QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

martedì 2 maggio 2017

IL SINDACO INFORMA. SUI PARCHEGGI. E L'ARGANO RISPONDE.....


Il sindaco e l'amministrazione comunale hanno informato. O meglio, hanno risposto. Alle "polemiche sollevate" da questo blog sulla vicenda dei parcheggi.

Sapete quanto io ami il battibecco civile. Che faccio, mi taccio?

Non sia mai. Riporto il comunicato con i miei commenti nel mezzo.

Buona lettura:


IL SINDACO INFORMA:
In merito alle polemiche di questi giorni sul bando di gara per la gestione dei parcheggi a pagamento va chiarito che :
l’attuale gestione era in scadenza per il 30 aprile ed è stata prorogata al 30 maggio per consentire lo svolgimento del bando. Il nuovo bando prevede una gestione per 18 mesi che abbiamo ritenuto il tempo necessario per esaminare e mettere in atto soluzioni diverse dalla semplice gestione dei parcheggi, tipo project financing o altra opportunità.

ARGANO:
Di fatto sapevate dal mese di Giugno dell'anno scorso che il 30/04/2017 sarebbe scaduto il contratto di affidamento a privata società dei pubblici parcheggi. Insomma, avete avuto 11 mesi per elaborare, in materia, i vostri progetti. Per studiare un nuovo bando o, in alternativa, considerare l'ipotesi di un project financing di lunga durata (con contropartita in opere pubbliche da effettuarsi a carico della società aggiudicataria dell'appalto). Nonostante questo ampio arco temporale siete arrivati alla scadenza decisamente impreparati. A tal punto da prorogare il contratto di un mese prima e rinnovarlo con un copia incolla del bando Riccetti/Montali che avete fatto vostro, poi.
Insomma, non vi siete dedicati ai parcheggi perché avevate altro cui pensare. Sappiamo tutti in che cosa consisteva "l'altro" a cui avete pensato. Prioritario, per voi.

IL SINDACO INFORMA
Nel nuovo bando sono stati riprodotti i varchi per i quali ottenere l’autorizzazione da parte del Ministero dei Trasporti ha richiesto oltre 8 mesi di tempo. Che i varchi non rappresentino la soluzione di tutti i cattivi comportamenti siamo certi, pur tuttavia essi erano contenuti nel bando predisposto dai tecnici e dal Commissario prima di noi e non ci sembra corretto disfare quello che è stato deciso da altri senza averlo sottoposto a verifica di validità sul campo. Non lo abbiamo ritenuto un atteggiamento responsabile, ancorchè non condivise le soluzioni adottate da altri. Non va dimenticato inoltre che, purtroppo, non era previsto che i varchi rimanessero di proprietà del Comune e questo rappresenta sicuramente un vulnus da considerare, cosa che è stata fatta nel nuovo bando e disciplinare di gara dove è stato anche previsto un terzo varco.
I varchi previsti saranno collocati come previsto nell’autorizzazione del Ministero dei Trasporti, uno all’inizio di via Pastrengo, il secondo su via Martin L.King in modo da puntare su via Boccalini e via Garibaldi ed il terzo all’imbocco di via Galilei.

ARGANO
Facciamola breve. L'attuale vicesindaco Rosalba Ubaldi nell'Ottobre del 2015 malediceva i varchi elettronici. Li considerava dei bancomat rubasoldi. Riteneva quello di Via Garibaldi assolutamente inutile. Ora se ne deve essere innamorata a tal punto, invece, che non solo li mette nel bando. Ma fa in modo che rimangano di proprietà del Comune. Questo non è un cambio di idea. E' una rivoluzione...

IL SINDACO INFORMA
Nei 18 mesi del nuovo appalto, che finalmente non andranno a scadere in estate ma alla fine del 2018 (non si capisce la logica di far scadere l’appalto dei parcheggi in prossimità del periodo di maggiore richiesta) sarà possibile esaminare tutti i problemi che potranno trovare una eventuale soluzione in una soluzione di medio e lungo periodo.
L’atto di Giunta 61/2017 conferma la volontà dell’Amministrazione sulla modalità di gestione del servizio dei parcheggi a pagamento e cioè la scelta di una gestione esterna all’Ente come prevede l’art. 42 comma 2 del TUEL.
La scelta fondamentale effettuata dall’organo consiliare con delibera 5/2015 riguarda solo la modalità di gestione del servizio; l’eventuale ampliamento dei parcheggi a pagamenti o di quelli libero non deve essere contenuto in un atto di Consiglio sulla modalità di gestione di un servizio pubblico. L’ampliamento delle zone soggette a parcheggio a pagamento è contenuto nella delibera della giunta Montali 92/2015.

ARGANO
Anche qui facciamola breve. Non arrampicatevi sugli specchi. Nella vostra delibera di giunta avete citato a riferimento una delibera di consiglio (la 5 del 20115). Quella delibera specificava che i parcheggi a pagamento fossero solo in alcune vie (escludendo Via dei Cementieri e Via Loreto).
Per agire correttamente avreste dovuto richiamare nella vostra delibera di Giunta (la 61/2017) la delibera di Giunta n° 92/2015 della Giunta Montali che tanto avete criticato quando stavate all'opposizione. Vi siete dimenticati di farlo. Sarebbe molto più onesto ammetterlo. Non siete perfetti. Sbagliate pure voi.

IL SINDACO INFORMA
I parcheggi gialli posizionati al Borgo Marinaro non hanno mai funzionato come riservati ai residenti e non lo saranno. Possibilmente, e compatibilmente con altre necessità, in questa stessa settimana torneranno ad essere bianchi a tutti gli effetti, come preannunciato in Consiglio Comunale. Motivi esclusivamente organizzativi hanno impedito di provvedere prima ma possiamo rassicurare tutti che nessuna sanzione è mai stata applicata a chi ha occupato a qualsiasi titolo quei parcheggi di via dei Cementieri.

ARGANO:
Bene, dopo 11 mesi forse sanerete questa vicenda che stava assumendo toni comici. Che ci sia voluto un post di questo blog per convicervi a sanarla lo reputo molto grave. Ma meglio tardi che mai. Nel frattempo, pur essendo a conoscenza del disservizio che quelle strisce gialle hanno creato in questo periodo di vostro governo, non avete fatto nulla. Io ho le finestre della mia abitazione che danno su quel parcheggio. Da 11 mesi assisto a scene comiche. Gente che non sa se si può parcheggiare o meno. Ma voi ve la cavate dicendo che "non avete mai fatto una contravvenzione". Avete violato il codice della strada, allora. Perché in presenza di righe gialle le contravvenzioni le dovevate fare. O, in alternativa, dovevate trasformare due giorni dopo che siete stati eletti, quelle righe gialle in bianche.
Pessima risposta Sindaco. Anche in questo caso  ci si aspettava di meglio.

Continuo a pensare che comunicate malissimo. Non prendetevela se ve lo ricordo....



21 commenti:

  1. Complimenti! Osservazioni impeccabili.

    RispondiElimina
  2. Ke poi nn si è ben capito: ma via e galilei e cementieri sn a pagam solo d domenica fino a quando?

    RispondiElimina
  3. IL sindaco informa e a rispondere è sempre e solo l'argano....con delle osservazioni impeccabili. Ma le opposizioni dove sono? Loro che non dovrebbero mai perdere la fede nell'utilità delle discussioni,cosa stanno facendo per cercare di disgregare la maggioranza!!!Secondo me niente,stanno li in penitenza...Sveglia che il Paese sta morendo,ieri sera,sentivo lamentarsi icommercianti lungo il corso sia quelli dei negozi sia quelli del mercatino perche non c'era nessuno,mentre Civitanova era stracolma di gente(vedi anche TG3 di oggi)datevi una mossa,vogliamo un pò di democrazia,e che tiriate fuori le P....e

    RispondiElimina
    Risposte
    1. UPP si è espresso. Con specifico comunicato.
      Per il resto dobbiamo registrare un preoccupante silenzio.
      Sarebbe curioso sapere cose ne pensa di questa vicenda il PD. Dicono sia ancora all'opposizione....

      Elimina
    2. 0.41 i commercianti sono decenni che si lamentano.Ma iniziative di testa loro niente.Ci devono sempre pensare gli altri.A Civitanova non è così, i commercianti non badano solo alle scuse, ma si tirano su le maniche e accendono cervello.

      Elimina
    3. I commercianti non sono imprenditori turistici, fanno il loro mestiere e pagano in prima persona per gli errori,questo non vale per tutti gli altri...

      Elimina
    4. Massimo Montali6 maggio 2017 14:36

      Argano , premesso che non mi piacciano gli articoli " botta e risposta" all'infinito...
      La posizione del segretario del PD sulla questione parcheggi credo ti sia nota, perché per un breve tratto e sulla singola questione abbiamo camminato parallelamente e siamo andati insieme ad approfondire, ora ad identica delibera , ma presentata da attori differenti , rimango della stessa opinione ( deludendo chi mi definisce uomo di fiducia della Ubaldi) di quando insieme abbiamo protestato per la situazione parcheggi.
      Spero che dopo questo i soliti fenomeni non mi definiscano uomo di fiducia dell'argano

      Elimina
    5. Penso che il segretario (o coordinatore) locale del principale partito debba dire sempre la sua su argomenti di attualita che impattano sulla vita dei nostri concittadini.
      Il mio, pertanto, era un invito a rompere un silenzio.

      Elimina
  4. Aurelio Scalabroni3 maggio 2017 02:35

    Ringrazio pubblicamente l'Argano per la consapevole e paziente disamina della situazione Parcheggi & Varchi.
    Puntuale e, visti i tempi, coraggiosa.
    Grazie a nome della comunità portorecanatese.
    Grazie all'Argano certe cose le capiamo meglio.
    Sopratutto ne veniamo a conoscenza.

    RispondiElimina
  5. Ringrazio l'argano e mi permetto anche di godere ogni volta che lo leggo. Godo perché constato ogni giorno il lento e inesorabile declino del ridente paesello, un declino iniziato tanto tempo fa e che di sindaco in sindaco ogni anno peggiora. Godo perchè ai portorecanatesi il paese piace così, senza spiaggia, con le auto che passano in centro, con la monnezza che in estate si accumula intorno ai cassonetti, senza vigili urbani,senza bagni pubblici, con la fiumarella che sfocia in pieno centro, con i sottopassi allagati ogni volta che piove e soprattutto con il sogno che un hotel a 5 stelle in un paese senza hotel possa risolvere tutti questi problemi. Godo quando leggo "il sindaco informa".....Buona estate a tutti.

    RispondiElimina
  6. infatti è incredibile che un blog , discutibile quanto si voglia,ma con vero senso civico sia l'unico mezzo che questa comunità possa utilizzare per rendersi conto delle tante problematiche che attanagliano il nostro paese.La stampa locale oltre a contare le massicce presenze domenicali( che si stanno rendendo più rare perchè più appetibili i centri vicini :ZONA VERDE LAGHETTI, Civitanova ecc...)oltre ad elogiare la 'assurda necessità del burchio o burchietto, come tiene alta l'attenzione dei cittadini su piccole ma importanti cose di vita quotidiana? Un altro piccolo esempio, sotto gli occhi di tutti: la segnaletica inesistente per le vie,strisce pedonali ormai sfumate o annerite. Una foto al decoro del civico cimitero ? Certo, lì nessuno parla ma l'erba sovrasta le aiuole ed i bagni sono allucinanti ...anche qui si aspettano i fondi russi ?
    Buon lavoro ARGANO!

    RispondiElimina
  7. Pierini lei è molto PROVOCANTE lo sa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si lo so.
      È che scrivere di consiglieri che sistemano le gonne dei manichini e vengono scambiati per maniaci, mi annoia....

      Elimina
  8. Complimenti argano quando ti decidi a diventare sindaco ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Al massimo potrei aspirare a diventare Presidente della Bocciofila. Ma temo che non mi voterebbero manco in quel contesto.

      Elimina
  9. come ogni anno ci prepariamo ad accogliere i turisti. Come? con un paese in stato di abbandono, sporco e dove l'arroganza di pochi prevale sul rispetto di tanti. Basta vedere la situazuione parcheggi. Solite persone che "cagano" la propria auto dove capita, di traverso , sopre gli attraversameti. E l'unica cosa certa soni i controlli degli ausiliari del traffico, quelli si che li trovi sempre. E i nostri vigili? E badate bene il problema non e' solo questo ma c'e' anche l'abbandono dei rifiuti nei soliti posti. Speriamo bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sarebbero dei personaggi, vestiti in una maniera che qualcuno potrebbe trovare curioso, di solito abituati a muoversi su automobili bianche con strisce azzurre sulle fiancate e con delle strane luci blu sul tettino. Si chiamano VIGILI URBANI e hanno principalmente il compito di far rispettare il Codice della strada, elevando contravvenzioni a chi parcheggia sulle strisce, a metà sui marciapiedi, davanti ai passi carrabili (autorizzati e perciò tassati), sulle curve, insomma come più fa comodo.
      Non lo fanno? Allora c'è un piccolo reatuccio che si chiama "omissione di atti d'ufficio", che per un pubblico ufficiale non è cosa da nulla. Se poi c'è sempre chi chiude un occhio, anzi tutti e due. beh allora la questione è più seria.

      Elimina
  10. Caro Argano spero non te ne dolga se ti paragono alla trasmissione RAI PORTA A PORTA, perché ormai sei diventato la seconda aula di democrazia della città. Anche con la stessa partecipazione di tanti anonimi, come quelli che siedono nella sala di Palazzo Volpini.
    Ciò detto penso che questo tuo ruolo nella vita pubblica della città dipenda in massima parte dalla concezione, più volte evidenziata e contestata, che chi comanda ha della democrazia e del rispetto per il ruolo delle forze di opposizione. Forze di opposizione che, da parte loro, scontano una obiettiva difficoltà ad esercitare una democratica opposizione a fronte di una arrogante ed omertosa gestione del potere che trova anche colpevole complicità nella partigiana diffusione di comunicati di parte.
    Non c’è riunione di Consiglio Comunale nella quale non si avvertita quel senso di sprezzante arroganza, da parte della maggioranza, propria di chi ritiene che la democrazia sia solo un concetto astratto e non invece una regola comportamentale del nostro convivere quotidiano. Una prova provata è data ogni volta quando, arrivati al secondo punto dell’odine del giorno, il sindaco annuncia che non vi sono comunicazioni da fare al Consiglio. Fossi un consigliere comunale proporrei di aggiungere un secondo bis che recita: COMUNICAZIONI DEI CONSIGLIERI AL SINDACO !
    Nel caso specifico ciò di cui si discute è la prova che non si può essere sempre e comunque critici perché alla fine alcune soluzioni tecniche sono trasversali a qualunque schieramento.
    Ciò che invece servirebbe è la consuetudine alla discussione ed al confronto. Maggioranza e minoranza sono entrambe, ognuna nei propri ruoli e responsabilità, al servizio della città. Arrogarsi il diritto ad essere i detentori della verità assoluta è una forma di infantilismo politico, da parte di chiunque lo proclami.
    Quindi lunga vita alla seconda aula anche se meglio sarebbe se la prima riuscisse a svolgere il suo ruolo istituzionale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo per problemi con il computer non sono riuscito a mettere la firma sotto questo post. Poichè non è mio costume non prendermi la responsabilità che dico o che scrivo lo faccio adesso. Gioacchino Di Mertino

      Elimina
    2. Il commento di cui sopra è di Gioacchino Di Martino. Che mi ha scritto una mail per specificarlo.

      Elimina
    3. E se le opposizioni (?) iniziassero a disertare in massa le riunioni di consiglio e di commissione? Dopo un po' vuoi che la cosa non provochi qualche intervento degli organi superiori? Pensaci... Gioacchino!

      Elimina