola Pesca.

Quella pervenuta alla Giunta, e sulla quale la stessa ha deliberato, conteneva la richiesta di un contributo “una tantum” senza specificarne l’utilizzo finale.

Quella invece pervenuta al responsabile del settore, che ha provveduto ad emettere specifica determinazione esecutiva, conteneva qualcosa che ha consentito di prendere atto che la richiesta era finalizzata a sostegno dei costi per una dignitosa manutenzione dell’area alaggio delle imbarcazioni. Motivazione più che legittima e che giustificherebbe l’esborso di pubblico denaro. Motivazione che ci trova perfettamente concordi e ci rammarichiamo di non aver potuto esprimere il nostro consenso in sede di Consiglio comunale.

Ciò detto e riconosciuto, ci si pone la domanda del perché, se la lettera è una, la giusta motivazione individuata nella determina del responsabile del settore non sia stata riportata anche nella deliberazione di Giunta, che ha innescato una nostra interrogazione ed un dibattito consiliare, durante il quale il Sindaco si è ben guardato dall’indicare l’utilizzo finale del contributo, il che rendeva di fatto la deliberazione carente di motivazione? E che la delibera fosse carente di motivazione è evidenziato dal fatto che il funzionario responsabile ha ritenuto di doverla esplicitare indicando una motivazione specifica.

Forse ci sono problemi di comunicazione, a Palazzo Volpini, le carte girano o forse si tratta solo di corrispondenza differenziata. 

Sauro Pigini, capogruppo Consiliare Movimento 5Stelle Porto Recanati

Porto Recanati, 7 luglio 2017 

 

3 commenti:

  1. Famo come ce pare..

    RispondiElimina
  2. Le due lettere versione moderna (4.0 dirette l'ingegner Pgini!) dell'anticio gioco truffaldino delle tre carte.

    RispondiElimina
  3. Scusate, ma sulla delibera, non si parla di danni per maltempo?

    RispondiElimina