QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

martedì 23 maggio 2017

L'IMPORTANZA DELLE ASSOCIAZIONI

Porto Recanati ha un mondo dell'associazionismo fervido, produttivo, estremamente laborioso. E in tempi di ristrettezze economiche e di mancanza di  risorse umane dei Comuni, queste forme di aggregazione possono  produrre idee, iniziative, manifestazioni di interesse pubblico.
Una Amministrazione Comunale lungimirante dovrebbe solo limitarsi a fare da collante tra queste forme di associazionismo. Mettendosi a disposizione, per quanto possibile e fornendo il relativo supporto.
Questo paese inizia ad invertire la rotta solo se queste forze positive saranno aiutate ad esprimersi. E per fare questo il Palazzo deve fare un bagno di umiltà. Mettendo da parte quella sensazione dicotomica del "noi e voi" e del dialogo privilegiato destinato solo a chi ha votato questa giunta.
Sindaco, Vice Sindaco e gli Assessori dovrebbero uscire dagli uffici. Immergersi in queste positive realtà provando ad aprire un dialogo costruttivo.
Alcuni di loro riescono a farlo. Avendo quella intelligenza che un Amministratore saggio deve avere. Altri sembra vogliano continuare a spaccare questo paese in quella divisione tutta personalizzata in "amici e nemici".
Tipica di una cecità che porta alla chiusura e ad uno stato conservativo e lentamente degenerante delle cose.
Questo paese ha bisogno di una pacificazione che proprio dal mondo dell'associazionismo potrebbe e dovrebbe partire.
Per ritrovare quel senso di "comunità" che lentamente stiamo perdendo. 
Noi qua fuori, con le nostre associazioni, con la nostra voglia di fare, con la nostra voglia di dialogo tra le forze positive che Porto Recanati potrebbero caratterizzarla, siamo pronti.

Ora siete voi che dovete uscire da certi schemi e unirvi a noi.

 
 


2 commenti:

  1. Chi ne è in possesso pubblichi l'elenco dei contributi alle associazioni da parte del comune.poi discutiamo...

    RispondiElimina
  2. Inguaribili ottimisti!

    RispondiElimina